IGNOTA VERITAS

MISTERI - ENIGMI - RIVELAZIONI

 
 

TAG

 

UN VANGELO SPIRITUALE

Gesù disse: "Colui che cerca, non smetta di cercare finchè non trova e quando troverà sarà commosso e quando sarà commosso contemplerà  e  regnerà  su  tutto"    Vangelo di Tommaso

  

 

LA PORTA ALCHEMICA

La Porta Alchemica, detta anche Porta Magica o Porta Ermetica o Porta dei Cieli, è un monumento edificato tra il 1655 e il 1680 da Massimiliano Palombara marchese di Pietraforte (1614-1680) nella sua residenza, villa Palombara, sita nella campagna orientale di Roma sul colle Esquilino. La villa che ora non esiste più, si trovava vicino piazza Vittorio, dove oggi è stata collocata la strana porta. La Porta Alchemica è l'unica sopravvissuta delle cinque porte di villa Palombara, sull'arco della porta perduta sul lato opposto vi era un iscrizione che permette di datarla al 1680, inoltre vi erano altre quattro iscrizioni perdute sui muri della palazzina all'interno della villa.

 

AFFRESCO CON CAVALIERI CROCIATI A CLERMONT

 

PASTORI IN ARCADIA DI N. POUSSIN.

 

L'ULTIMA CENA,DI LEONARDO DA VINCI

 
 

CHI E'?

 

MARIA MADDALENA, ATTRIBUITO A LEONARDO DA VINCI

 

SAN MICHELE ARCANGELO

 

MADONNA DEL PILERIO, COSENZA

 

LA DEA ISIDE CHE ALLATTA HORUS

 
Questo blog non è a scopo di lucro, le immagini e il contenuto degli articoli presenti, sono dei rispettivi proprietari.
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 21
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

 

« I Miracoli 1° parteConvegno a Roma »

I Miracoli 2° parte

Post n°41 pubblicato il 13 Gennaio 2009 da AlessioFerrazzoli
 

Gesù accompagna spesso le Sue parole con veri e propri prodigi e guarigioni inspiegabili che attestano che Gesù fosse il Messia tanto atteso. Gesù, quindi agiva, cioè si presentava alla gente come un guaritore, uno che praticava esorcismi  I miracoli compiuti sollecitano a credere in Lui, ma nonostante la grande evidenza dei fatti,   Gesù fu rifiutato ed accusato di agire per mezzo di demoni.[1] Nell’umanità di Gesù, tutto, miracoli, sofferenza, morte deve essere attribuito alla sua persona.[2] Le opere di Gesù per la maggior parte riguardano guarigioni ed esorcismi.«Ed ecco un lebbroso gli si avvicino e disse: Maestro Gesù, facendo la strada insieme con i lebbrosi e mangiando con loro in una locanda [sono diventato lebbroso] anch’io. Ma se tu vuoi, io sarò purificato. E il Signore [gli disse] Lo voglio: sii purificato! E in quell’istante se ne andò via da lui la lebbra. E il Signore gli disse: Và e mostrati ai sacerdoti.[3] Mostrarsi a sacerdoti, per un individuo che in passato era considerato impuro equivaleva ad attestare la sua nuova condizione e quindi farsi accettare dalla società che lo aveva emarginato. Nella Bibbia sono raccontate numerose  guarigioni come quella del lebbroso Naaman, capo dell'esercito assiro, avvenuta secoli prima della nascita di Gesù per opera del profeta Eliseo. (2Re 5,14-17),  Il Vangelo, di Luca descrive la guarigione di dieci lebbrosi, operata da Gesù (Lc 17,11-19). Tutti questi episodi, secondo la fede cristiana devono essere riportati alla potenza e al volere di Dio che ha operato per mezzo dei profeti  e  successivamente da Gesù. I miracoli di Gesù raccontati dai Vangeli sono di facile comprensione e le modalità con cui vengono compiuti risultano adeguate al periodo storico. Nel solo Vangelo di Marco è presente un episodio in cui Gesù guarisce un uomo affetto da sordità. Gesù tocca gli orecchi dell’uomo e con la saliva la lingua e poi pronuncia “Effata” in aramaico, apriti. (Mc 7, 31-37) Sempre nel Vangelo di Marco Gesù guarisce un cieco dalla nascita Batsaida mettendogli sugli occhi, della terra su cui aveva preventivamente sputato. Prendiamo adesso il miracolo della guarigione di una donna affetta da emorragia continua, raccontato nei tre Vangeli sinottici; Gesù guarisce quella donna appena lei gli tocca il mantello, quindi la guarigione avviene senza contatto di pelle e senza l’uso della parola.(Mt 9, 20-22) La differenza con altri miracoli compiuti da Gesù è quindi evidente, questo evento prodigioso sembra comunque attestarsi all’interno della legge ebraica. La legge ebraica, difatti vietava di toccare le donne con emorragie perché considerate impure.  

·                “La donna che al ricorso mensile ha il suo flusso di sangue, sarà segregata per sette    giorni”

·                “La donna che fuori dal ricorso mensile abbia per più giorni perdite di sangue, o alla quale il sangue non cessi dopo il detto ricorso, sarà impura per la durata di tale incomodo, come durante il flusso mensile”

(estratto dal Levitico)

Questo spiegherebbe che la donna affetta da emorragia dovette sforzarsi per toccare Gesù, riuscendo  appena a sfiorare un lembo del Suo mantello. L’interpretazione teologica tradizionale desume che Gesù per proporre i Suoi insegnamenti doveva compiere pubblicamente dei miracoli per dimostrare di possedere i poteri considerati caratteristici della divinità e confermare le antiche  visioni profetiche che annunciavano la venuta del Messia. I miracoli possono essere compiuti da Cristo, dai Santi, e dai discepoli di Gesù.[4] Una teoria per affermare la veridicità di un fatto (ad esempio un miracolo presente nel NT) è il criterio della molteplice attestazione cioè che il fatto in questione è attestato in diverse fonti indipendenti fra loro.[5] Il miracolo per chi ha fede può servire a rafforzarla e a coltivare la speranza di salvezza propria del messaggio cristiano «credi nel Signore Gesù e sarai salvo tu e la tua famiglia», credere in Gesù è anche credere nei suoi miracoli, (At 16,31) invece per chi non ha fede probabilmente il miracolo potrebbe allontanare maggiormente dalla religione perché esso rappresenta  il soprannaturale e quindi l’inspiegabile, che per una mente razionale risulta inaccettabile.


 


[1]Catechismo della Chiesa Cattolica 547 548 - 1997

[2] Catechismo della Chiesa Cattolica 89 -  2005

[3] Vangeli della predicazione Papiro Egerton Jo V 45 (apocrifo)

[4] Catechismo della Chiesa Cattolica 156  434 - 2005

[5] G. Barbaglio G. Bof S. Dianch Dizionario di Teologia  voce Gesù Cristo

 ed. San Paolo, Cinisello Balsamo 2002 pag. 677

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ignotaveritas/trackback.php?msg=6295677

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
lunasmastros_ls
lunasmastros_ls il 13/01/09 alle 23:40 via WEB
Ciao Alessio ... passo per lasciarti un saluto e ringraziarti per i tuoi auguri anche se un poco in ritardo ricambio sperando che queste feste appena passate siano state come desideravi... tornerò a leggerti con la dovuta attenzione sò che scoprirò qualcosa per me nuovo o forse no ma cmq sempre interessante ciao felice serata
 
AlessioFerrazzoli
AlessioFerrazzoli il 14/01/09 alle 16:25 via WEB
Grazie per la visita, sei sempre la benvenuta. Un caro saluto Alessio
 
caranj
caranj il 15/01/09 alle 12:48 via WEB
bello quest'articolo come sempre d'altronde...sai che anche in india è così quando ci sono stata le donne stavano in disparte e dovevano portarti il cibo...un pò ti sentivi esclusa dai cerimoniali e da tutto...anche i pellerossa avevano la tenda delle donne...son contenta che hai fatto amicizia con due del mio gruppo...siamo tutti sulla stessa lunghezza d'onda non è meraviglioso? buona giornata angela
 
AlessioFerrazzoli
AlessioFerrazzoli il 15/01/09 alle 12:56 via WEB
Grazie, del commento. Sono contento di trovare persone con la stessa mia passione per la ricerca della conoscenza. Un saluto Alessio
 
 
caranj
caranj il 16/01/09 alle 19:57 via WEB
ti ho detto che scrivo? ora il libro lo sto facendo correggere...faccio un sacco di errori...ma ho parlato di Rosslyn...e di W.S.C. suo costruttore...è una lunga storia e ne parleremo a voce...dovrò venire a Roma, prossimamente e quando lo farò spero che avrai il tempo per conoscermi. buona serata angel
 
   
caranj
caranj il 17/01/09 alle 11:39 via WEB
se non liberi la casella di posta è un guaio...io vengo per la fine del mese devo discutere con un mio amico e quindi passo per Roma fammi sapere se ci posssiamo incontrare.. angela
 
Pytagoricum
Pytagoricum il 17/01/09 alle 17:34 via WEB
Complimenti per il post, al quale vorrei aggiungere delle considerazioni. - Gesù fu rifiutato ed accusato di agire per mezzo di demoni, perchè a quel tempo erano molti i maghi che per i loro prodigi esercitavano pratiche esoteriche, rivolgendosi alle entità cosmiche intermedie tra il mondo materiale e il Divino. Le entità cosmiche di basso livello, generalmente definite demoni, sono più facilmente accessibili dagli stregoni e da coloro che sono disposti a fare malefici. Solo i maghi più consapevoli e spiritualmente avanzati riescono a contattare le entità cosmiche più vicine alla Luce per ottenere prodigi a fine di bene. Gesù, per i suoi straordinari miracoli non aveva certamente bisogno di intermediari, e tantomeno di basso livello, potendo rivolgersi all’Onnipotente Padre Suo, ma per i Suoi detrattori era facile insinuare malignamente, perché anche i maghi beneficenti, volendo, possono facilmente contattare le cosiddette forze del male. A questo si aggiunga l'elevato livello di superstizione, ignoranza e anche l’invidia nei confronti di Gesù, nonché la montante preoccupazione per la sua crescente popolarità che incrinava credibilità e prestigio dei farisei e del Sinedrio. Così fu tradito e finì sulla croce. Un saluto, :-)) Pyt
 
AlessioFerrazzoli
AlessioFerrazzoli il 17/01/09 alle 17:49 via WEB
Grazie, sei stato molto sintetico, io aggiungerei anche che i tanti maghi che esercitavano all'epoca, lo facevano per la maggior parte per sfamarsi e per sfamare i loro seguaci. Gli stessi farisei avevano creato un sistema per ottenere benefici economici dalla religione. Lo stesso movimento di Gesù, doveva essere finanziato. (Maria Maddalena era una finanziatrice oltre che discepola) Il ricorso all'accaparramento di risorse economiche snatura la religione e la rende corruttibile.Questo spiega la grande diffidenza. Nel medioevo questa protesta è sfociata con la nascita degli ordini mendicanti prima e con lo scisma di Lutero dopo.
 
 
Pytagoricum
Pytagoricum il 17/01/09 alle 19:14 via WEB
Hai veramente ragione, il denaro contamina il valore del pensiero, ne corrompe il significato, separa le anime, e che sia religione o ideologia é lo stesso. Quanto ai maghi, ancora oggi esercitano per vivere, ma a differenza di quell'epoca oggi per i nostri problemi possiamo ricorrere alla medicina, alla diagnostica, oppure all'avvocato, al consulente fiscale o finanziario, e solo i più sprovveduti vanno ancora dai maghi per aggiungere altri problemi a quelli che hanno. Un saluto, Pyt
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: AlessioFerrazzoli
Data di creazione: 25/11/2007
 

TORRE MAGDALA, RENNES-LE-CHÂTEAU

 
 

CHIESA DELLA MADDALENA, RENNES-LE-CHÂTEAU

 

CHIESA DELLA MADDALENA, RENNES-LE-CHÂTEAU.

Il demonio Asmodeo, sostiene l'acqua Santa
 

LABIRINTO, CATTEDRALE DI CHARTRES

 
 

SAN GALGANO, SIENA

L'abbazia di San Galgano, dalle marcate caratteristiche architettoniche gotico-cistercensi, fu costruita a partire dal 1218 e poco lontano dalla Rotonda. L'edificio è imponente e testimonia, così, la diffusione ed il grande seguito del culto di san Galgano. L'abbazia raggiunse, nel XIV secolo, una grande potenza, anche grazie alle immunità ed ai privilegi concessi da vari imperatori, tra i quali Federico II, ed alle munifiche donazioni ricevute; a ciò si aggiunse l'esenzione dalla decima da parte di papa Innocenzo III. La ricchezza raggiunta nel Cinquecento fu tale da scatenare una contesa tra la Repubblica di Siena ed il Papato, che portò nel 1506 ad un interdetto del papa Giulio II contro Siena, che resistette ordinando ai sacerdoti la celebrazione regolare di tutte le funzioni liturgiche.

 

CATTEDRALE DI SANTIAGO

 

CHIOSTRO, CATTEDRALE DI SANTIAGO DE COMPOSTELA

 

ABBAZIA DI CASAMARI

 

L' Abbazia di Casamari è uno dei più importanti monasteri italiani di architettura gotica cistercense. Fu costruita nel 1203 e consacrata nel 1217. Si trova nel territorio del comune di Veroli, in provincia di Frosinone.

 

CORO DELL'ABBAZIA DI CASAMARI

 
 

BASILICA DI COLLEMAGGIO, L'AQUILA.

 

INTERNO DELLA BASILICA DI COLLEMAGGIO,(AQ)

 

PIETRA DEI COSTRUTTORI, COLLEMAGGIO, (AQ)

 

SAN PIETRO AD ORATORIUM, CAPESTRANO, (AQ)

La chiesa di San Pietro ad Oratorium, si trova nel territorio di Capestrano, a sinistra del fiume Tirino, nella valle Tritana, fu fondata da Desiderio, ultimo re dei Longobardi verso la fine del 756 d. C. Il re Desiderio, donò all'abate di allora, Attone, molti beni e possedimenti perchè vi edificasse anche un monastero da dare ai monaci. La chiesa che oggi vediamo, è un rifacimento del 1100 come si legge dall'iscrizione sul portale. Nell' VIII secolo fu uno dei principali monasteri di tutto l'Abruzzo e godeva di particolari privilegi, rinconfermati successivamente anche da Carlo Magno nel 775 e da re Pipino, Ludovico, Lotario I e II. Pochi monasteri, furono così celebri, Papi, imperatori, re, cardinali, granduchi e in specialmodo i Medici di Firenze, lo resero celebre con la loro protezione e questo condizionò profondamente la vita delle popolazioni della valle Tritana.

 

SATOR, SAN PIETRO AD ORATORIUM, CAPESTRANO (AQ)

 

ARCHEOLOGIA E MISTERI

EGITTO 2007

 

ULTIME VISITE AL BLOG

lactranslunasmastros_lsfede.ale2005cristi700antoninodicolaill.mocatsergintgigici20ospite100Ri.emersakingianeecosiarch.antoniolombardotheSaint74m.ricc69
 

ULTIMI COMMENTI

Nadir certo che si possono fare ipotesi sul significato...
Inviato da: Ettore
il 02/10/2017 alle 02:47
 
P.S.: la traduzione da me prospetatta spiega anche perché...
Inviato da: Nadir
il 21/04/2017 alle 15:32
 
Salve, ROTAS non significa "le ruote" bensì...
Inviato da: Nadir
il 21/04/2017 alle 15:23
 
bello questo post. Buona giornata da Artecreo
Inviato da: sexydamilleeunanotte
il 10/09/2016 alle 11:12
 
Ciao mi chiamo luca e per lavoro cammino molto,un giorno...
Inviato da: luca
il 20/04/2016 alle 09:01
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom