Creato da: massimo.sbanderno il 28/10/2013
cose curiose e piccanti per sorridere un po' fra noi

TEST-FIREFOX

OK

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

I miei link preferiti

 

Ultimi commenti

jgcvhkbjhlkòà
Inviato da: mandave79
il 31/07/2017 alle 15:41
 
test
Inviato da: massimo.sbanderno
il 31/07/2017 alle 09:42
 
foto di gruppo
Inviato da: massimo.sbanderno
il 25/07/2017 alle 10:33
 
In ITALIAN avremmo tutti i pali OCCUPATI!!!
Inviato da: giullycritico
il 21/11/2016 alle 03:49
 
Dilemma: solita propaganda x riempire le tasche delle...
Inviato da: gas.o0
il 14/11/2016 alle 11:33
 
 

Contatta l'autore

Nickname: massimo.sbanderno
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 59
Prov: AP
 
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Tag

 

Ultime visite al Blog

nina.monamourFlavia.Gladicarmine.zolfinotigreruggente0uomotrasgressivo72chiocchio.valeriofrancesca7724spigolotaglienteGobbaccio2372xxmauripPapaveroRed54MbabycapodogliovincenzosammarcoDream.Hunterturdera
 

 

I miei link preferiti

 

ShinyStat

 

Messaggi di Gennaio 2020

 

WhatsApp, le nuove “faccine” del 2020: una è dedicata agli italiani

Post n°238 pubblicato il 31 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Nel 2020 i nostri smartphone saranno invasi da tantissime nuove “faccine”. Sono previste infatti per il 2020 ben 117 nuovi emoji che andranno ad arricchire il vocabolario digitale delle nostre conversazioni. Dopo l’aggiornamento del 2019 con 74 nuoveemoticonelementi introdotti nella tastiera degli smartphone, oggi gli utenti che amano parlare, non soltanto con le parole, potranno scegliere nuove forme di comunicazione attingendo al prodotto di una piccola rivoluzione.

Le prime anticipazioni, infatti, introducono baci, abbracci, sorrisi con lacrimuccia e anche un regalo per gli italiani. Sì, il famoso gesto “ma che vuoi” con la mano chiusa e le punta delle dita puntate verso l’alto entra nel vocabolario mondiale (digitale). Una mano di tutti i colori mentre uno solo rappresenterà il cuore, stavolta in versione anatomica. Spazio ai ninja, al tuxedo per uomo e donna, all’uomo in abito da sposa e a nuovi interessanti animali. Tra i quali anche l’amatissimo (ed estinto) Dodo.
Novità anche per il prossimo Natale. Babbo Natale apparirà in altre due versioni. Non solo il barbuto che conosciamo da sempre ma anche la “Babba Natale” femminile e quella senza genere, Mx Claus. Ecco qui la lista completa delle nuove emoticon.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Coronavirus, impazza su WhatsApp l'audio bufala per spaventare la gente

Post n°237 pubblicato il 31 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Dei veri e propri idioti. Difficile trovare un'altra definizione per chi in queste ore, magari per farsi bello con gli amici, si diverte a far girare su WhatsApp degli audio falsi, con notizie inventate di sana pianta, circa il Coronavirus. Ovviamente gli ingredienti per rendere virali questi messaggi completamente falsi, sono sempre gli stessi: il complotto delle istituzioni per tenere nascosta la gravita della situazione, i media tradizionali che nascondono la verità ai cittadini per non spaventarli, il tornaviruscineseconto di qualche Spectre mondiale. Il tutto condito con notizie false, o esagerate. Il risultato è aumentare il panico e l'ansia della gente, già spaventata dal contagio in atto e dalle notizie verificate che legge sui giornali.

Come dimostrato da Davide Puente, famoso debunker, dalle pagine di Open, il quotidiano online fondato da Enrico Mentana, l'ultimo audio che si sta diffondendo in queste ore, della durata di oltre cinque minuti, è un condensato di notizie false o non confermate.

Nell'audio si sente un italiano, che non si presenta, che non dice né il suo nome né il suo cognome, che racconta di essere sostanzialmente "prigioniero" in Cina. E subito muove la prima accusa ai media: "Se i Media avessero raccontato la verità non sarei venuto qui". Un'affermazione apodittica, che sembra non lasciare replica, se non fosse che non c'è alcuna prova che l'uomo che parla sia realmente in Cina.

L'uomo ripete la bufala del virus creato in laboratorio, affermando che sia il cornavirus sarebbe nato dalla manipolazione della Sars. In realtà non è così. Questa ipotesi, paventata senza conferma da alcune testate con nomi simili a testate ben più note, non solo non trova riscontri, ma è stata ampiamenti smentiti. Ben più affidabile appare l'ipotesi di trasmissione tra uomo e animali. Tutti i virus umani derivano dagli animali.

Ma soprattutto le informazioni contenute nell'audio whatsapp sono differenti anche da quanto raccontano sui social gli italiani presenti in Cina e addirittura a Wuahn. Purtroppo questo non è l'unico audio che circola in queste ore. Sui social si racconta di almeno altri due audio pieni di ipotesi fantasione e prive di riscontri sulla diffusione del Corona Virus

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Parla il ragazzo del citofono: "Io non spaccio, in cinque minuti Salvini mi ha rovinato la vita"

Post n°236 pubblicato il 31 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

"Ogni giorno mi chiedo: perché proprio me? A un 17enne gli hai rovinato la vita in cinque minuti da un giorno all'altro". Lo ha detto il ragazzo del citofono a cui ha suonato il leader della Lega Matteo Salvini durante la campagna elettorale per le salvinicitofonoRegionali dell'Emilia Romagna, in un'intervista

"Un politico che è venuto in periferia così... Cioè da pizzaiolo, postino, a suonare e dire 'tu spacci'. Ma cos'è?", ha aggiunto il 17enne. "Ho 17 anni, studio e gioco a calcio. A Imola - spiega il giovane - Sono stato convocato in nazionale, è stata una grandissima esperienza". "Non ho mai avuto precedenti - conclude - non sono uno spacciatore"

La scena di Salvini al citofono, che tanto ha fatto discutere negli ultimi giorni di campagna elettorale, non è più su Facebook. Dopo la segnalazione di alcuni utenti, il social network ha infatti deciso di rimuovere il video pubblicato nel pomeriggio del 21 gennaio sulla pagina del leader della Lega, durante il suo giro al Pilastro di Bologna. L'ex ministro dell'Interno era stato filmato in diretta mentre suonava il campanello di una casa, chiedendo se lì abitava uno spacciatore.

La rimozione è stata decisa, a una settimana di distanza e due giorni dopo il voto delle Regionali in Emilia-Romagna, perché il contenuto ha violato le policy sulla privacy di Facebook, come ha confermato nel pomeriggio un portavoce del social. La prima a dare la notizia è stata Cathy La Torre, avvocato-attivista che ha lanciato la campagna 'odiare ti costà e che ha preso la difesa del ragazzo, 17enne, residente nella casa finita nel mirino di Salvini e che, nei giorni scorsi, ha affermato di non essere un pusher. Ma il video era stato segnalato anche per «incitamento all'odio razziale». «È la prima di una lunga serie di vittorie per cui ci batteremo fino allo stremo, ve lo prometto, su questa meschina pagina della nostra vita democratica», ha detto l'avvocato, annunciando un'azione «in tutte le sedi competenti perché riteniamo che il nostro assistito abbia subito una grave violazione della sua privacy, della reputazione, della dignità e della vita privata».

L'azione dovrebbe essere di natura civile e non penale, perché «non è nostra intenzione far passare chi non è vittima come vittima, perché l'unica vittima in questa circostanza è un ragazzo ingiustamente accusato e ingiustamente molestato presso la propria abitazione», ha spiegato il legale. Nessuna querela, dunque, e al momento nessun fascicolo aperto d'ufficio dagli inquirenti sulla vicenda, su cui in diversi continuano a chiedere chiarimenti. Uno di questi è il deputato Pd Andrea De Maria che ha interrogato il ministero dell'Interno per sapere se «le autorità competenti hanno richiesto a chi era presente, a tutela della sicurezza, informazioni» e «quali siano, nel caso, i riscontri ricevuti». Ad esempio, su quanto riferito dalla donna che ha accompagnato Salvini al Pilastro, cioè di essere stata contattata da un esponente delle forze dell'ordine dicendo che qualcuno della Lega voleva venire al Pilastro. Sui tempi della rimozione del video è invece intervenuto Facebook, con una nota: «Alcune delle decisioni che dobbiamo prendere su cosa rimuovere e cosa no, sono incredibilmente complesse e sfaccettate, e richiedono un'attenta considerazione di molteplici fattori. Vogliamo assicurarci di prendere queste decisioni nel modo più corretto impiegando tutto il tempo necessario».

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Michele Cucuzza e Zequila a rischio squalifica? Le frasi contro Patrick sono gravi: "Mandateli a casa"

Post n°235 pubblicato il 29 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Dopo la diretta, i due concorrenti avrebbero detto, in momenti differenti, frasi poco piacevoli sull'ex gieffino. Tanto dar esplodere la rabbia su Twitter: «Squalificateli».

In nomination, anche questa settimana Patrick, amatissimo dal pubblico. L'ex gieffino ha nominato Michele Cucuzza, che baciozequilaperò non l'avrebbe presa bene. Secondo alcuni utenti di Twitter, il giornalista, saputo della nomination, avrebbe affermato: «Quello lo sistemo io». Non è tutto.

Questa mattina, i follower segnalano un'altra presunta frase di Antonio Zequila che, se fosse accertata, potrebbe avere delle conseguenze. Zequila, riferendosi a Patrick, avrebbe detto a uno dei tre super boys entrati ieri nella Casa: «Dagli un pugno in testa a quel biondo lì, sfondagli il cranio». Follower furiosi: «Avete squalificato Salvo, adesso prendete provvedimenti». E ancora: «Frasi inqualificabili. Michele Cucuzza si è anche accordato con Zequila per nominare Andrea Montovoli, ed è vietato. Vanno squalificati».

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Lei partorisce, il marito sviene: il selfie della neo-mamma diventa virale

Post n°234 pubblicato il 29 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Lei, allegra e sorridente, dopo aver dato alla luce il suo bambino. Lui a terra, svenuto per lo choc o la troppa emozione.

Se ancora resistevano pregiudizi sul "sesso debole" è il momento di farseli definitivamernte passare! È lo scatto virale del momento, il selfie di una neo-mamma che dopo aver partorito ha visto suo marito collassare sul pavimento della sala parto. Una foto che circola sul web già da qualche tempo, ritornata prepotentemente alla ribalta svienepartodopo la condivisione di una famosa pagina Instagram americana.

Nello scatto si vedono anche gli infermieri soccorrere l'uomo: uno di loro tiene il neonato fra le braccia. Il selfie ha fatto il pieno di like e commenti di utenti che, in qualche modo, hanno vissuto esperienze simili. Infermieri e medici, all'unisono, commentano: «Capita molto spesso!». Insomma, se è vero che la fatica del parto grava tutta sulle spalle delle donne, è altrettanto vero che, in qualche modo, anche i papà soffrono. E questo selfie lo testimonia a pieno.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Pago, lite furiosa per il prosciutto con Zequila che sbotta: "Mi hai rotto il caz***"

Post n°233 pubblicato il 29 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Ecco cosa sta succedendo. Caos nella casa più spiata d'Italia, dove è appena andata in onda un'accesa discussione tra zequilapagoPago e Zequila e sono volate parole grosse.

È appena arrivata la spesa nella Casa e Paola Di Benedetto ricorda ai ragazzi alcune regole di buona convivenza che andrebbero rispettate: «Non mangiate la marmellata con il vostro cucchiaino dal barattolo e state attenti a mangiare la giusta razione di cibo». Ed è proprio la razione di cibo il motivo della lite. Pago s'infuria con Antonio Zequila, Patrick Ray Pugliese e altri concorrenti, che - a suo dire - avrebbero mangiato tutto il prosciutto portato da Valeria Marini, senza condividerlo.

Ma mentre Patrick prova a giustificarsi, Antonio Zequila va su tutte le furie. Pago si avvicina a lui per continuare la discussione e Zequila sbotta: «Mi hai rotto il caz***. Ti mangi 200 barattoli di marmellata. Io non l'ho neanche mai assaggiata. Mi rompi il caz*** per il prosciutto». Pago non ci sta e risponde per le rime: «Non è giusto che in 5 persone abbiate mangiato tutto il prosciutto». Interviene Carlotta Maggiorana a mettere pace: «Siamo adulti, non litighiamo». Ma tra i due cala il gelo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Teddy Reno e Rita Pavone: un amore scandaloso nell'Italia degli anni '60

Post n°232 pubblicato il 29 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Rita Pavone, in gara al Festival di Sanremo 2020 con “Niente (Resilienza 74)”, è legata dal 1962 a Teddy Reno, cantante e discografico da cui ha avuto i figli Alessandro e Giorgio. La loro storia fece scandalo nella perbenista Italia degli anni 60 teddyrenopavoneper via dei 19 anni di differenza.

I due si conobbero nel 1962 al Festival degli sconosciuti di Ariccia, manifestazione creata dallo stesso Teddy Reno, in cui la cantante si impose come vincitrice. La loro relazione scatenò molte polemiche a causa della grossa differenza d'età tra i due: all'epoca lui aveva 36 anni e lei 17.  Per giunta, Reno si era separato dalla prima moglie, la produttrice cinematografica Vania Protti, da cui avrebbe ottenuto il divorzio solo dopo l'entrata in vigore della legge nel 1971 e dalla quale aveva avuto il figlio Franco.

Divenuto subito pigmalione di Rita, Reno la sposò sei anni più tardi, nel 1968, con rito religioso celebrato a Lugano, in Svizzera. Rita venne accompagnata all'altare dallo zio perché il padre si era rifiutato di partecipare. Le nozze civili furono poi celebrate di Ariccia nel 1976. "Ho conosciuto tante donne in gioventù ma Rita è stata ed è l'unico grande amore della mia vita", disse Reno nel 2016.

Teddy Reno debuttò nel mondo della canzone ancora giovanissimo, nel 1938. Dopo anni tumultuosi dovuti alla persecuzione degli ebrei nel secondo conflitto mondiale, iniziò a lavorare nell'immediato dopoguerra, suonando in un'orchestra: l'idea per il suo nome d'arte gli venne quando attraversò il fiume Reno durante un tour in Germania. Fondò una casa discografica e grazie alla radio divenne famoso, per poi partecipare al Festival di Sanremo 1953. La carriera di cantante è durata fino a fine anni 50, ma Reno è stato soprattutto uno dei più importanti discografici e scopritori di talenti con la sua Galleria del Corso (tra gli altri, lanciò Bruno Lauzi).

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Barbie con vitiligine e protesi, Ken cappellone: è la linea "più inclusiva" della famosa bambola

Post n°231 pubblicato il 29 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

I temi cambiano e anche le Barbie: nuovi modelli di bambole si uniscono a più di 170 diverse dolls all'interno della linea "Fashionistas" che è attiva dal 2015.

Le bambine possono scegliere fra una varietà di tonalità di pelle, colori di occhi, texture e colori di capelli, look. La serie è stata creata con l'intento di ispirare le bambine a trovare una bambola che si rivolga a ciascuna di loro. barbiefashionistas

Nel corso degli ultimi cinque anni, la linea si è evoluta per essere ancor di più il riflesso del mondo che le bambine vedono intorno a loro, introducendo più di 170 nuovi look.ono compresi modelli più incarnati, colori e texture di capelli, colori degli occhi e lineamenti del viso. Differenti forme del corpo tra cui Tall, Petite, Curvy e una doll con un busto più piccolo, un punto vita meno definito e braccia più robuste. Dolls che riflettono disabilità permanenti, inclusa una bambola con una protesi e una con sedia a rotelle e rampa di risalita. Anche Ken non è da meno, con una varietà di carnagioni, corpi, colori degli occhi e acconciature. In totale ci sono 5 tipologie di corporatura, 22 carnagioni, 76 acconciature, 94 colori di capelli e 13 colori di occhi.

QUal è l'obiettivo? Si tratta di rappresentare l'inclusività e le diversità a livello globale, come la bambola senza capelli (bold), riflesso del trend dell'hairstyle che dalle passerelle delle sfilate di moda arriva fino alle strade del centro. Se una bambina, per qualunque motivo, sta subendo la perdita dei capelli, può vedersi comunque rappresentata nella sua bambola preferita.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Youtuber cinese mangia una rana viva, ma i commentatori insorgono: "E' così che si diffonde il coronavirus"

Post n°230 pubblicato il 27 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Il video di un noto influencer cinese che mangia una rana viva accende la polemica in merito al Coronavirus. Yanzhong Huang, esperto di salute pubblica del Council for Foreign Relations, ha dichiarato alla rivista Time: "Questo è solo parte della cultura cinese. Adorano mangiare qualcosa di vivo", specificando che sarebbe sinonimo di virilità. Ma ranavivaproprio questa pratica rappresenta un grave rischio per la diffusione di questo tipo di virus.

Gli esperti stanno cercando di rintracciare l'origine del virus mortale, molti hanno suggerito che la malattia, simile alla polmonite, potrebbe essere dovuta all'abitudine di mangiare animali vivi. A tal riguardo è emerso il video di un noto influencer cinese che in un mercato di animali afferra una rana, le recide la testa con un morso e poi ne mangia le interiora. Il video risale al 2016, ma gli utenti lo hanno ricondiviso e hanno polemizzato contro lo youtuber, come riporta anche il Mirror.

Molti hanno espresso la loro disapprovazione per l'animale, tanti si sono anche soffermati sulla pratica poco igienica e pericolosa, come poi mostra la diffusione di virus come questo. I mercati, in particolare quelli che vendono animali vivi, potrebbero essere un altro fattore che contribuisce allo scoppio di questo tipo di epidemie secondo gli esperti. La miscela di urina, feci e altri fluidi corporei di animali vivi e selvatici che finisce per mescolarsi con il sangue di animali macellati, fornisce opportunità ideali per la crescita di virus e batteri.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Donatella Rettore ha un solo rimpianto: “Mi è mancato un figlio”, e spiega il perché

Post n°229 pubblicato il 27 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Donatella Rettore è stata ospite di Mara Venier. Quale migliore occasione, se non questa, per festeggiare i 40 anni di ‘Splendido splendente’? Ci sono stati momenti molto toccanti durante l’intervista. Momenti in cui ha deciso di togliere il velo completamente su quella che è stata la sua vita privata, la sua vita insieme ad un compagno che ha accanto da 43 anni. Tant’è che Mara Venier, vedendola molto emozionata, gli ha chiesto di entrare in studio, davanti alle telecamere, per rettorestarle accanto. Un momento commovente, davvero.

Il programma ha realizzato per Donatella un video molto commovente, narrato dallo stesso Claudio con la sua voce. Le parola che usa sono importanti, profonde, vere: “Sono convinto che tu abbia sempre volato un po’ più in alto di me, ma io ce l’ho messa tutta per starti dietro. Ti chiedo di continuare ad aspettarmi sempre nei tuoi voli”. Donatella non nasconde la sua commozione, così Mara Venier e Claudio Rego sono finalmente davanti alle telecamere. Donatella, a questo punto, decide di raccontare il motivo per cui non hanno mai avuto figli: “Stiamo insieme da 43 anni. Non ci è riuscito di fare un figlio per il semplice fatto che io sono talassemica e quando abbiamo sviscerato questa cosa abbiamo capito che era meglio non provarci in più. L’adozione l’abbiamo provata, ma in Italia è sempre più difficile che in altri paesi. Mi chiedo perché, i bambini non devono passare per la burocrazia, quando si scopre che un genitore è in salute e ha possibilità di mantenere un figlio, quante carte bisogna fare?”.

In un periodo in cui non si fa altro che parlare di Sanremo in chiave polemica rispetto alle parole di Amadeus sulle donne. Il passo indietro rispetto alla propria donna, esattamente al contrario rispetto a quanto sia stato detto ultimamente, l’ha fatto Claudio nei confronti della sua Donatella. La vita è fatta di scelte, decisioni che nel bene o nel male vanno affrontate e prese. Si può stare un passo indietro, uno avanti, o magari camminare uno accanto all’altro… l’importante è amarsi ed esserci. Capirsi, come hanno fatto Donatella e Claudio che oggi hanno sicuramente impartito una lezione importante a tutte le persone che sono in un rapporto complicato con il proprio partner.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Pamela Prati al veleno contro d’Urso: "Sfrutta persone e situazioni"

Post n°228 pubblicato il 17 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Barbara d’Urso in una recente intervista ha lanciato una frecciatina proprio a Pamela Prati. Carmelita ha lasciato intendere che Pamela stia lavorando grazie a lei, dicendo che sulle locandine delle sue serate c’è il logo di Live. “Prima no e adesso ti fa comodo?”, ha detto Barbara. La conduttrice non ha perso occasione anche per rispondere alle critiche di Massimo Giletti, che si è scagliato spesso e volentieri contro di lei.

A questo punto Pamela Prati ha deciso di dire la sua e difendere anche Giletti, oltre che sé stessa. Con un lungo messaggio postato tra le stories di Instagram, Pamela ha esordito dicendo di avere un paio di cose da chiarire: “Non ho occhionimai fatto alcuna serata utilizzando il logo di Live Non è la d’Urso. È vero che hanno fatto per una mia partecipazione una locandina, di recente, che riportava un generico logo Live… Ma non è mai stata da me autorizzata e dopo averla vista ho chiuso qualunque rapporto lavorativo con la struttura”.

Lei, quindi, non ha mai acconsentito affinché si accostasse la sua immagine al programma di Barbara: “Per me era impensabile essere associata a quel programma. […] È per me ridicolo sentir dire da un programma, in persona di chi lo conduce, che ha vissuto per mesi usando il mio nome, che ora io userei il loro nome!”. La Prati ha proseguito dicendo che l’accaduto le ha fatto spuntare un sorriso, ma allo stesso tempo è rimasta di stucco.

“Per me è offensivo essere associata a un programma che sfrutta le persone e le situazioni, che non fa le dovute verifiche e che, anche a verifiche fatte, dà delle cose la visione più economicamente utilitaristica per loro, seppur falsa”, ha aggiunto ancora nello sfogo. Parole molto dure quelle di Pamela, che ha ancora scritto di parlare per esperienza personale. E non è ancora finita. Riportiamo ancora testualmente: “Live Non è la d’Urso ha utilizzato per una stagione intera, e facendo ascolti da record ovviamente mai più fatti, il nome di Pamela Prati. Pamela Prati invece non ha mai fatto serate e mai lo farebbe utilizzando un nome da cui tiene ampiamente le distanze. Non ritengo che essere accostata a quel programma mi dia pregio, anzi e non ho nulla a che vedere con lo stesso”.

Barbara d’Urso e Massimo Giletti, interviene la Prati: “Va rispettato lo stato d’animo delle persone”
Alla fine del messaggio, Pamela Prati ha difeso Massimo Giletti. Secondo lei la replica di Barbara sarebbe dovuta arrivare in altri momenti, rispettando il difficile momento di Giletti dopo il lutto. Ecco le sue parole a tal proposito: “Parlare di lui, a distanza di qualche giorno da un lutto molto importante che lo ha colpito, denota proprio lo spessore delle persone. Non perché non se ne possa parlare, ma perché magari va rispettato lo stato d’animo delle persone. Ops, scusatemi, ho sbagliato! Ho parlato di rispetto!”.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Grande Fratello Vip, Roger Garth all'attacco di Antonio Zequila: "Ti do' un cazzotto, ti uccido"

Post n°227 pubblicato il 17 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

In una delle tante trasmissioni di contorno al Grande Fratello Vip la chiacchierata si infuoca proprio mentre si parla della misura drastica presa dalla produzione del programma, ovvero . si parla dell'eliminazione di Salvo Veneziano avvenuto in conseguenza a delle gravi affermazioni rivolte verso una concorrente della casa.zequilagarth

Roger Garth prende la palla al balzo in collegamento da Roma lanciando una segnalazione choc su Antonio Zequila parlando di un altro episodio che potrebbe ripercuotersi sul percorso del vip nella casa. L'accusa è precisa: Zequila avrebbe detto all’ex Miss Italia, Carlotta Maggiorana: "Ti dò un cazzotto e ti uccido…". Garth chiede: "Questo non è grave allo stesso modo?"

In studio Barbara d'Urso e le sue ospiti rimangono di stucco non appena sentono la frase citata dall'opinionista: "Ma davvero ha detto questo?" chiede la conduttrice, Garth risponde prendendo in considerazione i due pesi e le due misure: "Ha detto veramente così "Ti dò un cazzotto e t’accir'" La ragazza ha risposto: "Oddio!" Non è anche questo molto grave? Penso ci voglia equità!" alludendo all'ipotesi di una possibile squalifica per il concorrente.

Roger Garth non nutre particolare simpatia per Antonio Zequila, già nell'ottobre 2018 i due litigarono ferocemente durante una puntata di Pomeriggio cinque.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Francesca Pascale: "Se Berlusconi mi tradisce fra noi è finita"

Post n°226 pubblicato il 17 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Aria di tempesta fra Silvio Berlusconi e Francesca Pascale? Per ora nessuna conferma ufficiale, ma i rumors su una pascalefascinapresunta relazione fra il leader di Forza Italia e la deputata Marta Fascina si fanno sempre più insistenti. Francesca Pascale smentisce i pettegolezzi, ma conferma che fra Berlusconi e la deputata di FI ci sia un legame speciale: «Marta Fascina? Dico solo che è stata messa al fianco del mio Presidente da Licia Ronzulli (senatrice di Forza Italia). La Ronzulli ha come assistente proprio Marta Fascina e ha deciso di metterla al fianco di Berlusconi ed è per questo che lei vive e dorme ad Arcore».

Fascina vive nella villa di Berlusconi ad Arcore, un fatto che però non insospettisce la Pascale: «Inusuale? Non per Silvio, che lavora sempre e che da sempre ha i suoi collaboratori in casa. Silvio dorme sempre da me, nella casa dove vivo, a pochi chilometri con i nostri cani». Caso chiuso? Non proprio, perché Francesca Pascale lascia aperto lo spiraglio del dubbio: «Dico solo una cosa: quello che so è quello che ho letto, altro non ho da dire. Per ora. Perché se scoprissi che in questa storia c’è qualcosa di vero, tra me e il Presidente finirebbe tutto». Parola di Francesca Pascale.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Pago contro Salvo al GF Vip: "Serena Enardu ti ha fatto passare da sfigato" e altre frasi choc

Post n°225 pubblicato il 13 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Pago ha sentimenti contrastanti per Serena Enardu. Il suo stato d’animo è protagonista al GF Vip, ma nella Casa c’è chi proprio non ha apprezzato il comportamento dell’ex tronista di Uomini e Donne. Salvo Veneziano, accolto nella Casa con Pasquale Laricchia e gli altri a sorpresa e non più ‘separato’ dal resto del gruppo, durante la cena di sabato dice la sua. salvopagoLo scontro al reality è subito acceso. Il cantante, all’inizio calmo, alla fine perde le staffe.

“Permettimi da telespettatore… Ti ha fatto fare una figura di mer*a di quelle mai viste. Ma che è sta roba? Scusami Pago se mi permetto. Serena ti ha fatto fare una pessima figura, io da uomo mi sono sentito umiliato per te, ti ha mancato di rispetto in una maniera assurda, ti ha umiliato e ti ha fatto passare da sfigato! Guarda che io l’ho seguita tutta! La storia delle bollette eccetera… Chi ti ama non ti manca così di rispetto”, sottolinea Salvo Veneziano a Pago.

Nello scontro interviene anche Pasquale Laricchia che afferma di non essere per il perdono. Michele Cucuzza e Adriana Volpe, invece, tifano per il ritorno di fiamma. Pago ascolta tutti, poi, però, perde la pazienza e rivolgendosi a Salvo e Pasquale dice: “Sto passando per deficiente. Siete venuti ora uno e due quell’altro a dire…Non è che voi due potete girare intorno al fatto che sono un minchi*ne e io non posso rispondere”.

“Sono molto incaz*ato con lei, non per quello che è successo, ma per quello che c’è adesso. Mi ha cercato molto prima che entrassi al Grande Fratello, mi fa arrabbiare perché a questo punto non ci dovevamo arrivare, poteva essere tutto più semplice. Fuori le ho dato poca possibilità di chiarire”, precisa ancora l’artista 48enne.

litepagosalvoSalvo Veneziano non gradisce lo scatto di Pago e replica: “Ti ha fatto fare una figura di mer*a, tienitela. E’ la nostra opinione. Ma ti ha fatto fare una figura di mer*a, dai. Io non ti voglio offendere perché mi stai simpatico. Stiamo dicendo semplicemente che ti ha fatto fare una brutta figura”. Pago insiste: “Il problema è che se tu puoi dire tutto e io non ti posso rispondere, no?”.

Salvo si innervosisce parecchio così invita Laricchia a uscire in giardino con lui. Pasquale si scusa con Pago, non vuole urtare i suoi sentimenti. Veneziano, invece, è infuriato per lo scontro e si allontana dicendo: “Andiamoci a fumare una sigaretta prima che mi ammazzo con questo”.

Pago, dopo esserci chiarito con Pasquale, raggiunge in giardino Salvo e si ristabilisce la calma. Pare tutto chiarito, ma quando il siciliano torna nel Privé, in Confessionale afferma di non aver gradito il comportamento del cantante e di aver un po’ cambiato idea su di lui…

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

GF Vip, Salvo il pizzaiolo, dichiarazione choc su una delle concorrenti: "Quella lì è da scannare"

Post n°224 pubblicato il 13 Gennaio 2020 da massimo.sbanderno

Come era da aspettarsi (e ampiamente previsto per l'audience), il GF Vip inizia subito con le polemiche: ad essere coinvolto è Salvo Veneziano il famoso "pizzaiolo" della prima storica edizione del Grande Fratello, che si è lasciato andare a dichiarazioni scioccanti nei confronti di Elisa De Panicis, una delle concorrenti ed ex corteggiatrice di Uomini e Donne. E adesso, anche per lui, così come accaduto per Fabio Testi, si chiede la squalifica immediata. veneziano

La settimana scorsa l’attore Fabio Testi, complice l'atmosfera goliardica che si viene a creare in ambienti di soli uomini, aveva ritenuto che le nomination delle donne fossero nate dalla loro “paura di essere violentate”, le battute choc di Salvo Veneziano hanno superato di gran lunga il buon senso e scatenato l’ira degli internauti che hanno richiesto un provvedimento immediato da parte del Grande Fratello Vip.

“Quali sono le donne che vi avrebbero potuto sedurre?”, ha chiesto Sergio Volpini ai suoi compagni di privée durante una serata tra uomini. Immediata la reazione di Salvo Veneziano che, rubando la parola a tutti gli altri ha detto:

“Allora dico una cosa. Io se fossi stato single, c’era quella piccolina così, tutta trasparente co ’sto culettino. Ma quella si merita due schiaffi che le devi spezzare la colonna vertebrale proprio. Da staccarle la testa e la lasci con la pelle sul letto. Solo la pelle le lasci, perché le ossa me le sono bevute. Quella è da scannare, quella li è proprio da maciullarla dai. Io sono stato attratto che gli ho visto l’intestino crasso attraverso i fuseaux”. Le espressioni utilizzate dal gieffino non sono piaciute e se qualcuno ritiene che sia necessaria la squalifica, altri giustificano il tono scherzoso di Salvo, non considerando le parole offensive. Tuttavia il Grande Fratello Vip, non si è ancora pronunciato sulla questione. Ma se decidesse un provvedimento verso Veneziano, sarebbe annullato il televoto, visto che attualmente alle nomination ci sono Salvo e Patrick.

Tra le risate degli alti, Salvo forse si è reso conto delle parole fuori luogo appena pronunciate e, ancora con il sorriso sulle labbra, ha aggiunto uno “scusate” detto in direzione delle telecamere. Ma, se si pensava che la sua invettiva contro la De Panicis fosse conclusa, Veneziano ha proseguito con frasi ancora più forti. “Lì è proprio da maciullarla! – ha aggiunto, continuando a commentare il look scelto da Elisa per l’ingresso nella Casa - .Quello non era vestito, era pelle! Io sono stato attratto che le ho visto l’intestino crasso attraverso i fuseaux!”.

Se gli alti compagni di avventura hanno condiviso il pensiero di Salvo, però, il popolo della rete si è indignato davanti a cotanta volgarità e ha chiesto la squalifica immediata di Veneziano dalla Casa di Canale 5. Al momento, però, nessuno della produzione si è espresso a riguardo, ma si spera che tali dichiarazioni non passino inosservate.

Il popolo della rete si è indignato davanti a tanta volgarità e ha chiesto a Mediaset e al conduttore Alfonso Signorini di prendere provvedimenti seri, tra cui la squalifica immediata di Veneziano dalla Casa di Canale 5. Al momento, però, nessuno della produzione si è espresso a riguardo. Vedremo se arriverà la punizione. Ma non ci illudiamo. Nulla cambierà. E continueremo ad assistere - come già facciamo da anni - a volgarità inaudite che incitano alla violenza contro le donne.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso