Creato da: kallida il 25/03/2009
viaggiando si impara
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

luigi.cajanije_est_un_autreleope4fiomerocassetta2natalydgl7giuseppepaola2001tuffituEteroclitobruno911kallidailike06EasyTouchtayuonWebcomeasur
 

Tautogrammi

 

 

 
« testedConsiderazioni »

crucching...

Post n°357 pubblicato il 08 Gennaio 2013 da kallida

 

Uno dei  validissimi motivi per cui sarebbe opportuno che mi trasferissi al nord, e per nord intendo nord Europa: la cucina.

Ultimamente non faccio che parlare e pensare alla cucina, a cucinare, ad essere una brava cuoca. In questo comportamento c’è sicuramente un’avvisaglia di nevrosi, io ne sono consapevole, ma mi sta prendendo la mano ammetto. In particolare faccio esattamente come tutti i governi del mondo e cioè creo casi per solleticare l’opinione pubblica per distogliere l’attenzione della stessa sulle politiche economiche, internazionali, sanitarie etc dei governi, che sarebbero da vagliare maggiormente. Così faccio io: mi spendo in cucina per evitare di pensare alla situazione economica che mi circonda.

Ora io non sono una cuoca provetta, come si usa dire. Ma non sono nemmeno una schiappa. Cioè ho una cucina da catering ospedaliero. Non ti fa mai male, è sempre sana , ma ha un difetto di  ipogusto. O meglio, al nord sì che sono apprezzata e non nego che ho goduto nei tempi passati di un discreto successo fra amici inglesi e tedeschi e perfino francesi, e forse anche al nord Italia, perché avvantaggiata dalle caratteristiche regionali, ma qua, al sud e in Sicilia poi … non ho speranze. Eppure io faccio tutto da me: il pane, la pasta, i dolci, le creme, le salse …  non c’è niente in cui non mi sia cimentata, perfino le arancine. Cioè ottempero alla normativa minima richiesta per essere femmina di casa. Ma ho  quel problema lì della leggerezza che mi affossa in un’ipotetica classifica di best sicilian wife. Io ci provo a friggere, soffriggere, olio , burro, grassi e padelle, ma ugualmente ciò che cucino risulta leggero,  non dico insapore, ma davvero troppo delicato per questa gente. Qui per essere considerati minimante in grado di cucinare dovete fare il sugo che macchia, deve lasciare gli aloni sulle tovaglie almeno per tre lavate, altrimenti era leggiu (leggero ndr). Deve essere tutto così intenso e denso che non è contemplato niente di vagamente light. L’avevo superata qualche anno fa,ma ora si è ripresentata questa mia debolezza. Non so come fare, mi sono impegnata a fare sughi tintura di iodio, ma non ci sono riuscita … perciò l’unica soluzione è trovare chi apprezza.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: