« TommasoPermette? »

L'appuntamento

Post n°83 pubblicato il 31 Gennaio 2008 da majakowskij

"Aveva l'aria così sicura, vero?

Eppure nessuna delle sue certezze

valeva un capello di donna".

Lo straniero, Albert Camus

Una luce che non cade mi tiene sveglio come in un sogno. Quella volta che non ti alzasti dalla sedia, quella volta che non facesti una parola, quella volta che non mi voltasti le spalle mentre andavo, quella volta che sei restata lì, ferma, piantata come l’ulivo del mio giardino, tutte quelle volte mi sono sentito stupido. E’ in un posto lontano e sotto di gradini, mille, dove tu mi guardavi stupita. Io stupido, tu stupita. Sono tornato sulla panchina dove ci demmo l’appuntamento. Sono stato puntuale. Mi hai sorriso. E hai detto - si va a prendere un gelato? – La mia donna è un tipo da gelati e attese. Un tipo di profondità mute e di nebbie che per dilatarle devi soffiarci dentro un sacco di fuoco e calore. Io scherzo un poco, per fugare l’imbarazzo, muto come pesce, e sento la strada che mi corre sotto il piede. Dove andiamo? Ho tanta voglia di arrivare in quel posto dove soli ci perdiamo e quello che esiste non esiste più e io non ho paura perché c’è la tua mano che esiste. In quel posto dove non esiste altro.

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/icore/trackback.php?msg=4013681

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
CRIUNAMICAXTE
CRIUNAMICAXTE il 06/02/08 alle 15:12 via WEB
eppùr nù cafè cu té, nu juorn m'l'aggia pijà....
(Rispondi)
 
majakowskij
majakowskij il 10/02/08 alle 11:49 via WEB
A Napoli però! :)
(Rispondi)
cercodiogene
cercodiogene il 06/02/08 alle 18:13 via WEB
Sei tornato alla grande...bellissimo:la mia donna è... un tipo di profondità mute e di nebbie che per dilatarle devi soffiarci dentro un sacco di fuoco e calore.... Complimenti!!! Migliori in profondità e in stile!!
(Rispondi)
 
majakowskij
majakowskij il 10/02/08 alle 11:52 via WEB
Detto da te c'è da emozionarsi... Ho letto il tuo libro di poesie. Ci sono gli spunti della fuoriclasse. Un abbraccio
(Rispondi)
bimbadepoca
bimbadepoca il 08/02/08 alle 13:12 via WEB
Questa volta i sintomi dell'innamoramento ci sono tutti... sentirsi stupidi e spaventati, davanti all'amore, è quasi fisiologico. Così come è normale, scherzare per nascondere l'imbarazzo. Magari non tutti sono capaci di dirlo con le tue parole, ma la sintomalogia è quella.
Ormai ti leggo da tanto tempo, e intuivo dalle cose che scrivi, che nella tua vita mancavano i turbamenti del cuore. Sono felice per te Maja. Davvero :-))
(Rispondi)
 
dianavera
dianavera il 08/02/08 alle 21:22 via WEB
Caro amico, che gioia passare da te e vedere che ci sei. Bel post e come sempre belle parole, spero anche nuovi amori e nuovi entusiasmi. Come sta il piccolo Tommaso? Un abbraccio ed un piccolo omaggio: Forugh Farrokhzad ............................................ Dono ============================================ Io parlo dall’estremità della notte Dall’estremità dell’oscurità e dall’estremità della notte io parlo Se verrai a casa mia, mio caro portami un lume e una piccola finestra per guardare la stradina affollata e felice CROCETTI EDITORE S.r.L. Via E.Falck, 53 - 20151 Milano tel. +39 02 3538277
(Rispondi)
 
majakowskij
majakowskij il 10/02/08 alle 12:32 via WEB
I versione: E sei riuscita a leggere tutto questo in questo post? Caspita! SEI BRAVISSIMA... II Versione: In realtà il post è ispirato ad una canzone bellissima il cui motivetto mi frulla nella testa da un po' di tempo, "L'appuntamento" mirabilmente eseguita da Ornella Vanoni. Parla di un appuntamento con un amore non corrisposto. Cambia mestiere, la psicologa non fa per te! :D
(Rispondi)
 
 
majakowskij
majakowskij il 10/02/08 alle 12:35 via WEB
Il commento a due versioni è per la bimbetta "de poca ...verdad"
(Rispondi)
majakowskij
majakowskij il 10/02/08 alle 12:42 via WEB
Caro amico, che gioia passare da te e vedere che ci sei. Bel post e come sempre belle parole, spero anche nuovi amori e nuovi entusiasmi. Come sta il piccolo Tommaso? Un abbraccio ed un piccolo omaggio: Forugh Farrokhzad ............................................ Dono ============================================ Io parlo dall’estremità della notte Dall’estremità dell’oscurità e dall’estremità della notte io parlo Se verrai a casa mia, mio caro portami un lume e una piccola finestra per guardare la stradina affollata e felice CROCETTI EDITORE S.r.L. Via E.Falck, 53 - 20151 Milano tel. +39 02 3538277 Sto comprando più libri di quelli che posso leggere e i libri non riesco a riporli se prima non li ho consumati. Sono troppo belli questi versi di Farrokhzad (che non conoscevo) per non meritare un approfondimento. Grazie, come sempre, i tuoi omaggi e consigli sono sempre apprezzati. Baci
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

Contatta l'autore

Nickname: majakowskij
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 50
Prov: NA
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

sundropITALIANOinATTESACherryslvladimiromajakovskijmajakowskijdigianfieleonora.itStefGuarinoSchiavoDiEspressionishantjelucre610Marion20deddeguladymiss00
 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 
 

Ultimi commenti

il tema del tempo è attuale in una società che va di corsa,...
Inviato da: Marion20
il 20/01/2013 alle 15:58
 
Adoro Leucade!
Inviato da: chiaracarboni90
il 06/06/2011 alle 11:25
 
Vado a leggere!
Inviato da: majakowskij
il 28/11/2009 alle 14:02
 
Ehi, Betty blue ti aspetta! Ciao...
Inviato da: resalomone2
il 27/11/2009 alle 23:02
 
Ci sono amanti che conoscono l'arte sapiente...
Inviato da: majakowskij
il 26/11/2009 alle 23:11
 
 

On line now