Creato da: Sembrava_Impossibile il 08/06/2004
...

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

Ultime visite al Blog

venere_privata.xcassetta2RiflessoNelWebSembrava_ImpossibileMarialuisaSantina89Justine.00angi.iurlo5028csbrpatrichtremanzoitalianotrimgel2mblteo70nero425l.portone
 

Ultimi commenti

La lettura di questo commento è riservata agli utenti...
Inviato da: cassetta2
il 25/02/2021 alle 19:29
 
Buon Anno!
Inviato da: Coulomb2003
il 30/12/2008 alle 13:49
 
Mi manchi! :o(
Inviato da: alundrina
il 04/11/2008 alle 08:25
 
A distanza di un anno lascio un saluto.
Inviato da: Coulomb2003
il 31/10/2008 alle 11:57
 
Quand'è che ti deciderai a fare quell'annuncio? :P
Inviato da: Fayaway
il 30/04/2008 alle 20:52
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Messaggio #208Messaggio #210 »

Post N° 209

Post n°209 pubblicato il 12 Febbraio 2007 da Sembrava_Impossibile

IO CI PROVO – PARTE SECONDA

Per il cinema decidemmo per il giovedì della settimana successiva, ma annullò l’appuntamento due ore prima di vederci per problemi a casa; rinviò semplicemente al giovedì successivo (perché non sabato o domenica?): questo mi fece supporre che ero stato eletto uomo del giovedì, che, rispetto a “uomo di scorta”, è per me già un bel motivo d’orgoglio.

Il giovedì successivo l’appuntamento era alle 19 in un centro commerciale, visto che dovevo fare un po’ di compere. Io, in virtù dell’esperienza della cena di due settimane prima, mi feci furbo e andai al centro commerciale, direttamente dal lavoro un quarto d’ora prima: avrei avuto tutto il tempo di fermarmi alla pizzeria o al mc donald del centro commerciale per mangiare senza sentirmi un criminale per il semplice fatto di ingerire calorie senza smaltirle adeguatamente. Parcheggiai dalla parte opposta della pizzeria; attraversando i negozi del centro commerciale mi fermai ad un tabaccaio e comprai un kinder bueno che divorai velocemente, tanta era la fame che avevo “Intanto incamero un po’ di zuccheri” mi dicevo. Nel momento stesso in cui iniziai a fare la fila per lo scontrino in pizzeria mi arrivò la sua chiamata “Sono arrivata, dove sei?”. Era in anticipo, ovviamente non feci in tempo a mangiare.

Fatte le compere, ci dirigemmo alla multisala. Era abbastanza presto pertanto proposi di mangiare qualcosa prima della proiezione: il mio stomaco iniziava a brontolare. Lei, con uno sguardo che era tutto un programma, come a dire “Mangiare? Sei pazzo?!”, rifiutò… riuscii a convincerla per un caffè che lei prese ovviamente senza zucchero.

Vedemmo il film “La ricerca della felicità” di Muccino, che per me, in quel momento, aveva la forma di un hot dog, una bistecca di vitello, un piatto di lasagne, di qualunque cosa fosse in grado di attenuare i sintomi della fame. Alla fine del film non ci vedevo per la fame: ci dirigemmo verso le macchine, e proprio nel momento in cui stavo per chiederle se le andava di mangiare qualcosa insieme, mi disse: “Bene, adesso VAI a mangiare qualcosa?”. Ovviamente le mie braccia si erano staccate dal resto del corpo anche se, non so come, non caddero a terra. Risposi che sarei tornato a casa perché avevo delle camicie da stirare per l’indomani. Il giorno dopo mi mandò un sms un po’ “languido”, sulla tenerezza che le suscitavo per il fatto di stirare le camicie a tarda ora; le risposi un po’ freddamente. In realtà passai la serata non a stirare ma a cucinare una bella bistecca con patatine fritte per riempire la voragine che si era creata nel mio stomaco.

Con molta poca galanteria non mi sono più fatto vivo con lei. Sono convinto che troverà tanti altri uomini in grado di apprezzarla.

Sono diventato un incostante e un intollerante. Non sopporto le mie ossessioni, figurarsi quelle degli altri. La mia misoginia è diventata incurabile; sto diventando sempre più simile ad un vecchio sclerotico che ad un essere umano. E la cosa non mi entusiasma per niente.

-Fine-

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/impossibile/trackback.php?msg=2282371

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Fayaway
Fayaway il 12/02/07 alle 16:27 via WEB
Vabbè che sei sclerotico, ma questa è proprio da curare O___O Vorrai mica metterti una ortoressica?
(Rispondi)
 
merizeta21
merizeta21 il 12/02/07 alle 17:17 via WEB
trovo che ha ragione fayaway: ma una normale per cominciare???
(Rispondi)
 
sindiwe
sindiwe il 12/02/07 alle 22:40 via WEB
uffi perchè già la parola "fine" ed io che mi aspettavo una terza parte:-(
(Rispondi)
 
angelorossodgl
angelorossodgl il 13/02/07 alle 11:35 via WEB
Ma lo sai che anche io divento sempre meno tollerante con le fobie e fisse degli altri... per questo penso che rimarrò Zitella a vita!! :-)
(Rispondi)
 
lake.lady
lake.lady il 15/02/07 alle 21:21 via WEB
Fine - The End - Konec - ma meglio perderla questa qua! E per la miseria.... mi associo alle ragazze prima "una normale..." eddai!
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.