Creato da: freeminoi il 12/02/2007
Pensieri istintivi e all'istante senza contare fino a 3

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Ultime visite al Blog

ansa007freeminoiroberto0153cleardogrichardG5paola.azaleaBIRBANTE2007principe69_9oscardellestelleDJ_Ponhzielektraforliving1963yama_sanFanny_Wilmotdeteriora_sequorfranco_cottafavi
 

Ultimi commenti

 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Libri: "Zibba' " e "La strada dei diamanti"

News:

"ZIBBA' Racconti brevi"

 di maria gabriella conti - www.youcanprint.it

***************

"La strada dei diamanti"

Una selezione di 26 poesie scelte dall'autrice con inserite photodigital di dipinti.

www.ilmiolibro.it

 

I miei link preferiti

 

Contatta l'autore

Nickname: freeminoi
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 118
Prov: RM
 

Libro n.10 - "Io dipingo...."

Una foto gallery tascabile di Freeminoi in veste di pittrice...e fotografa

www.ilmiolibro.it

 

 

 
« Soledad dedicata a Papa ...Immaginare un dialogo... »

Chi crea il buio...

Post n°1211 pubblicato il 10 Marzo 2016 da freeminoi
 

Come può nascere il buio...

Il buio non è luogo del silenzio anzi il buio nasce dalle parole anche non dette ma percepite, immaginate o trattenute.

Quando ti capita di sentire in un dialogo a due di cosa stia uscendo dalla bocca di chi hai davanti...Quanti di noi non ha mai percepito il fragore interiore nell'udire parole sconvenienti, proprio quelle che non ti aspettavi e che mirano a colpirti quando sei più fragile. Quel tuo lui di anni fa che si alterava ad ogni minimo disguido verbale e ti ricopriva di frasi che non sentivi di meritare.

Parole...parole che non avresti voluto udire mai. E dopo quel momento il buio che si faceva largo e scempio di ogni buon ricordo.

Saprai o avrai fatto memoria delle parole che incutono paura. A chi non è mai capitato? Siamo testimoni ingombranti di tutto il buio che i fatti che accadono creano e inquinano come elementi contrari alla vita.

Ci si ammala per questo.

Ascolti, tenti di capire, non ci riesci, lo scontro si fa assordante e una nuvola di buio incrementa il buio e annienta la luce. Poi, la crudeltà delle parole che spengono gli affetti, li affogano e li disintegrano all'infinito e tu vaghi nel buio del pensiero più nero. Non sono sempre gli altri a far nascere il buio nella nostra mente, siamo noi stessi promotori del buio, creature e matrici del buio.

Il buio fatto di parole, di quelle sconvenienti, di quelle che mirano a colpire, di quelle che non ti meriti, di quelle che non vorresti mai sentire.

Parole che uccidono gli amori, che offendono la vita, che distruggono la memoria. Il buio è il niente più concreto.

Il buio è l'incertezza, il terremoto costante dell'agire.

Il buio opposto all'equilibrio.

Il buio è il disaccordo, il buio è l'arroganza, la prepotenza, la tracotanza, il malessere che crea l'incomprensione, l'emarginazione.

Il buio è cellula dell'indifferenza.

Il buio c'era prima e imprigiona la luce.

Il buio è cosa complessa, ottenebra e blocca o devia il pensiero.

Il buio voluto e ricercato a generare il caos.

M.Gabriella Conti

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/freeminoi/trackback.php?msg=13370360

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento