Blog
Un blog creato da g1b9 il 10/01/2009

Sentimentalmente

Tutto ció che mi dá emozioni....

 
 

***

   Nel mio blog utilizzo  immagini trovate sul Web. Alcune siuramente hanno il copyright;  qui sono usate con scopo culturale , divulgativo  e critico, tuttavia toglierò immediatamente l'immagine, qualora questo uso dispiacesse agli autori.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

 

 

 

« L'amore non è. L'amore si fa.Notte d'estate... »

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole... scriveva Quasimodo.

Post n°4654 pubblicato il 09 Luglio 2020 da g1b9
 



 Il Centro dell'universo.


Spingendo il carrello al supermercato
Sono il centro dell'universo;
Su e giù per le corsie di fagioli e succhi di frutta,
Sono il centro dell'universo;
Non importa che io viva da solo;
Non importa che io sia un innamorato respinto;
Non importa che io sia un disadattato nel mio lavoro;
Sono il centro dell'universo.

Ma sono sempre qui, se mi vuoi -
Perché io sono il centro dell'universo.

II

Mi piace essere il centro dell'universo.
Non è facile essere il centro dell'universo
Ma mi diverto.
Mi fa piacere,
Mi delizia,
Essere il centro dell'universo.
Stamattina alle sei ho ricevuto una telefonata;
Era un amico, un uomo di Los Angeles;
"Paul, non so che ore siano a Dublino
Ma dovevo semplicemente chiamarti:
Non sopporto Los Angeles, quindi ho pensato di chiamarti”.
L'ho calmato come meglio ho potuto.

Ma sono sempre qui, se mi vuoi -
Perché io sono il centro dell'universo.

III

Avevo appena messo giù il telefono quando ha squillato di nuovo,
Questa volta era un amico di San Paolo del Brasile:
“Paul - sai qual è la popolazione di San Paolo?
Te lo dirò: sono dodici milioni di teschi.
Dodici milioni di paia di piedi in un pediluvio.
Dodici milioni di paia di occhi in una boccia per i pesci.
È indescrivibile, te lo dico, indescrivibile. "
L'ho calmato.

Ma sono sempre qui, se mi vuoi -
Perché io sono il centro dell'universo.

IV

Ma poi quando il telefono ha squillato una terza volta e non erano ancora le 6.30,
I petali della mia stessa isteria hanno iniziato a svegliarsi e ad aprirsi.
Questa volta era una donna che conosco a New York:
"Paul - New York è una gabbia",
E ha cominciato a piangere un po’ al telefono,
A singhiozzare al telefono,
E da cinquemila miglia di distanza le ho asciugato le lacrime.
Le ho asciugato ogni lacrima dalla guancia
Con solo una parola o due o tre dalla mia voce calma.

Sono sempre qui, se mi vuoi -
Perché io sono il centro dell'universo.

V

Ma ora stasera sono io;
Seduto alla mia finestra con doppi vetri in alluminio nella città di Dublino;
Piango solo un po' nella mia maglietta nera.
Se solo ci fosse un solo essere umano là fuori
Con chi potrei mettere su casa? Condividere una casa?
Solo una creatura là fuori nella notte
Non c'è solo una creatura là fuori nella notte?
A Helsinki, forse? O a Reykjavík?
O a Chapelizod? o a Malahide?
Quindi vedi, anche io devo calmarmi
Se devo rimanere il centro dell'universo;
Non è affatto una cosa automatica esclusivamente egocentrica
Essere il centro dell'universo.

Sono sempre qui, se mi vuoi -
Perché io sono il centro dell'universo.

Paul Durcan



 Paul Durcan, fine poeta irlandese, descrive in questa sua  poesia  in modo teneramente ironico  ,anche se un po'beffardo, il suo sentirsi il centro dell'universo, come ognuno di noi  è  il fulcro attorno al quale ruota la nostra vita fatta di gioie, ma molto più spesso di miserie.E la solitudine è davvero una miseria, quando si è costretti a subirla.Tutti  dovremmo imparare a consolare e consolarci, tutti abbiamo bisogno dell’altro: innamorati  delusi e smarriti,i, lavoratori  licenziati, prigionieri delle nostre vite, nelle quali ci muoviamo pieni di insicurezze...


Commenti al Post:
lascrivana
lascrivana il 10/07/20 alle 07:41 via WEB
E' vero, tutti abbiamo bisogno dell'altro ... è la ragione per cui ho voluto fidarmi degli altri; se non lo avessi fatto, avrei dato adito alla solitudine. E poi, chi legge non è mai solo, visita sempre la testa degli altri.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

 

 
 

RELATHIONSHIP

Don't let someone become a priority in your life , when you are an  optional in their life... Relationships work best when they are balanced.

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

g1b9Meibiminurse01NonnoRenzo0gretalovesSthe0thersideofthebedmenna.natalecassetta2paperino61tovololowlicsi35pemariomancino.melcondorpasaaaliffcemagid1
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

motori ricerca

 


contatori internet

popoli e comunità