Blog
Un blog creato da Kaos_101 il 23/10/2006

PENITENTIAGITE...

...cronache del nuovo millennio

 
 

SONDAGGIO

PARTECIPA
ALL'ULTIMO
SONDAGGIO
PROPOSTO


CLICCA QUI



 

ULTIME VISITE AL BLOG

howardlovecraftrafbotK_12_rsbaraghilionardodavinci68TheNightManagerKaos_101Patsydg1kosmopolites_eimimarina.ippolitimario2013aSilk.ChainsMilena_pslvfrankmccourt
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2007 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 41
 
Adams
immagine
immagine
immagine
Berengo-Gardin
immagine
immagine
Cartier-Bresson
immagine
immagine
Doisneau
immagine



 

Messaggi del 16/01/2007

Delucidazione

Post n°26 pubblicato il 16 Gennaio 2007 da Kaos_101

...da Wikipedia:

Il termine BDSM è un acronimo:

    * Bondage (B),
    * Bondage & Disciplina (B&D),
    * Dominazione e Sottomissione (D&S o DS)
    * Sadismo & Masochismo (S&M o SM).

che indicano un complesso di pratiche relazionali e/o erotiche e/o preferenze sessuali. Queste stesse pratiche, che considerate al di fuori di un contesto consensuale sono generalmente considerate spiacevoli e indesiderabili , divengono qui fonte di soddisfazione reciproca, e strumento di costruzione di un rapporto interpersonale.

Generalità

Il BDSM si distingue nettamente dal sadomasochismo inteso in senso clinico per diverse ragioni:

    * La flessibilità nei ruoli : nel BDSM ognuno è libero di scegliersi il ruolo che
       trova più congeniale e anche cambiare questo nel corso del tempo o a
       seconda del partner, se lo sente necessario.
    * La soddisfazione reciproca: lo scopo è un'interazione bidirezionale 
       positiva per entrambi.
    * La consensualità: qui la "vittima" "acconsente" di essere tale.
    * L'uso della "safe word" (o "parola di sicurezza") che dà la possibilità al
       partner passivo di interrompere il gioco in qualsiasi momento.

Le tre regole fondamentali e necessarie del BDSM e i principi fondamentali per la sicurezza delle sue pratiche possono essere riassunti con un la formula inglese Safe, Sane, Consensual (SSC) che può essere tradotta in italiano con Sicuro - Sano - Consensuale. La creazione di questa formula è attribuita all'attivista omosessuale David Stein che nel 1984 la usò per la prima volta in questa forma [1] lavorando per il GMSMA (Gay Male S/M Activists) con lo scopo:
Collabora a Wikiquote  
«di distinguere il tipo di S/M consensuale a cui ero interessato da quello abusivo, criminale, neurotico e autodistruttivo generalmente associato con il termine sadomasochismo»
 
Simboli del BDSM

Esistono diversi simboli convenzionali utilizzati dalla comunità BDSM per riconoscere i propri membri o per chiarire immediatamante il ruolo interpretato .

I più comuni sono:

    * Il collare per il "bottom"
    * Il trischele del BDSM. Ideato nel 1994 da un americano nel tentativo di
       d
are a tutta la comunità un simbolo univoco (e non legato ad un
       particolare gruppo all'interno della comuintà BDSM) sotto cui
       riconoscersi. Questo trischelion prende ispiarazione da alcuni simboli
       celtici e dalla descrizione che viene fatta nel romanzo Histoire d'O
       dell'anello dato alla protagonista come simbolo della sua servitude.
       Dato che l'unica forma libera di questo trischelion è quella digitale, ha una
       certa diffusione internazionale all'interno delle comunità virtuali e come
       decorazione su anelli e simboli .
    * L'anello d'O (con le due versioni, una tratta dalla descrizione sommaria
       presente nel romanzo Histoire d'O e l'altra, probabilemte più comune,
       tratta dalla versione cinematografica)
    * La bandiera dei "Leather Pride"

 
 
 

Maieutica

Post n°25 pubblicato il 16 Gennaio 2007 da Kaos_101
 
Tag: BDSM

TEMA:
Ma un Master deve essere più Socrate o più Virgilio ?
Deve far venir alla luce ciò che la slave ha dentro, o piuttosto di guidarla nella esplorazione di un mondo a lei sconosciuto ?

SVOLGIMENTO:
E' una questione di lana caprina i cui ritorti peli sono ben difficilmente dipanabili.
Personalmente credo che, come del resto quasi sempre avviene, "in medio stat virtus"
Mi spiego meglio: il mio modo di concepire il BDSM si può riassumere grosso modo in un patto sociale tra me e chi a me si affida, secondo il quale io mi prendo cura della persona che, a sua volta, mi cede il controllo su se stessa.
(Almeno in teoria, poi la pratica è spesso, ahimè, molto diversa)
Poiché io non mi interesso di mentecatte o di minus habens, viene da chiedersi perché mai una donna adulta e ragionevolmente sicura di sé, voglia affidarsi alle mie "cure".
La risposta che mi sono dato è che anche donne ragionevolmente mature ecc... abbiano angoli bui che le spaventano e le attraggono e porte che non sanno aprire.
Il mio compito, che coincide, ovviamente, col mio piacere, consiste nel prenderle per mano e condurle a visitare quei luoghi che percepiscono come loro, ma che non osano affrontare da sole.
Questo lascerebbe supporre che la figura del Padrone, Master, Dom, Orko sia da ascrivere più alla categoria delle guide, alla Virgilio insomma, piuttosto che a quelle maieutiche alla Socrate.
In realtà, almeno per me, quello che faccio non è altro che ascoltare i segnali e i messaggi che l'altro mi invia, decodificarli, interpretarli e trasformarli in esperienze da condividere.
Di norma non ho un campionario di perversioni tipo da soddisfare.
Anch'io come tutti ho, ovviamente, le mie preferenze e le mie antipatie, ma sono molto più le cose di cui faccio volentieri a meno di quelle che considero irrinunciabili.
Quello che voglio dire è che il piacere di un rapporto BDSM, passa, almeno per me, dall'ascolto delle fantasie dell'altro e dal tentare di realizzarle.
Credo che se ci si riesce, la sottomissione, la donazione e l'appartenenza, possano diventare realtà e non restare semplici ruoli da indossare e dismettere a piacere.
AUGH!
Oscuro auto-esegeta

 
 
 
 

AVVERTENZA

Questo blog non
rappresenta
una testata
giornalistica in quanto
viene aggiornato
senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto
considerarsi un
prodotto editoriale
ai sensi della legge
n. 62 del 7.03.2001
ЖЖЖЖЖЖЖЖЖ


 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

Avedon
immagine
immagine
Mapplethorpe
immagine


 

ORKO

Creta


Foliage in Italia



Foliage Pennsylvanya



Ficus a Kandy



Iron Steel NYC


Bimba singalese