Post N° 43

Post n°43 pubblicato il 04 Luglio 2008 da carpediem1953

Domani compi una settimana, amore mio. Dpo nove mesi ti abbiamo finalmente incontrata.

Non abbiamo voluto sapere se eri maschio o femmina, andava bene comunque purchè andasse tutto per il verso giusto per te e per la tua mamma.

Purtroppo non è andato tutto bene, hai incontrato nel tuo percorso di vita qualche imprevisto, ma vedrai che lo supereremo, ti siamo tutti vicini, ti abbiamo aspettato ed ora sei qui con noi.

Ti vorremmo ancora più bene, e non ci sarà difficile. Il tuo corpicino fragile e indifeso sa riempire il cuore  di amore.

Quando dormi con le braccine aperte ti affidi a noi, vuoi che ti proteggiamo e che vegliamo su di te. Se piangi, quando hai fame lo fai sottovoce, quasi per non disturbarci.

Benvenuta tra noi

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 42

Post n°42 pubblicato il 04 Febbraio 2008 da carpediem1953

Questa mattina ero in macchina ed ascoltavo 'onda verde'. Hanno raccontato di alcuni incidenti successi nel fine settimana. Uno di questi ha visto coinvolto un bambino, che, non assicurato alle cinture, è stato sbalzato fuori dall'auto ed è deceduto.

 Mi chiedo: ma questi genitori sono imbecilli, deficenti, incoscenti o cosa?

Le scuse più frequenti che mi dicono quando chiedo al genitore del perchè il bambino non era assicurato:

1) ma tanto faccio poche centinaia di metri! bravo scemo, allora vai a piedi che ti fa meglio alla salute e all'aria che respiriamo.

2) Il bambino non sopporta le cinture! Brutto stupido, e la tua autorevolezza dove sta? I bambini non sono cretinii se le cose vengono loro spiegate le capiscono.

3) Lo tengo davanti con me così sta buono! Così se succede qualcosa il bimbo ti ripara e ti fa da airbag, pezzo di rincitrullito.

Scusate lo sfogo, buona settimana a tutti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Gli anziani

Post n°41 pubblicato il 15 Gennaio 2008 da carpediem1953

In questo periodo la maggior parte degli interventi viene fatta su persone anziane.

Complice l'influenza, questa notte ne abbiamo fatti più del solito. Uno mi ha colpito in maniera particolare.

Normalmente le persone anziane ammalate sono tranquille, quasi apatiche, rispondone meccanicamente alle domande, ti guardano cercando delle certezze che tu non puoi o non vuoi dare.

Questa notte una signora di 94 anni aveva delle grosse difficoltà respiratorie, quando l'abbiamo scoperta per sistemarla e portarla in ambulanza l'abbiamo trovata abbracciata a un orsetto di peluche che non voleva abbandonare. E' stata la prima volta che ho trovato un anziano con un giocattolo. Naturalmente l'orsetto ha fatto il viaggio con lei.

I suoi occhi trasparivano un grande timore, un attaccamento alla vita quasi ossessivo.

Ci chiedeva continuamente se era arrivata la sua ora, se doveva morire e le nostre rassicurazioni sembravano non convincerla. e continuava ad accarezzare l'orsetto.

Questa signora aveva diverse patologie, ma la demenza senile non faceva parte di queste. Mi sarebbe piaciuto sapere cosa rappresentava per lei quell'orsetto, ma non ho avuto il coraggio di domandarglielo.

Buona giornata a tutti

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 40

Post n°40 pubblicato il 04 Gennaio 2008 da carpediem1953

Guardandomi un pò in giro scopro molte persone che si sentono immortali, sono sbruffoni,  credono che la vita sia loro sempre sorridente, fanno sfoggio dei loro averi.

Purtroppo anche la televisione ci propina modelli di questo genere. Devi avere, possedere, esibire, alla faccia di Fromm.

Poi, improvvisamente un minuscolo embolo parte, e ti ritrovi bambino. Hai bisogno di tutti e di tutto e devi portare il pannolino.

Buon anno a tutti

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 39

Post n°39 pubblicato il 19 Dicembre 2007 da carpediem1953

Ieri sera ero dal dentista per la consueta visita annuale. Per cercare di nascondere il nervosismo mi sono messo a sfogliare una rivista. (chissà perchè, ma il dentista è uno dei pochissimi posti in cui mi sento a disagio). Lo sguardo mi è caduto in un articolo che diceva: "a volte più che le medicine aiuta un sorriso".

Ho chiuso il giornale e mi sono passate davanti tante di quelle persone che ho avuto modo di soccorrere, anziani, ragazzini, operai, professionisti, extracomunitari, italiani, e via soccorrendo. Mi sono meravigliato che di molti ricordavo il viso, e ho pensato che, se il trauma non è grave, o la malattia non fa soffrire particolarmente, hanno solo bisogno di essere 'coccolati' fino al pronto soccorso. E basta solo una parola o, appunto, un sorriso. Buona giornata a tutti.

p.s. quel bastardo del dentista mi ha trovato una minuscola carie.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Ultime visite al Blog

vita1954cLeggerezza555distrazioni53unamamma1carpediem1953alba_chiara5xilzgpaola61unadelletante1tangoargentino_bsyvonneabvirginia5959musica_per_sognareisolde6hora9
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom