Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

Meteo Vieste

 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvLalla3672sanvassmassimo.sbandernogrinco1953HOT3NOT3liguoripasqualegloglogloriettatr20140demis888falegnameria.sidellasavoia54paolobernardini
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Messaggi di Settembre 2020

Nasce il Fondo Nazionale per il Turismo: cos’è e a cosa serve, Ideato per sostenere le aziende ricettive in difficoltà

Post n°27116 pubblicato il 27 Settembre 2020 da forddisseche

Nasce il Fondo Nazionale per il Turismo: cos’è e a cosa serve, Ideato per sostenere le aziende ricettive in difficoltà, conta una dotazione economica di 2 miliardi di euro  

  
 

Il bonus vacanze, ancora oggi disponibile, non ha assolutamente sortito gli effetti sperati: gran parte della dotazione economica prevista dal Governo è rimasta inutilizzata. Così, l’Esecutivo si vede nuovamente costretto a intervenire per dare una mano al boccheggiante settore turistico del nostro Paese. Il salvagente, in questo caso, viene chiamato “Fondo Nazionale per il Turismo“, recentemente lanciato da Cassa Depositi e Prestiti e presentato dal ministro per il Turismo Dario Franceschini.

 

Cos’è il “Fondo Nazionale per il Turismo” e a cosa serve

 

Forte di una dotazione economica di 2 miliardi di euro (Cassa Depositi e Prestiti partecipa con una quota di 750 milioni, il MIBACT è pronto a investire fino a 150 milioni di euro), il “Fondo Nazionale per il Turismo” è stato studiato e istituito per valorizzare gli asset immobiliari più importanti, “con particolare riferimento agli alberghi storici e iconici su tutto il territorio nazionale”.

 

Di fatto, si tratta di un vero e proprio paracadute per le catene e le attività ricettive in difficoltà a causa del nuovo Coronavirus. Grazie al fondo, Cdp e il ministero per il Turismo potranno intervenire prontamente, rilevando la proprietà degli immobili ricettivi di maggior pregio e fornendo così liquidità alle attività imprenditoriali a rischio chiusura. “Ove possibile – si legge nel comunicato di Cassa Depositi e Prestiti – si promuoverà il reinvestimento dei proventi della vendita nell’attivita’ di gestione, sostenendo l’occupazione e il miglioramento degli standard qualitativi delle catene alberghiere del Paese”.

 

Diritto di riacquisto per i proprietari

 

Cassa Depositi e Prestiti, comunque, ci tiene a far sapere che il “passaggio di proprietà” non sarà definitivo. Anzi: ai vecchi proprietari viene infatti garantito il diritto di riacquisto del bene con tempi congrui alle prospettiva di ripresa del mercato turistico internazionale.

 

Ciò vuol dire che Cassa Depositi e Prestiti, tramite il Fondo per il Turismo, può intervenire a sostegno delle imprese ricettive in un qualunque momento. Queste ultime, poi, avranno a disposizione alcuni anni di tempo per riequilibrare la loro situazione economico-finanziaria e valutare così come e quando rientrare in possesso dell’immobile.

 

Recovery Fund per rilanciare le strutture

 

Il fondo istituito da Cassa Depositi e Prestiti, però, non sarà l’unica leva per sostenere la ripresa del settore turistico nel nostro Paese. Come sottolineato dal ministro Franceschini, infatti, una fetta consistente del Recovery Fund sarà destinata a interventi di riqualificazione del patrimonio immobiliare ricettivo, specialmente nel Mezzogiorno.

 
 
 

Olio d'oliva/ Positivo lo sblocco degli 8 milioni per i frantoi e le cooperative pugliesi

Post n°27115 pubblicato il 27 Settembre 2020 da forddisseche

Olio d'oliva/ Positivo lo sblocco degli 8 milioni per i frantoi e le cooperative pugliesi  

  
 

“Una bella notizia per i frantoiani alla vigilia di una campagna che si preannuncia difficile" - sottolinea Elia Pellegrino, vicepresidente di Aifo..

 

Un intervento atteso che finalmente serve a dare ossigeno ai frantoi e alle cooperative di trasformazione della Puglia che nel 2018 videro, a causa della gelata, il totale azzeramento della produzione e, di conseguenza, dei propri fatturati.

 

Così i responsabili della Filiera Olivicola Olearia Italiana (FOOI) salutano l'annuncio della Ministra Bellanova dello sblocco del decreto attuativo che destina 8 milioni di euro a frantoi e cooperative pugliesi messi in ginocchio nel 2018 da una eccezionale gelata.

 

"Si tratta di un intervento fondamentale che restituisce serenità e dignità al settore della trasformazione troppo spesso dimenticato - spiega Paolo Mariani, presidente Fooi e rappresentante di Assofrantoi -. Molto spesso la burocrazia, più delle calamità naturali, affossa le imprese, quindi speriamo che l'iter si concluda nel più breve tempo possibile".

 

"Finalmente una bella notizia per i frantoiani alla vigilia di un'altra campagna che si preannuncia difficile - sottolinea Elia Pellegrino, vicepresidente di Aifo -. Abbiamo lottato l'anno scorso, attraverso la straordinaria mobilitazione di popolo dei gilet arancioni dell'agricoltura, per ottenere il giusto riconoscimento a favore di aziende che hanno visto un anno di sacrifici andare in frantumi, a causa di questa calamità atmosferica".

 

"Ringraziamo il Governo, la Ministra Bellanova e il sottosegretario L'Abbate per aver accelerato l'iter burocratico, l'augurio è che queste risorse arrivino nel più breve tempo possibile alle aziende", concludono.

 
 
 

Lesina/ Contagi stop, il paese è di nuovo «covid free»

Post n°27114 pubblicato il 27 Settembre 2020 da forddisseche

Lesina/ Contagi stop, il paese è di nuovo «covid free»  

  
 

Zero casi di contagi da coronavirus a Lesina. Fermo restando che l’emergenza epide­miologica su base regionale sta facendo registra­re ima ripresa sia pure contenuta dei contagi va segnalato che dal 25 settembre scorso il Comune di Lesina è tornato “Covid free”.

 

Il bollettino epidemiologico emesso ogni giorno dalla Regione Puglia sull’andamento del contagio sul territorio pugliese, infatti aveva segnalato sino al 24 set­tembre l’entrata del Comune di Lesina nella pri­ma fascia di contagi da 1 a 5.

 

Successivamente, non sono stati registrati altri casi, mentre nel bollettino epidemiologico del 25 settembre il ter­ritorio comunale di Lesina è rientrato nella fascia di zero casi positivi Dunque, le persone con­tagiate sono guarite e non essendo stati registrati nuovi casi da quel giorno Lesina è ufficialmente “Covid free”, ovvero senza più casi.

 

M.T.

 
 
 

Turismo/ La Puglia riparte. Al via la campagna d’autunno. Attese oltre duemila domande per i nuovi incentivi.

Post n°27113 pubblicato il 27 Settembre 2020 da forddisseche

Turismo/ La Puglia riparte. Al via la campagna d’autunno. Attese oltre duemila domande per i nuovi incentivi. E sul bonus nozze chieste altre risorse alla Regione.  

  
 

Chiusa la parentesi estiva per il turismo pugliese si apre la fase invernale fatta di «contenimento» con suppor­to alle imprese, tramite fi­nanziamenti a fondo perdu­to, e attività di comunicazio­ne finalizzata al mercato do­mestico.

 

L’internazionale, infatti, è ostaggio del Covid- 19 e nei prossimi mesi non produrrà grandi numeri. «L’estate - afferma Luca Scandale, direttore strategico di Pugliapromozione - è andata come poteva andare: ad ago­sto abbiamo registrato una crescita dei turisti italiani del 4-5%, ovviamente bilanciata al ribasso dalla mancanza dei flussi stranieri. Per questo dobbiamo ricalibrare la stra­tegia di comunicazione su quello che chiede il merca­to».

 

Secondo una rilevazione Swg il 42% degli italiani è di­sposto a fare le vacanze in au­tunno, ma con un budget ri­dotto. «Ci coordineremo - prosegue Scandale - con Pier­luigi Lopalco (neo assessore alla Sanità, ndr) e il settore comunicazione istituzionale.

 

L’idea è di lanciare un’altra campagna di comunicazione che possa incentivare il setto­re, magari con una clientela nazionale o di prossimità. Ve­dremo come evolverà la si­tuazione. Ricordo che nei mesi da marzo a maggio scor­si Pugliapromozione ha lavo­rato solamente con campa­gne social. C’era il lockdown ed era impensabile fare al­tro».

 

Per il periodo invernale si pensa a un altro spot promo­zionale di Alessandro Piva (dopo quello registrato per l’estate). In verità il materiale è già stato registrato, ma va verificato il contenuto del messaggio visto che le imma­gini derivano da ambienta­zioni di periodo pre Covid.

 

La Puglia dell’internazio­nalizzazione, negli ultimi an­ni, ha mosso passi importan­ti. Sul fronte dei collegamenti aerei ha trovato una porta per aggredire meglio il mercato russo con due compagnie che effettuavano collegamen­ti di linea. Stesso discorso per il resto dell’Europa: dalla Francia alla Germania, dalla Spagna all’Olanda.

 

I dati del 2019 indicano una crescita complessiva del 9,8% (8,2 mi­lioni tra arrivi e partenze) con 3,2 milioni di passeggeri in­ternazionali (più 18% rispetto al 2018). In atto c’erano con­tatti per lanciare un volo in­tercontinentale. Anzi due: uno per gli Stati Uniti e l’altro per Cina. Ma con J’esplosione della pandemia tutto è finito nel «congelatore». Ora resta da capire quando si potrà tor­nare alla normalità.

 

«Le pre­visioni dell’organizzazione mondiale sul turismo - chia­risce Scandale - prevede di ri­costituire la situazione pre Covid entro il 2022. Nel frattempo occorre mettere in si­curezza il sistema. Come ha detto il presidente Michele Emiliano Pugliapromozione si sta trasformando in agen­zia di sviluppo che fa anche aiuto alle imprese».

 

A tal fine una prima tran­che di finanziamenti a fondo perduto è legata al mondo del turismo (40 milioni) e della cultura (10 milioni). Dal 5 ot­tobre le aziende potranno ri­spondere alla call presentan­do le richieste. Pugliapromo­zione prevede di ricevere fino a duemila domande per contributi che vanno fino a 800 mila euro.

 

Sullo steso fronte si muove il bando, sempre gestito dall’agenzia della Re­gione, rivolto a chi vuole cele­brare ricevimenti nozze. Allo stato attuale sono giunte 600 richieste (la scadenza è a di­cembre prossimo).

 

Una pri­ma dotazione di contributo diretto alle sale ricevimento è di 30 mila euro per 20 matri­moni da celebrare. «Abbia­mo chiesto alla Regione - conclude Scandale - risorse aggiuntive per soddisfare tut­te le richieste. Questo è un segnale concreto per sostenere il comparto».

 

Vito Fatiguso

 

corrieremezzogiorno

 
 
 

Anche quest’anno la Targa di Capitanata fa tappa a Vieste

Post n°27112 pubblicato il 27 Settembre 2020 da forddisseche

Anche quest’anno la Targa di Capitanata fa tappa a Vieste  

  
 

L’appuntamento è per questo pomeriggio con le auto storiche che partecipano alla manifestazione “Sulle strade della Targa di Capitanata”, evento motoristico organizzato dal Club Dauno di Foggia. La tradizionale Targa di Capitanata di regolarità si sarebbe dovuta svolgere a fine maggio ma a seguito della pandemia legata al covid19, gli organizzatori sono stati costretti ad annullarla.

 

Per mantenere vivo l’interesse verso la prestigiosa manifestazione e anche a seguito delle numerose richieste pervenute da parte di appassionati di altre regioni, il presidente del club Dauno, Pietro Piacquadio ha deciso insieme al Consiglio e al suo staff di dare vita a questa manifestazione che comunque vuole essere messaggera di una proposta turistica culturale legata alla Capitanata attraverso la passione per le auto storiche.

 

A valorizzare il territorio sarà anche un concorso fotografico al quale dovranno partecipare tutti gli equipaggi iscritti alla manifestazione. Piloti e navigatori tra una sosta e l’altra dovranno immortalare uno scorcio della terra ospitante legandola al mondo dei motori. La manifestazione alla quale sono attese oltre 50 auto storiche, alcune provenienti anche dalle regioni limitrofe, ha visto la partenza da Piazza Puglia a Foggia alle ore 9.

 

La carovana storica, nel pieno rispetto delle normative in tema di prevenzione covid19, si dirigerà a San Giovanni Rotondo. Dopo una breve sosta, riaccesi i motori, le oldcars punteranno verso la Foresta Umbra per poi concludere la prima frazione in località Segheria Mandrione presso l’Agriturismo Fara del Falco. Nel pomeriggio percorrendo la strada costiera giungeranno a Vieste dove sosterranno alla Marina Piccola. A seguire premiazione e l’arrivederci all’edizione 2021della Targa di Capitanata.

 

Info: 0881 773438, 337 837810.

 
 
 

Gargano, allerta meteo arancione: attenzione ai forti temporali e al mare in tempesta

Post n°27111 pubblicato il 26 Settembre 2020 da forddisseche

Gargano, allerta meteo arancione: attenzione ai forti temporali e al mare in tempesta  

  
 

Dalle 8 di domenica 27 settembre e per le successive 10 ore il Gargano nella morsa del maltempo con forti temporali, raffiche di vento da libeccio e mare in tempesta. La Protezione civile della Puglia ha emesso il bollettino di allerta meteo arancione e invita tutti a fare molta attenzione soprattutto lungo le località costiere. Pescatori e diportisti stanno rinforzando gli ormeggi.

 
 
 

Confagricoltura/ “Agriturismi e borghi hanno salvato il turismo”

Post n°27110 pubblicato il 26 Settembre 2020 da forddisseche

Confagricoltura/ “Agriturismi e borghi hanno salvato il turismo”  

  
 

«Il cambio di abitudini e di offerta del settore, ancor prima dell’epidemia, ha messo al primo posto, anche nel settore viaggi, lo sviluppo so­stenibile economico, ambientale e sociale dei ter­ritori. Gli agricoltori sono da sempre custodi della tradizione e della cultura delle campagne».

 

Lo ha messo in evidenza Augusto Congionti, presidente di Agriturist (Confagricoltura) in occasione della giornata mondiale del turismo che si celebra do­mani, dedicata quest’anno a quello rurale.

 

«La ricerca di spazi aperti ben si sposa con questa evoluzione, in qualche modo accelerata dalla pan­demia. L’offerta unica delle 24.000 imprese agri­turistiche italiane - ha continuato Congionti - consente di riscoprire le campagne, i paesini, i borghi e i percorsi meno conosciuti; un vero pa­trimonio che può costituire la leva per la ripartenza dell’intero settore turistico».

 

Il bilancio dell’estate, dopo i mesi di fermo e nonostante la forte riduzione di matrimoni ed eventi, è stato in molti casi su­periore alle aspettative. «La richiesta di distan­ziamento - ha rimarcato il presidente di Agriturist - ci ha spinto ad incrementare le nostre attività all’esterno.

 

Punteremo sempre di più sulle ciclovie, sulle ippovie, sui cammini religiosi, sui sentieri naturalistici e sulle fattorie didattiche. Offriamo luoghi incontaminati, attività in campagna ac­compagnate da cibo e vino ottimi. Questa carat­teristica ha consentito alle nostre imprese di di­ventare un segmento importante dell’offerta tu­ristica italiana».

 
 
 

Assemblea Regionale Associazione Arma Aeronautica Puglia e Basilicata

Post n°27109 pubblicato il 26 Settembre 2020 da forddisseche

Assemblea Regionale Associazione Arma Aeronautica Puglia e Basilicata  

  

Convocata dal Presidente Regionale, Col. Michele Bettuelli, i presidenti delle Sezioni di Puglia e Basilicata, si sono dati appuntamento, nei giorni 24 e 25 settembre, presso il Distaccamento Aeronautico Jacotenente in Foresta Umbra, per i lavori dell’annuale Assemblea Regionale dell’A.A.A. in rappresentanza degli oltre 5000 soci di Puglia e Basilicata, iscritti nelle 42 Sezioni.

 

I lavori dell’Assemblea sono stati caratterizzati da una forte partecipazione che ha coinvolto quasi l’unanimità dei presenti. La relazione del Presidente Bettuelli ha toccato i temi della coesione e partecipazione attiva alla vita del grande sodalizio Aeronautico.

 

“Lo stop imposto dalla pandemia da Covid se da un lato ha messo in quarantena l’intero programma dell’Anno sociale 2020, non ha toccato lo spirito di comunione delle sezioni di Puglia e Basilicata che si preparano a celebrare il nuovo calendario degli eventi proposti e programmati per l’Anno sociale 2021”.

 

L’importanza dell’Assemblea è stata certificata dalla prestigiosa presenza degli ospiti: il Comandante Generale della Prima Regione Aerea e Comandante delle Forze Aeree da combattimento Francesco Vestito.che ha sottolineato l’alta preparazione dei piloti e del personale, la dotazione di sofisticati e innovativi mezzi per la sicurezza dei cieli e il mantenimento di pace in vari teatri del mondo.

 

Il Comandante della base aerea di Amendola, Col. Pilota Stefano Castenuovo, che ha tracciato un quadro operativo e strategico dell’Aeroporto alle porte di Manfredonia, una base aerea fra le più avanzate al mondo, sede operativa degli F35 e Predator. La visita alla zona operativa di Jacotenente è stata caratterizzata da un breve briefing del Comandante la 131° Squadriglia Radar, Capitano Elia Paniccia, all’ ultima generazione di Radartredimensionale e, per i nostalgici, una passeggiata melanconica negli stretti corridoi del vecchio bunker.

 

La prima giornata si è conclusa con una elegante cena sociale presso il rinnovato Rifugio Elda Hotel con la partecipazione del Vice-sindaco di Vico del Gargano, l’Assessore Tiziana Casavecchia, il Sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti, il Vice-sindaco e Assessore Rossella Falcone. La deposizione di una corona al monumento dei Caduti presso il Distaccamento da parte del Presidente Regionale Col.Bettuelli e del Comandante di Jacotenente, Ten.Col.Antonio Di Paola, il dibattito sulla relazione dell’Assemblea ha concluso i lavori con l’arrivederci al prossimo anno sociale 2021.

 

Foresta Umbra-Distaccamento Aeronautico Jacotenente

Michele Angelicchio        

 
 
 

Eccellenza Coppa Italia/ Domani Atletico Vieste-Manfredonia ore 15,30 a porte chiuse

Post n°27108 pubblicato il 26 Settembre 2020 da forddisseche

Eccellenza Coppa Italia/ Domani Atletico Vieste-Manfredonia ore 15,30 a porte chiuse  

  
 

Il recupero della gara tra Atletico Vieste e Manfredonia Calcio 1932, in programma per l'andata della prima fase eliminatoria della Coppa Italia di Eccellenza pugliese, si disputerà domani, domenica 27 settembre alle ore 15.30, a porte chiuse.

 
 
 

Puglia Regionali/ Si va verso il riconteggio. E Italia in Comune recupera voti

Post n°27107 pubblicato il 26 Settembre 2020 da forddisseche

Puglia Regionali/ Si va verso il riconteggio. E Italia in Comune recupera voti  

  
 

Italia in Comune chiede il riconteg­gio. Il dopo elezioni regionali si con­ferma più complicato del previsto. Al punto tale che al momento è im­possibile stabilire quali sono effettivamente tutti i 50 nuovi consiglieri regionali eletti. Il motivo è semplice: alle prime due incognite relative al­la mancata assegnazione del pre­mio di maggioranza al centrosini­stra che si ritrova con 27 consiglieri, quando invece se ne aspettava 29, e al caso della lista Senso Civico che nonostante abbia superato la soglia di sbarramento del quattro per cen­to si sia ritrovata priva di seggi e dun­que sostanzialmente fuori dall’aula consiliare, ora se ne aggiunge un al­tro. Si tratta del caso del riconteggio dei voti chiesto da Italia in Comune.

 

La lista messa su dal partito dei sindaci - come si fa chiamare la formazione politica fondata dal sindaco di Parma, l’ex 5 Stelle Federico Pizza­rotti - ha infatti raccolto alle urne poco meno di 65 mila voti, pari al 3,87 per cento delle preferenze. In pratica sarebbero bastati circa tre­mila voti in più per superare la fatidica soglia di sbarramento che avreb­be consentito a Italia in Comune di ottenere tre seggi, eleggendo come consiglieri l’ex sindaco di Capurso Francesco Crudele a Bari, Piero Bitetti nella lista di Taranto e il segreta­rio regionale del partito Rosario Cusmai a Foggia.

 

Una beffa che a più di un dirigen­te di partito non è andata giù, non a caso c’è chi si è messo a ricontare i voti. È quello che è successo per esempio a Foggia dove con un ricon­teggio sono spuntate fuori 142 prefe­renze in più in favore di Italia in Co­mune.

 

Da qui la decisione di fare controlli sulle circoscrizioni di Ta­ranto, Bitonto, Capurso, Casamassi­ma, Putignano e Lecce, vale a dire quelle in cui il partito ha ottenuto al­cune fra le migliori prestazioni. “Sia­mo fiduciosi che dal calcolo dell’at­tribuzione dei voti al presidente che abbiamo richiesto possa risultare su­perata la fatidica soglia del quattro per cento” scrive in una nota il vice coordinatore nazionale del partito e sindaco di Bitonto Michele Abbatic­chio che attribuisce alla sostituzio­ne dell’ultima ora di presidenti di seggio esperti con altri preparati gli errori di calcolo verificatisi su Fog­gia.

 

Al netto di questa partita, Italia in Comune si aspetta di ottenere un riconoscimento dal governatore Mi­chele Emiliano, non fosse altro per­ché con i 27 mila voti portati nella circoscrizione di Bari ha contribuito a aumentare il divario (oltre 100 mi­la voti) fra la coalizione di centrosini­stra e quella di centrodestra nella Città metropolitana.

 

“Ora aspettia­mo di essere convocati dal presiden­te Emiliano per programmare i pas­si successivi — sottolinea Abbatic­chio - felici di essere stati determi­nanti ai fini della vittoria finale”. In pratica Italia in Comune si aspetta almeno un posto in giunta, così co­me se lo aspetta Puglia Solidale e Verde, l’altra lista che non ha supe­rato la soglia di sbarramento per poche migliaia di voti.

 

Emiliano dovrà far quadrare i conti, distribuendo assessorati fra Pd, Con e Popolari (le tre liste che hanno espresso consi­glieri eletti) e cercando di non scon­tentare chi è rimasto fuori. È il caso anche di Senso Civico che attende un responso della Corte d’Appello. Qualora riuscisse a vedersi ricono­sciuta l’assegnazione di seggi, po­trebbe puntare su due posti in mag­gioranza: uno per Alfonso Pisicchio candidato a Bari e un altro fra Erne­sto Abaterusso e' Cosimo Borraccino.

 

Antonello Cassano

 

repubblicabari

 
 
 

UIL/ Camera Sindacale Vieste: aumento PENSIONI DI INVALIDITÀ la domanda entro il 9 ottobre

Post n°27106 pubblicato il 26 Settembre 2020 da forddisseche

UIL/ Camera Sindacale Vieste: aumento PENSIONI DI INVALIDITÀ la domanda entro il 9 ottobre  

  
 

La Corte Costituzionale con sentenza n. 152 del 23 giugno 2020 ha esteso i benefici della legge 48/2001 (Maggiorazione al milione) a tutti i titolari di pensione di Invalidità Civile (100%). Con D.I. 104 del 14/08/2020, art. 15, il Governo ha recepito la sentenza e stabilito la decorrenza economica al 1/08/2020.

 

L’Inps con circolare n. 107 del 23/09/2020, ha fornito le indicazioni e le modalità di richiesta.

 

Sono interessati a questo aumento che porta l’importo della pensione fino a 651euro, tutti i titolari di pensione di Invalidità Civile con il riconoscimento del 100% che abbiano un reddito personale inferiore ad E. 8,469, 63 o familiare inferiore a 14,447, 42.

 

L’aumento deve essere richiesto con domanda di ricostruzione reddituale della pensione, se si vuole beneficiare degli arretrati del 1 agosto la domanda va fatta entro il 9 ottobre altrimenti la decorrenza sarà il mese successivo a quella della richiesta.

 

TUTTI I PENSIONATI INTERESSATI SONO PREGATI DI RECARSI PRESSO LA NOSTRA SEDE IN VIA BARI,14 CHE E’ ACCESSIBILE NEL RISPETTO DELLE NORME COVID O CONTATTARCI VIA MAIL O TELEFONO.

 

I RIFERIMENTI PER TALI SERVIZI SONO I SEGUENTI:

 

E-MAIL: uilvieste@gmail.com

 

I RECAPITI TELEFONICI SONO:

 

345/ 3358860

 

345/3532087

 

345/3485986

 

PER GLI ASSISTITI DI PESCHICI I RIFERIMENTI SONO I SEGUENTI:

 

E-MAIL: uilpeschici@gmail.com

 

I RECAPITI TELEFONICI SONO:

 

0884/962050

 

347/4702526

 

 

 

Il responsabile della Camera Sindacale

 

Antonio Guerra

 
 
 

A Vieste il G20s. Obiettivo: l'attribuzione dello status di "Città balneare". Il programma.

Post n°27105 pubblicato il 25 Settembre 2020 da forddisseche

A Vieste il G20s. Obiettivo: l'attribuzione dello status di "Città balneare". Il programma.  

  

Amministratori pubblici ed esperti si confronteranno sulle iniziative da adottare e sulle possibili soluzioni. La rete nazionale è composta da venti spiagge.

 

Si apriranno mercoledì 30 settembre a Vieste, in provincia di Foggia, i lavori della terza edizione del G20s, il summit delle località balneari italiane con maggior afflusso turistico in collaborazione con Enit Agenzia nazionale per il Turismo.

 

Un’eccellenza del nostro turismo che ha appena archiviato una delle stagioni più difficili degli ultimi anni e che si prepara già a programmare l’estate 20201. Anche quest’anno Enit parteciperà attivamente ai tavoli di lavoro del G20s, dando seguito dunque al protocollo d’intesa tra G20s e l’Allenzia firmato l’anno scorso a Castiglione della Pescaia.

 

L’edizione 2020 del G20s si svolgerà in presenza, fattore su cui hanno insistito i sindaci del G20 per dare un segnale forte a tutto il comparto. Naturalmente ci sarà anche la possibilità di assistere alle dirette streaming sui canali social del G20s.

 

Fondamentale l’apporto di Enit, partner indispensabile per progettare il turismo del futuro: "La domanda turistica in Italia nel 2019 aveva segnato un numero di notti complessive trascorse nelle strutture ricettive pari a un picco di quasi 437 milioni (+1,8%), e circa il 30% di queste notti sono rilevate negli esercizi ricettivi costieri.

 

Per un comparto così determinante è strategico un tavolo di coordinamento quanto mai sostanziale ora per scuotere il mercato e coordinare attività sistemiche per tutto il settore", dichiarano congiuntamente il presidente Giorgio Palmucci e il direttore, Giovanni Bastianelli.

 

Obiettivo fondamentale lo Status di Città balneare

 

“Alla fine, nonostante il Covid, siamo riusciti a organizzare il G20s in presenza”, afferma Giuseppe Nobiletti, sindaco di Vieste. “Una sfida vinta dopo una stagione estiva molto positiva per noi, soprattutto ad agosto e settembre, nonostante le tante preoccupazioni della vigilia.

 

Ora è il momento di pianificare il futuro con il G20s, un summit che sarà incentrato sul riconoscimento dello status giuridico di Città Balneare per le nostre realtà. Le nostre sono cittadine di qualche decina di migliaia di abitanti che, d’estate, accolgono milioni di persone. Noi sindaci non abbiamo gli strumenti per affrontare queste dinamiche, per questo lavoreremo per elaborare un documento condiviso da presentare al Governo per il riconoscimento di questo status”.

 

“Un comune balneare di 10 o 20mila abitanti d’estate deve fare i salti mortali per garantire servizi, sicurezza, gestione dei rifiuti, traffico”, commenta Pasqualino Codognotto sindaco di San Michele al Tagliamento-Bibione. “Ogni estate noi amministratori locali dobbiamo scendere in trincea e inventarci soluzioni creative per risolvere problemi che sono molto concreti.

 

 Per questo lo status di Città Balneare è un aspetto chiave, tanto quanto le problematiche legate all’erosione costiera e alla promozione di gruppo del turismo balneare. Un altro punto fondamentale inoltre sarà l’utilizzo del recovery found per contrastare i cambiamenti climatici, un aspetto essenziale per il mondo balneare e per tutto il Paese”.

 

“La crisi ha reso ancora più evidente la necessità e l’urgenza di rafforzare l’identità complessiva delle località più attrattive del turismo balneare italiano”, conclude il docente universitario Bruno Barel. “La specificità dei loro problemi richiede anche una valutazione e una regolamentazione differenziata e appropriata, per questo è fondamentale ottenere lo status di Città Balneari”.

 

Il programma del summit 

 

“Saranno tre giorni dedicati anche alla scoperta e alla conoscenza del nostro territorio”, racconta Rossella Falcone, assessore al Turismo e Vice Sindaco di Vieste. “Accoglieremo le delegazioni delle altre città del G20s già il 29 pomeriggio, con una cena itinerante nel centro di Vieste.

 

Il mattino del 30 settembre inizieranno i tavoli tecnici e tematici, mentre al pomeriggio ci sarà un’escursione lungo la nostra costa che terminerà con una cena di gala. Appuntamento conclusivo il 1° ottobre con la presentazione di risultati elaborati durante i tavoli tematici”.

 

Tante dunque le proposte e le sfide che verranno analizzate nella due giorni di Vieste che vedrà coinvolti amministratori ed esperti in un confronto serrato per elaborare soluzioni e proposte da condividere con il mondo delle associazioni e dell’imprenditoria.

 

Le spiagge del G20s

 

La rete è nata nel 2018 grazie a un’idea del Comune di San Michele al Tagliamento-Bibione (Veneto), il quale ha invitato le 20 principali destinazioni balneari al fine di porre le basi per una cooperazione utile ad identificare i problemi comuni. I venti comuni più visitati riescono ad attrarre più di 62 milioni di turisti, considerando le ulteriori 6 spiagge si arriva a quasi 70 milioni: un impatto enorme sul turismo nazionale, da Nord a Sud.

 

Ecco le spiagge che fanno parte del G20s: Rimini, Cavallino Treporti, San Michele al Tagliamento - Bibione, Jesolo, Caorle, Lignano Sabbiadoro, Riccione, Cervia, Cesenatico, Sorrento, Comacchio, Bellaria - Igea Marina, Vieste, Cattolica, Chioggia, Castiglione della Pescaia, Grado, Forio, San Vincenzo, Ischia, Arzachena, Orbetello, Rosolina, Grosseto, Viareggio, Taormina.

 

 

 

Info e contatti G20s 2020:

 

 Fondazione Comunica: 049.774724 -

 

fondazione@fondazionecomunica.org

 

Giacomo Brunoro: 3921267822

press.g20s@gmail.com

 
 
 

Zootecnia al collasso sul Gargano e Cia agricoltori italiani della Capitanata ne chiede lo stato di calamità.

Post n°27104 pubblicato il 25 Settembre 2020 da forddisseche

Zootecnia al collasso sul Gargano e Cia agricoltori italiani della Capitanata ne chiede lo stato di calamità.  

  
 

La prolungata siccità ha già causato la perdita di interi raccolti, ma soprattutto sta colpendo duramente gli allevamenti di bestiame.

 

L’andamento climatico di quest’estate, così anomalo, tanto da classificarsi tra i più caldi di sempre, interessa aree sempre più estese e la maggiore intensità di calore sta creando grossissime difficoltà agli allevatori di bestiame.

 

«È necessario intervenire quanto prima perché le siccità prolungate, a causa dei cambiamenti climatici, hanno messo in ginocchio l’intero comparto della zootecnia», fa notare Leonardo Santucci, componente della giunta provinciale Cia Capitanata e responsabile del Gie (Gruppo di Interesse Economico) Zootecnia.

 

«I prati sono privi di vegetazione e il bestiame sta consumando una grande quantità di foraggio che doveva, invece, essere messo da parte per essere consumato durante il periodo invernale».

 

La stagione estiva si è conclusa con gli invasi praticamente vuoti: iniziata con una grave carenza idrica che ha conseguentemente comportato una riduzione sia del calendario irriguo sia della dotazione unitaria per ettaro, si è chiusa nel peggiore dei modi.

 

Giova ricordare che agli inizi di marzo, la diga di Occhito conteneva appena 108 milioni di metri cubi rispetto ai 205 dell’anno precedente e quella diga di Capaccio 3,6 milioni rispetto ai 13,5 dell’anno precedente. Dimezzato anche l’invaso di Marana Capacciotti e quello dell’Osento.

 
 
 

GAL/ Oltre al nuovo avviso pubblico int. 3.3 "Sostegno alla commercializzazione", sono stati riaperti

Post n°27103 pubblicato il 25 Settembre 2020 da forddisseche

GAL/ Oltre al nuovo avviso pubblico int. 3.3 "Sostegno alla commercializzazione", sono stati riaperti i termini per il rilascio delle Domande di Sostegno relative all’intervento 1.3

  
 

“L’anello mancante un piano di azione garganico per l’economia circolare”

Sono ritenute ammissibili le seguenti tipologie di investimenti:

•    Avviamento di imprese extra-agricole che utilizzano sottoprodotti di produzione o materiale riciclabile in una o più fasi di produzione;
•    Introduzione di azioni volte al miglioramento dell’efficienza energetica da parte delle imprese;
•    Realizzazione di piani aziendali volti a ridurre il 30% degli scarti aziendali;
•    investimenti per l’attivazione, da parte delle imprese, di sistemi di controllo per il monitoraggio dell’impatto ambientale attraverso il Life Cycle Assessment (LCA) e Carbon Footprint, impegnandosi a ridurre l’impatto della propria attività del 20% in cinque anni;
•    Utilizzo da parte delle imprese che operano nell'ambito dell’agro-artigianato dei sottoprodotti dell’agricoltura per produrre beni e servizi diversi da quelli agricoli.

L'investimento massimo ammissibile è di euro 70.000, con contributo a fondo perduto del 50%.
Il termine per il rilascio delle DDS sul portale SIAN è fissato al 30 ottobre 2020 (ore 23:59).
La documentazione cartacea dovrà essere presentata presso gli Uffici del GAL Gargano entro e non oltre la data del giorno 06 novembre 2020.

Per ulteriori informazioni e dettagli potete consultare il nostro sito internet www.galgargano.com, oppure visitare i nostri profili social su Facebook, Twitter e Instagram, oppure iscrivervi al nostro canale Telegram o Whatsapp.

 
 
 

Riuniti di Foggia/ Nuovo Centro integrato per la cura delle patologie urogenitali

Post n°27102 pubblicato il 25 Settembre 2020 da forddisseche

Riuniti di Foggia/ Nuovo Centro integrato per la cura delle patologie urogenitali  

  
 

Sarà operativo dal 1 ° ottobre presso il Policlinico Riuniti di Foggia il Centro Cure della In­continenza Urinaria e del Prolasso Urogenitale.

 

Il Centro è una struttura specialistica di riferimento, in grado di offrire una gestione specializzata dei problemi legati all’in­continenza urinaria nella donna e nell’uomo, al prolasso genitale femminile, alla ritenzione urinaria e alle disfunzioni pelviche con una diagnostica avanzata e terapie chirurgiche di alto livello, particolarmente nei casi più complessi.

 

Il Centro si propone di seguire i pazienti in tut­to il loro percorso, dalla diagnosi fino al trattamento.

 
 
 

Allerta meteo 'arancione' in provincia di Foggia dalle 14 di oggi e per le successive 24-30 ore

Post n°27101 pubblicato il 25 Settembre 2020 da forddisseche

Allerta meteo 'arancione' in provincia di Foggia dalle 14 di oggi e per le successive 24-30 ore  

  
 

Maltempo in arrivo, raffiche di vento sulla Capitanata. Sono state emanate due allerte meteo per la Puglia per la giornata di oggi, venerdì 25 settembre.

 

La protezione civile ha emanato l’allerta gialla per rischio idrogeologico e temporali, allerta arancione invece per il vento che soffierà forte, da Libeccio, fino a 50 km/h.

 

Sono previste precipitazioni da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati deboli fino a puntualmente moderati sulla Puglia occidentale e forti venti di burrasca, con raffiche di burrasca forte, in prevalenza dai quadranti occidentali, in estensione sulla Puglia.

 

Si raccomanda la massima attenzione.

 
 
 

La Cruna del Lago di Lesina tra le Pizzerie Eccellenti di 50 Top Pizza. Il 'regno' di Vincenzo D'Apote inserito nella Guida...

Post n°27100 pubblicato il 24 Settembre 2020 da forddisseche

La Cruna del Lago di Lesina tra le Pizzerie Eccellenti di 50 Top Pizza. Il 'regno' di Vincenzo D'Apote inserito nella Guida alle migliori pizzerie del mondo  

  
 

La Cruna del Lago di Lesina è segnalata tra le Pizzerie Eccellenti di 50 Top Pizza, la Guida alle migliori pizzerie nel mondo. "È il regno di Vincenzo D’Apote, innovativo pizzaiolo 2.0, di quelli a cui basta poco per creare veri capolavori", si legge nella recensione, che descrive minuziosamente le pizze "altamente digeribili" che "esprimono bellezza estetica, armonia di sapori, comunicano una storia".

 

Si parla anche delle materie prime "accuratamente scelte e di qualità, vanno dalla Salicornia, il primo a usarla, alla stracciatella del Fortore, dall’anguilla, un must di Lesina, al granchio blu del lago". Nella scheda, le carte dei vini e delle birre sono definite di pregio.

 

Sono 19 le pugliesi nell'ambita classifica che è anche un censimento delle Pizzerie Eccellenti. La Cruna del Lago è l'unica del Gargano. Tutte classificate, pari merito, alla 101esima posizione. Gli ispettori di 50 Top Pizza visitano in anonimato e pagando il conto le attività. La Cruna è stata inserita per la prima volta nella classifica generale della guida ai pizzaioli di qualità, curata da Barbara Guerra, Albert Sapere e Luciano Pignataro.

 

Solo ad agosto la pizzeria di Vincenzo D'Apote era stata inserita in un itinerario del mensile di gastronomia La Cucina Italiana.

 

"Gli ispettori hanno colto i nostri aspetti identitari, l'essenza della nostra missione - afferma D'Apote - I nostri prodotti, le preparazioni e i dettagli parlano per noi e raccontano il nostro territorio. Non ci siamo persi d'animo, neanche in un momento come questo, contraddistinto dall'incertezza. Il nostro ringraziamento va a chi, apprezzando il nostro lavoro, ogni giorno parla di noi consigliando di venirci a visitare. Senza questo apporto non avremmo né lo stesso stimolo né gli stessi risultati". 

 
 
 

Rarissime cicogne nere uccise da cacciatori nel parco naturale regionale del Bosco dell'Incoronata. Allarme lanciato da CSN Onl

Post n°27099 pubblicato il 24 Settembre 2020 da forddisseche

Rarissime cicogne nere uccise da cacciatori nel parco naturale regionale del Bosco dell'Incoronata. Allarme lanciato da CSN Onlus di Foggia  

  
 

Due rarissime cicogne nere, forse l'unica coppia che nidifica in Capitanata, sono state uccise in un giorno di pre-apertura della caccia in prossimità del parco naturale regionale del Bosco dell'Incoronata, nel Foggiano.

 

È quanto comunica il Centro Studi Naturalistici Onlus - Federazione Pro Natura - che riporta il referto emesso dall'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata che parla di: "presenza di corpi metallici riferibili a pallini da caccia".

 

Secondo il centro studi naturalistici Onlus le cicogne sono state abbattute da cacciatori: "che il 6 settembre 2020 si sono trasformati in efferati bracconieri". Il centro studi chiede sia agli amministratori che alla classe politica di potenziare la vigilanza venatoria e di dare un forte segnale di impegno a tutela della biodiversità.

 
 
 

Vieste – RIPARTE LA SCUOLA, IL MESSAGGIO DI AUGURIO DELL’ASSESSORE ALL’ISTRUZIONE GRAZIAMARIA STARACE

Post n°27098 pubblicato il 24 Settembre 2020 da forddisseche

Vieste – RIPARTE LA SCUOLA, IL MESSAGGIO DI AUGURIO DELL’ASSESSORE ALL’ISTRUZIONE GRAZIAMARIA STARACE  

  
 

In occasione dell’avvio dell’anno scolastico l’assessore comunale all’Istruzione ha diffuso questo messaggio di augurio. “Auguri a tutti per un anno scolastico proficuo e luminoso, con l’auspicio che, nel rispetto delle regole, riusciamo, tutti insieme, scuola, famiglia e società civile, a condurre i nostri studenti al traguardo desiderato. Auguri ai dirigenti scolastici, ai docenti e al personale ATA, in questo anno particolarmente duro e pieno di incognite: sono sicura che riuscirete egregiamente ad affrontare la tempesta che ci ha colti così di sorpresa. Ma soprattutto auguri a voi studenti: questa è una delle prove che la vita ci pone dinanzi. Sarà un anno particolare, ma tornerà il sereno. Forza, coraggio, rispetto delle regole e determinazione siano per tutti gli strumenti per superare gli ostacoli della vita e per diventare cittadini responsabili. Buon anno scolastico”

 
 
 

Dal 26 al 30 settembre è Festa Patronale a Monte Sant’Angelo, il 29 Santa Messa in piazza

Post n°27097 pubblicato il 24 Settembre 2020 da forddisseche

Dal 26 al 30 settembre è Festa Patronale a Monte Sant’Angelo, il 29 Santa Messa in piazza  

  
 

Non ci saranno né la Processione né gli ambulanti per le vie del corso. Si alle luminarie e al concerto della Banda. Lunedì 28 tradizionale offerta della Cera alla Basilica da parte dell’Amministrazione (ma senza corteo). E martedì 29, giorno delle celebrazioni in onore di San Michele Arcangelo, Santa Messa celebrata dall’Arcivescovo Moscone in Piazza Giovanni Paolo II e in diretta streaming su Padre Pio TV. Piemontese (Comitato Festa): “Edizione sobria”. Sindaco d’Arienzo: “Festa diversa e inconsueta ma con luminarie e Banda come simbolo”.

 

“Avevamo promesso una festa patronale sobria, nel più rigido rispetto delle normative regionali e comunali atte a prevenire la diffusione del coronavirus e crediamo di aver mantenuto fermo il nostro impegno senza mettere a rischio la salute dei cittadini e dei turisti che ogni anno, in questi giorni, fanno visita alla Celeste Basilica”. È quanto dichiara Felice Piemontese, presidente del Comitato Festa Patronale di Monte Sant’Angelo nel rendere noto il programma dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono, San Michele Arcangelo.

 

Si tratta, fanno sapere dal Comitato, di un programma che salvaguarda le tradizioni delle feste patronali e della città garganica attraverso la presenza di luminarie, lo sparo di mortaretti ed un concerto bandistico. Non potendosi svolgere processioni si svolgerà invece, il giorno 29 settembre, una Celebrazione Eucaristica in Piazza Papa Giovanni Paolo II, in diretta su Padre Pio TV, con la partecipazione di S.E. Mons. Franco Moscone, Arcivescovo della Diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo e con la presenza della Sacra Spada.

 

“La Festa Patronale 2020 ha subito un naturale ridimensionamento per l’emergenza ancora in atto. Sarà una festa diversa e inconsueta. Abbiamo comunque voluto qualche luminaria per la città e il tradizionale appuntamento con la Banda musicale della città come simboli affinchè anche quest’anno almeno si potesse respirare un po’ di aria di festa. Grazie all’impegno del Comitato e ai Padri Micheliti per il loro prezioso lavoro” – ha dichiarato il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo.

 

Tutti gli eventi in programma si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative sanitarie e di safety e sicurezza e saranno trasmessi anche in diretta sui canali social del Comune, del Comitato e del Santuario.

 

Per la Santa Messa in piazza saranno previste limitazioni e l’accesso all’area sarà reso possibile dalle ore 15.30 e fino ad esaurimento dei posti a sedere.

 

Per assistere al concerto bandistico sarà necessario prenotarsi presso la sede del Comitato (in Corso Vittorio Emanuele, dalle ore 18 alle ore 21, entro il 26 settembre).

 

Il programma dei festeggiamenti è stato reso possibile grazie – “all’Amministrazione Comunale della Città di Monte Sant’Angelo, ai Padri Micheliti ed alla redazione di Padre Pio TV e soprattutto attraverso il contributo di cittadini, piccole e medie imprese che anche quest’anno non hanno fatto mancare la loro attiva partecipazione” - a sostegno delle attività del Comitato.