IL RAMO RUBATO

... e ogni giorno, avidamente, il mio lato oscuro cresceva, cresceva, cresceva...

 

COPYRIGHT

Il materiale fotografico pubblicato in questo sito è composto esclusivamente da mie fotografie. E' assolutamente vietata la pubblicazione, o la riproduzione, di foto o di porzioni di esse, senza la mia esplicita autorizzazione. Andrà comunque segnalato il riferimento all'autore.

Sono tutelati da copyright legalmente dimostrabile tutti i racconti del blog. Alcuni sono stati pure pubblicati su un libro. E' possibile copiare parte dei miei racconti su altri siti o blog, parzialmente o integralmente, solamente con la mia esplicita autorizzazione, e segnalando il mio nome e linkando questo blog.

 

ULTIMI COMMENTI

AREA PERSONALE

 

 

« SERIAL KILLERIl diavolo e le lacrime »

ALLO SPECCHIO

Post n°51 pubblicato il 13 Agosto 2007 da il_ramo_rubato
 



Ancora gronda di piacere il mio corpo nudo, nel letto. Ancora trattiene in sé il sapore di un'estasi appena consumata. Mi sveglio ricoperto di graffi e di morsi. Le mie braccia sono livide e gonfie, come se avessi combattuto all'ultimo respiro. Eppure ho dormito da solo. Eppure stanotte, nella mia stanza non è passato nessuno. Mi torna alla mente il sogno, così vivo. Mi torni in mente tu, ancora più viva in mezzo ad esso. Una nuova volta ho fatto l'amore con te, misteriosa creatura senza volto. In un sogno tanto bruciante da dominare l'inferno. In quel delirio abissale che da giorni si rinnova, deragliando la mia mente dai binari di ogni passata certezza. Anche stanotte ho fatto l'amore con te. In uno spazio tanto irreale e ignoto, da sconfinare nelle mie paure più radicate. Sei l’abisso che dilata il mio cuore ferito. Sei il fiume di emozioni che sfocia rabbioso nella mia anima, mentre essa appare umiliata. Eppure sei la consolatrice perfetta, che sola può calmare il mio dolore. Penso all’ultima sera che ho fatto amore con Michela.

L’odore del suo sesso si appiccica ai peli del mio pizzetto. La mia lingua si distende fino a nuotare dentro di lei. Con forza, con vigore estremo, fino quasi a sfidare i crampi. Io amo il suono che tutto ciò fa, io amo sentire i suoi gemiti confondersi con quel rumore, io amo riempirmi del sapore delle sue carni. Le sue mani mi strappano capelli, poi mi implora a gesti di invadere il suo corpo. Le sussurro all’orecchio che la aprirò in due come una mela. Mi ha chiesto di chiamarla puttanella, ma solo mentre facciamo l’amore. Di dirle parole volgari, di creare situazioni torbide. La eccita terribilmente. La guardo negli occhi. Lo faccio con durezza. La prendo con energia e la porto di prepotenza al centro del letto. “Tu sei mia, puttanella. Solo mia. Ricordatelo.”. Mi sorride in modo strano, mentre le dico quelle parole. Sento lo stomaco che brucia, come se l’istinto mi suggerisse l'oscuro contenuto di quel sorriso. Ma no, non può essere. Io la amo. La amo come mai ho amato qualcuno...

Ho il diavolo in corpo, a questi ricordi. Rabbia. Il dolore di una ferita che non si può più ricucire. Ripenso a quel sorriso e ci vedo un baratro senza fondo. Faccio fatica a trattenere in me il dolore. Mi alzo dal letto. Mi metto davanti allo specchio. Guardo da vicino i miei occhi. Ho le borse, e la barba incolta. Mentre mi guardo allo specchio, con la coda dell'occhio ti scorgo alle mie spalle. Ancora una volta, nello specchio. Mi volto all'improvviso. Eppure dietro di me non c'è nessuno. Mi fai paura, col tuo silenzio. Con le tue misteriose apparizioni. Avverto la tua presenza. Il cuore mi batte forte.  Lentamente torno a guardare nello specchio. Ancora di sfuggita, alle mie spalle vedo che si muove qualcosa. Sei tu, amica mia. L’entità femminile dei miei sogni. Cammini verso di me.
Come al solito non vedo il tuo volto, che da lontano pare sempre senza alcun lineamento. Ti avvicini a me. I tuoi occhi guardano verso i miei. Li riconosco agghiacchiato. Esco dalla mia stanza, mentre il cuore mi martella come una mitragliatrice impazzita. Per un solo attimo ho visto il tuo volto. E di esso stavolta ho avuto infinito sgomento. Mio Dio! Era il volto di mia madre! Ho paura di te! Ho paura di te, almeno quanto ne ho bisogno. Tu sei il mio più grande orrore, ma assieme la mia più grande consolazione.

“La amavo. misteriosa creatura, io amavo Michela con tutto me stesso. E  nulla le ho mai fatto mancare. Ma la vita ha altre regole, e solo l’amore detta dominio e possesso su una donna. L’amore per una donna, amica mia, non è quasi mai fatto di buoni sentimenti. L’amore per una donna è guerra. E’ subdola e spietata legge del più forte. E’ il dominio di un animale sul branco dei suoi avversari. E io mi rodo di quel possesso che ho perduto. Perchè il mio orgoglio è ferito. Nel profondo.”

Cammino nel bosco. E penso a te. Confondo i mille volti di donna con cui mi appari, con quello della donna che mi ha tradito. Io non ti ho mai vista veramente. E tu per me non hai volto e non hai corpo. Ma con certezza ormai so che esisti e che appartieni alle mura di questa casa. Nessuna donna umana potrebbe capire i miei sensi, come hai fatto tu in queste notti. Nessuna donna saprebbe consolare come fai tu il mio cuore. Hai il profumo dell'inferno e la mia anima sconsolata e dolente, in esso, ha imparato a rifugiarsi.

Torno col buio, nella mia stanza. Nella casa di montagna abbandonata dei miei nonni. Spengo la luce. Accendo una candela, e mi metto di nuovo davanti allo specchio. Fisso intensamente i miei occhi, da vicino. E ti attendo. Non vedo bene le cose nel dettaglio, amica mia. Ma nella mia cecità, so distinguere le luci dalle ombre. E tu di sola ombra sei fatta. Dopo qualche minuto dietro di me, nel buio, cammina di nuovo la tua presenza femminile. Ti chiamo. Guardo nei miei occhi, e dietro la mia immagine, con la coda dell'occhio ti vedo. A poco a poco compare il tuo volto. Non sei più mia madre. Ora hai preso il volto di Lucia. La ragazzina di cui ero stato per anni segretamente innamorato, nella mia adolescenza. Sei senza vestito alcuno. Con malizia cammini alle mie spalle. Mi seduci con occhi di bambina. Ancora nel tuo corpo, il mio corpo vuole entrare, come come coltello che entra nella carne viva. Di piacere ancora voglio straziarmi con te, come brace che si consuma nel fuoco vivo. Sei l'eco dei miei più nascosti desideri. E quando il sonno cadrà nuovamente su di me, di nuovo impazzirai nelle mie carni. Tu sarai ovunque e ovunque io starò in te. Senza volto, nè anima. Senza cuore, nè tenerezza alcuna. Io e te, ormai, siamo una cosa sola. Suona il campanello. La tua immagine a quel suono scompare dalla specchio.
 
Accendo la luce. Eppure nessuno sa che io ora sto qui. Chiedo al citofono chi è. Riconosco la voce, e resto stupito di quello che sento: E’ Michela. Non so che ci faccia qui. E non so come abbia fatto a trovarmi. Entra in lacrime. Dice che mi cercava da giorni. Dov’ero finito? Mi dice che mi ama. Il mio cuore è contrastato. Le chiedo di quell’altro, lo faccio con dolore. Lo faccio con disprezzo. E lei mi dice che era confusa. Che non sapeva quello che stava passando. Ama me. Ora l’ha capito. Me lo assicura. Mi chiede scusa. Mi dice che sa quello che ho passato. E io invece sento dolore. Tutto quello in cui credevo non ha più lo stesso senso. La nostra complicità è stata tradita, e non bastano parole per ricucirla. La penso nel letto con lui. La penso mentre mi riempie di scuse per vedersi con lui. In me irrompe il dolore struggente di una rinnovata morte. Le dico di andarsene. Le dico che per me lei non è più niente. Provo rabbia e infinita tristezza. Ma con che faccia si ripresenta qui? Non lo capisce quello che mi ha fatto passare? Non capisce l’umiliazione che ho dovuto passare a causa sua. Sento come un groppo in gola. E mi rendo conto di quanto ancora sono innamorato di lei.

Vado in camera. Non voglio che mi veda mentre sto male. Ma lei mi segue. Mi dice che non sto bene e che ora mi stara vicino. Mi dice che vuole riniziare con me. Ti passa davanti. Passa davanti allo specchio. E io so, amica mia, quanto la odii. Dallo specchio vedo uscire due braccia mostruose. Lei sta gridando, e intanto tu la muovi come se fosse fatta di stoffa. La tua mano le tappa la bocca, e le alza il collo. Senza pietà alcuna, con la lama di un coltello le togli la vita. Urlo incredulo per quello che ho visto. Nel mio petto esplode l'inferno.

Che cosa le hai fatto? Sei un mostro! Ho paura davvero. Tanta paura io non l'ho mai avuta in tutta la mia vita. Lo giuro! Resto immobile e disperato. A bocca aperta. Ma cosa le hai fatto, amica mia? Tu hai ucciso la donna che più di ogni altra ho amato. La donna per cui ho speso più vita ed emozioni! La donna che ha rubato dal cuore ogni mia ragione. Io l'amavo! Mi capisci? Soffrivo ma la amavo con tutto me stesso... In lacrime ti chiamo. Ti invoco. Ma tu non rispondi più. Guardo nello specchio, e in esso ovunque ancora ti cerco. Alle mie spalle. In ogni angolo. Ti dico di uscire. Ma non avverto più la tua presenza. Mi allontano. Nello specchio non ci sei più tu. In esso vedo solo la mia immagine consumata e distrutta. Sono sporco di sangue ovunque e sto piangendo come un bambino. Nella mia mano, ancora tremante, io stringo con’impietosa fermezza il manico di un coltello assassino.

 La foto ha titolo "ALLO SPECCHIO" ed è stata scattata a dicembre 2004 e rielaborata in agosto 2007. 

Il testo, scritto in luglio-agosto 2007, è completamente opera di fantasia. 

Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 13/08/07 alle 11:21 via WEB
Splendido, forse tra i migliori. Le donne che s'alternano, nell'ego solitario e "malato" dell'uomo. S'alternano, alterate, conosciute e sconoscite nello specchio riflesso di sè stesso, riflesso della vita. Lo specchio come la porta della follia: aperto alle visioni. Sei mitico "amico mio"...la foto è bella, complicata, la donna senza volto il cui volto è nell'anima. Bravo! lady_bel
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 13/08/07 alle 16:19 via WEB
Anche a me piace, questa storia... anche se rispetto ad altre avrà meno successo per via del tema. Ma nell'universo della complicità sta anche la follia innescata da una complicità tradita. La storia è ovviamente inventata, ma sono partito, nel raccontarla da sensazioni di cui ahimè sono stato involontario protagonista. Anni e anni fa... Un bacio, carissima. Ci risentiamo alle porte dell'autunno. Ciao!
 
GDTeo
GDTeo il 13/08/07 alle 13:07 via WEB
il tuo blog è molto carino... ;)
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 13/08/07 alle 16:21 via WEB
Grazie della tua visita... :) Sul tuo ho visto in bella vista l'immagine di Poe... spero che la storia ti sia piaciuta. A presto
 
diariodialice
diariodialice il 13/08/07 alle 13:35 via WEB
la foto è veramente molto bella, da vero professionista... il racconto bello riporda un po' Poe e Wild, complimenti ;)
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 13/08/07 alle 16:23 via WEB
E' in assoluto tra le mie primissime foto di nudo. Scattata tre anni fa, e rivista per questo racconto, è una delle poche foto scattate allo specchio. :) Il professionismo, mia cara, non mi appartiene proprio nella fotografia e nemmeno nella scrittura. Non voglio una condanna alla professionalità dove vuole parlare, libera, l'anima. Un bacio, ci sentiamo a metà settembre. ciao!
 
magali65
magali65 il 13/08/07 alle 14:25 via WEB
Chi sarà l'uomo senza volto che sogno la notte?
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 13/08/07 alle 16:24 via WEB
:) Guarda allo specchio, attentamente... e lo scoprirai... Un bacio, ciao!
 
pennydog
pennydog il 13/08/07 alle 15:20 via WEB
Sono monotona lo so, ma non ho le tue doti di scrittrice, quindi ancora una volta con pochissima fantasia ma tanta ammirazione ti faccio i complimenti per come riesci a scrivere e a regalare emozioni. Buone vacanze, porta tanti bei ricordi con te al tuo ritorno. Un grandissimo bacio.
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 13/08/07 alle 16:24 via WEB
Non sei mai monotona tu... :) Grazie per i complimenti, che accolgo sempre molto volentieri! Un superbacio... ci sentiamo a settembre!
 
arcobalen.o
arcobalen.o il 13/08/07 alle 16:57 via WEB
Grazie per il tuo passaggio...sono di fretta quindi ho solo il tempo di lasciarti un piccolo segno ma...buttando uno sguardo veloce sul tuo blog mi sa che tornerò presto. Buon ferragosto anche a te! Aly
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 13/08/07 alle 17:50 via WEB
Sei la benvenuta, se ti va... :) Ci sentiamo a settembre... io parto tra qualche giorno... :) un bacio
 
tissy_dei_boschi
tissy_dei_boschi il 13/08/07 alle 17:38 via WEB
Bellisssimo racconto,come tutti i tuoi del resto.Complimenti...
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 13/08/07 alle 17:50 via WEB
:) Grazie per le tue parole, carissima... :) Quel bellissimo, non so perchè, mi richiama il "signore degli anelli"... ;) Ciao!
 
figliadelletenebre07
figliadelletenebre07 il 13/08/07 alle 19:40 via WEB
Molto intenso questo tuo racconto!!!..è un genere che a me piace molto...Buona serata...Alessandra
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 13/08/07 alle 20:00 via WEB
Il tuo nome me lo faceva sospettare... eh he. Se ti va e hai tempo, qui ho pubblicato un altro raccontino horror. Eutanasia. Il tema è il rapporto tra amore e morte. Un bacio, a presto... ciao!
 
angelo.senza.veli
angelo.senza.veli il 13/08/07 alle 19:41 via WEB
Beh...!!! Che dire unico come sempre, un bacio sfiorandoti...
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 13/08/07 alle 20:00 via WEB
Un bacio a te, carissima... Ci sentiamo a settembre. Ciao!
 
anna_b1966
anna_b1966 il 13/08/07 alle 20:14 via WEB
Ancora emozioni... stavolta tante e tutte insieme! Bellissima la foto! A presto, Anna
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 06:26 via WEB
Emozioni forti e contrastanti. Tanto da diventare involontarie cause di un delitto. A presto! :)
 
BELLAMORETTAdgl
BELLAMORETTAdgl il 13/08/07 alle 20:24 via WEB
che dire, mi aggiravo senza meta come molti di noi, la maggiorparte direi,e sono rimasta imbrigliata nelle maglie sempre piu' fitte e intricate della tua poetica interiore, davvero viva e coinvolgente...ne sono rimasta rapita, stregata, affascinata...esattamente cio' che intimamente vorremmo avvenisse almeno una volta (quella fatale) nelle nostre vacue e banali esistenze...quelle interiori!! grazie...di questo inatteso omaggio, ancor più gradito poichè nella sua essenza ho rivisto, per un attimo, un folgorante piccolo istante, ...la mia stessa essenza! buone ferie e auguri per la pubblicazione...mi prenoto per una copia...se sono ancora in tempo! un abbraccio viviana
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 06:33 via WEB
Devo ammettere che sentire parlare di "poetica" mi lusinga molto... Sembra che quello che scrivo appartenga ad un progetto organico, che in realtà non esiste. Scrivo un po' alla giornata e in base all'umore, in realtà. Sulla prenotazione della copia sei in tempo si... Sono in fase embrionale. Ho scritto lo scheletro della storia, e un po' alla volta lo sto rimpolpando con le vicende. Ma non sono ancora a metà... e il titolo ha nome vagante. A settembre abbozzo la copertina e titolo, in modo che almeno si parla di qualcosa di meglio definito. In ogni caso, alla fine, la scelta è di fare una tiratura limitatissima. Un bacio, a presto! Grazie per le tue parole. Ciao
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 13/08/07 alle 20:40 via WEB
mi è molto piaciuto questo racconto ,come del resto gli altri, non ho capacità critiche particolari ma quando devo leggere tutto di fiato per me vuol dire che va . buon viaggio ...ma il libro?
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 07:31 via WEB
Il libro sta venendo fuori, pian piano. Spero entro la fine dell'anno di riuscire ad ultimarlo. Ma poi non voglio forzare. L'impianto narrativo c'è, i personaggi sono buoni. Ne ho scritto meno di metà, e cmnq dovrà essere rivisto prima della pubblicazione. Grazie per i complimenti. :) Ciao!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 13/08/07 alle 23:21 via WEB
sto per andar via, passo da te e trovo questo bel racconto. Ritrovare in uno specchio come in una memoria le varie donne che lasciano veramente il segno nella vita di un uomo che si amano profondamente e che allo stesso tempo si odiano poichè cambiano e lasciano un segno nell'anima. Un bacio e un abbraccio. Elle
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 07:33 via WEB
Ciao carissima... :) Lo specchio, per come l'ho inteso io, è in effetti una memoria da cui escono immagini, per quanto distorte, dell'universo femminile. Sono immagini senza controllo. La sua mente sta vacillando per il dolore del tradimento subito. Ovvio, è una drammatizzazione. Un bacio a te, a presto! :)
 
marieclaudebinet
marieclaudebinet il 14/08/07 alle 08:07 via WEB
Specchio ...oh specchio che mi brami!
Esplosione di vetri e spicchi di luna taglienti, penetrano dal basso, conficcanti ...respiranti.
Si quietano in una lacrima di nostalgia!
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 07:35 via WEB
:) Hai sempre una capacità molto incisiva di commentarmi. Il dolore cerca riparo nella memoria. Nello specchio interiore in cui lui cerca "consolazioni" troverà invece la culminazione del suo dramma. Un bacio, a presto
 
magicaemy24
magicaemy24 il 14/08/07 alle 15:10 via WEB
decisamente pieno di fascino.... Umiliazione... amore... sofferenza..pazzia.. "Ciò che è noioso nell’amore è il fatto che è un delitto in cui non si può fare a meno d’un complice." Charles Baudelaire.. buone vacanze e complimenti..kiss..
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 07:38 via WEB
:) Non la conoscevo questa frase che hai citato. Effettivamente visto che ho scelto come tema di fondo del blog lo spazio umano della complicità, tradita o meno che sia, mi ci trovo molto... :) Buone vacanze anche a te, ci risentiamo a settembre... Ciao!
 
littlesole
littlesole il 14/08/07 alle 19:40 via WEB
Ciao, come stai? Bel racconto, davvero. Non saprei che parole usare visto che le ho spese per gli altri tuoi racconti. Ma mi piace, molto. Ci vedo qualcosa di diverso dal solito "te". Ma magari mi sbaglio di grosso. Un bacio.
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 07:45 via WEB
Un po' mi sforzo di non ripetermi troppo, anche se un po' è inevitabile... :) Cmnq non mi identifico in un racconto. Per dirti i prossimi due racconti che pubblicherò, e che sono in fase avanzata di stesura, sono quasi opposti. Uno, sentimentale, si muove sul piano della nostalgia e dell'emozione del ricordo. L'altro, erotico e violento, divorerà i protagonisti in una storia torbida e spietata, all'insegna dell'autodistruzione. Di solito provo a raccontare emozioni in qualche modo vissute, attraverso una storia, più o meno di fantasia, che sappia rendere questi stati d'animo... Ma quei racconti non sono un "io", sono frammenti di uno specchio infranto. In ciascuno di essi c'è un riflesso diverso di questo "io". E nessuna di queste voce discordi, da sola, mi rappresenta. Credo che questo poi valga per chiunque scriva qualcosa... :) Un bacio, carissima... ci risentiamo a settembre!
 
ilike06
ilike06 il 14/08/07 alle 23:03 via WEB
perchè dici che questo racconto avrà meno successo? il racconto è bello come sempre e se l'ispirazione ti ha suggerito un tema così, hai fatto bene ad assecondarla. :-) complimenti!
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 07:47 via WEB
:) E' più facile immedesimarsi in una fantasia erotica che nel dramma della gelosia. Però ha una forza drammatica che mi soddisfa. E il meccanismo narrativo è buono... quindi sono contento ugualmente. Un bacione! Grazie del tuo commento, ci risentiamo a settembre. :)
 
   
ilike06
ilike06 il 18/08/07 alle 14:45 via WEB
vai in vacanza? buon divertimento!
 
Dhalia_Nera
Dhalia_Nera il 15/08/07 alle 12:57 via WEB
le mani di un amante, un amante che non può mai essere assassino del suo amore, anche se solo sognato.tu l'amavi ed era un sogno, il tuo, capita a volte di confondere il sogno e la realtà, ...vorrei essere il tuo prossimo sogno Dalia
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 07:51 via WEB
L'amore è sogno, colorata illusione che a volte diventa estasi, altre volte autodistruzione. Le mani di quell'amante, ahimè, diventano inconsapevoli macchine di morte e di tragedia. E' una cosa che capita spesso dopo una relazione di complicità "tradita". Non si arriva mai all'omicidio inconsapevole, ma se ci pensi, in certe situazioni, anche se non vogliamo, noi finiamo per distruggere. Un bacio, carissima... Ciao!
 
cioccolatafondente0
cioccolatafondente0 il 16/08/07 alle 08:11 via WEB
se è tutta fantasia...devo dirti che ne hai tantissima...a volte bella, a volte crudele. a volte dolce....^__* bacio
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 08:16 via WEB
Spero bene che sia fantasia, questa volta... eh eh... :) Però, come negli altri racconti, è una "drammatizzazione" di emozioni che, anni fa, in qualche modo mi sono appartenute. Un bacio... ci sentiamo a settembre ...
 
Shehera_zade
Shehera_zade il 16/08/07 alle 08:40 via WEB
La tua fantasia mi cattura: oscuramente mi cattura... spero di nn incontrarti mai nel sottosuolo di un museo per esempio... o in qualche bagno pubblico dotato di specchio...anche se, l'idea nn sarebbe male. Bel blog complimenti. (belle anche le foto nn c'è nulla da dire) :)
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 09:30 via WEB
Eh eh.... devo ammettere che anche la tua fantasia sa lavorare bene... ;) Un bacio, interesante il tuo blog, e il vostro club priveè... :) a presto!
 
ANIMAdigattaNERA
ANIMAdigattaNERA il 16/08/07 alle 09:07 via WEB
Come sempre senza fiato...bacio.
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 16/08/07 alle 09:44 via WEB
Un racconto un po' atipico... :) Un bacio, carissima. Ci risentiamo a settembre!
 
alba_chiara5
alba_chiara5 il 16/08/07 alle 13:56 via WEB
behhh che dire.....cavolo arrivo sempre in ritardo....hanno già detto tutto....un bacio ed un arrivederci a settembre ...cmq bello leggerti ^__*
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 17/08/07 alle 12:42 via WEB
:) Grazie del tuo passaggio. A settembre! Ciao
 
velodimaia
velodimaia il 16/08/07 alle 20:28 via WEB
Bello questo racconto...durante tutta la prima metà, leggendo avevo la sensazione di assistere alla messa in opera di un quadro di Magritte. Questa donna senza volto, amata, che arriva a ricordarle la madre, sembra in parte la storia tragica del pittore surrealista per eccellenza; le sue donne col volto coperto da un velo e la madre suicida (?) che viene ritrovata annegata e col volto coperto dalla sua stessa camica da notte... per me è stata una interessante sinestesia, se permetti questo termine azzardato! ^_^ ciao
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 17/08/07 alle 12:47 via WEB
A parte questa storia, ho qualche altro lavoretto "surreali-esistenziali" in corso, che però su questo blog sarebbe un pochino fuoritema. Magritte lo trovo eccezionale e carichissimo, anche se non l'ho fatto nello spirito di una citazione, si sposa benissimo con l'inquietudine onirica del racconto. Un bacio carissima... a settembre
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 17/08/07 alle 00:31 via WEB
La stessa luce che c'è stanotte nella mia camera,forse anche pensieri simili,chi lo sa.. Odori,sapori.. Ora che t'ho trovato continuerò a leggerti.. A risentirci Un bacio*
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 17/08/07 alle 12:48 via WEB
mica ero scappato io... sono sempre qui... :) I pensieri che emergono da certi specchi, meglio lasciarli dentro gli specchi... dai. Perchè in essi è poi difficile riconoscersi... A presto, ciao!
 
volevo_volare_vivere
volevo_volare_vivere il 17/08/07 alle 19:58 via WEB
scrivi molto beneamico mio, ti ho visto passare come un treno sfrecciando, senza fermarti un saluto Roby.
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 07:11 via WEB
Grazie per le tue parole! :) A volte esploro, poi ripasso. Non abbiatene a male se uno non riesce sempre a lasciare due righe. ciao!
 
anna_b1966
anna_b1966 il 18/08/07 alle 09:02 via WEB
SMACK.... tu sai perchè, i realtà per molte cose... ;))))))))))
 
perlina1972
perlina1972 il 19/08/07 alle 17:38 via WEB
l'immagine della fantasma che ci rende "succubi" alla nostre fantasie sessuale... in questo caso, una donna... il demone che chiede il sacrificio umano come prezzo per il piacere offerto... bello il racconto! come tutti gli altri che ho letto sul tuo blog. :)
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 06:48 via WEB
L'idea che avevo pensato è un po' diversa, a dire il vero. Ma la tua interpretazione, originalissima, mi piace molto. :) Un bacio, carissima. Ciao!
 
Dhalia_Nera
Dhalia_Nera il 19/08/07 alle 22:20 via WEB
Lo specchio è una grande metafora visiva della nostra coscienza, ora sono stanca, verrò a commentare meglio questo tuo scritto, bacio. Dalia
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 06:49 via WEB
Dallo specchio del racconto emerge soprattutto il non visibile, e travolge. Difficile a volte guardare dentro a sè stessi. Ciao!
 
alba_chiara5
alba_chiara5 il 21/08/07 alle 00:06 via WEB
notte ^__^
 
gattina_07
gattina_07 il 23/08/07 alle 00:53 via WEB
passavo per un salutino...baci
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 07:11 via WEB
Sempre gradito. Ciao, a presto!
 
goccedivaniglia
goccedivaniglia il 24/08/07 alle 09:26 via WEB
Passo per augurarti il buongiorno, e poi tornerò a leggere con più calma, magari la sera prima di andare a dormire...
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 07:12 via WEB
Il momento più bello per leggere, secondo me. Un bacio carissima, ciao!
 
silenziosamente_2006
silenziosamente_2006 il 24/08/07 alle 12:30 via WEB
è semplicemente magnifico come racconti... è come se tu avvolgessi completamente chi ti legge e tutto resta sospeso fino alla fine.. e quando si arriva alla fine... lasci senza fiato...e resti ancora a guardare con gli occhi le parole un abbraccio affettuoso per dirti grazie....
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 06:50 via WEB
:) Troppo buona, cara mia... Mi fa piacere che ti piacciano i miei scritti. A presto!
 
la_nu_vo_la
la_nu_vo_la il 24/08/07 alle 23:09 via WEB
...ho quasi paura di andare a letto...il caldo non mi farà chiudere occhio e molte di queste sensazioni saranno vive!
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 07:08 via WEB
:) E' il sogno di ogni scrittore di racconti horror, lasciare un po' di paura. In realtà questo è un delirio esistenziale, più che un "horror" puro. Lieto però di averti spaventato un po'... ;) Un bacio
 
ANIMAdigattaNERA
ANIMAdigattaNERA il 26/08/07 alle 15:30 via WEB
Bacio...
 
 
patastella
patastella il 30/08/07 alle 12:05 via WEB
Questo racconto devo dire forse è uno tra i migliori...hai la capacità sorprendente di catturare sempre la mia attenzione... L'amore può davvero fare di tutto nella nostra mente...l'ossesione più grande forse.. complimenti ancora... un bacio dolce :)
 
   
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 07:00 via WEB
Ho interrotto per un po' il ciclo delle fantasie segrete. L'argomento è rimasto quello del blog, la complicità. Ma la complicità tradita genera mostri inimmaginabili. Un bacio, ciao!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 30/08/07 alle 13:33 via WEB
Bel blog. Passavo di qui. E allora mi permetto anche di lasciarti un'idea per il tempo libero: se passi per questo link http://www.grinzane.it/webmania/sk/votazione.aspx e se vedi il nome di Elisabetta Bilei, potresti fermarti, leggere il suo racconto, e magari votarlo e dirle anche che ne pensi, qualsiasi cosa tu ne possa pensare, e magari persino consigliare di seguire il tuo esempio alle persone che conosci... Magari... Lei, sono sicura, te ne sarebbe grata...
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 06:58 via WEB
Mi viene il sospetto, da come parli, che sia tu Elisabetta Bilei... eh eh. Cmnq passerò volentieri, appena avrò un attimo di tempo. Il link ce l'ho. Ciao!
 
arancia_suarez
arancia_suarez il 04/09/07 alle 17:47 via WEB
Grazie per le emozioni che trasmetti con i tuoi bellissimi racconti.. Un bacio.
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 07:07 via WEB
Ciao carissima. :) Ho visto che hai aperto un blog... appena ho un attimo lo leggo. Grazie per le tue parole. ciao!
 
magicaemy24
magicaemy24 il 06/09/07 alle 20:02 via WEB
ma che fine hai fatto??? :)
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 06:57 via WEB
Ci sono, ci sono... :) Ero in giro per il mondo... Un bacio! Ciao
 
venere_891
venere_891 il 07/09/07 alle 11:33 via WEB
Mi piace come scrivi, ha scelto magnificamente le parole per poter narrare questa storia, come al solito sei in gamba a farmi restare a bocca aperta e a farmi leggere tutto d'un fiato...
Era l' alterego, la donna senza volta che appariva allo specchio, era la parte di sè che ognuno nasconde e alla quale si impedisce in ogni modo di venire fuori... è stata l' inconscio ad uccidere Michela, per punirla del male che aveva causato al suo possessore amore e odio che s'intersecano fino a creare un tutt'uno...

Complimenti sei una favola... davvero tremendamente bravo...

 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 06:56 via WEB
In certi specchi non vorremmo mai rifletterci, perchè non riusciamo a riconoscersi in essi. Il nostro lato oscuro e primordiale incombe... :) Un bacio carissima. Grazie per il bellissimo commento. Ciao!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 07/09/07 alle 13:30 via WEB
Meraviglioso... Semplicemente meraviglioso.
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 06:53 via WEB
Grazie! Non è piaciuto unilateralmente. Ma chi ha un passato in cui, almeno in parte, non riesce a "riflettersi" pienamente, credo che lo troverà meno di fantasia di molte altre storie. :) A presto. Ciao!
 
pennydog
pennydog il 08/09/07 alle 18:35 via WEB
Ciao carissimo, ancora in vacanza? Ok anche se mi manchi resta pure lì a rilassarti e divertirti, almeno lo spero. Un bacio ovunque tu sia.
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 10/09/07 alle 06:51 via WEB
Le vacanze che faccio io rilassano poco... eh eh. Ma eccomi tornato. Rigenerato. Pronto ad affrontare una nuova dura stagione di lavoro. Un bacio, carissima. Sono tornato... :)
 
21474
21474 il 14/09/07 alle 14:11 via WEB
BELLISSIMO...
 
lauratrapolina
lauratrapolina il 10/10/07 alle 16:06 via WEB
Questo è davvero meraviglioso... è Anais Nin e Stephen King fusi in uno... e io adoro entrambi..!!! un attimo di passione e pazzia in questo pomeriggio triste!! un bacio Laura
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 11/10/07 alle 09:31 via WEB
:) ammetto che, di King qualcosa ho letto... Ma di A. Nin mai nulla... Ovvio che il "Delta di Venere" è nella lista delle mie future letture. Un bacio, grazie per gli apprezzamenti. Questo è uno dei racconti meno amati! :)
 
lauratrapolina
lauratrapolina il 12/10/07 alle 09:15 via WEB
ma io so di non avere gusti normali.. e comunque se di stephen king ho letto praticamente tutti i libri , e li ho anche praticamente quasi tutti, un motivo ci dovrà pur essere.. e comunque questo racconto mi è piaciuto un sacco, perchè racconta l'ossessione, la pazzia, la dedizione in un certo qual senso,e sono cose che tra l'altro ogni giorno ci circondano..basta ascoltare il telegiornale e trovi dei "racconti" che sono raccapriccianti..ed è la realtà.. cercherò di ritagliarmi dei piccoli spazi di tempo per continuare a leggerti..un bacio laura
 
 
il_ramo_rubato
il_ramo_rubato il 12/10/07 alle 15:38 via WEB
Per me (è una cosa che ho scritto anche oggi nella post-fazione del libro) ci sono alcuni aspetti dell'universo della complicità, che non possono non essere raccontati attraverso lo "sgomento" di un horror... :) Sicuramente i mostri generati dalla gelosia, sono tra loro. Un bacio, ciao!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: il_ramo_rubato
Data di creazione: 28/10/2006
 

IL RAMO RUBATO

Nella notte entreremo
a rubare un ramo fiorito.

Passeremo il muro,
nelle tenebre del giardino altrui,
due ombre nell'ombra.

Nella notte entreremo
fino al tremulo firmamento,
e le tue piccole mani e le mie
ruberanno le stelle.

(P.Neruda)

 
Citazioni nei Blog Amici: 233
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom