Delirium

Like a cradle endlessly rocking.

 

 

« Messaggio #204Messaggio #206 »

Mimillo

Post n°205 pubblicato il 09 Febbraio 2008 da heidirotten

Mentre mi preparavo il caffè e, intanto, davo un’occhiata alla stampa, mia nonna ha cominciato a raccontare la storia di Mimillo e Maddalena due anziani vicini di casa, quando lei era piccola. Quindi parliamo degli anni Trenta.

I due avevano degli animali  e ogni anno, Mimillo andava a comprare qualche nuovo capo, in occasione della fiera del bestiame di Santa Caterina. 

Partito con i risparmi e intenzionato a prendere una pecora, si era ritrovato all’osteria dove portava avanti con passione il suo hobby domenicale sbronzarsi fino a fondere.

Ritornato a casa molto tardi, dopo un prolungato intermezzo alcolico, cominciò a chiamare la sua Maddalena e tartagliando: “ho ho comp comprato la pe pe pecora”.

Maddalena, furiosa per il marito beone, che aveva spianato i soldi in vino e che era tornato a mani vuote rispose. “Niente pecora, non ti apro vai a dormire nella stalla”.

Si racconta che quella notte Carolina, la mucca pezzata della coppia ebbe una lussuriosa notte all’insegna del bondage e del feticismo con il buon Mimillo, ricordandosene poi con nostalgia per il resto della sua esistenza bovina, fino al giorno della macellazione, avvenuto circa quindici giorni dopo.
E’ noto, infatti, che l’ultimo pernsiero di Carolina prima che il boia la stordisse con il raggio esoterico di Picachu fu proprio al modo unico in cui Mimillo la sapeva mungere.

Dopo questo evento che portò smarrimento nella famiglia, Mimillo si riprese dal lutto e cominicò a sgridare i bambini che andavano a fare merenda sugli alberi di gelso, anche se mi fa un po’ strano l’idea che mia nonna potesse essere in grado di arrampicarsi su alcunchè.

Del resto l’olio di ricino ha notevoli proprietà curative e in quegli anni era un po’ come la coca light adesso, o la pepsi light che fa ancora più schifo e ha un sapore simile. Mi chiedo anche, nonostante l’argomento non inerisca M&M perchè il caviale abbia lo stesso sapore del cibo per pesci che per la modica cifra di 5 euro puoi acquistare in quantità quasi industriale.

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: heidirotten
Data di creazione: 12/09/2006
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

green1959mauriziorodighieroanna.cantilebal_zaccristina25767SerenaU79doublellePerturbabilevalemaritanoMaurizioCanalazperito.bergamascogiom.antoniettacoronavil0cte.nordfalco58dgl