Creato da: languageisavirus001 il 15/07/2005
Eavesdropping on your conversation

Area personale

 

Infetti



The Cats Will Know

poesie, racconti e letteratura postmoderna

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

 

Ultimi commenti

peccato non leggerti più. saluti, ovunque tu sia
Inviato da: Randle.P.McMurphy
il 20/02/2012 alle 01:18
 
sai cos'è bello? quello che leggo qua.
Inviato da: Blanca_Cruz
il 15/01/2009 alle 12:39
 
a me salutami il Dottor Finch :)
Inviato da: Lutsy
il 04/01/2009 alle 03:13
 
ma non conosci quel vecchio detto: del papavero non si...
Inviato da: Randle.P.McMurphy
il 02/01/2009 alle 19:41
 
salutami bill
Inviato da: sammylele
il 04/12/2008 alle 21:38
 
 

Ultime visite al Blog

Randle.P.McMurphyumamau0allavacicarlosopalmardetlef81MaryReadvaleriapaiuscosertore0dorotessamanugasp75francesca.defendiladymiss00eleonora.itDuchesss
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Messaggio #182Messaggio #184 »

Post N° 183

Post n°183 pubblicato il 07 Giugno 2007 da languageisavirus001

The Hidden Files of Language Is A Virus

 

Il corpo del Cristo è adagiato in una teca di vetro isolata e climatizzata e riposa nella Sala Rossa dei sotterranei vaticani, una sala riservata poco distante dalla tomba di San Pietro, dove l’accesso è consentito solamente al Papa ed a pochissimo personale scelto e altamente qualificato per la manutenzione della teca.

Solo di recente la Clinica Pontificia ed i suoi medici sono intervenuti per una complicata operazione sul corpo della Sacra Reliquia con le tecniche più moderne a loro disposizione. A dimostrazione della bontà del lavoro effettuato dalla Clinica sembra che il Papa stesso si sia detto “entusiasta”.

La storia del ritrovamento del corpo del Cristo è avvolta dal mistero: pare che la Sacra Reliquia sia stata recuperata dalla spedizione del Cardinale Liebmann, in circostanze a dir poco rocambolesche e con l'aiuto della Divina Provvidenza, in una non meglio precisata località siberiana nello stesso giorno in cui i bolscevichi occupavano il Palazzo d'Inverno a Pietrogrado, Anno Domini 1917.

Constatata la buona conservazione dovuta alla rigidità del clima, la Sacra Reliquia venne acquistata quindi con l’avvallo vaticano dal Cardinale e segretamente portata in tutta fretta a Roma dove un’equipe scientifica formata da emeriti studiosi si mise subito al lavoro per accertarne l’effettiva autenticità.

Visti i risultati l’allora Pontefice, Benedetto XV, decise di considerare i resti come Segreto Papale e di scrivere un Bolla ad hoc, da far leggere ai suoi successori una volta varcato il soglio pontificio.

Sul perché la notizia del ritrovamento della Sacra Reliquia sia sempre rimasta top secret circolano diverse voci: la più accreditata dice che, sebbene si tratti dei soli resti umani del Cristo e che ciò non vada ad inficiare la dottrina cristiana della Resurrezione, il Vaticano sia comunque riluttante a portare a conoscenza dei fedeli e non il fatto che questi resti esistano. Risulta infatti praticamente impossibile ricostruire esattamente la cronologia degli spostamenti nel corso dei secoli della Sacra Reliquia e di come un contadino siberiano ne fosse venuto in possesso nei primi anni del secolo scorso. Il contadino peraltro, nel giro di poco tempo, divenne un punto di riferimento per migliaia di fedeli che accorrevano in pellegrinaggio presso la sua casa, fu così che il Vaticano venne a sapere dell’esistenza della Sacra Reliquia e il Cardinale Liebmann riuscì a battere sul tempo la Chiesa Ortodossa, in seguito spazzata via dalla Rivoluzione d’Ottobre.

La nostra fonte, che ha avuto modo di vedere il corpo del Cristo anche se per pochi istanti, descrive questa esperienza come assolutamente straordinaria, sembra infatti che la bellezza della luce che  emana dal corpo e che risplende nella Sala Rossa sia unica, tanto che il Papa passa diverse ore a settimana in meditazione nella sala. Grazie a queste indiscrezioni si è scoperto uno dei segreti più sconvolgenti nascosto nei sotterranei vaticani; il peso di queste rivelazioni speriamo possa abbattere il muro di gomma che avvolge il top secret e portare a conoscenza del mondo l’intera verità sulla questione.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/languageisavirus/trackback.php?msg=2812334

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
scalzasempre
scalzasempre il 07/06/07 alle 23:59 via WEB
Y
(Rispondi)
 
sammylele
sammylele il 08/06/07 alle 12:14 via WEB
accidenti sarebbe un'attrazione turistica della madonna
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.