Blog
Un blog creato da guidojdw il 19/12/2007

My Blog

Tutto quello che mi passa per la mente.... Alle volte tutto..... Alle volte niente.

 
 

CHE ORA È???

 

State curiosando in

web stats

 
 

NO!!!!!!!!



Questo è un sito contro la  pedofilia!




 

DOVEROSE PRECISAZIONI

In questo blog vi sono delle immagini o comunque dei contenuti erotici, se sei minorenne o se tale contenuto può infastidirti sei pregato di non visionarlo e di uscire.
Le immagini, le foto, i glitter, le vignette, le poesie o altro che sono pubblicati in questo blog sono presi dal web o da altre fonti e possono essere protetti da copyright.

Per qualsiasi problema o comunque per chi si riconoscesse e non volesse apparire, contattatemi e provvederò ad rimuoverli immediatamente. Grazie.

guidojdw@libero.it

 

FACEBOOK

Profilo Facebook di Guido Ciolli
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

guido.ciolligiordani2009enzovottieroalerta1walter.gelliantoniodallogliodonna009fe.serraemily58calamar67gorla.clacammar66l_matf.migliorinopetit1991
 

ULTIMI COMMENTI

heyyyyyyyyyyy
Inviato da: enjoy_83
il 17/10/2008 alle 14:26
 
BuOn FeRrAgOsTo da Stella
Inviato da: belle_gambe78
il 15/08/2008 alle 08:03
 
ormai ferragsoto alle porte, spero che il tuo relax te lo...
Inviato da: belle_gambe78
il 12/08/2008 alle 14:08
 
un saluto tenerissimo da Stella clicca
Inviato da: belle_gambe78
il 09/08/2008 alle 06:56
 
buona domenicaaaaaaaa :D
Inviato da: enjoy_83
il 03/08/2008 alle 00:27
 
 

CERTIFICATI



 

CURIOSITÀ

By


www.focus.it

Perché il rumore del gesso sulla lavagna
fa rabbrividire???

Il freddo è uno stimolo forte ed improvviso, piacevole
o sgradevole, come il suono del gesso che stride
contro la lavagna, attivando il sistema nervoso simpatico,
che fa contrarre i muscoli erettori dei peli in molte zone
del corpo. Risultato: la pelle d'oca.
Inoltre, le ghiandole surrenali mettono in circolo una certa
quantità di adrenalina, che produce una restrizione dei
vasi sangugni cutanei e una contrazione brusca e
involontaria della muscolatura schelettrica (in pratica
il brivido). Lo stridio non è altro che la vibrazione del gesso
che scivola contro la superficie della lavagna: se premuto
e tenuto sufficientemente piegato, accdrà prima o poi
che il gessetto invece di scivolare, proceda a scatti
rapidissimi ed entri in vibrazione.
Tratto dal calendario di Focus D&R

Perché si dice "in bocca al lupo"?

Questa esclamazione viene comunemente detta
in segno di augurio a chi è in procinto di
affrontare
un esame, un 'impresa difficile, un affare o un
progetto importante.
E' un modo di dire che deriva dal gergo dei cacciatori,
per i quali uccidere un lupo è sempre stata un' impresa
piuttosto difficile. Il "crepi!", usato come risposta, era
la rassicurazione, data dal destinatario dell' augurio,
che avrebbe fatto di tutto per avere la meglio sull' animale.
Tratto dal calendario di Focus D&R

Masturbarsi fa ingrassare? Provoca cecità?
Fa venire i brufoli?
Dal punto di vista sociale, l'autoerotismo è stato
condannato perché inteso come un attentato alla
specie: in quanto attività solitaria, non permette la

riproduzione. E l'ipotesi di conseguenze dannose, che fa
ancora
parte dell' oppinione comune, nella letteratura
scientifica è stata abbandonata solo da qualche decennio.
La masturbazione (sia maschile sia femminile), pur non
essendo un'esperienza obbligatoria dell'adolescenza, è
però molto frequente.
Dal punto di vista psicologico è interpretata come occasione
di organizzazione dell'io, turbato dalla pubertà.
Quindi nulla di patologico; masturbarsi non ingrassa,
non provoca cecità, ne brufoli; è una semplice tappa
nel cammino personale di maturazione fisico-psicologica-
sessuale di ciascuno, un mezzo per conoscersi meglio.
Tratto dal calendario di Focus D&R

 

CURIOSITÀ 2

Perché il rumore dell' acqua corrente
stimola la pipì?
Secondo psicologi e urologi si tratta di riflesso
condizionato. Siamo infatti abituati fin da piccoli
ad associare lo scrosciare dello sciacquone alla
pipì, oltre che a riconoscere il caratteristico rumore
della minzione. Esistono però spiegazioni che vanno
alla ricerca delle radici di questo comportamento.
Per esempio i bradipi della foresta amazzonica
attendono le pioggie per fare i loro bisogni,
permettendo così all'acqua di lavare via le tracce
odorose del loro passaggio e riducendo il rumore
prodotto dall' urina. Questi animali che vivono
sugli alberi, infatti, si spostano lentamente e una
volta individuati divengono facile preda.
Una strategia simile forse è stata adottata anche
dai nostri antenati ominidi, e la memoria
ancestrale di questa associazione tra pioggia e
urina sarebbe alla base del nostro riflesso.
Tratto dal calendario di Focus D&R
 

POESIE

Un buon caffè
Profumo arabescato
in voluttuose
spire leggere
che sfiorano i sensi
e li avvolgono
pian piano
di sublime piacere..
La tazzina
ondeggia il mescolare scuro
con il dolce
per un sentore amaro
che inebria il palato..
mentre veleggia tutt’intorno
l’aroma
che come magia
ricompensa l’anima…
di M
ariella Mulas
www.poesieracconti.it

La Solitudine
Guardo il cielo ed è grigio,
guardo il sole ed è pallido,
guardo i campi e non si muove un filo d'erba.
Tristezza e solitudine sento nel mio cuore.
Cerco l'azzurro del cielo,
la luce del sole splendente,
la brezza che muove l'erba nei campi,
l'allegria nel mio cuore.
Sarà possibile ritrovare un giorno tutto questo?
di Ester Zaniboni
www.poesieracconti.it

Fotografie
Tue fotografie
visibili sul cuore
ormai sbiadite
di Maria Teresa De Leo
www.poesieracconti.it

Silenzio
... questo tuo silenzio è
ancora più violento di uno schiaffo in pieno volto...
al cuore un tonfo,
al corpo una ferita profonda...
e tu sempre più lontano...
di
Luisa Zagarese
www.poesieracconti.it

Polvere e Vento
....e lasciarsi andare....
essere vento e polvere.....
Sferzare le cose, il mondo,
la vita,
con rabbia e passione
e dolcezza infinita.
Essere suono, voce, respiro,
non aver forma, ma solo pensiero.
Avvolgere il mondo
e da esso fuggire,
assaporare al contempo lacrime
e amore
e infine andarsene lasciando silenzio
e risvegliarsi altrove.....
Polvere e vento....
di Maura Fontana

Destini
Destini che si sono incrociati
nel labirinto delle vie della Vita
e rimane un dolce ricordo
come un battito di ali di
farfalle.
di Valerio
Dal blog: Pensieri

 

LEGGI DI MURPHY

Se qualcosa puo' andar male, lo fara'

1. Niente e' facile come sembra.

2. Tutto richiede piu' tempo di quanto si pensi.

3. Se c'e' una possibilita' che varie cose vadano male, quella che causa il danno maggiore sara' la prima a farlo.

4. Se si prevedono quattro possibili modi in cui qualcosa puo' andare male, e si prevengono, immediatamente se ne rivelera' un quinto.

5. Lasciate a se stesse, le cose tendono a andare di male in peggio.

6. Non ci si puo' mettere a far qualcosa senza che qualcos'altro non vada fatto prima.

7. Ogni soluzione genera nuovi problemi.

8. I cretini sono sempre piu' ingegniosi delle precauzioni che si prendono per impedirgli di nuocere.

9. Per quanto nascosta sia una pecca, la natura riuscira' sempre a scovarla

10. Madre Natura e' una puttana

 

 

Il Senso

Post n°52 pubblicato il 22 Marzo 2009 da guidojdw
Foto di guidojdw


Abbraccia l'infinità dei nostri limiti.
Non aver paura, 
dell'assurdità del razionale,
e sentirai veramente,
fosse anche per un solo istante

Poesia rubata da Quì

 
 
 

Post n°51 pubblicato il 13 Dicembre 2008 da guidojdw
Foto di guidojdwPer Natale regala uno yak

Uno yak non sembra il classico regalo di Natale, eppure è in cima alla lista dei desideri di alcuni bambini. Per le famiglie tibetane possedere uno yak significa assicurarsi latte nutriente, lana per vestirsi e un indispensabile aiuto nell'aratura dei campi. Possiamo dare l’opportunità ad una famiglia non solo di soddisfare il fabbisogno di latte e lana, ma anche di provvedere al futuro arando i propri campi.
La precedente descrizione è esemplificativa. Save the Children utilizzerà la tua donazione per aiutare i bambini nelle aree più bisognose del mondo.

I problemi che affronta Save the Children: 600 milioni di bimbi nel mondo vivono sotto la soglia di povertà. I bambini poveri hanno minori probabilità di vivere in una casa dignitosa, mangiare regolarmente, avere accesso a cure mediche e frequentare la scuola. Save the Children lavora sia per apportare immediati miglioramenti nella vita dei bambini, sia per affrontare le cause che provocano situazioni di miseria e difficoltà economiche di lungo periodo. Per questo aiutiamo i bambini e le loro famiglie a trovare i mezzi di sussistenza necessari per uscire dal circolo della povertà.

http://www.desideri.savethechildren.it/dett_prod.asp?id=ggmfjkdolh
 
 
 

Post N° 50

Post n°50 pubblicato il 12 Agosto 2008 da guidojdw

L’hotel più brutto del mondo sarà completato


Il cielo di Pyongyang, capitale della Corea del Nord, è da molti anni oscurato dallo “scheletro” del Ryugyong Hotel, un palazzo di 330 metri e 105 piani che doveva essere completato per le olimpiadi del 1988, come provocazione alla Corea del Sud che ospitava l’evento.

Hotel Ryugyong

Purtroppo però il palazzo non fu completato, per problemi nei materiali oltre che di costi, e il cantiere fu abbandonato. Il palazzo è stato poco prestigiosamente premiato come “il peggior edificio della storia”, per la sua forma piramidale di scarso rilievo artistico o monumentale. Un docente di archiettura della zona lo ha definito “un edificio muscolare”, di nessuna valenza estetica. Nel 1992 i lavori furono abbandonati, anche come conseguenza del dissolvimento dell’U.R.S.S., che supportava economicamente la Corea.

Oggi però la costruzione è ripresa, con il contributo dell’egiziana Orascom, un impegno non da poco perché l’investimetno necessario la messa in sicurezza ed il completamento è stimato in quasi 2 miliardi di dollari, anche se Orascom non conferma.

Resta comunque il dubbio sull’utilità di un hotel di 3.000 stanze nella capitale di un paese che non lascia entrare turisti, così come lascia qualche perplessità che l’investimento venga da un operatore di telefonia mobile, quando in Corea del Nord i cellulari sono in pratica vietati.


La Nasa cerca donazioni di urina per testare il “bagno spaziale”

La NASA, l’agenzia spaziale americana, ha chiesto ai propri dipendenti delle donazioni di urina, per testare nel modo più realistico possibile il bagno spaziale in corso di sviluppo, che sarà integrato nella nuova navetta “Orion”, che potrebbe essere usata anche per viaggi sulla Luna.

I progettisti si trovano nella necessità di mettere a punto tutti i sistemi di supporto, ed uno dei problemi è l’eliminazione dell’urina: infatti la navetta è pensata per stare nello spazio anche per sei mesi, e si pone quindi il problema di smaltire anche i rifiuti organici.

La necessità di utilizzare vera urina deriva dal fatto che è estremamente diffcile da simulare, poiché contiene una serie di particelle solide in sospensione che sono una vera sfida per l’impianto di filtraggio.

La NASA ha bisogno di circa 20 litri di urina al giorno per effettuare i test: ora che la notizia della ricerca è pubblica (inizialmente, doveva trattarsi di un memo riservato) il problema è diventato piuttosto rifiutare i volontari in eccesso.

 
 
 

Post N° 49

Post n°49 pubblicato il 06 Luglio 2008 da guidojdw

Bastardi Dentro Parade

Vuoi una salciccia?

Cane viziato

Maledetti Uccelli!!!

NO paghi - NO Party

Sorpresa....

Immagini prese da Quì

 
 
 

Post N° 48

Post n°48 pubblicato il 24 Maggio 2008 da guidojdw



Sesso in ufficio


Gatto Pallista


Paura?



 
 
 

Post N° 46

Post n°46 pubblicato il 10 Maggio 2008 da guidojdw

Blog: un fenomento sempre in crescita

La nuova informazione è quella fatta dagli utenti di internet

 27 marzo 2008. La cosiddetta blogosfera è in crescita, e finisce sempre più per influenzare il modo in cui i consumatori prendono le decisioni d’acquisto. I blog si propongono sempre più come fonte di informazione e mezzo di comunicazione. In alcuni blog, quelli davvero di qualità, le ultime notizie sono disponibili perfino prima ancora che sui tradizionali mezzi d’informazione. Questa è la nuova informazione, nel mondo in cui è possibile trovare tutto, nel mondo che non dorme mai: internet.
Cosa significa la parola blog e a cosa è dovuto il suo successo? Un blog (web log) è un diario disponibile in rete e aggiornato in tempo reale, condiviso da piu’ persone che possono esprimere il proprio parere. Il primo blog è stato pubblicato nella fine degli anni novanta in America da un commerciante

americano appassionato di caccia, che decise di aprire una propria pagina personale su internet per condividere i risultati delle sue ricerche sul web riguardo al suo hobby. Nel 2001 era già una moda anche in Italia! La struttura è costituita, solitamente, da un programma di pubblicazione guidata che consente di creare automaticamente una pagina web, anche senza conoscere necessariamente il linguaggio di programmazione, l’HTML.

In Italia abbiamo un grande esempio del potere e del successo che puo’ avere un semplice blog; un’indagine messa a punto dal domenicale britannico 'The Observer' pone il blog di Beppe Grillo al nono posto della classifica dei cinquanta più potenti, quindi piu’ visitati, al mondo. Tant’è che il blog di Beppe Grillo viene usato come eccellente strumento di promozione di iniziative sociali.


Un nuovo modo di fare la spesa:
comprare 'a consumo'

In Italia si diffonde l’abitudine di acquistare solo quanto serve

15 aprile 2008. Sempre più spesso sentiamo parlare di "acquisto solidale". Tutto nasce nel 1994 a Fidenza, quando 50 famiglie decidono di mettersi insieme per uscire dai circuiti delle multinazionali, scegliendo i propri fornitori e controllando i processi di produzione. Nel 1996 il Centro Nuovo Modello di Sviluppo pubblica la prima “Guida al Consumo Critico”, per fornire informazioni sul comportamento delle imprese più importanti e guidare la scelta del consumatore. Intanto fioriscono tante altre associazioni, tutte con l’intenzione di unirsi per comprare direttamente dai produttori, ottenendo prezzi più bassi perché si eliminano i costi di intermediazione, con un vantaggio in termini di sostenibilità ambientale.

Un secondo passaggio, proprio di queste ultime settimane - destinato a lasciare il segno nel mondo dei consumi - è costituito dall’introduzione in diversi centri della grande e media distribuzione italiana di macchine per l’erogazione di latte e di detersivo.

Per il latte siamo davanti ad un evento del tutto nuovo per i più giovani: latte crudo, appena munto, esente da processi industriali di pastorizzazione, centrifugazione o conservazione, che è possibile trovare ad un costo inferiore a quello che si trova in commercio nei contenitori (dopo le procedure industriali subite che ne determinano buona parte del ricarico dei costi).
In moneta sonante la differenza è di 0,30-0,50 centesimi al litro rispetto al latte normalmente in commercio, fino ad arrivare ad un euro di differenza nei confronti del “latte biologico”.
Per quanto riguarda invece i detersivi, l'iniziativa dei fusti alla spina è finalizzata alla riduzione delle materie prime, alla diminuzione delle emissioni di CO2 e al decremento nella produzione dei rifiuti.
Già alcuni supermercati, poi, vendono anche altri prodotti come pasta, riso, caffè, cereali, legumi, spezie, tè che, scesi nella quantità prescelta attraverso tubi trasparenti, vengono impacchettati in sacchetti biodegrabili. E in nome del riciclo, del risparmio e dell’impatto ambientale, ecco allora bottiglie di latte, flaconi e contenitori riutilizzabili, portati da casa in sostituzione dei ben noti fustini, fustoni e confezioni che occupano ben il 50% della nostra pattumiera.

In realtà, oltre alle motivazioni bio-ecologiche, ci sono anche altre esigenze: è tornato il tempo di fare la spesa in modo accorto e ponderato, senza riempire per forza il carrello, ma comperando merce sfusa e prodotti a consumo.

Una realtà consueta nell’Italia del dopoguerra che se da un lato significa che la nostra economia interna è messa male, d’altra parte induce ad una positiva nuova condotta comportamentale morigerata. Improntata all’educazione alla sobrietà, sia nella spesa come nei consumi essenziali.

Notizie Rubate Da Quì

 
 
 

James Blunt - Good Bye My Lover

Post n°45 pubblicato il 02 Maggio 2008 da guidojdw



Tristezza

Il dolce ritornello
di questa musica bella
ci fa innammorare
ci fa sognare
E' una musica dolce
suonata tutta per noi,
piena di tanta soavità
che spazia in questa immensità
E' la musica di noi poveri
che abbiamo male al cuore,
che ci lasciamo morire
senza un sospiro.
E' una musica triste
per noi gente mesta
è la musica del cuore
che soffoca il dolore

Oggi mi sento così...........




 
 
 

Post N° 44

Post n°44 pubblicato il 19 Aprile 2008 da guidojdw

Biocarburanti dall'immondizia grazie ad un batterio

Scoperta americana può condurre a una più avanzata ed economica produzione di etanolo

Maryland (Stati Uniti), 14 aprile 2008. La ricerca dell’Università del Maryland, iniziata con i batteri dalla Baia di Chesapeake, ha condotto a un processo che può essere idoneo a convertire grandi quantità di tutte le specie di prodotti vegetali, dagli avanzi dell’infuso di birra agli scarti della carta, in etanolo e altri biocombustibili alternativi alla benzina. Il processo, sviluppato dai professori Steve Hutcheson e Ron Weiner, può produrre biocombustibili da molti differenti tipi di fonti cellulosiche comprendenti piante e scorie vegetali. Biocombustibili cellulosici possono essere prodotti da fonti vegetali non di grano, quali residui di prodotti agricoli, inclusi paglia, tutoli e gusci, e raccolti di energia quali trecce di erba.

Quando del tutto operativo, il processo ha la potenzialità di portare a una produzione di 75 miliardi di galloni all’anno di carbone-etanolo neutro. Il segreto è un batterio dell’erba dell’acquitrino della Baia di Chesapeake. Huutcheson ha scoperto che il batterio possiede un enzima che potrebbe decomporre prodotti vegetali in zucchero, che può poi essere convertito in biocombustibili.

Le ricerche non sono state in grado di isolare il batterio, ma hanno scoperto come produrre l’enzima nei loro laboratori. Il risultato è stato un prodotto di sintesi che degrada le pareti della resistente cellula dei prodotti cellulosici e trasforma l’intero prodotto vegetale in preparati di zuccheri biocombustibili in meno passaggi, ad un costo significativamente inferiore e con minori reazioni caustiche rispetto ai metodi attuali.

Chirurgia robotica: continua l'innovazione nel nostro Paese

Il bisturi cibernetico arriva anche nel sud Italia

Messina, 6 marzo 2008. Si chiama CyberKnife il rivoluzionario sistema per i trattamenti di radiochirurgia, inaugurato lo scorso 3 marzo al Policlinico G. Martino di Messina. L’innovativo bisturi non chirurgico “colpisce” i tumori e le lesioni indesiderate in ogni parte del corpo, senza tagli, senza dolore e con una precisione e un’accuratezza clinica totale. Il Sistema CyberKnife è stato impiegato con successo per il trattamento di circa 40.000 pazienti in tutto il mondo, che presentavano patologie intracraniche, della colonna vertebrale, dei polmoni, del pancreas, del fegato e della prostata, molte delle quali non sarebbero state trattabili altrimenti.

Nel mondo sono 126 i CyberKnife funzionanti finora, 12 in Europa e 3 in Italia. Si conferma dunque la forte vocazione del nostro Paese all’innovazione in campo sanitario.

Esemplare il caso messinese: “Abbiamo iniziato i trattamenti qui a Messina circa sei mesi fa - ha affermato il Prof. Francesco Tomasello, Neurochirurgo e Rettore dell’Università degli Studi di Messina, - e ad oggi l’innovativo apparecchio è stato utilizzato per il trattamento di 64 pazienti”. A Messina è stata portata anche l’esperienza dell’ospedale Besta di Milano: 42 pazienti finora trattati con ottimi risultati sia per la scomparsa della lesione che per l’eliminazione del dolore.

Mediante il CyberKnife la radiochirurgia può essere utilizzata per il trattamento dei pazienti pediatrici, il cui cranio è troppo sottile e fragile per consentire l'uso del casco stereotassico. In particolare per il trattamento delle patologie intracraniche il CyberKnife non necessita di alcun ancoraggio fisso con viti ma consente un intervento non invasivo e non cruento, evitando inoltre il ricovero ospedaliero.

Nel corso dell’Inaugurazione del Sistema, Il Prof. Costantino De Renzis - Direttore U.O.C. Radioterapia Oncologica – ha illustrato le caratteristiche funzionali del Sistema e i suoi vantaggi clinici. “Il CyberKnife è un’apparecchiatura radioterapica che grazie ad un sistema per immagini sofisticato individua con precisione sub-millimetrica la lesione da trattare; si procede dunque alla pianificazione dell’intervento, si danno le istruzioni al robot ed infine si avvia il trattamento, ovvero l’irradiazione che può essere singola oppure protratta per altre 2-5 sedute (ognuna della durata di circa 30 minuti)”.

Un maggior risparmio di tessuti sani, la possibilità di trattamenti brevi e non invasivi, l’accesso a lesioni in tutte le parti del corpo, sono solo alcuni dei benefici clinici accertati. Inoltre, non meno importante, la qualità di vita del paziente registra un considerevole miglioramento.

Notizie Rubate Da Qui

 
 
 

Post N° 43

Post n°43 pubblicato il 05 Aprile 2008 da guidojdw

Cigno lascia il compagno e ritorna dal suo ex… un pedalò

La storia di Petra, un cigno femmina nero, aveva fatto il giro del mondo un paio di anni fa, quando era stata liberata vicino ad un laghetto, dove si affezionò tanto ad un cigno del lago da non voler andarsene senza di lui in inverno. Peccato che questo “lui” fosse in realtà un pedalò di plastica a forma di cigno gigante. I responsabili dello zoo dovettero portare sia lei che il pedalò al caldo all’ interno dello zoo, per evitare che Petra morisse congelata. Peraltro, con un certo dispiacere del proprietario del pedalò, che comunque non ha protestato.

clicca per chiudere la pagina

Con molta fatica, gli esperti dello zoo hanno poi convinto Petra a frequentare anche dei veri uccelli e sembrava che la storia avesse avuto successo, ma un paio di settimane fa ha Petra lasciato il cigno bianco “in carne ed ossa” per tornare dal suo amato pedalò.

 

Uomo perde quasi tutti i suoi averi a causa di un falso annuncio su Internet

Immaginate di tornare a casa stanchi dopo una giornata di lavoro. E a questo punto incrociate un camion che trasporta un po’ di vostri mobili, il vostro tagliaerba e altri attrezzi da giardino. E’ quello che è successo a Robert Salisbury, di Jacksonville nell’Oregon, in USA. Salisbury ha inseguito il camion, ed è riuscito a fermarlo. Il conducente gli ha mostrato un annuncio stampato da craiglist.com, e si è rifiutato di dargli indietro le sue cose perché nell’annuncio c’era scritto che erano in regalo.

Infatti, qualcuno aveva postato su Craiglist che Salisbury doveva lasciare la zona di fretta, e tutti i suoi beni, compreso un cavallo, erano in regalo. Quando è arrivato a casa, Salisbury ha trovato una trentina di persone che rovistavano tra la sua roba: nonostante Salisbury abbia spiegato loro di essere il proprietario e che dovevano andarsene, questi hanno mostrato la stampa della pagina di craiglist e hanno rivendicato il diritto di portarsi via quello che volevano. L’uomo ha a questo punto chiamato la polizia, ma la maggior parte delle persone era già andata via quando sono arrivati.

“Quello che fa pensare, è che tutti erano convinti che siccome l’annuncio era su Internet, doveva per forza essere vero”, riflette amareggiato Salisbury.

Notizie Dubate Da Quì!!!

 
 
 

Post N° 42

Post n°42 pubblicato il 23 Marzo 2008 da guidojdw

Dedicata a colei che devo ancora incontrare.....

Tu sei

Tu sei la tavolozza

con cui coloro

la mia mente.

Sei l'orizzonte ulteriore

della mia intelligenza.

Tu sei il deposito primo

ed ultimo

della mia memoria.

Sei la musica segreta

che ora ascolto,

sei la limpidezza

acuta e sfrontata

del mio sguardo.

Tu sei la destinataria

essenziale di tutto

ciò che vivo e sento.

Lasciami chiamarti

amore.


Poesia rubata da QUI

 
 
 
Successivi »
 
 

NO!!!!!!!!

 

UN MASSAGGIO???

 

MUSICA

Enya - Wild Child

Giorgia - Gocce di memoria

Vasco Rossi - Io no

Michael Buble' - Lost

Rino Gaetano - Ma il cielo è sempre più blu

Vangelis - Memories Of Blue



Bachata Sunset


 

SEXY













 

SEXY 2