Creato da allofme00 il 10/03/2010

Oggi mi piace...

ciò che oggi mi ha lasciato qualcosa...

 

 

« TURBE SESSUALI DELLA DONNAENDOMETRITE »

INFIAMMAZIONE DELLA VULVA

Post n°179 pubblicato il 14 Dicembre 2015 da allofme00

Gi agenti causali che sviluppano una vulvite sono per lo più rappresnetate dallo streptococco, da Stafilococco ecc. nonchè, da Trichomonas e da miceti. La forma più semplice di Vulvite è la Vulvite Eritematosa, nella quale si ha arrossamento e gonfiore dei tessuti che causano bruciore e prurito. Talvolta può verificarsi l'insorgenza di secrezione  sieromucosa che non si rivela essere una caratteristica obbligatoria.

La Vulvite Eritematosa può essere determinata da una  reaione leucoxantorrea; Ovvero quando la secrezione assume un colore giallastro in quanto v'è presenza di Linfociti; oppure la Vulvite può essere causata  da una reazione allergica per indumenti intimi in fibra sintetica,  per residui di detersivi utilizzati per il bucato, oppure, ancora, per prodotti cosmetici e deodoranti. Non viene esclusa la causa per traumi da pantaloni stretti ecc.

La terapia consiste nell'eliminazione della causa principle, sia essa dovuta ad una infiammazione o a malattie generali o a fattori locali irritativi. Oltre a ciò, è naturalmente necessario instaurare un'accurata pulizia della parte ed applicare localmente  polveri o pomate a base di cortisone o sostanze antibatteriche prive di azione allergizzante. La vulvite riconosce diverse forme, una delle quali la Vulvite follicolare che è caratterizzata dalla presenza di papule di piccolo diametro che non di rado vanno in suppurazione. In questo caso si ha la formazione di potule. Questa forma di Vulvite si localizza alle zone ricoperte di peli, coè alle grandi labbra ed è più rara della Vulvite eritematosa. La terapia si avvale di appliczioni locali di soluzioni disinfettanti ma non irritanti; ad esempio con acido borico, acido lattico, e complessi di polivinilpirrolidone e Iodio.

Altra forma di Vulvite è quella diabetica frequente nei pazienti che soffrono di questa malattia che viene caratterizzata da un arrossamento delle grandi  e piccole labbra con  tumefazione ed edema dei tessuti. La terapia è la stessa cura antidiabetica e nel trattamento locale con soluzioni disinfettanti del tipo impiegato per quella follicolare e polveri antibatteriche. In questo tipo di Vulvite non  è rara la sovrapposizione di infezioni da funghi particolarmente ribelli.

Altro tipo di Vulvite è quella causata da Trchomonas e micotica. L'infiammazione in questa caso, si associa all'infiammazione dell'uretra, come, viceversa, alcune volte la Vulvite è causata da un'uretrite. Infatti, l'uretra della donna, per via della sua brevità in lunghezza è facilmente attaccata dal Trichomonas e di altri agenti patogeni, quali lo Streptococco, lo Stafilococco,  gonococco, e il bacterium coli.

Siamo quindi di fronte, a infezione dell'uretra: Uretrite acuta la cui prognosi è molto favorevole se paragonata a quella  dell'uomo. I sintomi sono rappresntati da dolore più o meno contenuto, minzione urente e talora prurito. Spesso si ha anche interessamento dei dotti delle ghiandole parauretrali di Skene, i cui sbocchi  appaiono circondati da un alone arrossato. Questo segno era una volta considerato quasi patognomotico di una blenorragia, ma in realtà può essere anche in altre forme di infezione. IL trattaemnto deve essere generale e locale. I migliori risultati si ottengono col trattamento generale : somministrazione di antibiotici, sulfamidici o di sostanze disinfettanti che vengono eliminate soprattutto attraverso le vie urinarie ( acido Nalidixico ).

Molti germi sono però insensibili a vari antibiotici e pertanto è regola isolare in coltura il germe, individurlo e quindi iniziare un trattamento in base ai dati dell' antibiogramma.

 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/forsesiforseno/trackback.php?msg=13326115

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
g1b9
g1b9 il 14/12/15 alle 21:49 via WEB
Ricordo che avevo un ginecologo, tempo fa, che prescriveva sempre un farmaco per via sistemica ed un tampone.Eppure risolveva sempre ed anche velocemente. Poi scoprii che erano fenomeni allergici e per fortuna fin la storia. Sono stata fortunata oppure l'et mi ha aiutata? Grazie, Peppe, buona serata!
 
 
allofme00
allofme00 il 14/12/15 alle 21:58 via WEB
Non sono rari i casi che vulviti possono essere psicotrope; ovvero a non carattere infettivo, oppure di natura allergica. Cos come forme di neurodermite causate da stress. T'abbraccio cara Giovanna !
 
luce78_2
luce78_2 il 15/12/15 alle 05:01 via WEB
Caro Peppe,anch'io,come Giovanna,anni addietro mi sono allarmata.Ho fatto cure palliative infine ho da sola capito che ero allergica agli assorbenti salva-slip...ora uso, al bisogno,garze di puro cotone e detergenti specifici anallergici e il fastidio si risolto.
Ti abbraccio augurandoti una serena giornata
 
 
allofme00
allofme00 il 15/12/15 alle 14:26 via WEB
Quella che tu citi una delle cause generali definita come diatesi allergica. C' una forma piuttosto rara, che la craurosi vulvare. Questa vulvite vede in vulva una forma di distrofia atrofosfosclerotica sulla mucosa della vulva, e in generale interessa la donna in climaterio verosimilmente provocata da squilibri ormononalie e ipovitaminosi da vitamina A e vitamina D, nonch da squilibri metabolici e di ricambio di zuccheri. In questi casi non sono rari il formarsi di restringimenti(stenosi) del canale vaginale, e intenso prurito e possibili formazioni pre-neoplastiche. Un caro abbraccio a te Lidia!
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 15/12/15 alle 11:30 via WEB
Buongiorno Dott...Porteremo maggiore attenzione negli acquisti.Ti auguro una buona giornata!Patty
 
 
allofme00
allofme00 il 15/12/15 alle 14:28 via WEB
Non capisco di che acquisti parli. Scusami, ma sei un po' troppo telegrafica Buon pomeriggio Patty!
 
   
gabbiano642014
gabbiano642014 il 16/12/15 alle 10:23 via WEB
Hai scritto nel post...che pu anche essere causato da indumenti sintetici.
 
monellaccio19
monellaccio19 il 15/12/15 alle 11:44 via WEB
...e dove la trovo per vedere se infiammata???? Buon giorno Doc.
 
 
allofme00
allofme00 il 15/12/15 alle 14:29 via WEB
Non saprei, vedi un po' tu ! Lieto pomeriggio carissimo!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

TAG

 

FACEBOOK

 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

marcoantoniofox.mvluigip.1980sempliceaurorag1b9bruma1959alessandrofiorenzanociripiri69Steu.Arditijacopo04m0albertanimichelegraceursinosudcalceun_uomonormale0stefypietro_1974GianLuca_Saccani
 

CHI PU SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

LINK PREFERITI