IGNOTA VERITAS

MISTERI - ENIGMI - RIVELAZIONI

 
 

TAG

 

UN VANGELO SPIRITUALE

Gesù disse: "Colui che cerca, non smetta di cercare finchè non trova e quando troverà sarà commosso e quando sarà commosso contemplerà  e  regnerà  su  tutto"    Vangelo di Tommaso

  

 

LA PORTA ALCHEMICA

La Porta Alchemica, detta anche Porta Magica o Porta Ermetica o Porta dei Cieli, è un monumento edificato tra il 1655 e il 1680 da Massimiliano Palombara marchese di Pietraforte (1614-1680) nella sua residenza, villa Palombara, sita nella campagna orientale di Roma sul colle Esquilino. La villa che ora non esiste più, si trovava vicino piazza Vittorio, dove oggi è stata collocata la strana porta. La Porta Alchemica è l'unica sopravvissuta delle cinque porte di villa Palombara, sull'arco della porta perduta sul lato opposto vi era un iscrizione che permette di datarla al 1680, inoltre vi erano altre quattro iscrizioni perdute sui muri della palazzina all'interno della villa.

 

AFFRESCO CON CAVALIERI CROCIATI A CLERMONT

 

PASTORI IN ARCADIA DI N. POUSSIN.

 

L'ULTIMA CENA,DI LEONARDO DA VINCI

 
 

CHI E'?

 

MARIA MADDALENA, ATTRIBUITO A LEONARDO DA VINCI

 

SAN MICHELE ARCANGELO

 

MADONNA DEL PILERIO, COSENZA

 

LA DEA ISIDE CHE ALLATTA HORUS

 
Questo blog non è a scopo di lucro, le immagini e il contenuto degli articoli presenti, sono dei rispettivi proprietari.
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 21
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

 

« RecensioneIl labirinto »

La Grande Madre

Post n°32 pubblicato il 10 Ottobre 2008 da AlessioFerrazzoli
 

Il culto della Grande Madre terra e il femminino sacro sono alla base della religiosità e della spiritualità umana. La Dea veniva infatti venerata dagli uomini già nel periodo paleolitico (circa 30.000 anni fa). Alla Dea veniva di fatto attribuito il governo del ciclo delle stagioni, delle fasi lunari, la fertilità della terra, la fecondità delle donne. L'antica Madre era la divinità del ciclo della vita, nascita-morte-rinascita e a lei sono state dedicate migliaia di statuette di pietra, in avorio, modellate con l'argilla, ritrovate dagli archeologi in tutto il mondo. La grande Madre era venerata nelle grotte, in templi megalitici, in mezzo a fitti boschi, nei pressi di sorgenti d'acqua. La conoscenza che abbiamo del culto della Dea evidenzia tre diverse figure, 1 la fanciulla, 2 la madre, 3 l'anziana, che  rappresentano le tre fasi della vita, (nascita, riproduzione e morte). Gli studiosi sono concordi nell'affermare che il culto della grande Madre è la prima religione e la prima trinità pagana, della storia dell'umanità. Il culto è nato probabilmente per l'osservazione della natura e del suo ciclo stagionale, per l'osservazione delle fasi lunari e per la meraviglia destata dalla  donna gravida, che culminava il suo percorso nel parto e quindi nella creazione di una nuova vita. La Grande Madre rappresenta l'archetipo del femminino sacro, l'immaginario umano è da sempre  rivolto verso la forza creatrice della Dea, la dispensatrice di vita e di morte, l'artefice della rinascita, la Madre. Tutti questi aspetti della spiritualità umana, sono infatti associati alla Dea primordiale, lo testimoniano i numerosi ritrovamenti di corpi sepolti in posizione fetale e con spesso accanto statuette raffiguranti la Grande Madre e risalenti al periodo Neolitico,  in cui il culto della Grande Madre  raggiunse il suo massimo splendore. (In foto, la venere di Willendorf, risalente a circa 25.000 anni fa). Questo argomento sarà trattato più approfonditamente al convegno "Maria Maddalena, l'apostola degli apostoli" che si terrà a Roma il 23 novembre 2008, ore 10,00 Hotel Casa Domitilla, via delle Sette Chiese 280.
            Per informazioni e-mail ass.tempora@yahoo.it

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ignotaveritas/trackback.php?msg=5620726

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
babilonia07m
babilonia07m il 12/10/08 alle 00:01 via WEB
ho sempre letto fin dai tempi dei liceo ibri riguardanti questo argomento e altri similari come la storia dei templari o qualsiasi cosa che riguarda il mistero e la mitologia, la storia e la leggenda... da bambina desideravo fare l'archeologa e m'immergo talmente tanto in quello che leggo da estraniarmi da tutto... ho finito due settimane fa di leggere :"il tredicesimo apostolo"... mi ha intrigato molto! mad
 
ginkobae
ginkobae il 13/10/08 alle 20:37 via WEB
Certo che riprendere il culto della "Grande Madre terra" sarebbe auspicabile. Ciao. Emilio.
 
Pytagoricum
Pytagoricum il 13/10/08 alle 22:31 via WEB
Ciao Alessio, ti ringrazio per la visita e per il gradito commento. Complimenti vivissimi per il tuo bellissimo blog, vero capolavoro artistico per la pregiata estetica e i ricchissimi e vasti contenuti; lo aggiungerò subito ai miei amici. Tornerò a leggere con più calma i tag molto interessanti tra i quali ho notato molti argomenti di mio grande interesse. A presto e buona serata :-)) Pyt
 
luce1001
luce1001 il 14/10/08 alle 16:13 via WEB
Ciao,grazie della visita che ricambiando non posso che complimentarmi..i tuo blog e' molto interessante.Buona serata.Luce ^__^
 
angeligian
angeligian il 14/10/08 alle 18:32 via WEB
Ti sei assunto un compito ben gravoso, amico mio! Le verità ignote! Avrai da scrivere fino alla fine dei tempi ... eheheh. Finalmente un blog interessante! Ciao, Angela
 
lunasmastros_ls
lunasmastros_ls il 14/10/08 alle 22:40 via WEB
argomento che trovo sempre molto interessante...ho avuto modo di documentarmi a riguardo della dea madre ...un pò per passione un pò per lavoro...!! sempre bello leggerti un saluto Alessio ... grazie
 
niceetoile
niceetoile il 15/10/08 alle 17:56 via WEB
Bellissimo il tuo blog! Mi sta coinvolgendo!! Peccato il mio tempo sia poco!!! Laura.
 
anna126
anna126 il 17/10/08 alle 07:45 via WEB
buongiorno.....piano piano stò leggendo il tuo blog e concordo con laura! essendo stata a roma, ho visto la "sedia del diavolo", ha un significato speciale? buona giornata e a presto - anna
 
EmHotep
EmHotep il 22/10/08 alle 12:54 via WEB
Il femminino sacro è un argomento interessante e controverso. Indubbiamente la figura femminile, nei miti ma anche nella storia, ha lasciato una traccia che, seppure visibile, è stata spesso volutamente confusa. I miti greci conservano ancora tracce del matriarcato arcaico ed è affascinante davvero mettersi alla ricerca di questo "scomparso" tesoro che appartiene a tutti noi!
 
alidifarfalla5
alidifarfalla5 il 23/10/08 alle 16:18 via WEB
piacere di fare la tua conoscenza, ora devo scappare in associazione, tornerò con calma a leggere...sei un appassionato storico ricercatore faidate o sei legato a qualche movimento? un saluto, Elisabetta
 
joyboySS
joyboySS il 17/11/08 alle 00:24 via WEB
Alessio ciao molto bello e ricco il tuo blog, spero davvero di esserci Domenica... alex P.s. la musica di sottofondo é stata una ottima scelta :)
 
sexydamilleeunanotte
sexydamilleeunanotte il 10/09/16 alle 11:12 via WEB
bello questo post. Buona giornata da

Artecreo

 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: AlessioFerrazzoli
Data di creazione: 25/11/2007
 

TORRE MAGDALA, RENNES-LE-CHÂTEAU

 
 

CHIESA DELLA MADDALENA, RENNES-LE-CHÂTEAU

 

CHIESA DELLA MADDALENA, RENNES-LE-CHÂTEAU.

Il demonio Asmodeo, sostiene l'acqua Santa
 

LABIRINTO, CATTEDRALE DI CHARTRES

 
 

SAN GALGANO, SIENA

L'abbazia di San Galgano, dalle marcate caratteristiche architettoniche gotico-cistercensi, fu costruita a partire dal 1218 e poco lontano dalla Rotonda. L'edificio è imponente e testimonia, così, la diffusione ed il grande seguito del culto di san Galgano. L'abbazia raggiunse, nel XIV secolo, una grande potenza, anche grazie alle immunità ed ai privilegi concessi da vari imperatori, tra i quali Federico II, ed alle munifiche donazioni ricevute; a ciò si aggiunse l'esenzione dalla decima da parte di papa Innocenzo III. La ricchezza raggiunta nel Cinquecento fu tale da scatenare una contesa tra la Repubblica di Siena ed il Papato, che portò nel 1506 ad un interdetto del papa Giulio II contro Siena, che resistette ordinando ai sacerdoti la celebrazione regolare di tutte le funzioni liturgiche.

 

CATTEDRALE DI SANTIAGO

 

CHIOSTRO, CATTEDRALE DI SANTIAGO DE COMPOSTELA

 

ABBAZIA DI CASAMARI

 

L' Abbazia di Casamari è uno dei più importanti monasteri italiani di architettura gotica cistercense. Fu costruita nel 1203 e consacrata nel 1217. Si trova nel territorio del comune di Veroli, in provincia di Frosinone.

 

CORO DELL'ABBAZIA DI CASAMARI

 
 

BASILICA DI COLLEMAGGIO, L'AQUILA.

 

INTERNO DELLA BASILICA DI COLLEMAGGIO,(AQ)

 

PIETRA DEI COSTRUTTORI, COLLEMAGGIO, (AQ)

 

SAN PIETRO AD ORATORIUM, CAPESTRANO, (AQ)

La chiesa di San Pietro ad Oratorium, si trova nel territorio di Capestrano, a sinistra del fiume Tirino, nella valle Tritana, fu fondata da Desiderio, ultimo re dei Longobardi verso la fine del 756 d. C. Il re Desiderio, donò all'abate di allora, Attone, molti beni e possedimenti perchè vi edificasse anche un monastero da dare ai monaci. La chiesa che oggi vediamo, è un rifacimento del 1100 come si legge dall'iscrizione sul portale. Nell' VIII secolo fu uno dei principali monasteri di tutto l'Abruzzo e godeva di particolari privilegi, rinconfermati successivamente anche da Carlo Magno nel 775 e da re Pipino, Ludovico, Lotario I e II. Pochi monasteri, furono così celebri, Papi, imperatori, re, cardinali, granduchi e in specialmodo i Medici di Firenze, lo resero celebre con la loro protezione e questo condizionò profondamente la vita delle popolazioni della valle Tritana.

 

SATOR, SAN PIETRO AD ORATORIUM, CAPESTRANO (AQ)

 

ARCHEOLOGIA E MISTERI

EGITTO 2007

 

ULTIME VISITE AL BLOG

lactranslunasmastros_lsfede.ale2005cristi700antoninodicolaill.mocatsergintgigici20ospite100Ri.emersakingianeecosiarch.antoniolombardotheSaint74m.ricc69
 

ULTIMI COMMENTI

Nadir certo che si possono fare ipotesi sul significato...
Inviato da: Ettore
il 02/10/2017 alle 02:47
 
P.S.: la traduzione da me prospetatta spiega anche perché...
Inviato da: Nadir
il 21/04/2017 alle 15:32
 
Salve, ROTAS non significa "le ruote" bensì...
Inviato da: Nadir
il 21/04/2017 alle 15:23
 
bello questo post. Buona giornata da Artecreo
Inviato da: sexydamilleeunanotte
il 10/09/2016 alle 11:12
 
Ciao mi chiamo luca e per lavoro cammino molto,un giorno...
Inviato da: luca
il 20/04/2016 alle 09:01
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom