Blog
Un blog creato da giulia_770.it il 15/01/2008

A R T E

.... e arte....

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: giulia_770.it
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 40
Prov: MI
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cavalierenero67gianbrandinarconon_70Robertbonesmarcoste_itmanu78_itlilla_1940ilaria_770samuele_bandipitagora63angela.lvstefano_75scBYE8catozzipoltrone
 
 

GIULIA...

 Alcune foto sono reperite sul web, se l'autore le riconosce come sue, basta chiederlo e verranno rimosse al più presto...

Grazie! G/G


 

 

« Decisione storica!Si può far smettere le p... »

Il bacio.

Post n°7217 pubblicato il 21 Giugno 2019 da giulia_770.it

Il dipinto rappresenta due figure umane che si baciano all’interno di un locale, vicine ad una finestra da cui si intravede una via con vetrine illuminate e pochi passanti. La coppia non mostra tenerezza e complicità: i volti sono nascosti nell’ombra di un abbraccio sensuale, ma non gioioso. I corpi, indistinguibili l’uno dall’altro, sono avvinghiati in quella che appare più una lotta che un abbraccio amoroso. Le due figure sono decentrate contro ogni canone compositivo tradizionale, spinte verso il margine destro del quadro, accentuando un senso di furtività, quasi che l’incontro sia casuale o segreto.

Chi e' l'artista?

Commenti al Post:
mah_40.it
mah_40.it il 21/06/19 alle 10:37 via WEB
La donna è per l'artista diabolica, finta. Egli non riesce a vivere l’ amore come qualcosa di vero e positivo; da qui la trasposizione sui colori violenti e sulle rappresentazioni delle donne in generale, che mostrano la sua sfiducia verso il mondo affettivo: l'artista non cessa mai di sentirsi colpevole e perseguitato dai propri spettri...giusto kikka?
 
manu78_it
manu78_it il 21/06/19 alle 10:40 via WEB
Secondo me, il rapporto tra uomo e donna oscilla tra desiderio di amare e paura di amare e ciò è espresso dalla fusione dei corpi, che si uniscono nel tentativo di assimilarsi o annullarsi. Dai vetri della finestra si vede una via con quattro vetrine illuminate inserite nel contesto di edifici con finestre buie e una gialla. Si distinguono quattro passanti e un grande cipresso la cui altezza è rapportabile a quella degli edifici vicini. I vetri sono collocati in modo tale da dividere la finestra in quattro sezioni. I colori di tutta la composizione sono scuri, azzurri, blu e neri e le tonalità sono fredde, rimandando alle atmosfere nordiche.
 
samuele_bandi
samuele_bandi il 21/06/19 alle 10:44 via WEB
La coppia è protagonista del dipinto. I due non sembrano coinvolti appieno dall’atto del bacio, non si intuisce alcuna felicità in quell’atto, sembrano essere indifferenti l’uno dall’altro. Anche se visti con più superficialità possono sembrare un unico blocco, un unità inscindibile, ma con questo l'artista vuole affermare una reale perdita d’identità dell’essere, vuole ricordare che nel rapporto tra uomo e donna non bisogna arrivare all’annullamento dell’essere o all’assimilazione...
 
agnese_740
agnese_740 il 21/06/19 alle 10:46 via WEB
Questa è la rappresentazione che l’artista ha dato a un atto apparentemente così unificante ma che per lui rappresenta la solitudine più di altri gesti, riportando così il suo pensiero angoscioso, e, dettaglio non trascurabile, la tragica realtà che per lui fu drammatica e traumatizzante.
 
akemi_1976
akemi_1976 il 21/06/19 alle 10:57 via WEB
Le due figure abbracciate, impossibili da distinguere separatamente, rappresentano la perdita di identità. Il rapporto tra uomo e donna si configura come tensione tra desiderio di amare e paura di amare. Il rapporto ambiguo è espresso dalla fusione fisica delle due figure che si abbracciano nel tentativo di annullarsi o assimilarsi. In ciò l'artista trasferisce quel doloroso senso di solitudine legate al suo vissuto personale.
 
mi_piaci15
mi_piaci15 il 21/06/19 alle 11:01 via WEB
Al di fuori, pochi passanti e qualche vetrina illuminata. La pittura è carica di tinte macabre e realizzata con pennellate spesse. Le tinte fredde richiamano le atmosfere nordiche. Il dipinto fa parte di un gruppo di opere sul tema del ciclo della vita, della morte e dell’amore.
 
stefano_75sc
stefano_75sc il 21/06/19 alle 11:02 via WEB
ohh quindi chi e' l'artista?
 
cesi_80
cesi_80 il 21/06/19 alle 11:13 via WEB
A me arriva il senso di urgenza degli amanti, la vita fuori che li aspetta e loro che le rubano attimi...
 
simona_780car
simona_780car il 21/06/19 alle 11:15 via WEB
Kikka mi metti alla prova? :))...mi metti alla prova Kikka? OK! I colori scuri, azzurri, blu e neri e le tonalità fredde, sono violenti ed irreali, usati secondo la filosofia dei colori complementari; le immagini deformate, le linee sinuose a esprimere la sua angoscia, il suo tormento... va bene?
 
modi_1973
modi_1973 il 21/06/19 alle 11:17 via WEB
Nella sua pittura troviamo anticipati tutti i grandi temi del successivo espressionismo: dall’angoscia esistenziale alla crisi dei valori etici e religiosi, dalla solitudine umana all’incombere della morte fino dalla incertezza del futuro...
 
anitadil_it
anitadil_it il 21/06/19 alle 11:23 via WEB
Uomo. Donna. E Una finestra. Più grande, più piccola. Quella finestra oltre la quale c’è il mondo. E il bacio, rubato alla visione di tutti, dietro le tende, in un punto isolato, nel quale il tempo accende la propria vampa, ma tutto sembra dilatarsi, in quell’istante.
 
corrado_com
corrado_com il 21/06/19 alle 11:27 via WEB
L’amore è il pensiero dominante, ma solo perchè è necessario alla specie. E’ una volontà della natura. E tutto è un possente errore. Grande realista – nel doloroso linguaggio espressionista – o supremo nichilista? Munch è certo devastato dal nulla. E, anche quando gli si prospetta qualche legame sentimentale importante, rifiuta di avere relazioni più stabili poichè ritiene che la pittura richieda una solitudine totale.
 
nottestellarev
nottestellarev il 21/06/19 alle 11:39 via WEB
I due amanti di Munch sembrano, nell’opera a destra, quasi fondersi in un’unica persona, come se l’artista facesse coincidere il desiderio e l’amore con la paura di perdere la propria individualità; nel dipinto a sinistra i due amanti, avvolti nella penombra di una stanza priva di illuminazione, sono decentrati rispetto alla finestra, che invece cattura immediatamente il nostro sguardo proprio grazie alla posizione che occupa nel dipinto. Più che amanti sembrano quasi avversari in una gara di combattimento e la stanza disadorna fa pensare ad un incontro clandestino, lontano dagli indiscreti dei passanti.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Alberto il 21/06/19 alle 11:46 via WEB
Munch ricerca disperatamente il nucleo di quell’orrore e scava con violenza inaudita in quella parte di sé che è la tela, in una lotta estenuante, in un rapporto dai tratti sadomasochistici, tra sé vittima e sé carnefice.
 
giulia_770.it
giulia_770.it il 21/06/19 alle 12:16 via WEB
Comunque, il bacio è un tema molto difficile da affrontare per un artista perché nasconde una complessità di indagine retrospettiva e psicologica molto più accesa che in altri soggetti. Non solo interpreto un quadro, che di per se è già difficile se non si conosce il vocabolario dell’arte, ma oltretutto interpreto l’anima del pittore, il sentimento che lo ha attraversato in quel momento, la rabbia, la gioia, l’angoscia, l’attimo prima del fatidico bacio. Per questo e per altri motivi il tema del bacio nell’arte si è avvicendato innumerevoli volte. Tutti i grandi artisti hanno provato a cimentarsi nel mondo che si nascondeva dietro un bacio.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

Chiedo a chiunque passi di qua di mantenere un tono basso, qui non si urla nè si offende nessuno. Ogni vostro pensiero è ben accetto, come ogni critica, ma sempre nel rispetto reciproco.

Grazie!

 

ULTIMI COMMENTI