Un blog creato da GDTeo il 18/03/2007

Lost In The Ozone

Mi sono perso nei miei pensieri. Era un territorio non familiare.

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

GDTeofoxylady630aimenmatMadeInTiffanyio86darkpantaleoefrancasimpaticacanaglia19paroleurlatealestellina85harpo_marxCorpo_Di_Rosasopuhsabbia555ninokenya1awaitingyoureply2
 
 
 
 
 
 
 

H.P. LOVECRAFT


 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
 
 
 
 
 
 

L'OMBELICO!


 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

...GRAZIE... R.I.P.


 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« PERDENTI Vs. VINCENTI CREATORE DI SOGNI »

LEGGEREZZA CIECA

Post n°68 pubblicato il 22 Febbraio 2008 da GDTeo
 

Ho fatto il giornalista.


No, con questo non intendo dire che mi sono messo un doppio petto e ho lucidato con la lingua i sederi pelosi un migliaio di presunti onorevoli, stando attento a non fare le associazioni proibite ("Berlusconi" con "stalliere", ad esempio), ma ho fatto una cosa ben più semplice, e decisamente più utile... Ho posto una domanda, no, anzi, ho solo chiesto una RISPOSTA.

Sono andato da amici e conoscenti, e, quando me lo sono ricordato, ho fatto una citazione e ne ho chiesto il commento.

Si tratta di un dialogo che è presente nel DVD dei contenuti speciali di un film d'azione. La scena è molto semplice, un marine, assoldato per istruire gli attori in vista delle scene di guerra, insegnava a due dei protagonisti l'utilizzo di una grossa mitragliatrice. E questo, a grandi linee, è quello che si sono detti:

Marine:
"Con questa mitragliatrice, il sergente J.T.H., durante la guerra del Vietnam, riuscì a centrare in pieno un Vietcong da 3200 metri di distanza! Ha imparato nei Marine a sparare così!"

Attore:
"OH my God!! che mira! Davvero quest'affare è così potente??"

Nonostante fosse sabato sera, e io fossi davanti a una pizza (chi mi conosce sà che livello di pace dei sensi riesco a raggiungere )non appena ho sentito ciò sono rimasto di ghiaccio.

"Cazzo, questi due deficienti stanno parlando di un uomo."

"Cazzo, il demente più muscoloso fà della morte di un uomo un vanto per il corpo dei marines e per la ditta costruttrice del fucile."

"Cazzo, quell'attore decisamente sovrapagato e sottodotato gli dà corda."

Dopo aver constatato per l'ennesima volta che molti americani, vista l'ossessione quasi generalizzata per le macchine, le case e le armi ENORMI, hanno decisamente problemi di dimensioni sessuali, e, dopo aver riflettuto sul fatto che nel Vietnam non esistono 3200 metri sgombri da alberi, mi sono messo a riflettere.

I miei "intervistati" non hanno fatto una piega dopo questo dialogo, hanno detto di non aver trovato nulla di strano...Non capisco. sarò stupido io probabilmente...

Quando mio nonno materno è tornato dalla guerra in Russia (con un buco ad un centimetro dal cuore) aveva solo un vanto.

NON AVERE UCCISO NESSUNO.

Adesso, nella nostra fottuta generazione di amanti della guerra, ma che di guerra non sà nulla, una frase così non avrebbe senso. Per capire il lato "grottesco" che assumerebbe oggi un simile vanto basta immaginare questa scena in un libro o in un film:

"Il sergente Mac Naicol è steso sulla barella, fuma una sigaretta guardandosi attorno nervosamente, il dolore del buco nel torace non lo tocca, ma è l'ansia dell'inattività che lo logora. La sua espressione rude non cambia quando gli si para di fronte al letto il maggiore Taggarth, responsabile dell'ospedale da campo. Senza guardarlo il sergente inizia a parlare: "Sò che dovrò star qui a lungo e che le probabilità sono poche... Sono un soldato, ho scelto questa vita e ne conosco i rischi, ma ora le dico una cosa maggiore! Anche se dovessi diventare un due ruote che si piscia addosso, o un fottuto vegetale, di una cosa sarò sempre contento..."

Come si concluderebbe questa frase, in un film di guerra?

"di aver infilzato quel fottuto muso giallo al terreno col suo stesso coltello! Non doveva mettersi contro un marine americano!"

"di non essere stato costretto ad uccidere nessuno!"

La risposta è chiara.

Ok, i film sono finzione e la realtà è un altra. Ma, in un mondo dove la guerra reale è vista tramite lo stesso strumento usato per vedere la guerra finta. la differenza è poi così marcata?

Tornando al dialogo, se, al posto di un soldato fresco fresco di condiz... ehm.. ADDESTRAMENTO e di un attore in preda ad un'insolazione, ci fossero state delle persone che la guerra l'avessero vissuta davvero. Avrebbero detto una cosa del genere?

Non credo, non avrebbero trattato la morte di un uomo, e, di conseguenza la guerra stessa, con una tale leggerezza... La leggerazza tipica di chi non sa e non vuol sapere, di chi guarda il mondo e le persone restando impermeabile, senza cercare, con uno sforzo empatico, di immedesimarsi nei panni altrui.

Chi ha vissuto la guerra non deve sforzarsi per capire il suo orrore, ma noi sì, è un nostro preciso dovere. Anzi, è IL NOSTRO DOVERE PRINCIPALE.

PS: Se sapesse che la sua famiglia è stata sterminata con un missile supertecnologico, lanciato da un pilota super addestrato, smetterebbe di piangere
?

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/gdteo/trackback.php?msg=4152441

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
luca_masterwizard
luca_masterwizard il 22/02/08 alle 14:22 via WEB
Davvero ottimo post Teo. Ormai la sensibilità verso la guerra sta diminuendo, sia perchè non abbiamo la guerra in casa da sessant'anni, sia perchè, come dici tu, la televisione toglie molta della drammacità che tutti dovrebbero vedere in una scena di guerra. Nella guerra non c'è nessun valore e nessun eroe.
 
 
GDTeo
GDTeo il 23/02/08 alle 16:38 via WEB
grazie per il bellissimo commento. Hai ragione, la tv appiattisce tutto e lo rende vuoto, si vede realtà e finzione con lo stesso strumento...
 
cece851
cece851 il 22/02/08 alle 21:15 via WEB
siccome gli usa dicono di essere i guardiani del mondo i loro militari trovano a volte necessario e a volte inevitabile uccidere qualcuno ma lo fanno per"difendere la patria e la stabilità mondiale
 
 
GDTeo
GDTeo il 23/02/08 alle 16:37 via WEB
il dominio mondiale... mi stò iniziando a stufare di questo imperialismo...
 
AncoraAdOdiarE
AncoraAdOdiarE il 23/02/08 alle 10:28 via WEB
Anche mio nonno era in Russia, si è fatto la famosa ritirata a piedi, e sì, lui si ricorda di ogni sparo, di ogni persona colpita. Ma credo che sia la mentalità quella che conta. Da noi non c'è tutta questa convinzione, questo patriottismo. Mio nonno e tuo nonno erano due poveri cristi sbattuti a combattere contro altri poveri cristi. Da noi, per fortuna, non c'è l'etica della guerra. Uno dei motivi per cui preferirei essere nata in Bangladesh che a Manhattan...
 
 
GDTeo
GDTeo il 23/02/08 alle 16:36 via WEB
hai toccato un punto molto importante, nel post mi ci sono avvicinato, ma è davvero troppo ampio per poterlo spiegare bene... Un esempio è dato anche dai candidati a presidente in America, là il fatto che abbiano svolto o no il servizio militare è una cosa fondamentale, da noi non è un tema degno di merito.... per fortuna... ciao bella, buon Week End, a te e alla tua amica triste... ;)
 
Extreme84
Extreme84 il 25/02/08 alle 00:06 via WEB
Partiamo dal presupposto che a me la guerra piace solo nel Signore degli Anelli, perchè è finta, non è mai esistita e nessuno si è mai fatto male. Per il resto, non c'è guerra giusta o guerra santa, c'è solo Guerra Sbagliata, che uccide, stermina e sfascia persone e spesso anche luoghi, vedi Hiroshima. Onestamente parlando io ho pensato come te, dopo la frase del Marine, Cazzo pensano a quanto lontano spara sto coso, è morto un uomo! Considero il fatto di non avere ucciso nessuno un gran pregio, e tuo nonno è un uomo d'onore se davvero ha detto che è stato il suo unico vanto tornato dalla guerra e ti dirò di più, anche mio nonno, che ha combattuto in guerra ed è stato anche in campo di concentramento, è piuttosto felice del fatto di potersi ritenere incolume da omicidi in guerra. Temo che questo susseguirsi di guerre abbia un po de-sensibilizzato la gente dall'atrocità che può comportare, nessuno oramai si stupisce più se a Kabul sono morti 20 civili, perchè non fa più notizia, ma forse non sono in molti a pensare, come me, che questi 20 civili avevano delle famiglie, dei figli da sfamare che con ogni probabilità finiranno in orfanotrofio o a vendere armi per strada.. Fa notizia solo se muore un'italiano, un civile di Kabul, come un civile in Vietnam quando erano i suoi tempi, non fanno notizia, perchè forse la gente li considera nemici.. Per me sono persone, così come lo sono i militari Italiani.. Sarò poco patriottica, ma sono sincera.. La guerra porta orrori, e basta. Io dormo con la bandiera della pace sul letto.. Un bacione, caro, gran bel post e gran bello spunto!
 
 
GDTeo
GDTeo il 25/02/08 alle 13:24 via WEB
ciao! grazie per il bel commento... Ti dirò, credo che essere patriota non sia un vanto, se si intende "patriottismo" come "ubbidenza" e "giustificazione"... Credo che sia un falso valore atto a strumentalizzare i poveri che dovranno difendere gli interessi dei ricchi... E nulla più... Buona giornata... ;)
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/02/08 alle 22:42 via WEB
Mi trovi perfettamente d'accordo! Quasi per coincidenza mi trovo a leggere in questi giorni il libro "Lettere contro la guerra" di Tiziano Terzani; libro che consiglio a tutti vivamente di leggere. Il messaggio dell'autore e che "le guerre cominciano nella mente degli uomini ed è nella mente degli uomini che bisogna costruire la difesa della pace". Quando ci accorgeremo che prima di ogni cosa siamo tutti esseri umani, forse allora cambierà qualcosa. La patria invece per me potrà avere anche un senso dal punto di vista etnologico, "politico", ma sotto il punto di vista ideologico è una gran schifosissima invenzione! Ed oltre ciò sembra anche un po' paradossale parlare di patria oggi in un mondo che è governato da capitali tutt'altro che "patriottici" figli della globalizzazione più sfrenata! :( Meditiamo gente, meditiamo... Salutoni a tutti, specialmente a Teo che ha scritto finalmente un post interessante e degno davvero di merito! :D prrrrrrrrrr CIAOOO PaVd
 
   
GDTeo
GDTeo il 29/02/08 alle 13:27 via WEB
Talmente degno di merito che non l'ha cagato nessuno... ma d'altronde siamo su libero, la prossima volta posto la foto di un paio di tette... grazie per il commento, condivido lo schifo verso il termine patria... ;)
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 09/03/08 alle 12:17 via WEB
non e vero che nessuno ti ha cagato, ma che cosa pretendevi che con quattro frasi scritte in blog la guerra finisse? ti aspettavi che i capi in testa di dicessero hai ragione si cambia musica? beh caro fratello bisogna essere in tanti per arrivare ad avere un po di pace nel mondo, tu sei uno dei tanti l'importante e che ci sei, e che grazie a te tante persone riflettono e tante persone cambiano il modo di pensare, l'importante che hai lanciato un messaggio di pace, non dubitare non è vero che non sei stato preso in considerazione, buona domenica scugnizza
 
     
GDTeo
GDTeo il 09/03/08 alle 13:00 via WEB
No, mi bastava che tutti quelli che commentano i miei post non facessero finta di niente, come capita ogniqualvolta tratto un argomento serio... Ma questo è utile, adesso capisco chi posso considerare davvero un mio interlocutore/lettore importante
 
luna.e.stella
luna.e.stella il 26/02/08 alle 10:27 via WEB
Ciao Teo, gran bel post. Anche i mei nonni sono stati in guerra. Uno è tornato con una gamba di ferro e l'altro, dopo tre anni di prigionia, magro come un chiodo perchè era una splendida giornata se riuscivano a mangiare le bucce delle patate! Nessuno dei due mi ha mai raccontato la morte in guerra, ma sempre la vita. Perchè loro, che l'hanno vissuta in prima persona, volevano evitare la morte, da una parte e dall'altra. Gli americani e le loro manie di grandezza sono ben noti a tutti ormai, e ancora mi stupisco di come cerchino continuamente il conflitto, ovunque mettano piede,inviando giovani esaltati alla morte, in nome del dio denaro. Cinicamente mi viene da pensare: probabilmente non ne sono morti abbastanza per fargli cambiare idea! Perchè io penso anche alle famiglie di questi soldati...Loro dovrebbero opporsi per prime alla guerra, e invece vanno fieri della possibilità di avere una medaglia in casa! Non capisco. Mia nonna ha perso un fratello, diperso in guerra. E ancora oggi ci pensa. Se qualcuno le presentasse una medaglia, probabilmente lo prenderebbe a calci con le uniche forze che le rimangono. NON LI CAPIRO' MAI 'STI AMERICANI!!! Luna
 
 
GDTeo
GDTeo il 29/02/08 alle 13:30 via WEB
Loro non capiscono noi perchè non amiamo la guerra... Per loro la guerra è inviare truppe distante, bombardare distante, protestare per morti distanti... Non è andare dietro casa e trovare un tizio impiccato a un albero per rappresaglia, non è sperare che il missile manchi casa tua, non è ripararsi dai proiettili per le strade della tua città... Vorrei dire che sono un branco di coglioni, ma non sono nient'altro come noi tra 20 anni...
 
cercodiogene
cercodiogene il 29/02/08 alle 16:23 via WEB
Ciao..ti lascio un mio post...se ti interessa e puoi diffonderlo ti sarei grata... DAMMI 5 MINUTI...SOLO 5 MINUTI Stasera, dalle ore 19.55 alle 20.00 (ora locale): vi invito a partecipare ad un blackout mondiale. Dovremo semplicemente spegnere tutte le luci e, se possibile, tutte le strumentazioni elettriche per dare modo al nostro pianeta di respirare. In caso di una risposta massiccia, il risparmio energetico sarà enorme. Si tratta solo di 5 minuti, ma tutto può accadere. Si, staremo 5 minuti al buio ma possiamo accendere una candela e stare lì a fissarla mentre noi e il nostro Pianeta riprendiamo fiato. Ricordiamoci che l'unione fa la forza e che con Internet possiamo raggiungere qualcosa di veramente grande. Se potete diffondete la notizia. Naturalmente, Gea ringrazia.
 
 
GDTeo
GDTeo il 02/03/08 alle 12:51 via WEB
Non commento...troll
 
nereyamcfire
nereyamcfire il 02/03/08 alle 11:36 via WEB
ciao socio...vorrei commentare questo tuo post ma non posso. c'è qualcosa che me lo impedisce, forse il pensiero di essere "dall'altra parte", forse perchè so che il tuo è un discorso un po' più profondo di quello che hai scritto...comunque...passavo a salutarti...
 
 
GDTeo
GDTeo il 02/03/08 alle 12:52 via WEB
Beh, il discorso sarebbe molto più complesso, ma mentre scrivevo mi sono frenato un pò... Ho pensato:"se aggiungo altro diventa un pò troppo per i lettori di libero"... Era già troppo a quanto pare... Ben tornata cara... ;)
 
   
nereyamcfire
nereyamcfire il 07/03/08 alle 19:46 via WEB
ciao socio...non sono una quarantenne, sei tu che mi vedi così...di certo non sono una ragazzina, ma è meglio adesso di qualche anno fa...mi sento già un po' "nonna"...eheheh
 
     
GDTeo
GDTeo il 07/03/08 alle 21:29 via WEB
Io non ti vedo così, anzi... E' che quando inizi a parlare di mutui e simili mi sembra che tu voglia ricondurre tutto ad una "quotidianità ideale", utilizzata, più che come esempio, come paletto di arrivo forzato... Bella mia, parliamo di birra e di sveltine con metallare nei retrobottega! ^__^
 
jeans_c
jeans_c il 09/03/08 alle 11:10 via WEB
ciao !!!!!!!^_^ grazie 1000 x il commento ..anche a me piace il tuo blog..molto realista e veritiero... dici delle cose vere e giuste!!!!!!!! complimenti bravo!!!!!!!!!:-)) ciaoooooooooooooooo^_^
 
 
GDTeo
GDTeo il 09/03/08 alle 11:22 via WEB
Grazie mille! ripassa quando vuoi... ;)
 
laparolamia
laparolamia il 09/03/08 alle 12:03 via WEB
Grazie per la visita al mio blog.L'ho subito ricambiata e debbo dire che per avere 23 anni sei proprio profondo ed intellettualmente capace.Meriti veramente di scrivere. Sta' bene.
 
 
GDTeo
GDTeo il 09/03/08 alle 13:08 via WEB
grazie mille!!! ^__^
 
clay.l
clay.l il 09/03/08 alle 12:08 via WEB
grazie del tuo passaggio.
 
 
GDTeo
GDTeo il 09/03/08 alle 13:06 via WEB
grazie a te... ;)
 
cercodiogene
cercodiogene il 09/03/08 alle 12:49 via WEB
Non sono un troll...comunque la guerra convive "pacificamente" con tutti noi...hai mai giocato con la play station?? La parola uccidere è quella più usata dai BAMBINI ed ADOLESCENTI!!! Sono daccordo con te che è vergognoso...ma è la nostra realtà...per non parlare di tutti i conflitti che ci sono nel mondo: sembra quasi che l'occupazione principale degli uomini sia guerreggiare e non amare (roba da femminucce!!!)Grazie del complimento!!
 
 
GDTeo
GDTeo il 09/03/08 alle 13:03 via WEB
Non credo che il problema siano i videogiochi, ma l'andamento economico attuale, se la smettessimo di consumare come locuste avremmo meno necessità di materie prime e meno guerre all'attivo... A volte basterebbe il dialogo, ma di dialogo non ce n'è...
 
Radiomansarda
Radiomansarda il 09/03/08 alle 14:59 via WEB
Ciao,ti ringrazio del commento,mi ha fatto davvero piacere.,poi da una persona,come te,che scrive delle cose davvero interessanti.Grazie.
 
 
GDTeo
GDTeo il 09/03/08 alle 19:29 via WEB
Grazie anche a te... davvero... ;)
 
sorryso71
sorryso71 il 09/03/08 alle 15:28 via WEB
per san paperino!!! passerò ogni 15 giorni a leggere il tuo blog. Adoro quello che scrivi.dimmi che hai più di 23 anni, ti pregoooo... sai il mio piccolo ha fatto amicizia con un anziano che gli ha raccontato di come ha patito la fame quando era prigioniero, di quanta paura si aveva nel non sapere se l'indomani avresti rivisto la luce del giorno. Il mio piccolo ha detto che è stato meglio delle lezioni a scuola. Che a pranzo aveva guardato la crosta del pane che di solito scartava e che gli aveva ricordato che pasto prelibato sarebbe stato per il suo nuovo amico.Altro che il giorno della memoria... A molti, le guerre, gli stermini, sembrano solo sceneggiature prive di emozione, di veridicità, di contenuto. grande GDteo, sei sorprendente.Tornerò con piacere.
 
 
GDTeo
GDTeo il 09/03/08 alle 19:27 via WEB
Cavoli... Grazie davvero per i bei complimenti... Mi toccherà scrivere di più spesso per vederti passare di più... Per quanto riguarda tuo figlio, è normale che sia così, la realtà ci sembra finta se non la vediamo direttamente con i nostri occhi, non penso che si dimenticherà spesso di questi racconti... A presto... ;)
 
Aldus_r
Aldus_r il 09/03/08 alle 16:29 via WEB
E' la dimostrazione della inutilità delle guerre, buone soltanto per "abbrutire" la mente dei soldati in prima linea, e di quanto valga poco o per nulla la vita umana. Un saluto cordiale, Aldo
 
 
GDTeo
GDTeo il 09/03/08 alle 19:24 via WEB
Riassunto perfetto direi... ;) ciao!
 
wolk87
wolk87 il 09/03/08 alle 18:05 via WEB
ciao grazie per gli auguri,passa quando vuoi buona serata
 
 
GDTeo
GDTeo il 09/03/08 alle 19:24 via WEB
Ciao! Grazie per il passaggio... a presto!! ^__^
 
amoremio82
amoremio82 il 09/03/08 alle 18:22 via WEB
Ricambio la visita che in pomeriggio hai fatto da me.... Sei un ragazzo davvero sensibile, controcorrente, anticonformista ma allo stesso tempo antirivoluzionario e pacifico.... Grazie... Mi e' piaciuto leggere il tuo blog e lo faro' ancora.... e' bello scoprire ke la nuova generazione sia dotata di persone come te... LEA
 
 
GDTeo
GDTeo il 09/03/08 alle 19:23 via WEB
Cavolo.... Grazie... Nno sò se arrossire o chiederti di sposarmi!! Ripassa quando vuoi, è un piacere anche per me passare da te... ^__^
 
sednaa
sednaa il 09/03/08 alle 21:17 via WEB
per dirla come Yoda... "guerra non fa nessuno grande". E concordo, sia con lui che con te. Un saluto da sed. :)
 
 
GDTeo
GDTeo il 10/03/08 alle 13:07 via WEB
Il buon Yoda non si può contraddire... ;)
 
starger
starger il 09/03/08 alle 23:06 via WEB
Si potrebbe spiegare al ragazzo che in fondo e' solo una guerra chirurgica!!!
 
 
GDTeo
GDTeo il 10/03/08 alle 13:07 via WEB
See... come no..
 
aupaz
aupaz il 10/03/08 alle 10:01 via WEB
tagliente il teo, ma hai ragione... la società delll'immagine ci stà fottendo, la società dei contenuti sembra una cosa da preistoria...piccola differenza, ma grande mancanza... si vive di scoop e si dimentica lo scop, si parla di gossip e si dimentica che chi hai di fronte non lo vedi da 2 anni, si parla di quello che si vedee in tv e non si discute di quello che si vede di persona... ci sono mode bacate, modelli da imitare che poi modelli non sono ma sono fantocci... uno di questi è discritto da te tramite i films ameircanneggianti... le americanate hanno creato mostri.. ma alla fine, si basano sul fatto che , in ognuno di noi c'è un mostro... se salta fuori, non è colpa loro...
 
 
GDTeo
GDTeo il 10/03/08 alle 13:08 via WEB
Certo, non credo che siano il problema in sè, ma che siano solo parte del problema, che in sè è molto più ampio e difficilmente analizzabile... ;)
 
nereyamcfire
nereyamcfire il 10/03/08 alle 21:18 via WEB
ciao...ho cancellato il blog perchè stavano trascinando cose che ho scritto in tribunale, per quei casini che tu sai... onde evitare che si sapessero cose strane o si commentasse eccessivamente mie dichiarazioni ho resettato tutto. mi dispiace ma è meglio così...
 
 
GDTeo
GDTeo il 13/03/08 alle 13:12 via WEB
Tutto chiaro... Ne parliamo su msn se ti và... ciao bella.. ;)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 12/03/08 alle 16:28 via WEB
condivido e sottoscrivo, e soprattutto complimenti al nonno. Ciao. Epoisa
 
 
GDTeo
GDTeo il 13/03/08 alle 13:13 via WEB
grazie mille... ;)
 
AncoraAdOdiarE
AncoraAdOdiarE il 13/03/08 alle 15:39 via WEB
TU MI BACCHETTI TROPPO!!! Sono tenera e adorabile come un gattino, su, coccolami, non rimproverarmi...
 
 
GDTeo
GDTeo il 13/03/08 alle 21:11 via WEB
Se dicevi cagnolino forse, ma gattino... :P
 
vedovanera.bella
vedovanera.bella il 14/03/08 alle 13:18 via WEB
credo prorpio di no.....ma l'industria della guerra amico mio è troppo potente..troppi interessi dietro nessuno la fermerà mai...buon week end
 
 
GDTeo
GDTeo il 18/03/08 alle 21:12 via WEB
E chi lo sa... speriamo di sì..
 
luca_masterwizard
luca_masterwizard il 17/03/08 alle 00:17 via WEB
Presto pagherai una decina di persone per fare commenti al tuo blog..ne sono certo ;)
 
 
GDTeo
GDTeo il 18/03/08 alle 21:16 via WEB
dici così solo perchè vuoi l'aumento... ;)
 
scrittriceonweb
scrittriceonweb il 17/03/08 alle 21:27 via WEB
Il problema al giorno d'oggi è che la gente è talmente "abituata" a certe cose tanto che la guerra non fa più effetto...
Baci!
 
 
GDTeo
GDTeo il 18/03/08 alle 21:16 via WEB
non fà più effetto perchè non è in casa...
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: GDTeo
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 36
Prov: TO
 
 
 
 
 
 
 

AVVISO


Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

 
 
 
 
 
 
 

EDGAR ALLAN POE


 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

FEAR FACTORY - FEAR CAMPAIGN


 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 69
 
 
 
 
 
 
 

THE CALL OF CTHULHU


 
 
 
 
 
 
 

MOTORHEAD - LOST IN THE OZONE

I am a drifter on a hungry empty sea
There is no one on earth to rescue me
The winter storms they freeze me
Summer burned alive
I can't remember when another soul passed by
Marooned and stranded, on the Islands of the Damned
There is no one on earth to take my hand
There is no voice to speak, no soul for company
The sun goes down like blood into the Western Sea

Alone and dying, and a thousand miles from home

I know I never was so broken and alone
I searched the sky for God, shivered to the bone
Drowned in sorrow, Lost in the Ozone

No hand for me, abandon me

Wash over me, watch over me, drowned forever
Alone and crying, and a thousand miles astray
Alone upon the cruel sea, forsworn and cast away
I turned my face to god, but his face was turned away

Lost in the Ozone, nothing left to say

Lost in the Ozone, nothing left to say
Nothing left to say, nothing left to say
Wash over me 
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom