revenge of music

revenge,tv,cinema,fashion,

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 

ELFA PROMOTIONS PARTNER

promozione artisti

 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

ULTIMI COMMENTI

Sono in completa sintonia con quanto detto da Don Antonio...
Inviato da: Mr.Loto
il 28/02/2019 alle 17:09
 
Avicii era um grande Dj. Sua morte é uma fatalidade muito...
Inviato da: Porno
il 14/01/2019 alle 13:55
 
Adoro esse sexo entre rapazes... delicia!
Inviato da: Porno Gay
il 14/01/2019 alle 13:53
 
Que sonho, delicioso fetiche... ;)
Inviato da: Porno 18
il 14/01/2019 alle 13:50
 
Muy linda esta chica!
Inviato da: Porno 18
il 14/01/2019 alle 13:48
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« isola massonicasanremo massonico »

aborto e massoneria

Post n°1078 pubblicato il 25 Gennaio 2019 da garden8
 

D

 

 

Il 22 gennaio, due giorni fa,

lo Stato di New York ha voluto

celebrare in modo plateale la

ricorrenza dei 46 anni della sentenza

Roe vs Wade, caso giuridico che

aprì le porte alla legalizzazione

dell’aborto in America. Chiamarlo

diritto fa rabbrividire; questa

presunta conquista delle donne

è marciata a passo funesto fino

 a ottenere riconoscimenti

aberranti di cui uno dei più tremendi

è il Decreto sulla Salute

riproduttivavarato, appunto

due giorni fa, a New York.

Il Decreto era in stallo da tempo, bloccato

dai Repubblicani finché controllavano

le camere; ora che la maggioranza

in entrambe è dei Democratici, ci

si è affrettati a tramutare in legge

questo testo di presunta sanità pubblica.

Nella sera di martedì 22

gennaio il governatore Andrew

Cuomo ha firmato l’atto: al Senato

la vittoria era stata sancita da 38

voti favorevoli e 24 contrari, nell’

assemblea plenaria i voti favorevoli

sono diventati 94 e i contrari 47.

 

In segno di trionfo e festa uno dei nuovi

grattacieli del World Trade Center è

stato illuminato di rosa. Curioso, pochi mesi

fa è stato deciso  sempre a New York 

che nel certificato di nascita di un

bambino si può non attribuirgli

alcun sesso, scrivendo genere X,

eppure questi avanzatissimi legislatori

ricadono nello stereotipo vetusto

del rosa, per parlare di trionfo delle

donne. Cosa c’è da festeggiare?

Conclusa la seduta “storica” di martedì

scorso, in aula a New York sono esplosi

gli applausi, ma qualcuno ha sentito anche

una voce tuonare sull’assemblea: 

 

qui il testo della legge amorale blasfema senza ritorno :

La Costituzione di New York e la Costituzione

degli Stati Uniti protegge

il fondamentale diritto della donna

di aver accesso all’aborto sicuro e legale;

le corti hanno ripetutamente

riaffermato questo diritto e ulteriormente

rimarcato che gli Stati non possono

frapporre eccessivi ostacoli alle

donne che cercano di accedere a questo diritto.

Parola chiave: protezione. Soggetto: donna.

Le parole parlano in modo inequivocabile e

non menzionano la gravidanza,

ma una donna che vuole abortire.

 

Dunque salute pubblica in questo caso

è interpretare la gravidanza al singolare,

escludendo  appunto senza menzionare

  l’altro protagonista della faccenda:

il feto, il bambino, il figlio. Protezione

è applicabile all’unico soggetto con

cui si vuole raccontare questa storia,

la donna … diminuita peraltro del

nome che già le compete, madre.

Togliere nomi, un plagio della realtà.

Ma anche le definizioni sono interessanti, leggiamo:

L’aborto è una delle procedure

mediche più sicure eseguite

negli Stati Uniti, l’obbiettivo del

regolamento medico dovrebbe

essere quello di migliorare la

qualità e disponibilità dei

servizi di salute e cura.

il documento vira decisamente sul nascituro,

il quale può essere soppresso

finché non produce il primo

vagito alla luce del giorno.

Sarà dura arrivare alla nascita

per un nascituro sgradito;

la discrezionalità della scelta

lascia aperto un portone

enorme sugli aborti tardivi.

Ma, per fare proprio terra

bruciata tra la creatura in grembo

e il mondo dei nati, c’è un

ulteriore tassello; che non

riguarda solo il feto ma

anche gli adulti.

L’ultima parte del documento riscrive la definizione di omicidio e quella di persona, cancellando dal novero della violenza la soppressione di un nascituro nel ventre. Non è più omicidio se il bambino ucciso non è ancora nato. Quello in corsivo tra parentesi è la parte di legge che è stata cancellata:

Omicidio significa

condotta violenta

che causa la morte

di una persona

(o di un bambino non nato di cui una donna è incinta da più di 24 settimane)

in circostanze che

costituiscono assassinio,

omicidio colposo di

primo e secondo grado,

o omicidio causato

da negligenza criminale

(aborto di primo grado

o aborto autoinflitto di primo grado)

 


“Possa Dio Onnipotente aver

misericordia di questo stato”.


La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/gardenrevenge/trackback.php?msg=14193307

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: garden8
Data di creazione: 28/10/2006
 

ULTIME VISITE AL BLOG

garden8ragioidmenfapfrancomartinofarmaciagarrinchasettedrillioncris.mazzantiniulisse50xLabarca2Bloggernick10sagredo58gdalirobertolaurenzanocontedgl18
 

SEX CRIMES

la visione della trasmissione di stasera di Anno Zero, la fatidica puntata con la trasmissione dell'inchiesta choc della BBC.

Personalmente sono molto soddisfatto, il programma è stato equilibrato, non ha avuto paura di mostrare i casi scabrosi di pedofilia che riguardano il clero, non ha evitato di mostrare integralmente Sex Crimes and Vatican, ha usato la giusta sensibilità e prudenza nel mandare in onda il filmato solo dopo la prima interruzione pubblicitaria avvertendo più volte che si trattava di argomenti che potevano urtare la sensibilità dei minori lasciando ai genitori la scelta di far vedere o meno ai loro figli questo documento.

Sono reduce dalla visione della trasmissione di stasera di Anno Zero, la fatidica puntata con la trasmissione dell'inchiesta choc della BBC.

Gli interventi di Don Di Noto e Monsignor Fisichella sono stati garantiti nel pieno rispetto di un equo contradditorio. La presenza in studio di Colm O'Gorman, autore dell'inchiesta è stata preziosa, soprattutto per chiarire il punto più controverso e meno sostanziale della vicenda, quello riguardante il famoso documento segreto, il Crimen Sollicitationis. Non sta certo a me dire chi è risultato più credibile fra i contendenti, ma certamente il fatto che il confronto non si sia svolto essenzialmente su un'interpretazione giuridica, formale degli articoli del documento redatti in latino, bensì sul problema delle vittime, delle mancanze della Chiesa nella collaborazione con la giustizia ordinaria, sulla prassi di trasferire in altre parrocchie preti già accusati dalla polizia di abusi su minori, è innegabilmente positivo.

Credo, e resto convinto, che la bagarre politica generata prima della trasmissione di questa puntata, il fatto che politici si siano addirittura sbilanciati sostenendo in diretta tv che "il documentario non andrà in onda", che il consiglio d'amministrazione abbia tentato in ogni modo di limitare la libertà d'espressione e di censurare preventivamente Santoro e la sua redazione, resti un fatto grave. Un precedente pericoloso ed inquietante che lascia un interrogativo piuttosto deprimente: quanti giornalisti, in Rai come in Mediaset, che non hanno la "forza" e il seguito di Santoro, si sentiranno liberi di trattare argomenti tanto delicati in futuro?

Questa è la mia opinione, la parola va ora ai lettori, ovviamente sperando che coloro che votano siano anche stati spettatori della trasmissione e che il risultato - seppur dal valore relativo- non venga inquinato da quanti possono votare guidati da un semplice pregiudizio ideologico.
Cosa ne pensate?

 

TOP 100

 

 

 


T

 

TWITTER BUTTON

 

SEGUMI...