**TEST**
Creato da ibisco9 il 05/08/2007
sono io

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

lucilachinino.graziellaagaverossa2chiarina.2008ellaessapacha210ezio.fantinavighetortempobiondo300finisterraNellywoodmezzosigaro1desantisotiLucreziaSorgona
 

Ultimi commenti

Ciao Eugenio, sono passata a rileggere qualcosa che mi...
Inviato da: Wilma
il 29/06/2015 alle 10:23
 
Buon compleanno carissimo, lassù fra le stelle ti giunga il...
Inviato da: ellaessa
il 28/07/2014 alle 21:26
 
Carissimo, ho deciso: quando avrò una casetta tutta mia,...
Inviato da: Orsetta
il 03/05/2014 alle 22:28
 
Sembra ieri....sono gia' passati due anni.....ti...
Inviato da: wilma
il 27/04/2014 alle 20:15
 
Ciao Mariella! Ti ringrazio, sei sempre gentilissima. Beh,...
Inviato da: Orsetta
il 14/02/2014 alle 23:40
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« un tenentesulla guerra »

meteore

Post n°1075 pubblicato il 09 Marzo 2012 da ibisco9


Sono passati tanti anni, sai, ma io ti ricordo come fosse ieri.  E ti chiedo perdono per il torto che hai subìto.  Era un momento particolare, ed ero in estasi per quello che avevo visto in quella giornata memorabile.  Mi trovavo a Larissa, quando mi consigliarono "le Meteore".  Infilai una lunga vallata, e alla fine si presentò lo spettacolo. Sullo sfondo, ancora lontane, le Meteore.  Grandi rocce di tipo dolomitico tra le quinte di monti verdi e rotondi.  In cima si potevano notare i monasteri bizantini che coronavano le rocce a picco sulla valle.  Una stradina ci portò in cima alla montagna, da dove si potevano scorgere scalette vertiginose che portavano ai monasteri, appollaiati come aquile in cima ai giganteschi roccioni che incombevano con le loro pareti precipiti sui prati.  Le cupoline policrome, i mosaici degli interni!  Estasi!
Era il tramonto. Un tramonto da sogno... Luci rosse...il cielo trasparente, la luce cadente all'imbrunire... E  tu che mi appari con in mano le cartoline... Sono stato impulsivo, lo so.  Ma ho capìto subito, e ti ho richiamato.  Il tuo ricordino con i paesaggi lo tengo da conto, perchè mi ricorda un momento particolare.  Il tuo volto rassegnato, i tuoi capelli da albino, lucenti controluce da tardo tramonto, mentre pensavo di aver offeso un erede di quella irripetibile civiltà che ha illuminato il mondo...  Per te sono solo un'ombra, ma tu mi hai incantato, una sera, in cima a una montagna da sogno. Grazie per avermi fermato!  Senza saperlo, sei diventato un tassello di quel grande mosaico che si chiama "vita".

eugen

-------------------

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: