Creato da giginosco il 10/02/2010
IL BLOG. E CHE AVEVI CAPITO?

BLOG DESCIAINISTATTIZZATO

Che lo visitiate autenticati o anonimi, una volta al mese o un mese alla volta, da Bolzano o da Lampedusa, in abito da sera o in mutande, nessuno lo saprà mai.
Non io, almeno.

 

Area personale

 
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 68
 

Tag

 

 

« DIVERGENZE IDEOLOGICHERESTA RIBELLE »

CONVERGENZE poco IDEOLOGICHE

Post n°163 pubblicato il 08 Aprile 2015 da giginosco

Riassunto del post precedente: le donne non perdono occasione per comunicare al mondo intero, oltre che agli interessati, la pessima opinione che esse stesse hanno dei propri mariti.

E i mariti, invece, cosa pensano delle proprie mogli?
Beh, innanzitutto i mariti sono uomini e, in quanto tali, di certo non hanno mai avuto la concentrazione necessaria per elaborare un parere preciso su un argomento di tale complessità. Magari ci hanno pure provato, ma mica è colpa loro se dopo trenta/trentacinque secondi di intensa riflessione (trenta/trentacinque secondi compreso il login, dico) è passata una minigonna, o è arrivato un messaggio su whatsapp, o si sono ricordati che dovevano preparare la borsa per il calcetto.
Così, se proprio sono costretti ad esprimere un'opinione sulle proprie mogli, se ne inventano una su due piedi volta per volta, variabile a seconda dei casi, degli eventi e degli interlocutori.
L'unica cosa di cui sono assolutamente certi è che siano donne, con tutto quello di negativo e di temibile che ne consegue, per cui, al contrario delle loro consorti, si esprimono solo all'interno di gruppi ristretti, facendo molta attenzione alla presenza di possibili spie.
Oggi, però, la spia c'è.

Sappiate, care signore, che i vostri mariti sparlano di voi.
Lo fanno tutti, nessuno escluso, perciò è inutile che cerchiate di nascondervi dietro un illusorio "non mio marito".
Magari voi siete convinte, dopo anni di addestramento paziente (lo so, "paziente" è una parola grossa), di averlo domato, e pensate che si sia ormai rassegnato alla sua innaturale condizione di coniuge, ma non è così.
Se ogni tanto, invece di obbligarlo a vedere i Film Blu, Bianco e Rosso (oltre a tutto il Decalogo e a La doppia vita di Veronica, ché senso della misura proprio non ne avete, e neanche problemi di orchite), lo aveste almeno cromaticamente accontentato e aveste visto anche qualche film Giallo, ora lo sapreste da sole che il colpevole è sempre l'insospettabile.
Per averne la prova, basterebbe nascondersi nell'armadietto dello spogliatoio del campo di calcetto che frequenta, e spiare dalle fessure.
Concentratevi soprattutto sui discorsi, senza farvi distrarre da spettacoli poco edificanti (ma questo è un parere personale e, soprattutto, un'altra storia), perché anche spiando solo ad altezza del viso scoprireste come vostro marito parla di voi, e quanto.
Se non conosceste fin troppo bene la sua voce insopportabile, vi sembrerebbe di ascoltare Cesare, il vostro collega sìm-pà-tì-cìs-sì-mò, quello che vi fa sganasciare dalle risate alla macchinetta del caffè dell'ufficio, quando fa l'imitazione della propria moglie che gli urla dietro per delle cazzate.
Incredibile, vero?
E allora, già che ci sono, ve la dico tutta: sappiate che nel suo ufficio è proprio lui, il vostro noiosissimo coniuge, il simpatico mattatore che fa l'imitazione della propria moglie alle colleghe davanti alla macchinetta del caffè.
E sapeste come ridono, quelle tre troie!
Ma non c'è bisogno di fare un'irruzione armata, lasciate pure che ridano.
Tanto, esattamente nello stesso momento, ci sono altri tre noiosissimi mariti che stanno facendo altre tre divertentissime imitazioni, davanti ad altre tre macchinette del caffè.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

QUALCOSA DA NON LEGGERE

-anna karenina (2)
-lars von hauer
-natale 1 2 3, pasqua e s.valentino

-donna moderna 1 2
-c'ho famiglia 1 2 3 4 5
-e anche parenti (2)
-
fessi famosi 1 2 3 4 5 6
-e meno famosi 1 2 3 4 5 6
-la fotogallery (3)
-vizi capitali 1 2 3 4

-fui giovane 1 2 3

-elezioni (2)

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.