Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 64
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

laboratoriotvforddissechegiuliano2903QuartoProvvisoriomoon_Iorat6francotrottaCrossPurposesgionny601marabertowPetunia67ottavianocesare0surfinia60mfcatucci
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 17/11/2022

Furore (M5S): “Prolungare corridoio europeo Baltico-Adriatico. Il Foggiano entri in rete centrale a livello Ue”

Post n°30184 pubblicato il 17 Novembre 2022 da forddisseche

Furore (M5S): “Prolungare corridoio europeo Baltico-Adriatico. Il Foggiano entri in rete centrale a livello Ue”

Presentato al Parlamento europeo un emendamento per prolungare il corridoio. “Oggi si ferma a Bari e taglia una fetta significativa di territorio pugliese dagli investimenti europei”

“Il governo non dimentichi il Sud. Il confronto in corso fra la Commissione europea e il nuovo governo italiano sulle reti transeuropee (TENs) dei trasporti, energia e telecomunicazioni non può ignorare le richieste che arrivano dalle regioni meridionali. Abbiamo presentato al Parlamento europeo un emendamento per prolungare il corridoio europeo Baltico-Adriatico fino a Lecce. Oggi questo corridoio si ferma a Bari e taglia una fetta significativa di territorio pugliese dagli investimenti europei”. Lo ha detto all’Ansa Mario Furore, europarlamentare foggiano del M5S e membro della commissione trasporti.

“Ho inoltre chiesto che Foggia – ha aggiunto – diventi un nodo urbano e che il suo aeroporto, le sue infrastrutture stradali e ferroviarie e il porto di Manfredonia entrino nella rete centrale a livello Ue. Ci aspettiamo che il governo sostenga questa nostra proposta e non volti le spalle ai pugliesi. Con il prolungamento fino a Lecce – ha detto ancora l’europarlamentare – aumenteremmo gli scambi di trasporti, sia merci che passeggeri, con benefici a cascata per il turismo nel Salento, il porto e l’aeroporto di Brindisi, e tutti i cittadini che beneficeranno dell’altà velocità fino a Lecce. Difendiamo in Europa il Sud che rappresenta un volano di sviluppo per l’intera Italia”. (Ansa).

 
 
 

La Prefettura: “Foggia-Cerignola senza spettatori. Chi ha acquistato il biglietto sarà rimborsato”

Post n°30183 pubblicato il 17 Novembre 2022 da forddisseche

La Prefettura: “Foggia-Cerignola senza spettatori. Chi ha acquistato il biglietto sarà rimborsato”

Maurizio Valiante in una nota: “Elevati livelli di rischio e accesa rivalità tuttora sussistente tra le due tifoserie”

“In vista dell’incontro di calcio Foggia-Audace Cerignola, valevole per il campionato di calcio di Serie C, in programma domenica 20 novembre alle ore 14.30 presso lo stadio Zaccheria di Foggia, il prefetto Maurizio Valiante ha disposto, con provvedimento in data odierna, in esito agli approfondimenti svolti in sede di riunione tecnica di coordinamento delle Forze di Polizia, la disputa della gara sportiva in assenza di spettatori, con contestuale annullamento e rimborso dei titoli di ingresso eventualmente già venduti”. Lo riporta una nota stampa diramata dalla Prefettura di Foggia.

“Il provvedimento è stato emesso in conformità alle determinazioni rese dal Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni sportive che ha evidenziato gli elevati livelli di rischio correlati alla partita di calcio in ragione dei comportamenti violenti posti in essere dai tifosi del Foggia in occasione dell’incontro Foggia ed Avellino del 7 novembre scorso, con ripercussioni per l’ordine e la sicurezza pubblica, nonché per l’accesa rivalità tuttora sussistente tra le due tifoserie foggiana e cerignolana che si sono rese protagoniste di gravi episodi di intemperanza anche verso le forze di polizia impegnate nei servizi di ordine pubblico”.

 
 
 

VIESTE – “Mare Garganum”, il 24 novembre conferenza al polivalente “Fazzini-Giuliani Il Nov 17, 2022

Post n°30182 pubblicato il 17 Novembre 2022 da forddisseche

VIESTE – “Mare Garganum”, il 24 novembre conferenza al polivalente “Fazzini-Giuliani 

 
66
 

Nell’ambito delle attività del progetto pilota “MARE GARGANUM” elaborato dalle Associazioni Italia Nostra -Sezione di Vieste e Gev Capitanata OdV, patrocinato dal Comune di Vieste con la finalità di informazione, sensibilizzazione ed educazione ambientale sulla Gestione Sostenibile degli Arenili e dell’Ecosistema Marino e Costiero nell’ottica dell’ECONOMIA CIRCOLARE è stata presentata alle scuole del Gargano la richiesta di realizzazione di una CONFERENZA.
GLI II.CC: Fazzini–Giuliani e I.P.E.O.A di Vieste hanno accolto il progetto nella programmazione scolastica 2022 -2023.
Il Giorno 24 Novembre 2022 si terrà la prima conferenza presso l’Auditorium loc. Macchia di Mauro dell’ I.C.Fazzini-Giuliani dalle ore 10,15 con video e slide.
Nel mese di gennaio si terrà la conferenza presso l’ I.P.E.O.A di Vieste;
Argomenti trattati;
-la “SPIAGGIA ECOLOGICA” per una convivenza pacifica tra elementi naturali e quelli introdotti dall’uomo;
– il Modello di Gestione Sostenibile degli Arenili e dell’Ecosistema Marino e Costiero nell’ottica dell’ECONOMIA CIRCOLARE;
– l’Utilizzo prudente e sostenibile delle RISORSE NATURALI di contrasto ai CAMBIAMENTI CLIMATICI e ai loro effetti sulla costa e sulle aree urbane,
Relatori della Conferenza:
Rappresentanti di: Italia Nostra-Sezione di Vieste,-GEV Capitanata OdV, Comune di Vieste, Parco Nazionale del Gargano. Ufficio Circondariale Marittimo Vieste, Polizia Locale-Vieste, ASL FG Servizio Veterinario, Centro Recupero Tartarughe Legambiente- Manfredonia, Associazione.”La Rinascita dei Trabucchi Storici”,Vieste, Operatori della Pesca.
La collaborazione di tutti resta prioritaria per il raggiungimento della salvaguardia dell’Ambiente.
Italia Nostra –Sezione di Veste – GEV Capitanata OdV

 
 
 

Coppa Italia di C: il Foggia vola ai quarti. Battuto il Crotone di Mario Schena 17 Novembre 2022

Post n°30181 pubblicato il 17 Novembre 2022 da forddisseche

Coppa Italia di C: il Foggia vola ai quarti. Battuto il Crotone

Ottavi di Coppa Italia di serie C tra Foggia e Crotone. Le due squadre si ritrovano dopo un mese. Proprio con i rossoblù è iniziata la ripresa dei rossoneri che si imposero per uno a zero all’ottava giornata, mettendosi alle spalle il periodo nero e iniziando una splendida scalata alla classifica. Il Crotone arrivava da capolista insieme al Catanzaro e affrontava i rossoneri penultimi in classifica con un distacco tra le due compagini di ben quindici punti.

Ha passato il turno il Foggia che ha battuto i calabresi con un gol per tempo. Nel Foggia fuori Nobile, Malomo, Nicolao, Sciacca, Petermann, Di Noia e Vuthaj, dentro Schenetti alla ricerca di un posto da titolare.

Primo tempo gradevole con entrambe le squadre alla ricerca del gol. Cerca di pungere subito il Foggia. Branduani deve uscire fuori area per respingere di testa un lancio in profondità, sulla sfera arriva Frigerio che però non calcia al volo, divorandosi un’ottima occasione. Il Foggia è più propositivo e colleziona tiri dalla bandierina. Al minuto ventiquattro il Foggia trova il gol con un rasoterra di Schenetti che beffa Branduani che si tuffa sulla sfera con netto ritardo facendosi passare il pallone sotto il corpo. La reazione dei calabresi è piuttosto blanda, non punge e non crea occasioni pericolose. Il Foggia gioca ordinatamente e va al riposo in vantaggio meritatamente al termine di un piacevole primo tempo.

Ad inizio ripresa il Foggia preme alla ricerca del gol del raddoppio che non riesce a trovare, sempre spenta la manovra del Crotone che appare anche in debito di ossigeno. Di Pasquale va in gol, m l’azione è viziata da fuori gioco e un minuto dopo la galoppata di Costa termina sulla chiusura di un difensore rossoblù, bravo a evitare che il traversone arrivi ad Ogunseye solo davanti alla porta. Dalmasso fa scorrere un brivido sulla schiena a compagni e tifosi con un’uscita suicida fuori area e così si salva con un fallo che gli costa un cartellino giallo. Vuthaj cicca in ottima posizione il pallone del due a zero. Pressa il Foggia e Gallo cambia molti giocatori: escono Odjer, Schenetti e Ogunseye; entrano Di Noia, Petermann e Peschetola. Il Crotone non ci sta e cerca il gol del pareggio, ma non riesce a trovare il guizzo vincente sprecando spesso banalmente palloni importanti e con i propri attaccanti che quasi al termine si ostacolano su un pallone a due metri dalla linea di porta in fase conclusiva. Il Crotone offre il fianco al contropiede rossonero che a un minuto dal novantesimo non perdona con Garattoni che se ne va sulla destra e serve con un rasoterra Vuthaj che di tacco mette la sfera sui piedi dell’accorrente Peschetola che batte con un rasoterra angolato Branduani. Tre i minuti di recupero concessi, ma ovviamente il Crotone non ha la forza di reagire al raddoppio del Foggia che supera gli ottavi e vola ai quarti di Coppa Italia.