GOCCIA DI LUNA

La vita: una sfida continua...

 

PETIZIONE

A TUTTI GLI ITALIANI

Cari Italiani Vi chiediamo aiuto

per la divulgazione delle foto

via MMS dei bambini scomparsi

ANGELA CELENTANO,

DENISE PIPITONE,

RUBEN BIANCHI,

HAJAR MOUNR,

FRANCESCO PAPPALARDI,

SALVATORE PAPPALARDI,

FRANCESCO BRUNO,

MARK TAMPUCCI,

MADALEINE MCCANN

e tutti gli altri.

SCOMPARSI

Vogliamo che gli operatori

della telefonia mobile ci

aiutino nella divulgazione

 delle loro FOTO VIA MMS.

Aiutateci a dimostrare a queste

aziende che anche Voi siete con noi e che:
L’ UNIONE FA ANCORA LA FORZA !

 

Mandate un semplice sms con scritto SI al numero:

339 350 72 38

Oppure

Iscrivetevi per aderire alla petizione.

dal sito

http://www.troviamoibambini.it/index.php#petizione

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: gocciadiluna1964
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 57
Prov: PA
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

FACEBOOK

 
 

PER UN MONDO DI TUTTI E PER TUTTI

Young men signing the campaign poster (by Photocall Ireland)

50 milioni di cittadini con disabilità desiderano diventare cittadini come tutti gli altri

PRENDI POSIZIONE, FAI LA DIFFERENZA
 
Un minuto del tuo tempo può cambiare la vita di 50 milioni di cittadini con disabilità

per raggiungere 1 000 000 di firme FIRMA ORA
 
 
 
Io Firmo
per un’Unione Europea nella quale i diritti delle persone con
disabilità siano tutelati tramite una legislazione efficace, che
combatta tutte le forme di discriminazione e garantisca la piena
inclusione nella società europea dei suoi 50 milioni
di cittadini con
disabilità.
PASSAPAROLA

 

 

LACCI DEL PASSATO...

Post n°55 pubblicato il 11 Novembre 2007 da gocciadiluna1964

Liberarsi dai lacci del passato

non é rinnegare quel che é stato...

ogni stretta di mano, ogni abbraccio, ogni carezza,

ogni schiaffo, ogni tristezza, ogni abbandono,

ogni sorriso, e ogni lacrima,

ogni gesto, immagine, suono,

donati o ricevuti, sognati o vissuti,

fanno parte di noi

hanno costruito ciò che siamo adesso...

Saremmo altro senza quella fatica o quel dolore,

saremmo altro senza quella gioia,

saremmo altro se avessimo incontrato altre persone

e non quelle che hanno incrociato il nostro cammino...

Il passato va sempre ringraziato

offre esperienze e saggezza,

traccia la strada di ciò che diverremo...

é lì a ricordarci chi eravamo,

lì a rammentarci le nostre debolezze e le incertezze,

lì a testimoniare la nostra incosciente coscienza,

assopita nell'ignara consuetidine di gesti inconsapevoli...

Accarezziamo il passato,

sciogliamo i lacci che ci tengono legati a lui

e tuffiamoci nel mare di una vita vera,

dove la coscienza dell'essere

sia il nuovo percorso da affrontare...

 
 
 

STORIA DI VITA

Post n°54 pubblicato il 05 Novembre 2007 da gocciadiluna1964

L'ho trovata su un sito, m'è piaciuta moltissimo...

Due bambini si erano appena incamminati nel sentiero,

quando sentirono in lontananza il rumore di un carro.

Appena lo videro spuntare dalla svolta della strada,

ai loro occhi si presentò una scena davvero strana...

sul carro, tirato da un bue, c'erano tre uomini...

Quello davanti, armato di cannocchiale, sembrava

preoccupatissimo... quello dietro si guardava

alle spalle e sembrava altrettanto angosciato...

in mezzo il terzo ometto saltellava tutto allegro.

Quando il carro li raggiunse l'ometto allegro li chiamò:

-"Ehi, salve! Saltate sù !"- ed essi salirono. 

Gli altri due, con i loro cannocchiali, non li

avevano neanche visti!

-"Ma che cosa diamine state facendo?"-

domandò uno dei bambini incuriosito.

-"Oh...quello è il signor prospettiva"-

disse il cuor contento indicando il tipo

che guardava avanti, -"non fa altro

che guardare davanti a sè, fare progetti

e PREOCCUPARSI!"

-"E l'altro?"

- "L'altro è il signor retrospettiva, non fa

altro che guardare all'indietro...e RIMPIANGERE! "

-"E lei, signore, che cosa fa? "-continuarono i

bambini rivolti a quello di mezzo.

-"IO...? IO VIVO NEL PRESENTE... QUI E ORA...

GUARDO I FIORI, GLI UCCELLI, GLI ALBERI...

TUTTO QUELLO CHE MI STA INTORNO...

SONO IO CHE VI HO VISTI ! Naturalmente

anch'io guardo davanti a me con attenzione,

per vedere dove sto andando, e indietro

per imparare dalle esperienze passate...

MA VIVO LA VITA ISTANTE PER ISTANTE!

-"Perchè? "- domandarono i bambini.

-"Perchè domani non è ancora arrivato,

e ieri è già fuggito... quindi tutto ciò

che abbiamo è OGGI, e se non lo

sappiamo cogliere, TUTTA LA NOSTRA

VITA va sprecata! Questo GIORNO,

ed IO che lo vivo, é un avvenimento

unico nell'universo... mai accaduto prima...

e che non si ripeterà più... MAI PIU' !

-" E il resto del mondo non conta niente

per lei?"- domandò un bambino un po'

timidamente.

-"Cerco di offrirgli tutto il bene che posso,

in cambio di ogni giorno che mi è dato da

vivere... Ricordate sempre che... il presente

è frutto del passato... e seme dell'avvenire...

non dimenticatelo mai ! "

 
 
 

I BAMBINI NON SI TOCCANO!

Post n°53 pubblicato il 04 Novembre 2007 da gocciadiluna1964

DAL SITO www.troviamoibambini.it MI GIUNGE L'EMAIL CON IL COLLEGAMENTO AL SERVIZIO CHE HO INCOLLATO SOTTO PER INTERO.

RITENGO OPPORTUNO SOTTOPORLO ALL'ATTENZIONE DI CHI VERRA' A LEGGERE, FORSE POTREBBE BASTARE UN PICCOLO GESTO QUALE SCRIVERE UN'EMAIL PER STIMOLARE GLI ORGANI COMPETENTI AD EFFETTUARE DEI CONTROLLI: I BAMBINI NON SI TOCCANO!

In questi giorni è stato approvato il Decreto Legge sull’espulsione dei Comunitari

In molte città sono pronti a smantellare i campi nomadi…

MILANO

(…) Decine di baracche abusive, appoggiate una sull’altra, abitate da più di duecento persone. I bambini vestiti di stracci giocano nel fango, mentre i genitori seduti per terra bevono vino al cartoccio e contano i soldi delle elemosine.
«Io sto qui da tre mesi. Qui è uno schifo, non c’è acqua, non posso lavare i miei bambini, non c’è corrente – racconta una donna. (…)

(…)In via Silla, stessa situazione. Alcune baracche abusive sono abitate da jugoslavi. Dall’altra parte della strada, invece, nascosta in un boschetto, la “casa” di un’altra famiglia rom: due materassi marci di muffa sono l’unico comfort, l’aria dentro la baracca è irrespirabile.
Il degrado domina anche in via de Pisis. Vicino a un parchetto dove i genitori portano i bambini a giocare è sorta una piccola baraccopoli. «Saremo una quarantina di persone - dice una mamma rom di trentotto anni -, soprattutto bambini».
Un paesaggio surreale, un pezzo di terzo mondo che ha trovato sistemazione, abusiva ovviamente, nel primo. Le baracche sono tuguri umidi e maleodoranti. Una bambina si butta su un materasso gettato nel fango, tutto attorno è emergenza sanitaria.
La cucina è una griglia improvvisata in mezzo ad una discarica a cielo aperto: fango, escrementi umani ovunque e un cimitero di rifiuti arrugginiti. (…)

Fonte

Se solo venisse denunciato da chiunque un decimo di quello che avete letto, che però riguardasse “bambini italiani”, i bambini verrebbero immeditamente portati via dagli assistenti sociali… Di questi bambini invece, NON IMPORTA NIENTE A NESSUNO…

In un nostro articolo che titolava “ZINGARI” , ( che vi consigliamo caldamente di rileggere) questo Comitato denunciava che da una segnalazione fatta alla Questura di Bologna dalla nostra Ambasciatrice Dott.ssa Maria Rosa Dominici , si scoprì che in varie famiglie nomadi della stessa città:

Su 11 bambini

3 erano realmente i figli dei genitori…

5 erano “in affitto”…

e dei restanti 3 non si sapeva nulla…

Quindi partendo da questa esperienza questo Comitato, lancia un appello alle


AUTORITA’ COMPETENTI:

Mentre “smantellate”
fate un controllino anche sui loro bambini ?

Vogliamo controllare gentilmente
se quelli che hanno sono i loro ?

E se risulterà che “alcuni” non saranno i loro, porre loro
una domandina semplice semplice tipo:
“Dove hai trovato questo bambino/a?”

E se risulteranno i loro, che fine faranno ?

I bambini NON DELINQUONO, i bambini sono vittime

Questo appello viene “lanciato” :

Al Presidente della Repubblica On. Giorgio Napolitano
Al Presidente della Camera On. Fausto Bertinotti
Al Presidente del Senato On Franco Marini

All’ UNICEF

All’ ONU

Ad Amnesty International

Clicca qui per scrivere anche tu !

Se non usi outlook questi gli indirizzi a cui mandare la mail:

press@amnesty.it, press.he@ecr.euro.who.int, press@unicef.it, marini_f@posta.senato.it, bertinotti_f@camera.it, napolitano_g@posta.senato.it, info@troviamoibambini.it

Grazie.

IL COMITATO TROVIAMO I BAMBINI

 
 
 

SCELTE...

Post n°52 pubblicato il 04 Novembre 2007 da gocciadiluna1964

La nostra vita, frutto di miliardi di scelte, consapevoli o meno, libere o meno...

In ogni istante ci troviamo dinanzi a un bivio e ogni scelta diventa la nuova strada, quella che abbiamo scelto di percorrere, quella a cui abbiamo deciso di andare incontro, ma quante delle nostre scelte sono ponderate, consapevoli ed emergono allo stato cosciente?

Quanto il nostro passato, quello che ha inciso le piste consolidate nella nostra memoria, ci consente di effettuare una scelta libera?

Spesso ci ritroviamo a ripercorrere con le nostre scelte sentieri che riteniamo rassicuranti soltanto perché li riconosciamo come familiari, perché scegliere altro ci disorienterebbe non conoscendo gli effetti dell'ignoto, ma proprio queste scelte, alla fine, si connotano come scelte sbagliate, come riproposizione di percorsi dolorosi dai quali preferiamo non staccarci, seppur inconsapevolmente...

Quanti di noi si sentono forti abbastanza e fiduciosi nelle proprie capacità da accogliere con un sorriso il rischio dell'ignoto?

Eppure, con estrema facilità ci ritroviamo a dar la colpa al "destino", quando unici fautori del nostro destino siamo noi stessi e nessun altro...

Scegliere di vivere una vita che ci soddisfa o nella quale stiamo stretti dipende da noi, frequentare delle persone che possono farci star male o bene dipende dalle nostre scelte, decidere di essere ancorati al passato e lasciarsi corrodere dal vittimismo e dalla nostalgia piuttosto che voltar dolorosamente pagina e cercare di essere positivamente propositivi e attivi é opera nostra!!!

La consapevolezza é l'arma che potrà liberarci dalla prigionia di schemi, pensieri e sovrastrutture mentali che ci ingabbiano in falsi labirinti senza via d'uscita, tentare di cambiare il passato é un'imprsa impossibile, il passato va accettato per com'é e va metabolizzato come una parentesi della nostra vita che può aver avuto un certo peso ma che non può trattenerci inesorabilmente: il passato é andato, non esiste più, perché farlo diventare così importante e "presente" da sconvolgere la nostra esistenza?

Ciò che importa é costruirsi un presente vero, da vivere, non c'é colpa maggiore che lasciar scorrere i fotogrammi del presente senza accorgersi di ciò che ci sta accadendo!

E il futuro?

Beh, il futuro é ancora da scrivere, perché preoccuparsene troppo magari facendo un costante riferimento a quel passato che ci tiene ancora in sudditanza impedendoci di vivere l'attimo presente?

Io ORA esisto, ORA penso, ORA vivo; se i miei pensieri sono causa di un malessere perché non provo a cambiarli con altri che mi facciano star serena?

QUI e ORA io POSSO! Poss decidere di vivere la mia vita o decidere che altri la scelgano per me, posso decidere di dare ad altri la responsabilità della mia serenità e della mia felicità e stare in attesa di chi mi salverà dalla mia tristezza e desolazione o divenire artefice del mio mondo e della mia vita, posso scegliere se indossare occhiali neutri con i quali osservare la reatà in tutte le sue sfumature o se ostinarmi a tenere i miei comodi occhiali neri con cui addossare ogni responsabilità di ciò che mi accade a chiunque "io" ho permesso di entrare nella mia vita, di dirigerla e di avere il potere di farmi star bene o male.

 
 
 

SOLE...

Post n°51 pubblicato il 01 Novembre 2007 da gocciadiluna1964

Coccole di sole

dalle braccia tiepide...

sorrisi di raggi accoglienti

bagliori improvvisi,

inattesi,

che spazzano via le tenebre...

PS: Un raggio di sole a chi mi leggerà!

 
 
 

Il fiore dell'ibisco...

Post n°50 pubblicato il 26 Ottobre 2007 da gocciadiluna1964

S'è aperto stamane in tutto il suo splendore, nel centro gli stami vellutati rossi e d'oro s'ergono a mò di sentinella... che straordinaria pennellata di colore in una giornata monocolore per le nuvole che hanno deciso di far da scudo al sole!
Lo osservo, é un piccola cosa ma capace di stagliarsi e farsi notare in mezzo alla compostezza e seriosità di tutto un mondo senza un apparente cenno di vita...
Rifletto un po': siamo anche noi dei fiori di ibisco ma quanto siamo disposti ad accorgercene?

Cosa facciamo per renderci consapevoli delle nostre potenzialità e del colore che sta dentro noi?


Spesso preferiamo uniformarci a ciò che ci circonda divenendo un tutt'uno con il grigio sempre uguale a se stesso, monotono, pesante, che grava sulle nostre spalle perdendo di vista la nostra preziosa unicità e, con essa, la possibilità di imprimere sulla tela della nostra vita decise pennellate di colore... ancora più spesso attendiamo che altri pittori provvedano a colorarla un po'...
E' mia la mano che muove il pennello, ho io la tavolozza dei colori e voglio usarla!


Buona giornata a chi verrà a leggermi con l'augurio di cominciare a dipingere da subito la vostra vita con colori vivi e accesi.

 
 
 

IN CADUTA LIBERA...

Post n°49 pubblicato il 25 Ottobre 2007 da gocciadiluna1964

... senza rete di protezione...

 
 
 

A UN AMICO...

Post n°48 pubblicato il 23 Ottobre 2007 da gocciadiluna1964

Mi piace quando mi accarezzi

le tue sono carezze dell'anima

arrivano in profondità

mi scaldano...

Adoro quando mi guardi

sei un vento tiepido

togli il gelo...

Mi sciolgo quando sorridi

il tuo sorriso accende una fiammella

tremula e fioca

a tratti fa per spegnersi

poi si rinnova...

E' bello averti vicino...

non lasciare la mia mano

camminiamo insieme

per un po'...

 
 
 

E piove...

Post n°47 pubblicato il 21 Ottobre 2007 da gocciadiluna1964

E' pioggia nell'anima

gocce incessanti

infinito ticchettìo

si confonde con intrinseci pensieri

lento stillicidio

che tramortisce

ubriaca e confonde...

verrà il sole...

 
 
 

CHI CI CAPISCE QUALCOSA?

Post n°46 pubblicato il 12 Ottobre 2007 da gocciadiluna1964
Foto di gocciadiluna1964

Bisogna cliccare sull'immagine per vederla più grande...

 
 
 

INVITO...

Post n°44 pubblicato il 12 Ottobre 2007 da gocciadiluna1964

Cerca te stesso

denudati

scava nel profondo e osservati

rintraccia i vuoti dell'anima

abbracciali... 

colmali di carezze

attenzioni

amore...

 
 
 

MANI...

Post n°43 pubblicato il 05 Ottobre 2007 da gocciadiluna1964

Sfiorate appena

toccate 

intrecciate

strette come morsa

avvolgenti e accoglienti

calde

mani che sanno far l'amore...

 
 
 

IMMAGINI...

Post n°42 pubblicato il 30 Settembre 2007 da gocciadiluna1964

Gocce di pioggia sul viso,

sulla pelle...

musiche lontane

sorrisi carezzevoli

sguardi amici

e l'abbraccio dell'aria settembrina ancora tiepida...

 
 
 

DIVAGAZIONI...

Post n°41 pubblicato il 25 Settembre 2007 da gocciadiluna1964

Pioggia incessante batte alle finestre

gocce che scivolano a rincorrersi

quasi in gara

ora lente, ora veloci,

fugge la mente

lontana

oltre le nuvole

cerca sprazzi di vita

di sole dimenticato

divaga

e nel suo girovagare senza sosta

si ferma attratta

da un campo di girasoli

dai vividi colori...

basta poco a trasportarsi altrove

quando la malinconia prende il sopravvento...

ho quasi caldo, adesso...

 
 
 

A TE, MIO AMORE...

Post n°40 pubblicato il 19 Settembre 2007 da gocciadiluna1964
 
Tag: mare

Oggi avrei voglia di sentirti mio,

di sentire il tuo odore entrare nelle mie narici

percorrere ogni parte di me

inebriarmi

stordirmi di te...

avrei voglia di lasciarmi travolgere

dalla corposa spuma

lasciarmi lambire in ogni parte del mio corpo

da te

timido e sinuoso e poi sempre più audace

per lasciarmi, alla fine, trasportare

là dove tu vuoi condurmi...

oggi vorrei essere tua

abbandonarmi e lasciarmi cullare da te

imperioso e impavido come sei...

oggi avrei proprio voglia di te...

ti amo, mare...

 
 
 

Post N° 39

Post n°39 pubblicato il 17 Settembre 2007 da gocciadiluna1964
 

Profumo di tenera terra appena bagnata,

sapori e colori mai sopiti

si schiudono 

donano sogni

alla bimba innocente e silente...

si tuffa nel mare dipinto di verde

e rotola allegra tra spruzzi di rosso

non pensa al domani

non vive che l'oggi

e l'ora presente é il solo traguardo...

non ha ancora perso né senno o giudizio,

non trova invitante rincorrere errori

scavar nei perché o trovare risposte...

nel cuore possiede soltanto certezze

lei é lì... nell'immenso...

 
 
 

YLENIA, PERDONACI...

Post n°38 pubblicato il 16 Settembre 2007 da gocciadiluna1964
Foto di gocciadiluna1964

Piccolo angelo perdonaci,

perdona la nostra incapacità di tutelarti, di proteggerti,

di permetterti di vivere la tua vita,

perdona la miseria umana capace di generare mostri,

mostri che mentre tendono una mano a piccoli esseri indifesi come te

stanno già pensando al male che devono porre in essere,

perdona il nostro fallimento,

l'essere arrivati troppo tardi per salvarti,

il non riuscire a trovarti 

per strapparti dalle grinfie della bestia che ha interrotto di colpo i tuoi sogni,

i giochi spensierati,

le risa argentine,

i tuoi progetti che avevano il sapore delle favole

e quel sorriso dolce che ritroviamo stampato in ogni dove

che abbiamo sperato per mesi di ritrovare intatto

non intaccato dalla crudeltà umana...

Non ce l'abbiamo fatta,

non siamo stati tanto bravi...

perdonaci...

 
 
 

UN POPOLO DI "SOLI"

Post n°37 pubblicato il 12 Settembre 2007 da gocciadiluna1964

Leggo e rileggo blog su blog, cerco di leggere oltre le righe, di
immaginare chi sta dall'altra parte dietro una tastiera a battere
quei tasti, ne sento il ticchettìo, talvolta, un ticchettìo freneticoo lento che interrompe il silenzio lungo e profondo...quanti siamo?
Un'immensità di gente, un popolo...un popolo di "soli", chi alla ricerca di un po' di compagnia, chi alla ricerca di qualcuno che risponda ai suoi messaggi forse per sentirsi meno solo, chi alla ricerca di parole, di consigli, di attenzione, alla ricerca...

Paure...quante?

Centinaia, migliaia, indefinite, di cui non siamo nemmeno consapevoli...mi chiedo: che ci stiamo a fare dietro un pc? Siamo grandi abbastanza per poterci incontrare, parlare guardandoci negli occhi, confrontarci sul serio, basterebbe poco...basterebbe che il popolo del mondo multimediale abbandonasse l'effimero schermo protettivo dietro a quale si nasconde per gettarsi nel vortice della vita ma...cosa succede nella realtà?
Ci incontriamo, ci guardiamo e fuggiamo...se un uomo osa rivolgere la parola a una donna si pensa al solito pappagallo, se una donna prova ad avvicinare un uomo è la solita donnetta dai facili costumi...che tristezza! Luoghi comuni, tanti, troppi....Abbiamo paura, paura degli altri, del contatto, di uno sguardo, abbiamo sempre il timore che gli altri stiano lì pronti a ferirci ancora e per non soffrire preferiamo abbandonare il campo in tempo prevedendo le ostili mosse del "nemico"... 
Un popolo di soli, destinati a star soli per non avere il coraggio di
osare e cercare nella realtà la vita, la possibilità di entrare in
comunicazione utilizzando parametri di riferimento sicuramente più attendibili di quelli di una chat, di un forum, di un blog... 
Ma la chat, un blog, ti aiutano a prendere le distanze, quelle
distanze capaci di garantire sicurezza anche se, in realtà, sono tanti quelli che le abbatterebbero...
Strano popolo il nostro...abbiamo sopportato dolori, siamo caduti e ci siamo rialzati, quanti lo scrivono? E quei racconti che sono scritti qui hanno tutto l'aspetto di grida infinite, echeggiano nella speranza che qualcun semplicemente riesca a raccoglierne almeno un fievole sussurro...e intanto la vita scorre e noi?
Sempre "soli", sempre qui, forse a un passo l'uno dall'altro...

 
 
 

11 SETTEMBRE

Post n°36 pubblicato il 11 Settembre 2007 da gocciadiluna1964

DOV'ERAVATE?

Quella data non la scorderemo mai più, ha cambiato il mondo,

il modo di vedere la vita di molte persone...

Ricordo che ero al telefono con una persona cara quando accadde,

mentre conversavamo si interruppe e comiciai a sentirgli dire:

"Non é possibile...se quello che dicono é vero succederà il caos..."

Era vero, purtroppo...

E voi, dove eravate al momento dell'attentato?

 
 
 

PAROLE...

Post n°35 pubblicato il 04 Settembre 2007 da gocciadiluna1964

Bla... bla... bla...bla...bla...

parole vuote, senza senso

o che hanno solo il senso di colpire

o di darsi un senso

di porsi al centro dell'attenzione con prepotenza

o di sedurre in qualche modo

parole dette "tanto per..."

parole senza basi

parole a raffica

non supportate da pensiero...

quante ne sento!

Mi accorgo di colpo che sto diventando brava

brava a eluderle, a non lasciarmi scalfire,

a sentirle senza ascoltarle

come se indossassi un impermeabile che le facesse scivolare via

quasi fossero gocce di pioggia...

Ma quanto tempo speso inutilmente però...

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: gocciadiluna1964
Data di creazione: 14/07/2007
 

AIUTACI!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

nite_flightsmariagiovannalagana1jola2010LeCeltescarabeograsso1957scannerjetMartonzmurielcatperrone.asor55giovannipasinelliu.fiorebrus979sve79bal_zacgigah
 

V-DAY: UNISCITI A NOI!!!

Iscriviti al Vaffanculo Day
 

NON DIMENTICHIAMOLI!

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

auguriiiiiiiiiiiiiiii
Inviato da: precicchio
il 23/02/2009 alle 13:42
 
IL PASSATO E' PASSATO. NON HA SENSO TENERNE IL RICORDO...
Inviato da: sissi_z
il 30/05/2008 alle 22:56
 
CIAO, OGNUNO TIENE A VOLTE LA VITA CHE MERITA,MA MOLTE...
Inviato da: Giusylastrega
il 15/05/2008 alle 14:54
 
Ciao oggi e' il compleanno di pablito_1900. sto...
Inviato da: ondablu0dgl
il 09/04/2008 alle 09:48
 
Felice week_end Kisss LUCE
Inviato da: luce1001
il 02/02/2008 alle 14:18
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom