Creato da pennyx83 il 21/08/2006

DOLCE FORTUNA

c'est la vie...

 

« Uomo come un oggetto...i giorni diventeranno anni... »

La mente si quietava...

Post n°121 pubblicato il 08 Maggio 2008 da pennyx83

Sono commossa da queste parole, sembrano scritte da me...

è ciò che ho provato io...

"...Lo vidi per la prima volta a Londra (Paris)...Mi sentivo
come un diapason che risuonasse con profonda gioia al suono del suo inglese (Italiano) musicale, con un lieve accento tedesco (Con Tanto accento Francese), ed alla vista della sua mimica arguta ed innocente...
Appena seduta non potei trattenermi:
«È la prima volta», gli dissi, «che ho la sensazione di potermi avvicinare ad un essere umano senza percepire alcuna difesa, senza che vi sia niente che ad un certo punto mi fermi». «Sì», rispose sorridendo, «e così alla fine possiamo diventare Uno». «Come in realtà siamo», dissi.
E queste parole erano uscite dalla mia bocca senza un pensiero.
Mi sorprese quello che avevo appena detto e mi spaventò per la verità che fece vibrare in me.
Un mese dopo ero a Vancouver (a Paris), dove lui abita, sentivo di non poter aspettare, ma mi toccò farlo. Passai giorni, poi settimane nell' attesa di incontrarlo. Cominciai a chiedermi che cosa sarebbe accaduto se non mi avesse chiamato. E così incontrai una immagine di me stessa che mi spaventò: se non mi avesse teso la mano mi sarei perduta nell' oscurità. Toccai in quel momento un tale dolore ed un senso di solitudine e di abbandono così profondi ed oscuri, che appartenevano alla mia vita ma che non avevo mai osato percorrere fino a quel punto. Ed in quella oscurità, puntuale, arrivò la sua chiamata. Sincronia che illuminava di
unione quel dolore.
Lo incontrai per un paio di mesi ad intervalli irregolari. Sedevamo in silenzio. Ogni tanto in me affiorava una domanda. Ma in sua presenza la mente si quietava e non avevo molto da chiedere. Spesso ridevamo di qualcosa. Mi ha sempre deliziato il suo
senso dell'umorismo, la rapidità con la quale coglie le sorprese della vita...
Sempre dopo ogni incontro mi era impossibile dormire. Mi sentivo come una batteria carica,
ero traboccante di vita. Ero pervasa da una profonda vitalità piena di gratitudine: l'oscurità della notte si illuminava, vivevo una totale unione con il silenzio. Ricordo un sogno che una di quelle vivide notti mi ha regalato. Ero sull' orlo di una immensità..."

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/icheri/trackback.php?msg=4656266

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
spirito7dgl
spirito7dgl il 09/05/08 alle 00:24 via WEB
complimenti il tuo blog è molto dolce....
 
scrivimi2
scrivimi2 il 14/05/08 alle 23:52 via WEB
direi che leggerti è piacevole...complimenti, continua così.....buonanotte Ro
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

AREA PERSONALE

 
 

SOGNI

I sogni sono come le stelle, basta alzare gli occhi e sono sempre là...
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

sabrina.angelinoferrara.francyVSinisipattiepieroderby89mario_oldaniaubaldotinuzza1annaxlisaSissyboy73giuliocrugliano32maniacantoe20webtvdomingo13musica
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.