Creato da ForseUnTempo il 06/10/2008

LeParoleCheNonDico

Lettere, dichiarazioni, confessioni....Non hai il coraggio di farlo? Puoi farlo quì...dove tutto è lecito!

 

Ciao Alice....

Post n°8 pubblicato il 08 Ottobre 2008 da sole.luna84

 

Ciao Alice,

non avrei mai creduto di trovarmi quì a scriverti una lettera, anche se sono infinite le volte che ho provato, senza mai riuscirci, a tramutare in parole tutti i miei sentimenti, come la delusione e lo sconforto che da un anno a questa parte provo nei tuoi confronti. Siamo cresciute insieme, seppur tu avessi ben 10 anni più di me, io e te eravamo sempre due cugine indivisibili, con tanto in comune.. Quando qualcuno riferendosi al carattere mi diceva << sei identica a tua cugina >>, io ne andavo fiera, non la prendevo mai come un offesa, anzi, tu eri il mio punto fermo, nei miei desideri da bambina eri la mia ambizione più grande, e più passavamo del tempo insieme e più ci sentivamo simili, affiatate, legate indissolubilmente... Ora invece.....

E come tante finte favole, anche quel nostro rapporto da favola si è pian piano esaurito, tutti i nostri buoni propositi, i nostri progetti di viaggi futuri, ogni cosa è andata persa.... Emerge solo la tua freddezza, la tua solitudine, la tua tristezza.. E dietro quell'aria fintamente felice e orgogliosa che hai si nasconde il tuo bisogno di amore, la tua amarezza, la delusione del tuo matrimonio finito. Hai alzato un muro intorno a te, con tutti, me compresa.. Io ho provato inutilmente a starti accanto, a darti il mio affetto e la mia amicizia.. Tu hai provato a cercare di parlare, sfogarti, piangere, ma niente ha più valore per te, io non sono più per te quel porto sicuro nel quale ti sentivi protetta, ed io ho sofferto infinitamente di questo.

Oggi mi hai incontrata a casa della nonna, tu eri come sempre bellissima, apparentemente felice, intraprendente, e professionalmente realizzata, io invece sono sempre la normale ragazza stupidamente sensibile, che forse solo ora capisce che la donna materialista che c'è in te, non è certamente la mia ambizione, tu hai tutto eccetto la felicità... Hai uomini che ti desiderano, forse per una notte sola, hai un lavoro pulito, le unghie ricostruite, indossi il tailler firmato, hai i capelli sempre in ordine, una vita che tutti invidierebbero forse, ma non io, non più almeno. Perchè hai tutto, ma in fondo non hai niente... Rientri a casa tua e non hai più amore per i tuoi figli, vivi la tua maternità come se la tua casa fosse la galera, ignori chiunque, molte volte nemmeno saluti, non ti sei accorta che molto spesso guardi dall'alto in basso chi ti ha sempre amata, rispettata, spesso difesa quando tutti pian piano ti voltavano le spalle.. Io sono sempre stata lì, pronta a darti un aiuto, a darti il mio conforto, la mia amicizia, ma tu non mi vedi più... In questo mese ho passato più tempo all'ospedale che a casa, ho dei seri problemi di salute e tu non ti sei degnata una sola volta di chiedermi almeno come sto.. No! Il tuo orgoglio, la tua indifferenza padroneggiano sui tuoi sentimenti...li odio, odio tutto ciò che ti è accaduto perchè ti ha cambiata.. ed io ti ho persa................

Oggi stavo seduta in quella sedia e tu hai messo le mani sopra le mie spalle mentre parlavi con gli altri... Era un anno che forse non facevi un gesto simile, un gesto semplicissimo che nel suo piccolo sta a significare "ci sono".. C'eri sì, ma per quanto poi... per qualche secondo, per poi sparire nuovamente e lasciarmi senza niente, senza neanche una speranza che in futuro qualcosa potrà cambiare. Io non ci credo più ormai, e non Ti credo più... sei fredda dentro, gelida, non sarai più ciò che eri, ed io non vorrò essere più per te ciò che ero.. non vorrò più difenderti quando gli altri ti diranno che sei una cattiva madre, non dirò più mezza parola quando i tuoi genitori criticheranno il tuo carattere egoista, menefreghista e superficiale.. Non ho più niente da perdere, ti ho già persa.

Ogni volta che guardo Camilla e gioco con lei, nei suoi occhi ti rivedo... Quando la vedo fare discorsi con gli altri nipotini, io ti penso... Ripenso a quando anche tu mi dedicavi del tempo mentre giocavo con le barbie, e mi raccontavi dei tuoi fidanzatini delle medie chiedendomi di non parlarne con nessuno, ed io per non rivelarlo a nessuno scrivevo tutto nelle letterine... Peccato che ogni tanto mia mamma le trovava e le leggeva, e fino a qualche anno fa', ricordando questi episodi ridevate delle cose che scrivevo e di quanto fosse speciale il nostro rapporto sin da piccole... Quanti ricordi Ali....

Questa lettera potrebbe non finire mai, avrei mille cose da dirti.. Vorrei dirtele guardandoti negli occhi, ma penso che non capiresti, sei troppo presa dalla tua vita per pensare a me, tua figlioccia, a me che all'età di 6 anni ti ho chiesto di diventare mia madrina di cresima e tu non mi prendevi mai sul serio, finchè a 13 anni sono venuta a chiedertelo e tu in lacrime mi hai detto << hai mantenuto la promessa>>..... Eravamo indivisibili, e forse ancora qualcosa ci lega.. E'un filo invisibile che non può spezzarsi, perchè il mio affetto è ancora molto forte, e quando ti guardo negli occhi mi fai tenerezza e non riesco a non sperare che un giorno questo gelo che ti ha invaso l'anima possa sciogliersi, e tu possa tornare la persona di un tempo........... Vorrei tanto poterti perdonare.....

Nonostante tutto ti voglio un bene indescrivibile.....  Ciao, Valeria.

<< E adesso che sei dovunque sei... Chissà se ti arriva il mio pensiero... Chissà se ne ridi o se ti fa piacere... E adesso che sei dovunque sei, ridammelo indietro il mio pensiero.. Dev'esserci un modo per lasciarmi andare... >> Ligabue - Il mio pensiero

 
 
 

Post N° 5

Post n°5 pubblicato il 07 Ottobre 2008 da ForseUnTempo

"A cosa pensi?" Le chiese Garrett.
"A come è bello il silenzio insieme con te".
Tratto dal libro: "Le parole che non ti ho detto"

 
 
 

Post N° 4

Post n°4 pubblicato il 06 Ottobre 2008 da ForseUnTempo

Adesso che ci penso, sono un pò le persone a cui devo dire delle cose.
Chissà poi, per quale motivo, non ho mai avuto il coraggio di dirle.
Eppure sono una persona estremamente diretta e limpida. Di solito, quando ho qualcosa da dire a qualcuno, la dico, senza mezzi termini, altrimenti, vivo veramente male.

A volte però, ho evitato di farlo, forse per mancanza di coraggio, forse per non creare un caso di stato.
Ma adesso, sarebbe inutile continuare a lasciare queste parole nei meandri del mio cervello. Ho creato il blog apposta, per voi, ma anche per me.

Ciao,
probabilmente non leggerai mai queste mie parole, forse, solamente se, capitassi per puro sbaglio all'interno dei blog di Libero. Ma so che, a te non capiterà mai, usavi il pc solamente per ascoltare musica su YouTube.
Dall'ultima volta che ci siamo parlati sono passati 2 anni, se non erro.
Due anni di silenzio e pensare che, ti amavo. Con tutto il cuore.
Quando due anni fa, ho deciso di mettere fine alla nostra storia lo sapevo che, era l'unica cosa GIUSTA da fare. Ed oggi, questa convinzione si è rafforzata ancora di più. Sono felice, oggi. Senza di te. Per anni l'unico mio pensiero sei stato tu, pensavo veramente potessi essere l'uomo della mia vita. Quando però, ho capito che era inutile continuare a stare con te per i continui litigi e quant'altro, non ho fatto in tempo a dirti tutto.
Tanto con te, le parole erano inutili. Non ascoltavi nessuno.
Forse non hai mai ascoltato nemmeno te stesso.
Due anni in cui tu, hai tentato di metterti in contatto con me, mandando messaggi, facendomi telefonate anonime senza però, mai farmi sentire la tua voce. Quella voce che conosco a menadito. Questo è il tuo modo di dirmi che ti dispiace. Che oggi, sei pentito di avermi perso.
Per me, è stata la salvezza.
Questa lettera per dirti che, sono arrabiata, o forse, lo ero.
Arrabiata perchè, hai cambiato il mio modo di essere, il mio modo di fare, di pormi con la gente. Sono diventata aggressiva in alcune occasioni. Tu mi hai modificata.
Mi hai reso talmente diversa che a volte, non mi riconoscevo.
Mi hai fatto soffrire, mi hai fatto stare male. Quante lacrime per colpa tua, quante arrabiature, quante grida. Solamente perchè tu, mi amavi in un modo tutto tuo. Un modo che non comprendeva amore vero, quello che dovrebbe esserci tra due persone che si amano.
Dicevi di amarmi, ma non l'hai mai fatto veramente.

Ti Odio. O forse, mi sei semplicemente indifferente.

So solamente che, quelle poche volte che mi capita di vederti, se potessi, ti griderei dietro tutta la mia rabbia. Per avermi cambiata. Peggiorata.

Oggi, grazie alla splendida persona che ho accanto, sono tornata quella di un tempo, ma a volte, la ragazza che ha sofferto esce fuori. Per colpa tua.

Io ti ho dato amore e tu solamente tanto dolore.

Ti ho detto addio definitivamente due anni fa...LASCIAMI IN PACE, NON MERITI NEMMENO UN UNGHIA DI ME.

 
 
 

Post N° 3

Post n°3 pubblicato il 06 Ottobre 2008 da alex0267

Bella questa tua iniziativa di questo blog

semplicemente una cosa vorrei dire a chi sa ancora ascoltare

RIDATECI IL NOSTRO MONDO.

CHI A ORECCHIE PER INTENDERE INTENDA UN SALUTO

ALEX.

 
 
 

Post N° 2

Post n°2 pubblicato il 06 Ottobre 2008 da marco_uno

Sarà piacevole scorrere questo tuo blog...
di cose da dire spero se ne trovino tante,
ma sopratutto spero che non sia usato
per lanciare insulti... e che magari serva
veramente a spezzare l'isolamento dentro cui
a volte ognuno di noi si trova.

"le parole che non ti ho mai detto"

...coraggio ora tocca a noi

                             Marco

 
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

stocco.fabriziofioschitenerezzalovefrancescazupostrong_passionpdunitipervinceretokio34leghistellanick185kayscarpetta08salvatore.oppesidanoaldebaran630un_broccolograffio_di_tigre.it
 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom