Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

Meteo Vieste

 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

laboratoriotvforddissecheLalla3672sanvassmassimo.sbandernogrinco1953HOT3NOT3liguoripasqualegloglogloriettatr20140demis888falegnameria.sidellasavoia54paolobernardini
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Messaggi del 10/09/2020

Regione/Sanità: approvato bando di concorso per l’ammissione di 100 medici al corso triennale di formazione specifica in medici

Post n°27029 pubblicato il 10 Settembre 2020 da forddisseche

Regione/Sanità: approvato bando di concorso per l’ammissione di 100 medici al corso triennale di formazione specifica in medicina generale. Approvato anche avviso pubblico per l’ammissione di 33 medici al corso triennale.  

  
 

La Giunta regionale ha approvato il bando di concorso pubblico per esami, per l’ammissione di 100 medici al Corso triennale di Formazione Specifica in Medicina Generale della Regione Puglia, 2020/2023.

 

La domanda di partecipazione al concorso, a pena di irricevibilità, dovrà essere compilata e inviata attraverso la piattaforma on line del Portale della Salute della Regione Puglia, collegandosi all’indirizzo http://www.sanita.puglia.it.

 

La domanda dovrà essere presentata entro 30 giorni, a decorrere dal giorno successivo alla data di pubblicazione del Bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 4a Serie speciale, “Concorsi”.

 

A decorrere dalle ore 10.00 del giorno successivo alla data di pubblicazione del bando e sino alle ore 12.00 dell’ultimo giorno utile, la piattaforma on-line consentirà l’accesso alla procedura di compilazione della domanda.

 

La Giunta ha anche approvato un avviso pubblico per l’ammissione, attraverso graduatoria riservata e senza borsa di studio, di 33 medici al Corso triennale di Formazione specifica in medicina generale.

 

L’avviso è rivolto ai medici abilitati che:

 
  • · siano “già risultati idonei al concorso per l'ammissione al corso triennale di formazione specifica in medicina generale;
  • · siano stati incaricati, nell'ambito delle funzioni convenzionali previste dall'accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale per almeno ventiquattro mesi, anche non continuativi, nei dieci anni antecedenti alla data di scadenza della presentazione della domanda di partecipazione al concorso per l'accesso al corso di formazione specifica in medicina generale”.
 

Le modalità di partecipazione all’avviso pubblico sono le stesse del Bando di concorso.

 
 
 

Provincia di Foggia/Settore Viabilità: In corrispondenza del sottovia autostradale istituito il transito veicolare con senso un

Post n°27028 pubblicato il 10 Settembre 2020 da forddisseche

Provincia di Foggia/Settore Viabilità: In corrispondenza del sottovia autostradale istituito il transito veicolare con senso unico alternato. L’Ordinanza.  

  
 

Si comunica che il Dirigente del Settore Viabilità della Provincia, dott. Giovanni d'Attoli, con Ordinanza n. 15/2020, dispone che sulla S.P. 24 (in corrispondenza del sottovia autostradale) sia istituito il transito veicolare con senso unico alternato regolato da movieri e riduzione della velocità a 30km/h,in entrambi i sensi di marcia, dal 14 Settembre 2020 al 30 Ottobre 2020.

 
 
 

BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO REGIONE PUGLIA 10 SETTEMBRE 2020. Con dichiarazioni dei DG delle Asl pugliesi

Post n°27027 pubblicato il 10 Settembre 2020 da forddisseche

BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO REGIONE PUGLIA 10 SETTEMBRE 2020. Con dichiarazioni dei DG delle Asl pugliesi  

  
 

Il presidente della Regione Puglia, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì 10 settembre 2020 in Puglia, sono stati registrati 3.916  test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 70 casi positivi: 32 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi; 5 nella provincia BAT, 13 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 17 in provincia di Taranto, 1 fuori regione.

 

Sono stati registrati 3 decessi: 2 in provincia di Bari, 1 in provincia di Taranto.

 

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 339.446 test.

 

4.169 sono i pazienti guariti.

 

1.470 sono i casi attualmente positivi.

 

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 6.209, così suddivisi:

 

2.305 nella Provincia di Bari;

 

503 nella Provincia di Bat;

 

727 nella Provincia di Brindisi;

 

1.476 nella Provincia di Foggia;

 

710 nella Provincia di Lecce;

 

435 nella Provincia di Taranto;

 

52 attribuiti a residenti fuori regione;

 

1 provincia di residenza non nota.

 

 I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

 

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 10.9.2020 è disponibile al link:

 

 

 

DICHIARAZIONI DEI DG DELLE ASL:

 

Dichiarazione Dg Asl Bari, Antonio Sanguedolce: “Nelle ultime 24 ore abbiamo registrato 32 nuovi positivi al Sars-Cov2. Le positività odierne riguardano in particolare 27 contatti stretti collegati a casi già isolati e sotto sorveglianza, 1 rientro dalla Sardegna e 4 casi in corso di accertamento”.

 

Dichiarazione del Dg Asl Brindisi Giuseppe Pasqualone: "L'unico positivo registrato oggi è stato individuato attraverso il contact tracing, poiché collegato a un caso precedente".

 

Dichiarazione del Dg Asl Bt, Alessandro Delle Donne: “5 casi registrati oggi nella provincia Bat: 2 sono ricoverati, 1 é un contatto stretto di persona positiva registrata nei giorni scorsi, 1 è tornato dalla Romania e su un ultimo caso sono ancora in corso le indagini epidemiologiche del Dipartimento di Prevenzione”.

 

Dichiarazione del Dg della Asl Foggia, Vito Piazzolla: “Nelle ultime 24 ore in provincia di Foggia sono stati registrati 13 nuovi casi di persone positive al COVID 19. Di questi: 5 sono contatti di casi già noti; 4 sono cittadini stranieri presenti sul territorio provinciale; 4 sono le persone sintomatiche individuate grazie alla segnalazione dei medici di medicina generale. È scattata immediatamente la sorveglianza attiva e la verifica dei contatti stretti da parte dei nostri servizi”.

 

Dichiarazione del Dg Asl Lecce, Rodolfo Rollo: “L’unico caso registrato oggi dal Dipartimento di prevenzione è un contatto stretto di caso già noto, residente in provincia di Lecce”.

 

Dichiarazione Dg Asl Taranto, Stefano Rossi: “Dei 17 casi di Covid attribuiti per residenza a Taranto, alcuni sono riconducibili al focolaio dell’azienda di Polignano a Mare; altri casi sono relativi al focolaio della RSA di Ginosa Marina; altri, infine, sono casi di contatti positivi riscontrati a seguito di indagine epidemiologica del Dipartimento di Prevenzione”

 
 
 

Tutto pronto per la PIZZOMUNNO CUP. Sabato 12 alle ore 9,300 si veleggia.

Post n°27026 pubblicato il 10 Settembre 2020 da forddisseche

Tutto pronto per la PIZZOMUNNO CUP. Sabato 12 alle ore 9,300 si veleggia.  

  
 

Quello di settembre con la Regata del Gargano – Pizzomunno Cup è senza dubbio l’appuntamento principale del calendario annuale della Lega Navale Sezione di Manfredonia. Ogni anno uno dei tratti più suggestivi della costa adriatica, tra insenature mozzafiato e spettacolari strapiombi. Una manifestazione velica di straordinaria bellezza che vede le imbarcazioni impegnate nelle tradizionali due tappe: da Manfredonia a Vieste e ritorno.

 

 

 Venerdì 11 Settembre 2020 

Ore 12:00 Warm up su boe nelle acque antistanti il Castello Svevo – Angioino di Manfredonia;
Ore 20:00 Briefing armatori o skipper (un componente per imbarcazione), presso la Sede Sportiva della Lega Navale di Manfredonia in Viale Miramare;

 Sabato 12 Settembre 2020 

Ore 09:30 Regata costiera Manfredonia – Vieste, valida quale 1^ prova per l’assegnazione del “Trofeo PIZZOMUNNO CUP & Trofeo A. Frattarolo”, con partenza dalle acque antistanti il Castello Svevo – Angioino di Manfredonia;

 Domenica 13 Settembre 2020 

Ore 09:30 Regata costiera Vieste – Manfredonia, valida quale 2^ prova per l’assegnazione del “Trofeo PIZZOMUNNO CUP & Trofeo A. Frattarolo”, con partenza dalle acque antistanti l’Hotel “I Melograni” di Vieste;

 
 
 

I giganti del mare: Trabucchi e Trabuccolanti del Gargano protagonisti documentario e progetto di valorizzazione che unisce Pug

Post n°27025 pubblicato il 10 Settembre 2020 da forddisseche

I giganti del mare: Trabucchi e Trabuccolanti del Gargano protagonisti documentario e progetto di valorizzazione che unisce Puglia, Molise e Abruzzo  

  
 

Al via reportage in barca a vela di Studio Kairos alla scoperta delle favolose macchine da pesca lungo la costa adriatica. Tappa a Vieste e Peschici dal 18 al 24 settembre, per raccontare magia, storia e segreti dei trabucchi Monte Pucci, Furcichella, della Molinella e dei loro custodi

 

Il cinema è anche la capacità di inquadrare la realtà da un punto di vista diverso e insolito. Quello di una barca a vela, ad esempio, che avvista a riva un trabucco, aggrappato agli scogli e proteso verso il mare con le sue lunghe antenne, come una creatura mitologica.

 

E saranno anche i trabucchi del Gargano, e i trabuccolanti loro custodi, i protagonisti del documentario “I Giganti del Mare”, a firma di Studio Kairos di Parma,  nato da un’idea del regista abruzzese Daniele di Domenico e del direttore della fotografia Fabio Abatantuono, originario di Vieste. In stretta sinergia con l’associazione Rinascita dei Trabucchi Storici di Vieste, e con il  suo presidente Matteo Silvestri.

 

I Giganti del Mare si fregia del patrocinio del Parco Nazionale del Gargano, del Comune di Peschici e del Comune di Vieste, del sostegno della Camera di  Commercio di Chieti e Pescara, del Comune di Vasto e del GAL Costa dei trabocchi, e vuole essere oltre  che un documentario pensato per il mercato televisivo italiano e internazionale, l’avvio di un progetto di valorizzazione e promozione turistica che scavalca gli astratti confini geografici, visto che ad essere raccontato sarà un intero tratto della costa adriatica, abruzzese molisana e pugliese, accomunati dalla presenza di queste straordinarie macchine da pesca che rappresentano un unicum nel mondo.

 

Prime tappe di un viaggio in barca a vela lungo 130 miglia nautiche,  dal 13 al 17 settembre, la costa dei trabocchi abruzzese amata e descritta da Gabriele D’Annunzio, da Ortona a Vasto.

 

A seguire la troupe veleggerà in direzione Puglia, con arrivo a Vieste il 18 settembre, scelta come base fino al 24 settembre per escursioni via mare e via terra nelle varie location di ripresa, in particolare i trabucchi  Monte Pucci e Furcichella, Punta Usmai e Calalunga a Peschici,  e nella stessa Vieste, il trabucco della Molinella. Il viaggio si concluderà il 26 settembre a Termoli in Molise.

 

“Raccoglieremo le testimonianze di storici e studiosi incontrati lungo il percorso – spiega Di Domenico -, ma soprattutto quelle dei traboccanti, o trabucchisti o ancora i trabuccolanti, come a seconda delle località vengono chiamati coloro che ancora oggi sono in grado di costruire e di utilizzare queste macchine da pesca, le cui origini sono avvolte nel mistero e nell’incertezza. Come Natale Masella di Vieste, che nonostante i 73 anni è ancora agile come un funambolo del circo, quando si muove sulla lunga antenna per avvistare i pesci ed è in cerca di chi raccolga il suo testimone. Per non parlare spostandoci a Peschici del famoso trabuccolante Giuseppe Marino, memoria storica di un’arte secolare, la famiglia Fasanella, trabucchisti da sei generazione. Racconteremo poi la preziosa attività dell’associazione Rinascita del Trabucco storico, che ci ha aiutato a pianificare e organizzare il viaggio, e che da anni è impegnata nel ripristino di tutti i trabucchi ancora esistenti nel Gargano e alla ricostruzione di quelli ormai scomparsi da tempo, oltre che nella loro valorizzazione e promozione”.

 

“In Abruzzo – anticipa ancora il regista - incontreremo durante il viaggio Mario, il più giovane traboccante di San Vito Chietino, che sta cercando di apprendere dal suo padrino, Franco Cicchetti, l'arte di costruirli. Ed anche i discendenti della leggendaria famiglia di ebrei Verì, che sono naufragati nel ‘600 sulle coste chietine, e da abili pontieri, iniziarono a procacciarsi il cibo costruendo prototipi di trabocco sospesi sul mare, per pescare con la fiocina”

 

Il progetto ha ricevuto il sostegno degli sponsor Astra srl e Cantina Colle Moro, ha come partner tecnici Legambiente Abruzzo, Taumat, Nissan e Marketing Digital Mind.

 

Le riprese e la post-produzione saranno completate in autunno, con lancio del film documentario previsto tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021.

 

A bordo, a comporre l’equipaggio, oltre a Di Domenico, regista che vanta collaborazioni con le trasmissioni Rai Geo&Geo e SuperQuark, e diverse produzioni realizzate alle Isole Svalbard, arcipelago a pochi chilometri dal Polo Nord, ed Abatantuono, collaboratore dal 2005 di Mediaset, ci sono l’operatore di macchina Eric Tornaghi, che ha lavorato per trasmissioni televisive come Geo&Geo, Atlantide, Impero, Un Mondo a Colori e Missione Natura, l’assistente di scena Daniele Sicuro, originario di Vieste anche lui, e la social media manager Chiara Cervigni. Al timone il comandante Ivo Olivieri.

 
 
 

Coldiretti Puglia/ “51 milioni di litri di olio invenduto”

Post n°27024 pubblicato il 10 Settembre 2020 da forddisseche

Coldiretti Puglia/ “51 milioni di litri di olio invenduto”  

  
 

L’agricoltura pugliese ha bisogno di una robusta iniezione di liquidità perché l’emergenza Covid-19, che pure sta confermando il valore strategico del settore agroalimentare, ne sta però mettendo a nudo tutte le fragilità Con un Piano Marshal da attuare attivando subito la Misura 21 del PSR Puglia.

 

E’ quanto chiede Coldiretti Puglia, denunciando che In periodo di emergenza Covid 19 si sono fermati gli ordini di olio extravergine dai canali Ho.Re.Ca. e si sono rarefatti gli ordini dal mercato estero per i problemi della logistica e delle barriere, i magazzini di stoccaggio in Puglia risultano pieni al 31 agosto 2020 di 51 milioni di litri d’olio extravergine, il 149% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, sulla base dei dati di ‘Frantoio Italia’ dell’Ispettorato Centrale Repressioni Frodi (ICQRF) del Ministero delle Politiche Agricole.

 

“Serve una stretta per attivare il piano straordinario per l’emergenza Covid nelle campagne in Puglia con un contributo forfettario fino a 7mila euro per agricoltore e 50.000 per le piccole medie imprese agroalimentari”, ribadisce il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.

 

Per tutelare l’immenso della filiera olivicola pugliese che vale 600 milioni di euro si propone l’attivazione della Misura 21 perché il settore ha registrato una perdita di fatturato tangibile soprattutto nel mese di aprile.

 

“In Puglia la Misura 21 vale 32 milioni di euro, pari al 2% dell’intero ammontare del PSR Puglia 2014-2020, di risorse non ancora impegnate – incalza il presidente Muraglia – da destinare ai settori che maggiormente hanno risentito della crisi, dall’agriturismo, al vitivinicolo, dal florovivaismo al lattiero-caseario all’olio”.

 

Il settore florovivaistico ha perso durante il lungo lockdown milioni di euro di fiori andati al macero e piante rimaste invendute – aggiunge Coldiretti Puglia – quello agrituristico è stato bloccato per la chiusura delle strutture ricettive e l’incoming, mentre si sono registrate punte fino al 90% di mancate vendite di vino per la chiusura di ristoranti e bar, con un rinvio del 30% degli ordini dall’estero.

 

“Se è vero che agricoltura, industria di trasformazione e distribuzione hanno tenuto duro – dice ancora il presidente Muraglia – non si può negare che molte filiere siano in profonda crisi. Come Coldiretti abbiamo lanciato l’allarme sui rischi che si corrono dal settore vitivinicolo al florovivaismo, dal lattiero – caseario all’olivicoltura fino alla pesca.

 

Sono migliaia le attività e quei servizi forniti al settore dell’Horeca che hanno bisogno vitale di interventi concreti. Ma è Sos anche per molte attività che rientrano tra quelle che integrano la produzione, meglio note come “attività connesse”. L’agriturismo in primis, ma non solo, ci sono anche le masserie didattiche. Le nostre imprese non possono essere lasciate sole, devono essere sostenute. Sono fondamentali sul piano economico e sociale”, insiste il presidente Muraglia.

 

Coldiretti Puglia sin da subito ha attivato il tavolo di crisi, dove è emerso uno scenario di fortissima criticità che va affrontato con tutti gli strumenti e tutte le risorse a disposizione facendo convergere interventi tempestivi di livello regionale, nazionale e comunitario per dare sostegno ad ogni segmento dell’attività produttiva agricola e agroalimentare.

 

In gioco c’è un sistema assicurato in Puglia grazie al lavoro di oltre 100mila aziende agricole e stalle, più di 5mila imprese di lavorazione alimentare – aggiunge Coldiretti Puglia – una capillare rete di distribuzione tra negozi, supermercati, discount e mercati contadini di Campagna Amica. Se è vero che l’agricoltura sta tenendo duro di fronte alla crisi generale, non si può negare che molte filiere siano in profonda difficoltà – conclude Coldiretti Puglia – dalla quale occorre uscire con una robusta iniezione di liquidità ma anche realizzando rapporti di filiera virtuosi con accordi che valorizzino i primati del Made in Italy e garantiscano la sostenibilità della produzione in Puglia con impegni pluriennali.

 
 
 

Indetti bandi di concorso pubblico nel Comune di San Giovanni Rotondo

Post n°27023 pubblicato il 10 Settembre 2020 da forddisseche

Indetti bandi di concorso pubblico nel Comune di San Giovanni Rotondo  

  
 

L’amministrazione comunale ha indetto ibandi di concorso pubblico per la copertura di:

 
  • 2 posti di assistente sociale a tempo pieno e indeterminato (CAT. D1)
  • 3 posti di istruttore contabile a tempo pieno e indeterminato (CAT. C1)
  • 4 posti di istruttore direttivo contabile economico finanziario a tempo pieno e indeterminato (CAT. D1)
  • 4 posti di istruttore tecnico - geometra a tempo pieno e indeterminato (CAT. C1)
  • 6 posti di istruttore amministrativo a tempo pieno e indeterminato (CAT C1)
  • 1 posto di istruttore direttivo turistico a tempo pieno e indeterminato (CAT. D1)
  • 1 posto di operaio specializzato con profilo professionale di necroforo a tempo pieno e indeterminato (CAT B3)
  • 1 posto di operaio specializzato con profilo professionale di custode del cimitero a tempo pieno e indeterminato (CAT B3)
  • 2 posti di specialista di vigilanza a tempo pieno e indeterminato (CAT. D1)
 

I modelli di domanda saranno pubblicati sul sito del Comune a far data da lunedì 14 settembre 2020.

 

Le domande di ammissione al concorso, redatte in carta semplice utilizzando il modulo allegato ad ogni bando, dovranno pervenire al comune di San Giovanni Rotondo nel termine perentorio di 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’estratto di ciascun bando sulla Gazzetta Ufficiale, IV Serie Speciale – Concorsi. La data sarà comunicata alla cittadinanza attraverso il sito del comune di San Giovanni Rotondo e la pagina Facebook dell’Ente.

 

LE DOMANDE PRESENTATE PRIMA DELLA DATA DI PUBBLICAZIONE DELL’ESTRATTO SULLA GAZZETTA UFFICIALE NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE.

 

 

 

Bandi:https://www.comune.sangiovannirotondo.fg.it/sgrotondo/po/mostra_news.php?id=80&area=H

 
 
 

Viabilità/ Attenzione sulla Macchia – Monte Sant’Angelo

Post n°27022 pubblicato il 10 Settembre 2020 da forddisseche

Viabilità/ Attenzione sulla Macchia – Monte Sant’Angelo  

  
 

Si comunica che il Dirigente del Settore Viabilità della Provincia, dott. Giovanni d'Attoli, con Ordinanza n. 14/2020, dispone la regolamentazione a senso unico alternato per il traffico veicolare della S.P. 55 (Macchia – Monte Sant’Angelo) intero tratto.

 
 
 

Manfredonia, Emiliano: "Energas è storia chiusa. Non si fa"

Post n°27021 pubblicato il 10 Settembre 2020 da forddisseche

Manfredonia, Emiliano: "Energas è storia chiusa. Non si fa"  

  
 

Intervenendo ad un incontro politico sul Gargano, il presidente della Puglia, Michele Emiliano, ha definitivamente bollato la pratica Energas, l'impianto di gpl che doveva essere installato nei pressi di Manfredonia. "Energas non si fa. Punto. Chi lo sostiene dice fesserie. Per la Regione Puglia la vicenda è chiusa. Le nostre priorità sono il turismo, l'agricoltura, l'innovazione e la difesa dell'ambiente. Manfredonia ha già subito troppo, ora basta".