Creato da fragoleglassate il 03/02/2013

L'omino dei link

c'è la neve nei miei ricordi...c'è sempre la neve....

 

Ciao Max

Post n°6 pubblicato il 04 Marzo 2013 da fragoleglassate

Stavo pensando..elimino il blog chissene....tanto l'ho fatto tante volte,una più una meno..Poi ho visto la data..3 febbraio,il giorno del compleanno di Max e allora sai che ..lo lascio proprio così..
Circa un annetto fa avevo convinto Max a provare Libero e lui per compiacermi aveva accettato,solo un profilo per poi potermi commentare...pochi giorni dopo mi chiama e parlando del blog,di quello che scrivevo,mi dice..passare da Wordpress a Libero è come passare da una ferrari ad un triciclo..e si mette  a ridere..da quel momento ci fu il via ai link ai codici html,corsi online per la costruzione dei siti e via dicendo..voleva che imparassi ad usare Wordpress..tanto è che mi dette accesso ad un sito che lui aveva comprato per poterci mettere le sue foto..in questo sito c'era un'oceano di spazio e potevo metterci di tutto ma non sapevo come fare..con la sua solita pazienza Max mi telefonava e mi spiegava cosa dovevo fare..entrare in gestione,poi c'erano i widget e cose varie..da perderci la testa..una sera poi mi chiama e dice..vai a vedere sul "tuo" sito...c'è una sopresa..mi aveva messo addirittura la chat ..non ci capivo niente..per scherzo poi lui si metteva nomi falsi e mi scriveva come fossero altre persone..Max è una persona speciale,che ci ha lasciato troppo presto...ti prometto Max che tornerò a provare di capirci qualcosa su Wordpress ma per ora devo solo dar sfogo al mio dolore e lo devo fare nel modo più semplice,più facile per me..mi manchi omino dei link.

 
 
 

asaf avidan "One Day (Reckoning Song)" (esibizione sanremo 2013)

Post n°5 pubblicato il 17 Febbraio 2013 da fragoleglassate

No more tears, my heart is dry
I don't laugh and I don't cry
I don't think about you all the time
But when I do -- I wonder why
You have to go out of my door
And leave just like you did before
I know I said that I was sure
But rich men can't imagine poor.
One day baby, we'll be old
Oh baby, we'll be old
And think about the stories that we could have told
Little me and little you
Kept doing all the things they do
They never really think it through
Like I can never think you're true
Here I go again -- the blame
The guilt, the pain, the hurt, the shame
The founding fathers of our plane
That's stuck in heavy clouds of rain.
One day baby, we'll be old
Oh baby, we'll be old
And think of all the stories that we could have told.

 
 
 

9.43

Post n°4 pubblicato il 13 Febbraio 2013 da fragoleglassate

Nessuno ci riuscirà mai a spiegare quanto possono far male le parole, quando le aspetti e non arrivano, quando arrivano e non sono quelle giuste, quando pensi a qualcosa e lo scrivi nel modo sbagliato, quando le leggi e le interpreti male, quando ti sembrano chiare e chi le legge ne capisce tutt'altro, quando le leggi e le lacrime scendono sul viso, quando ti feriscono dentro più che se ti colpissero con un coltello, quando ti riprometti di non scriverle più e invece ci ricadi come in un vortice, quando scrivi qualcosa e non riesci a trasmettere il senso giusto, quando le urli per la rabbia, quando vorresti pronunciarle ma rimangono ferme in gola, quando è più facile scriverle che dirle a voce, quando le rappresenti con un'immagine che dice tutto, quando aspetti di leggerle e non arrivano mai, quando fai una domanda e non ottieni risposta. Le parole hanno una potenza incredibile e sono eterne...

 
 
 

11.31

Post n°3 pubblicato il 06 Febbraio 2013 da fragoleglassate

E allora mi chiedo: dove vanno a finire i ricordi quando non li pensi?
Ho pensato di fare finta che tu ci fossi, per immaginare cosa avrei potuto scriverti se se tu mi stessi ancora aspettando, se oggi non fosse oggi ma un anno fa o cinque..quando ti ho conosciuto qui,  Ho pensato di fare finta che tu ci fossi perché volevo parlarti di quanto mi sei mancato, di quella volta che abbiamo visto insieme il film "La casa sul lago del tempo"... eravamo nello stesso posto con il cuore ma non ci siamo incrociati, perchè realmente a centinaia di chilometri di distanza ma con la mente nello stesso tempo del film....o di quando ero sulla soglia del tuo negozio e la tua mano mi ha sfiorato il collo mentre il mio respiro si perdeva chissà dove...volevo scriverti delle volte che ho immaginato che quel giorno da  te, se fossimo stati soli,avrei potuto raccontarti del mio amore e di tutte quelle volte che mi sei mancato e che , secondo me ,anche tu la sentivi, la mancanza, ma nemmeno tu sapevi cosa fosse.
Ho pensato che non voglio neanche fare finta che tu  ci sia, che se poi mi giro e, per caso, non ti vedo, io non lo so cosa potrei fare. Ho pensato a come ci siamo incontrati, a come ci siamo ritrovati a dire le stesse cose nello stesso momento, a condividere anima e musica e a quando poi ci siamo persi...ancora... ho pensato di fare finta che tu ci fossi, ma non ci sei stato per così tanto tempo che adesso non posso proprio più fare finta e la paura che tu non ci sarai più è come una nuvola di gas respirato e che si è fermata tra gola e cuore

 
 
 

15.38

Post n°2 pubblicato il 04 Febbraio 2013 da fragoleglassate



C'è molta più forza in due persone che stanno tentando di comprendersi, sbagliando, fraintendendo, litigando, che in due persone che fingono di capirsi sempre ed alla fine non si son mai parlati.

 
 
 
Successivi »
 

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

alda.vincinielviprimobazarmissusvera.sgmonicagiannettoclaudiog.bombellifragoleglassateNonPerTutte69XiaoKuimicheluccio.53sesasinonmale43smoothfoxterrierSilver.Knight
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.