Creato da goldkampa il 23/08/2007

IL MIO TEMPO

PENSIERI IN LIBERTA'

 

Messaggi di Giugno 2010

TRASGRESSIONI NOTTURNE DI UN UOMO SOLO

Post n°936 pubblicato il 23 Giugno 2010 da goldkampa
 

Dormo da solo...
No anzi,dormo con il felino Ulisse.
Sembra che sarà il trend per diverse nottate,dal momento che la Manu,consorte indomabile ed indomata,sarà impegnata con il turno notturno,la Nati si occupa di tirocinare all'ospedale,più o meno nelle stesse ore e la Sere,unica donna a cui posso far passare liscia una ciocca di capelli viola,è indefessamente occupata a tener compagnia alla mia maiabbastanzalodata suocera al mare...
Imposte aperte,luce accesa e Jeff Beck a palla nelle cuffie...
Insomma una pacchia!
Mi pare superfluo sottolineare,che comunque l'animo latino dello scrivente,seppur moderatamente scemato,ma tuttavia in stand-by,correlato da una pruriginosa smania trasgressiva e dall'euforia che solo una buona boccia di malvasia può regalare,prima o poi prende il sopravvento e complice l'insonnia che nel frattempo si inficia tra le lenzuola,ed è un attimo lasciarsi prendere dalla perdizione...
...In fondo che un uomo si aggiri per casa con aria furtiva,ma per nulla furbesca,è abbastanza normale,si tratta di fare pochi passi..
Non è così normale una vicina con la passione dello sbircio da finestra frontale,ma in fondo è meglio così...
Si renderà conto di perché mia moglie non faccia che decantare urbi et orbi  il mio fisico...La risposta Italiana ai vari Brad,George,Tom,ecc.ecc....
O almeno mi piace immaginarlo....
Bèh la passeggiata termina davanti ad uno scaffale di libri,quello dedicato ai cataloghi delle mostre che ho visitato,quelle importanti intendo.Che poi a volte sia  di gran lunga meglio il catalogo della mostra stessa,ho già avuto modo di dirlo.
In questo caso,la mostra dedicata ad Aimé Maeght e al suo noto gruppo d'artisti,è stata superba nell'uno e nell'altro senso.
Davvero un evento speciale.Non avendo ancora avuto modo di potermi godere appieno il bel catalogo,quale migliore occasione di questa?
Solo in casa,temperatura fresca,ventilazione apprezzabile e condizioni fisiche degne di plauso...
...A me,se in futuro non mi darà da fare la prostata chi mi ucciderà!?
Insomma un bell' andare di pagine dalle ricche illustrazioni e convenientemente commentate.Del tutto squisite le dissertazioni,che mi vedono personalmente d'accordo,sul fatto che Parigi bene o male è stata e malgrado tutto è continuata ad esserlo,la vera e sacrosanta collocazione,per una credibile capitale dell'arte mondiale,almeno fino agli anni 70/80 del secolo scorso.Oltre,sarà necessario metterci d'accordo su cosa si intende per arte,almeno per quella definita figurativa,e secernere chirurgicamente,ciò che è stato imposto a suon di dollari e con processi meramente economici,all'attenzione di coloro che l'arte la vivono dal punto di vista del fruitore.Si tratta di un lungo discorso,talvolta noiso ed insidioso assai,ma con cui comunque ed a prescindere,dobbiamo fare i conti.
Quando noi per esempio,plaudiamo all'arte della seconda metà del secolo scorso,quella definita moderna o pop o chissà cos'altro,non dobbiamo mai dimenticare la spinta propulsiva ed abnorme,dal punto di vista propagandistico,ottenuta grazie al lavoro abile e non certo disinteressato di mercanti e galleristi americani.Forse non sapete,che anche pittori celebri come Braque o a Kandinsky a Chagall,si avvalevano del prezioso aiuto e talvolta consiglio di autentici mercanti,ma intesi nel senso più nobile del termine,per poter adeguatamente godere della giusta considerazione,artistica ed economica,che le era dovuta alle loro opere.Ebbene sappiate,che dopo la metà degli anni cinquanta,tutto ciò che faceva girare l'arte è stato trasferito di punto in bianco negli Stati Uniti...
In pratica,se un artista,non aveva un curatore artistico Americano,o se non avevi esposto un'opera al MOMA piuttosto che al MCA,rischiava di passare letteralmente inosservato.Naturalmente si stà parlando di artsti nel vero senso della parola,ed almeno questo è positivo...


Joan Miró, Partie de campagne, 1967 ; Eau-forte et Aquatinte ; 75x105cm © Photo Galerie Maeght ; Successió Miró, Adagp Paris 2009


Càspita come mi piace parlare d'economia legata all'arte!...Peccato non capirne nulla della prima e pochissimo ed in maniera totalmente anarchico - confusionaria della seconda...Potrei dedicarmi alla critica...
..Che poi và a finire che giustamente Ulisse ha fame,e non manca di farmelo notare,infatti tra mezz'ora mi devo svegliare,tra un'ora la Manu rientra,poco dopo devo sentire se per la Nati è andato tutto ok,e poi finalmente alle sei e mezza comincio il mio turno...
Avrei dormito da solo...
La devo piantare con le trasgressioni a letto...C'ho un'età.

 
 
 

Domenica Bagnata

Post n°935 pubblicato il 20 Giugno 2010 da goldkampa
 

L'impagabile refrigerio che ci dona la pioggia di questi giorni,seppur accompagnato da una serie di disastri ambientali più o meno annunciati,fa da contraltare alle innumerevoli sagre e feste che in questi giorni avrebbero dovuto prendere il via.Purtroppo le previsioni metereologiche,sempre che siano esatte,non possono evitare ciò che madre natura ha deciso.Quindi,constatando a tutt'oggi che le uniche manifestazioni celebrative,che si possono svolgere perfettamente anche in caso di maltempo,sono quelle religiose,rammento che gli edifici di culto assolvono in primis a questa incombenza,mi pare doveroso rivolgere un pensiero alle varie feste sul prato,sagre del quel che vi pare,fiere del quel che volete,mostre del qualsiasi cosa,che in tutto il Bel Paese andranno clamorosamente umudificate...

 


Confidando nel prossimo week end,vi auguro una serena Domenica.

 
 
 

ri-CAPITOLANDO

Post n°934 pubblicato il 17 Giugno 2010 da goldkampa
 

Allora facciamo il.
Eccolo fatto;
Siamo in piena competizione mondiale,la manovra è ancora tutta da verificare,acciacchi e contrattempi vari non mancano,ma le aspettative sono rosee.Si sono preoccupati di farcelo sapere da ogni possibile fonte politico-economica,specie se di matrice europea...

"Démosthène s'exerçant à la parole (1870)"


Non che potessero dire altrimenti,dal momento che o apprezzano e magari fanno il tifo,o fatalmente non resta che dichiarare l'assoluta sfiducia e la conseguente drammatica situazione che si è andata creando.
Non che siamo particolarmente a rischio...Siamo già ampiamente fottuti.
Se credete che stia esagerando,non ve ne vorrò;Ma converrete che se non si crede ai miracoli,la strada per il paradiso è quantomeno impervia...

"Il fumatore di oppio"

 

Diciamocelo,non saremo mai gli USA,ma sembra sarebbe un gran risultato,almeno ottenere i risultati di un Brasile...
Bèh,loro per definizione sono i verde-oro...Noi abbiamo già abbastanza problemi con il verde...

"L'incantatore di serpenti"

 

Dice che gli Italici rappresentanti si sono ridotti i compensi...
Forse era più semplice selezionare i migliori ventitrè,il resto lo si sarebbe potuto mandare tranquillamente a casa.
Tanto da tempo si procede per fiducia,che se poi non ti fidi,a casa ti ci manda il Kapò...
Insomma giocano sempre gli stessi...
Non sembra,ma far parte degli azzurri è stressante,oltremodo,ed oltre ogni accettabile confine della decenza,ma come dice sempre il PresDelCons,la nazione li ha eletti(?),Dio li ha unti e qualcuna glielà data...La podestà per fare.
...Se poi scappa qualche minchiata pazienza,l'importante è che i giornalisti e gli addetti ai lavori,specie quelli comunisti della Corea del Nord e quelli di Sinistra,cioè tutti quelli non editi o pagati dal PresDelTutto,non spiino,non intercettino,non commentino,non si immischino,non indaghino,non disertino,non critichino,non pensino e possibilmente non esistano e senza rompere i coglioni!
In fondo basta poco per essere tutti ottimisti e democraticamente schierati in campo..
Insomma lo squillo della vuvuzela è risonato nei cieli d'Africa,non resta che preoccuparci con partecipazione accorata delle sorti degli azzurri,cingerci per l'ennesima volta la testa ecc..ecc..

"Il sogno dell'eunuco"

 

Forza Italia!...E pensare che un tempo era una delle poche cose che  ci faceva sentire una vera nazione....Ma và a...

"Mademoiselle de Maupin"


Approfitto dell'occasione,per accennarvi ad un pittore che mi piace assai,fa parte di quella categoria che con tanto rispetto definisco "pittori da scatole di biscotti".Avendo già in precedenza chiarito l'equivoco,non indugerò oltre a presentarvi qualche immagine del buon Jean-Jules-Antoine Lecomte du Noüy.

Oltre che essere estremamente gradevoli allo spirito,mi paiono adeguate al momento.Come ben sapete la storia si compone di momenti,così si alimenta l'arte.Buone cose...

 

 
 
 

PARMIGIANO - REGGIANO

Post n°933 pubblicato il 04 Giugno 2010 da goldkampa
 

Prendo spunto dall'interessante articolo del Corriere della Sera,che parla di uno dei vanti della terra che mi onoro di abitare e in generale della cultura di questo paese.


Forse alcuni di voi ignorano la cura maniacale e il lavoro che c'è dietro a quella semplice grattugiata quotidiana sul piatto di pasta.Non voglio fare discorsi tenici,meno che mai cercare di convincervi a consumare solo ed esclusivamente questo tipo di alimento,ma non posso tacere i miei gusti;Non esiste altro formaggio grana all'infuori di questo,nemmeno lontanamente comparabile se non nella forma o nell'apparenza...La sostanza può tranquillamente confermare le mie convinzioni.Detto ciò,vi invito a riflettere sempre e comunque su ciò che mangiate,specie se alla vostra tavola siedono bambini.Sono certo che nessun pediatra al mondo(salvo particolari allergie,ovvio)vi negherà le particolari qualità specifiche di questo prodotto,che nasce dal sudore e dall'amore per la terra...Vi invito anche ad un'opera di semplificazione riguardo al suo consumo.Lasciate perdere aceto balsamico e altre stramberie,peraltro ottime al palato,limitatevi a consumarlo nel modo più semplice e straordinariamente gratificante:A scaglie,generose di di dimensioni e accompagnato da pane casareccio,meglio se innaffiato da un buon bicchiere di lambrusco.


La buona vita è fatta di cose semplici,genuine,inimitabili.

Il parmigiano-reggiano è una di queste..

Buon Appetito.

 
 
 

2 Giugno

Post n°932 pubblicato il 02 Giugno 2010 da goldkampa
 

Come tutti gli insegnanti di ogni ordine e grado avranno provveduto a fare fin dalle prime classi elementari,gli studenti Italiani(e non solo gli studenti spero)sanno(?) che la loro vacanza è dovuta ad un singolare evento.


La più importante festa di questo paese.

Non essendo pervenute nelle ultime ore,notizie tali per cui essere particolarmente euforici ed entusiasti,mi limito a segnalare la situazione generale.Come potete ben dedurre,non c'è proprio da stare allegri...
Cmq sia,al di là di qualsiasi sondaggio in proposito,VIVA L'ITALIA!..

.Per quanto riguarda gli Italiani mi riservo futuri aggiornamenti.

 
 
 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

maffina288costel93fASIA1929cassetta2francy_62Basta_una_scintillailike06dondolino61goldkampabimbayokomagdalene57serio.vingiardinodivenereSoloDaisydeborahconlah
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: goldkampa
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: PR
 

ULTIMI COMMENTI

Citazioni nei Blog Amici: 36
 

ARCHIVIO POST

  '07 '08 '09 '10 '11
gen/feb - x x x x
mar/apr - x x x x
mag/giu - x x x x
lug/ago x x x x x
set/ott x x x x -
nov/dic x x x x -