Blog
Un blog creato da immortales il 05/03/2008

inverosimile

ingenuo

 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vulnerabile14anastasia_55falco58dglcorasonguairomomolindoalessandro1231986Hiram.scsantopadre0
 

ULTIMI COMMENTI

Ciao , , , klicca
Inviato da: anastasia_55
il 24/11/2012 alle 20:51
 
BUON POMERIGGIO E FELICE NUOVA SETTIMANA CON UN SORRISO ,...
Inviato da: vulnerabile14
il 16/07/2012 alle 14:07
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

poco per  gioire

Post n°35 pubblicato il 24 Settembre 2008 da immortales
 
Foto di immortales

non c'e' nulla di piu' rilassante ,quando  hai il piacere di poter esprimere i tuoi pensieri e le tue tensioni con un amico.

E' spesso difficile poterlo fare con amici vicini o presenti perche' tutti hanno mille impegni ed e' pur vero che anche loro hanno da sfogare qualche rabbia interiore : allora nel poco tempo che si ha, :chi comincia per primo?

Molti dicono che i rapporti umani sono stati un po' assopiti da tutto cio' che abbiamo intorno :tutto quello che appartiene alla tecnologia moderna.

A pensarci bene non e' tanto esatto, perche' nei ritagli di tempo  si puo' approfittare come nel nostro caso di scaricare tutte le tensioni convesando (in silenzio) con uno o una sconosciuta che in pochi attimi ti rida' la rilassatezza ed  il piacere di stare frisicamente lontano ma vicinissimo con lo spirito.

Siamo abituati talmente a tutto cio' che abbiamo intorno che spesso siamo scettici nell'ammettere che abbiamo possibilita' irreali ed il nostro egoismo ci condiziona a pensare solo ed escusivamente al nostro IO tralasciando le doti che tutti abbiamo:dolcezza,amore,sensibilita' ed altruismo che spesso sembrano non appartenerci.gianni