**TEST**

inLOLwetrust

piccoli sorrisi per dimenticare l'ombra

Creato da eagle4ever il 23/05/2010

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 3
 

fonti

Molte barzellette inserite in questo blog sono riprese da siti nei quali sono pubblicate. Considero le barzellette un patrimonio di tutti, ma se qualcuno ritiene che la pubblicazione in questo blog violi qualche copywright, è pregato di farlo presente e provvederò immediatamente.

 

 

regali

Post n°317 pubblicato il 11 Ottobre 2014 da eagle4ever

La nonna alla nipote: che cosa ti ha portato Babbo Natale?

-un cazzo

-Vuoi fare a cambio con un paio di ciabatte?

 
 
 

cieco

Post n°316 pubblicato il 09 Dicembre 2012 da eagle4ever

Un cieco va al ristorante, e nell'avviarsi al tavolo urta il tavolo dei formaggi, su cui è appoggiata una grattugia: il cieco vi appoggia la mano per recuperare l'equilibrio, si ferma e la sfiora attentamente, sotto gli occhi del cameriere, che gli chiede se c'è qualcosa che non va, e il cieco, sorridendo : 'vorrei conoscere chi ha scritto questo cumulo di cazzate!'

 
 
 

scientifiche

Post n°315 pubblicato il 30 Ottobre 2012 da eagle4ever

Secondo Principio della Termodinamica: se fai bollire un acquario ottieni una zuppa di pesce, ma e' molto difficile che raffreddando la zuppa di pesce ritorni ad avere l' acquario.

"Quella funzione ha un seno iperbolico" disse il logaritmo leccandosi la mantissa.
"In fondo ho dei numeri - disse la parentesi - potrei diventare una potenza"
Convinto dalla tangente, il cerchio accetto' di trasformarsi in quadrato.
L'angolo invece rifiuto': era sempre stato retto e tale voleva restare.
Accarezzate i circoli... diventeranno viziosi !

Colmo per un insegnante di geometria: trovare l'area del rombo di un tuono.

Stanco dell'infinitamente grande e dell'infinitamente piccolo lo scienziato si dedico' all'infinitamente medio.

 
 
 

esame di fisica

Post n°314 pubblicato il 30 Ottobre 2012 da eagle4ever

 

Universita'.
Esame di Fisica.
Si presenta il primo studente.
Il professore: "Sei in treno in uno scompartimento.
Fa caldo.
Che fai?". "Mah, apro il finestrino".
"Bravo! Calcola la variazione di Entropia". "???? Mi servirebbe qualche dato in piu' ...".
"No". (Pausa) "Lo sai?". (Pausa).
"No? (Pausa) Va bene, vada".
E il primo viene sbattuto fuori.
Arriva il secondo, poi il terzo, il quarto e il professore fa la stessa domanda con lo stesso risultato.
Arriva l'ultimo studente: "Sei in treno, in uno scompartimento.
Fa Caldo.
Che fai?".
"(Sicuro) Mi tolgo la giacca".
"Si', va be', ma fa ancora caldo, che fai?".
"Mi allento la cravatta".
"Ma fa ancora caldo.
Che fai?".
"Mi sbottono la camicia".
"(Incazzandosi) Si', ma fa ancora tanto caldo.
Che fai?". "Senta, professore, puo' fare quanto caldo vuole, ma io quel cazzo di finestrino non lo apro".

 
 
 

Franz e le tre palle

Post n°313 pubblicato il 30 Ottobre 2012 da eagle4ever

Tre carabinieri ritornano in una localita' turistica invernale in Austria dove l'anno prima avevano gia' trascorso una settimana bianca. Vanno nello stesso albergo dell'anno prima e chiedono all'albergatore di voler trascorrere la vacanza nella stessa camera dell'anno prima. L'albergatore, visto che la camera e' libera, da' loro le chiavi. I tre poi chiedono di poter avere lo stesso maestro di sci dell'anno prima, e l'albergatore chiede loro cognome e nome del maestro di sci, in modo da contattarlo. Allora il primo dice: "Mi sembra si chiamasse Franz". Ma l'albergatore fa notare loro che di Franz in Austria e' pieno. Il secondo dice: "Mi sembra che fosse alto, biondo e con gli occhi azzurri". L'albergatore pero' fa di nuovo notare che in Austria sono moltissime le persone alte, bionde con gli occhi azzurri che si chiamano Franz. Allora il terzo dice: "Mi sembra che avesse 3 palle!". L'albergatore stupito chiede: "Ma come tre palle ??!?". Ed uno di loro: "Si', mi ricordo... un giorno eravamo sulle piste con lui che ci insegnava ed e' passato un suo amico che gli ha detto: "Ciao, Franz, come vanno i tre coglioni..."

 
 
 
Successivi »