Creato da JungleDavide il 19/12/2007
Riflessioni di un ragazzo sulla vita, sulla società, sulla musica...

Area personale

 
 

FACEBOOK

 
 
 

Ultime visite al Blog

 
avv.Barbatelligabrivaleady.1989gaetano6000defalcolory1973lorenamelislucamontinarorv500ferrari_giorgio.gfoldangeloemanueledamico69bartolozzifaling.granatagiovannial.pappalardo68mingus.store
 

Ultimi commenti

 
Quante volte ci ho pensato su, Il mio mondo sta cadendo...
Inviato da: marta
il 06/12/2011 alle 17:09
 
Se hai tempo da buttare vallo sprecare in altri luoghi,...
Inviato da: Sara
il 27/05/2009 alle 22:23
 
ma che simpatica! sei solo 1 cafona, come ti permetti a...
Inviato da: lellis
il 04/05/2009 alle 14:56
 
ed a me chi mi scopa?
Inviato da: romina
il 30/03/2009 alle 20:06
 
uè davide non mi ero accorto di questo articolo! scusa ma...
Inviato da: Anonimo
il 12/01/2009 alle 12:27
 
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 

 

 
« Messaggio #12PER FAR SI CHE CI SIA AN... »

L'OMOSESSUALITA E LA FAMIGLIA ALTERNATIVA

Post n°13 pubblicato il 24 Gennaio 2008 da JungleDavide

CIAO RAGAZZI,

TRA LA PIOGGIA DI COMMENTI CADUTI SULL ARTICOLO PRECEDENTE RIGUARDANTE LE DONNE, CI HA SCRITTO MASSIMO ESPRIMENDO LA SUA IDEA DI AMORE BASATA NON SOLO SUL CLASSICO RAPPORTO UOMO-DONNA, MA PROPONENDOCI UN IDEA DI AMORE COMPRENDENTE I TANTO ATTUALI QUANTO DISCUSSI RAPPORTI OMOSESSUALI.  DEVO AMMETTERE CHE FINO A QUALCHE TEMPO FA ERO UNO DI QUELLI UN PO' RITROSI A RICONOSCERE QUALSIASI CONCESSIONE RIGUARDANTE DEI DIRITTI SUL LORO STATUS SOCIALE, E IN GENERALE ERO UN PO' PREVENUTO SU TUTTO L'ARGOMENTO.  ERO IL CLASSICO ETEROSESSUALE CHE NON VOLEVA VEDERE,NE' CAPIRE UNA REALTA' CHE COMUNQUE ERA PRESENTE.  MA FORTUNAMENTE I TEMPI CAMBIANO, LA MENTE SI APRE E ALCUNI PREGIUDIZI SCOMPAIONO.  OGGI CREDO CHE LA FRASE PIU' ADATTA CHE POSSA ESPRIMERE CIO CHE PENSO  SIA STATA CONIATA (SE NON SBAGLIO 1750 ANNI FA  CIRCA) DA *SANT' AGOSTINO ( E SPERIAMO SIA STATO LUI PERCHE' SENNO' CHI LA SENTE LA NOSTRA AMICA ELENA! :-)  CHE DISSE: "AMA E FA CIO CHE VUOI" CHE SE CI PENSIAMO BENE E' MOLTO SIMILE A QUEL VIVI E LASCIA VIVERE CHE TANTO SI DICE MA COSI' POCO SI FA.

IO NON SO A COSA SI RIFERISSE SANT'AGOSTINO MA PER ME AMA E FA CIO CHE VUOI E' UN MESSAGGIO UNIVERSALE CHE SIGNIFICA CHE SE TU PROVI DELL' AMORE VERO VERSO QUALCUNO SEI LIBERO DI GODERTELO LIBERAMENTE PERCHE' LA TUA SINCERITA' DI SENTIMENTI NON PUO' OFFENDERE NE' ARRECARE DANNO A NESSUNO,NE' QUEL SENTIMENTO DEVE ESSERE VISSUTO DA CHI LO PROVA CON VERGOGNA.  IL LADRO SI DEVE VERGOGNARE!...IL MANIACO SI DEVE VERGOGNARE!...CHI PICCHIA LE DONNE SI DEVE VERGOGNARE! MA L'OMOSESSUALE, CHE TRA L'ALTRO NON HA SCELTO DI ESSERLO MA SI RITROVA IN QUESTA CONDIZIONE, PERCHE' SI DOVREBBE VERGOGNARE? QUINDI IL MIO PRIMO PENSIERO DI ORDINE MORALE E' COMUNQUE DI RISPETTARE LE DIVERSITA' SESSUALI  NEL RISPETTO STESSO DELL' INDIVIDUO E DELLA CIVILE CONVIVENZA...( *RIFLESSIONE: PENSATE AL PARADOSSO...AMA E' FA CIO CHE VUOI...E'  LA FRASE DI UN UOMO DI FEDE DI 1750 ANNI FA CHE AVEVA LA MENTALITA' PIU' APERTA DI TANTE PERSONE DEL NOSTRO TEMPO! E QUESTO CONFERMA LA MIA TESI CHE IL CRISTIANESIMO E' LIBERTA, RISPETTO E TOLLERENZA...RAGAZZI NON VI FATE INFINOCCHIARE DAGLI ATTEGGIAMENTI DI QUATTRO UOMINI DI CHIESA INTOLLERANTI...ABBIAMO LA RELIGIONE PIU' MODERNA E APERTA DI TUTTE, SIAMONE ORGOGLIOSI)

TROVO INVECE DISCUTIBILI ALCUNI ATTEGGIAMENTI  ESIBIZIONISTI DI QUALCHE PERSONA OMOSESSUALE CHE DURANTE I VARI GAY PRIDE FANNO SFOGGIO DI ATTEGGIAMENTI DI DUBBIO GUSTO E DI CUI SINCERAMENTE NESSUNO NE SENTE IL BISOGNO, E QUESTO LO DICO NON TANTO PER IL RISPETTO  DI NOI ETEROSESSUALI,QUANTO PER RISPETTO DI LORO STESSI, PERCHE' SE E' VERO CHE VANNO ORGOGLIOSI ( E NE HANNO TUTTO IL DIRITTO) DELLA LORO DIVERSITA' NON DOVREBBERO AVERE NESSUN MOTIVO PER PALESARLO...NO? COMUNQUE A PARTE LE CONSIDERAZIONI DI ORDINE MORALE,L'OMOSESSUALITA' E  UN ARGOMENTO ATTUALISSIMO CHE STA TROVANDO SPAZIO NEI PARLAMENTI DI TUTTI  I VARI STATI, E IN ALCUNI PAESI SI APRONO NUOVI SCENARI COME I MATRIMONI GAY E IL RICONOSCIMENTO ALLE COPPIE OMOSESSUALI  DI ALCUNI DIRITTI RISERVATI FINO AD ORA SOLO ALLE CLASSICHE FAMIGLIE ETEROSESSUALI.  DEVO AMMETTERE CHE QUI  IO STESSO MI TROVO UN PO' IN CRISI E ANCORA NON SONO RIUSCITO DEL TUTTO A SVILUPPARE UN MIO PENSIERO CIRCA LA QUESTIONE POLITICA . CHI HA LETTO GLI ARTICOLI PRECEDENTI AVRA' CAPITO CHE SONO UNA PERSONA CHE CREDE MOLTO IN ALCUNE CONCEZIONI PER COSI DIRE "DI UN TEMPO" E CHE PENSA CHE QUALCHE VOLTA PER ANDARE AVANTI BISOGNA GUARDARSI INDIETRO...IO SONO UN  SOSTENITORE DELLA FAMIGLIA CLASSICA,E DEI VALORI LEGATI AD ESSA MA TUTTAVIA SENTO LA NECESSITA' DI UN APERTURA MENTALE A NUOVE FORME DI CONVIVENZA CHE COMUNQUE CI SONO E DI CUI NE VA PRESO ATTO.

SINCERAMENTE  LA COSA CHE PIU' MI FA RIFLETTERE E PENSARE CHE UN GIORNO SI POTREBBE ARRIVARE ALL AFFIDAMENTO DEI FIGLI AD UNA COPPIA DI UOMINI O AD UNA COPPIA DI DONNE,E  DA PERSONA CHE CREDE FERMAMENTE NELL' UNIONE UOMO-DONNA E CHE VEDE (IN CONTROTENDENZA ALLE ATTUALI CORRENTI DI PENSIERO)  LA FAMIGLIA CLASSICA COME UNICA VIA DI USCITA' AD UNA SITUAZIONE DI STALLO E DI CRISI DEI VALORI DELLA SOCIETA' MODERNA, E' DIFFICILE IMMAGINARE UN PARGOLO IN MANO AD UNA COPPIA GAY. TUTTAVIA ALCUNI MIEI AMICI  AFFERMANO CHE LA NATURA FA L'UOMO E LA DONNA E TUTTO QUELLO CHE VIENE DOPO E' SOLO UN NOSTRA CONVENZIONE E A TAL PROPOSITO MI HANNO SPIEGATO COME STORICAMENTE  IN GRECIA I BAMBINI PARTORITI VENIVANO MESSI NELLE CESTE E TUTTA LA SOCIETA' SE NE PRENDEVA CURA...TUTTI ERANO PAPA' E TUTTE ERANO MAMME..(ALMENO COSI CREDO MI ABBIANO RIFERITO,MA SE QUALCUNO HA NOZIONI PIU' ESATTE E FERRATE SUL TEMA BEN VENGA.)

COSA PENSATE AL RIGUARDO RAGAZZI? LA FAMIGLIA COSI COME LA CONOSCIAMO HA I GIORNI CONTATI? E' ORA DI APRIRSI ALLA POSSIBILITA' DI "FAMIGLIE ALTERNATIVE"?  AVERE UNA MAMMA E' UN PAPA' "NORMALI" E' UN DIRITTO DI OGNI NASCITURO O SOLO UNA CONCEZIONE SORPASSATA? IO SPERO CHE VOI MI POSSIATE  AIUTARE A TROVARE DEI NUOVI PUNTI DI VISTA E VI CHIEDO COSA NE PENSATE DI TUTTO CIO. PERO' VISTO CHE L'ARGOMENTO DA SEMPRE ATTIRA ANCHE PENSIERI ESTREMISTI VI PREGO SOLO DI FARLO NEL MASSIMO RISPETTO DI TUTTI E SONO CONVINTO CHE DA QUESTO POST POSSA NASCERE UNA DISCUSSIONE RICCA DI SPUNTI E DI RIFLESSIONI CHE POSSONO FARCI CRESCERE.

UNA SPERANZA...SE C'E' QUALCHE PERSONA OMOSESSUALE SAREBBE BELLO SENTIRE IL SUO PUNTO DI VISTA E MAGARI SAPERE SE NELLA VITA HA DOVUTO SUBIRE INGISTIZIE,CATTIVERIE O SORPRUSI A CAUSA DELLA SUA CONDIZIONE..

P.S: ANCORA UN ULTIMA COSA...VOGLIO RINGRAZIARE LE PERSONE CHE SI FIRMANO NEI COMMENTI, PER IL SEMPLICE FATTO CHE COSI' SI PUO INSTAURARE UN RAPPORTO ANCORA PIU' STRETTO E DI AMICIZIA TRA ME E VOI E TRA DI VOI STESSI.  GRAZIE

 

                                                DAVIDE SCARABELLI

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/laparolaadavide/trackback.php?msg=3971025

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 10:18 via WEB
Ciao, io sono convinto che vada rispettata l'omosessualità ma un figlio in mano ad un coppia gay proprio non mi va giù.. Ivan
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 13:10 via WEB
ti dirò la mia opinione. ognuno ha il diritto di amare e ciò non deve essere preluso agli omosessuali, anche perchè sono persone esattamente uguali a noi, l'unica differenza è che prediligono persone del loro stesso sesso. Se ci si pensa è una cosa accettabilissima... se si fanno distinzioni "razziste" tra eterosessuali e omosessuali allora si dovrebbero fare anche verso le persone che scelgono la perpetua castità, perchè anche quello è un pò un "ulteriore genere": c'è chi è uomo e ama le donne, chi è donna e ama gli uomini, chi è uomo e ama gli uomini, chi è donna e ama le donne, chi è uomo o donna e non ama nessuno. Ma no, no ragazzi: libertà significa anche libertà di amare. Un omosessuale se ama un altro omosessuale non arreca alcun fastidio a nessuno, e perciò va rispettato. Per nquanto riguarda i matrimoni sono favorevole, una coppia omosessuale dovrebbe acquisire gli stessi diritti di uan coppia normale. Unico paletto da mettere è quello dei figli: andrebbe contro natura, ragazzi. Un uomo e una donna, anche se per colpa di problemi in uno dei due non possono avere bambini, tuttavia è nella loro natura averli. Per gli omosessuali questo non avviene. Perciò una coppia omosessuale con un figlio non va bene. Ciao, Massimo (mi sono firmato!)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 13:19 via WEB
Ciao. Se gli omosessuali vogliono vivere insieme possono farsi, ed egualmente penso che sia giusto che si sposino (matrimonio civile). Tuttavia non credo che possanoc rescere un bambino per il semplice motivo che al figlio per crescere servono una figura materna e una paterna ben distinte. Rosella
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 13:33 via WEB
siamo tutti cresciuti con un padre uomo e una madre donna. sappiamo che nostra madre ci ha tenuto nel ventre 9 mesi e che abbiamo i caratteri di entrambi i genitori. anche se siamo adottati, sappiamo che chi ci ha fatto nascere lo ha fatto come avrebbero potuto i nostri genitori. Non potremmo mai dire così se avessimo solo 2 mamme o solo 2 padri. un bambino ha bisogno di due figure distinte. le famiglie alternative sono inevitabilmente peggiori. leggete "la neve se ne frega" di ligabue. lì c'erano modi di nascita alternativi, che in qualche modo si riconciliavano a questa cosa. un bambino viene anche a confondere la propria natura. vi prego... amore ai gay ok, ma figli no!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 13:39 via WEB
piu che altro per una volta pensiamo ai figli anzichè ai genitori. la società non è ancora protna per un cambiamento cosi radicale. immaginate un bambino in una scuola o con gli amichetti. lo rpenderebbero tutti in giro per il fatto di avere due mamme o due papà. vogliamo davvero che i bambini crescano dovendosi vergognare dei propri genitori? So bene che non dovrebbe esserci vergogna, so anche che la società la pensa male e che dovrebbe cambiare il modo di vedere le cose, però guardiamo la realtà: un bambino non cresce bene se deve rimanere alienato dal gruppo o preso in giro all'interno di esso. Gli fate venire i complessi. pensateci. pensate ai bimbi anzichè a voi! Due omosessuali possono essere genitori magnifici e anche migliori di genitori ordinari, ma l'impatto che il vostro bambino avrà con la società non ce lo mettete? Pensate ai bambini... non siate egoisti...
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 13:47 via WEB
Ma quella società di cui parli sta già cambiando e anche velocemente,non te ne accorgi? E poi non credo ai complessi di cui parli. La famiglia uomo-donna ha fallito!
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 13:51 via WEB
forse sta cambiando molto meno di quanto si pensa. vedo finache bambini che prendono in giro altri perchè hanno i genitori separati, figuriamoci se avessero dei genitori diversi. pensa a quando due persone litigano si arrabbiano; in molti casi la prima offesa è proprio "frocio". Finchè questa sarà vista come un'offesa, sarà motivo di prese in giro, e non è giusto che un bambino cresca così. Pensa già alle amicizie degli omosessuali: non sono moltissimi quelli che hanno tanti amici etero, o se li hanno comunque nella maggior parte dei casi sono x le lesbiche uomini e per i gay donne. Non siamo ancora pronti.
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 13:53 via WEB
la famiglia deve essere uomo-donna, la famiglia è tradizionalmente così e così sempre sarà. il bambino cresce con l'ideale di sposarsi un giorno con una bambina e non con un altro bambino. Forza, suvvia, adesso mica vorrai mettere in discussione la genetica!!!!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 14:17 via WEB
semplicemente si al matrimonio e no ai figli. un bambino ha bisogno della madre e del padre. e chi lo dice che la famiglia uomo-donna ha fallito? ma chi te lo ha detto? La famiglia fallisce soltanto quando ci sono i divorzi, e lì infatti al bambino viene a mancare la presenza costante di una delle due figure. Proprio questo è un ulteriore indice di quanto sia necessario per il bambino avere UNA MADRE e UN PADRE.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 14:20 via WEB
se la nostra dimensione biochimica naturale dice che i figli si fanno tramite l'uomo, e dico uomo, che tramite l'atto sessuale feconda la donna, e dico donna, così deve essere. non scadiamo nei figli nati dalle provette in laboratorio, vi prego... siamo uomini, non siamo robot o esseri artificiali che dobbiamo nascere in laboratorio... i bambini devono averli solo chi possono farli!
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 16:02 via WEB
la vostra è solo una mentalità vecchia e retrograda, la famiglia oggi non ha un senso e forse non lo ha mai avuto e prima resisteva solo per la violenza degli uomini e l'accondiscendeza delle donne..tant'è che oggi che sono libere la famiglia è morta e non si sposa più nessuno!!!
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 19:26 via WEB
No, non è affatto come dici tu, e te lo spiegherò così come dice la scienza, in particolare la psicologia e la sociologia. In molte società e per lunghi periodi della storia il matrimonio dei giovani era combinato di genitori ed era considerato un fatto prettamente economico che come tale veniva trattato. Questo amtrimonio era molto piu stabile di quello realizzato dal cosidetto "amore romantico" (=matrimonio come storia d'amore). La valorizzazione dell'amore romantico in realtà è un fenomeno culturale relativamente recente nella storia dell'umanità (se ne comincia a parlare nel medioevo, ma è indubbio che la sua massima adozione si abbia oggi). L'amore tra i giovani è oggi un sentimento autorizzato, valorizzato, suggerito e perfino amplificato, presumibilmente perchè si ritiene che un matrimonio fondato su questo sentimento dia più affidamento di un matrimonio di convenienza. Perciò un tempo c'erano famiglie più stabili ma meno "famiglie affettive" interiormente. Gradualmente si è passati ad una mescolanza delle cose e oggi si giunge all'estremo opposto. Si arriva perfino alla considerazione che un matrimonio non più animato dall'amore debba dissolversi e che l'uomo e la donna possano, o debbano, cercare un nuovo amore. Perciò, come puoi vedere, la società attuale non nega la famiglia: semplicemente la regola ai canoni dell'affettività. Per quanto riguarda l'affermazione "non si sposa più nessuno" non la trovo vera: ci sono molti divorzi proprio perchè ci sono parecchi matrimoni, e addirittura le persone si sposano più di una volta. Ciò testimonia due cose: 1. la irresponsabilità in termini sentimentali delle generazioni attuali (ma questa è una storia non inerente all'argomento da te suscitato) 2. la creazione di famiglie in continuo mutamento, differenti dalle precedenti perchè piu dinamiche. Questa nuova tipologia di famiglia è con evidenza un male per i bambini, che si ritrovano a dover subire i capricci amorosi dei genitori. Chi ci rimette è il loro modo di crescere e la loro personalità in formazione. Tuttavia, come ho spiegato, le famiglie permangono... solo che sono cambiate come tipologia. Laura (redazione!)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 19:40 via WEB
Sono nettamente a favore del matrimonio tra omosessuali ma assolutamente contro il fatto che persone gay o lesbiche possano avere figli. Posso giustificare la mia affermazione citando Sigmund Freud (PSICOANALISI, e perciò scienza, non chiacchiere soggettive). Il processo dic rescita del bambino ha radici sessuali (in gergo dette libidiche). I diversi contatti fisici del bambino piccolo con la madre o con la donna che la sostituisce procurano al bambino il primo piacere erotico (la suzione... che guarda il caso rimane come piacere erotico anche per gli uomini adulti) e sviluppa in lui il sentimento amoroso, preparando in lui lo sbocciare del desiderio sessuale (è scientificamente dimostrato che una persona comune - nè particolarmente timida nè particolarmente disinibita - che da piccola è stata allattata naturalmente è più predisposta verso i legami sessuali rispetto ad una persona allattata artificialmente). L'angoscia di perdere l'oggetto di questo piacere crea nel bambino il bisogno della sicurezza affettiva che egli investe nei genitori. La crescita infantile del bambino passa SEMPRE attraverso alcuni stati. Successivo a questo primo stadio di cui ho parlato è il cosiddetto stadio edipico, nel quale il bambino si attacca morbosamente al genitore di sesso opposto (sempre di sesso opposto, senza eccezioni) e si identifica col genitore dello stesso sesso. Questa identificazione con il genitore del medesimo sesso costituisce l'interiorizzazione dell'altro più spinta e più potente che ci sia. E proprio questa capacità di identificazione è importante e fondamentale perchè fa capire e chiarisce la disposizione del bambino ad assumere i ruoli e gli atteggiamenti degli altri. Questa assunzione dei modelli altrui è una fase dello sviluppo del bambino assolutamente essenziale e non dovrebbe mai mancare; questo è il motivo per cui spessissimo i bambini negli orfanotrofi o con i genitori separati già dal momentod ella nascita abbiano più difficoltà rispetto agli altri ad inserirsi nel processo di socializzazione comune a tutti. Inoltre non è neanche raro che proprio queste persone siano più soggette a devianze sociali e problemi di inserimento in vari ambienti sociali. Avere due genitori dello stesso sesso equivarrebbe per un bambino a crescere con la madre e la zia e non il padre, o via di seguito con gli esempi. E' nocivo per il suo processo di formazione della personalità e x la socializzazione. Almeno questo dicono i trattati di sociologia e di psicologia. Per quanto mi riguarda, concordo anche con chi diceva che il bambino corre seri rischi di essere vilipeso o emarginato dalla società. Pensiamo ai bambini una volta tanto! Laura di Jungle!
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 19:54 via WEB
CHE DONNA RAGAZZI!!! ECCO PERCHE' IO SONO IL REDATTORE E LEI IL CAPO-REDATTORE!!! DAVIDE
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 19:59 via WEB
mai farsi comandare da una donna comunque sono d'accordo con il capo redattore anche se ci si arrivava pure senza spiegazione scentifica che gli omosessuali non possono avere figli
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 20:04 via WEB
aaaaaaaaah il mio collega prende in giroooo!!!!! Male male... :-) ciao e complimenti x l'articolo! Bellissimo e come al solito molto attuale!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 20:25 via WEB
avevi scritto bene nel testo precedente, dio preservi le differenze
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 20:37 via WEB
in effetti e davvero strano come nellarticolo rpecedente tutti a battersi perche la donna deve avere un ruolo ben distinto dalluomo e adesso tutti a dire che le famiglie devono poter essere fatte dagli omosessuali, dove non ce distinzione! pensateci bene a quello che dite se siete davvero convinti che le donne devono essere donne e gli uomini uomini allora perche siete a favore delle coppie omosessuali?
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 20:49 via WEB
CIAO SONO +§ RAIN §+ E VOLEVO DIRE CHE Io penso che l'amore non ha limiti,io credo che l'amore non ha tempo che non vede i confini tra un sesso e l'atro, quindi si può amare ogni cosa ogni persona anche se si è dello stesso sesso, l'importante è farlo con il cuore e veramnete.Per il fatto del matrimonio sono favorevole ma nn sono daccordo sul fatto che debbano avere in affidamento figli, non è naturale questo, e potrebbe avere conseguenze sulla vita e sul comportamento dei figli in futuro. Ma il problema grosso non è solo questo ma è come la pensa la CHIESA, e già avete letto bene la CHIESA che ci inesgna la pace la fratellanza l'unione dei popoli, colei che si partavoce delle parole di CRISTO,le mie domande sono: PERCHE' LA CHIESA E' CONTRO L'OMOSESSUALITA'?? non è amore quello? io non penso che Gesù condannerebbe qualcuno all'inferno ma aver amato qualcuno dello stesso sesso.MA ALLORA LA CHIESA NON E' PORTAVOCE DI DIO?? io dico.... amate e amate tutti e sarà come se amerete me..( Gesù)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 20:59 via WEB
non esistono distinzioni, esiste solo un genere, il genere umano!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 24/01/08 alle 22:19 via WEB
la natura fa l'uomo e la donna e tutto quello che viene dopo è solo convenzione: giustissimo, concordo con te davide. e proprio per questo dico che la natura fa fare i figli all'unione di uomini e donne. se i gay vogliono sposarsi facessero pure, ma figli no, perchè naturalmente non possono farli.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 12:19 via WEB
quando non si parlava di omosessuali le cose andavano molto meglio in ambito familiare. per questo mi schiero contro i matrimoni gay. se poi vogliono amarsi facessero pure, al cuor non si comanda, tuttavia niente matrimoni. la società tradizionale ci ha donato un buon mondo e noi cosi lo stiamo rovinando. non proseguiamo oltre in questa degenerazione!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 12:22 via WEB
WASHINGTON (Reuters) - I ricercatori hanno assemblato ll genoma completo di un organismo vivente -- un batterio -- in quel che sperano essere un passo importante per creare la vita artificiale. (Pubblicità) Il batterio, il Mycoplasma genitalium, ha il più piccolo genoma conosciuto di un qualsiasi organismo autenticamente vivente, con 485 geni attivi. I virus sono più piccoli ma non sono considerati completamente vivi visto che non possono replicarsi. I batteri possono e lo fanno, e il team del centro non-profit J.Craig Venter Institute, nel Maryland, lavora da anni per cercare di costruire il M. genitalium dal nulla. "Consideriamo questo il secondo dei passi significativi di un processo di tre passi nei nostri tentativi di creare il primo organismo sintetico", ha detto in una riunione telefonica Craig Venter, fondatore dell'istituto. "Questo intero processo è partito con quattro bottiglie di prodotti chimici". Il M.genitalium ha una struttura piuttosto semplice -- tutto il dna è portato su un singolo cromosoma. Ecco qui, questo era un articolo che ognuno di voi puo trovare su yahoo. cio che dico è: gli omosessuali vogliono figli? quando ci saranno i bambini nati in provetta prendano quelli. lascino i figli tradizionalmente nati ai genitori tradizionalmente uomini e donne
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 12:42 via WEB
siamo arrivati a questo punto? siamo arrivati ad accomunare l'uomo a un robot, ad un esperimento da laboratorio? Gente, ma ragionate! Vorreste come figlio, come moglie o come marito o anche solo amico una persona nata da una provetta? Siamo persone, persone, non siamo robot! Vi prego non scadiamo in queste cose... gli orfanotrofi sono pieni, anizhcè creare forme di vita artificiali adottiamo quei poveri bambini!
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 13:03 via WEB
verissimo. concordo. pensiamo al lato umano una volta tanto.
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 20:53 via WEB
hai ragione! l'uomo è qualcosa di naturale, non è un robot o un medicinale che deve nascere in provetta!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 13:26 via WEB
CIAO RAGAZZI...BELLA GIORNATA OGGI, VERO? E POI C'E'UNA BELLA DISCUSSIONE..VI FACCIO I COMPLIMENTI PERCHE'STATE ESPRIMENDO LE VOSTRE IDEE PORTANDO DELLE ARGOMENTAZIONI MOLTO VALIDE...MI SPIACE SOLO CHE NON C'E' UN CONTRADDITTORIO...GROSSO MODO LA PENSIAMO TUTTI ALLA STESSA MANIERA :-( E POI...ELENA? MA CI SEI? QUI ABBIAMO BISOGNO DI SENTIRE IL PARERE DI UNA CATTOLICA CONVINTA MA ALLO STESSO TEMPO MOLTO TOLLERANTE...DAI CHE TI ASPETTIAMO!!! COMUNQUE NOTO CON PIACERE CHE LA REALTA' E' SEMPRE DIVERSA DA COME C'E' LA VOGLIONO FAR CREDERE I MEDIA!!! LA FAMIGLIA HA ANCORA UN FUTURO!!! DAVIDE
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 13:29 via WEB
penso che da notare siano le ingiustizie e le cattiverie che devono sopportare gli omosessuali. e poi perchè? sono nati da un uomo e da una donna, hanno gli stessi diritti giuridici degli altri. bisogna pensare che sono così x un fattore cromosomico. sono soprattutto contro i genitori che li trattano male, se ne vergognano o li cacciano da casa: non sono stati loro in fondo che li hanno fatti nascere? giuseppe
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 13:37 via WEB
BEH, SU QUESTO MI TROVO PERFETTAMENTE D'ACCORDO...NON ESISTE NESSUNA ARGOMENTAZIONE VALIDA CHE GIUSTIFICA ALCUNI ATTEGGIAMENTI PRIVI DI SENSO DA PARTE DEI GENITORI AI PROPRI FIGLI GAY, TUTTAVIA IO HO VISTO CHE ANCHE QUI C'E' UN APERTURA E NELL'ULTIMO GAY PRIDE C'ERA IN FILA UN GRUPPO DI GENITORI CHE PORTAVA UN CARTELLO CON SCRITTO " FIGLI ETERO O FIGLI GAY...SONO SEMPRE FIGLI MIEI.." QUINDI COME VEDI CI SONO ANCHE I GENITORI INTELLIGENTI, MA DATO CHE HAI PARLATO DELLE INGIUSTIZIE VI CHIEDO (E SIATE SINCERI!!!)DI DIRMI SE UN GIORNO VOSTRO FIGLIO VI DICESSE DI ESSERE GAY COME LA PRENDERESTE?
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 18:26 via WEB
lì x lì sarebbe uno shock, però lo terrei x me. il mio rapporto con lui certo non cambierebbe. sono il genitore, non sono la moglie o il marito (allora lì si che cambia... se tua moglie ti dice "sono lesbica" senti proprio di essere un uomo che vale 0!). Magari ci parlerei e gli spiegherei che anche lui deve aiutarmi ad accettare la sua condizione e ad impararmi ad andarne fiero come andrei fiero di una figlia femmina o di un figlio maschio. Insomma... si va fieri dei propri figli invalidi, perchè non si dovrebbe andare fieri di un figlio bello, intelligente e in salute che è gay? Per un genitore non conta se hai un figlio a cui piacciono donne o a cui piacciono uomini... mica devi andarci a letto! Devi solo volergli bene e aiutarlo nella vita!
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 20:11 via WEB
io penso che mi dispiacerebbe tantissimo perchè nella società lui si troverebbe disagiato rispetto a un etero
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 19:14 via WEB
e chi li vuole i figli! non penso potrò mai permettermi di mantenere nessuno!
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 19:25 via WEB
è una cosa normalissima, come dovrei prenderla? L'unica cosa che mi dispiacerebbe è il fatto che poi magari gli amici si allontaneranno da lui o che magari in paese lo prendano in giro... tutto qui
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 20:54 via WEB
certo che la famiglia ha ancora un futuro! la famiglia è la base di tutto, della stessa esistenza umana!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 19:53 via WEB
un figlio x i genitori è come se fosse neutro... non dovrebbero esserci distinzioni di sesso... baci a tutti, Mary
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 20:26 via WEB
da un figlio gay avrai solo vergogna e mai nipotini
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 20:51 via WEB
ragioni come se fossi nato nel medioevo, e oltretutto sie anche egoista, perchè uno fa un figlio per volergli bene, un figlio richiede sacrifici e tanto amore, uno non fa un figlio per avere un bastone x la vecchiaia o dei nipotini!
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/01/08 alle 22:38 via WEB
da un figlio non dovresti voler niente, dovresti solo dargli affetto e amore ed essere orgoglioso di ogni suo piccolo successo! Ma certe mentalità retrograde come la tua purtroppo infesteranno x sempre il mondo!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/01/08 alle 13:07 via WEB
non so, dovrei trovarmici. per me è facile dire "un figlio è sempre un figlio", ma poi dovrei vedere come mi troverei nell'effettivo. Anche se non dovrebbe essere così, lì x lì è una bella botta. Credevi che tua figlia fosse in un modo e invece è in un altro. devi cambiare il tuo modo di intenderla, tutto qui, ci vuole un pò di sforzo. Ciao a tutti.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/01/08 alle 13:11 via WEB
CIAO RAGAZZI...LEGGENDO I VARI COMMENTI VEDO CHE QUASI TUTTI SIETE CONVINTI CHE I GAY VENGANO PRESI IN GIRO..PERO' VOI (E SIETE UN CAMPIONE) NE PORTATE MOLTO RISPETTO E PER QUANTO MI RIGUARDA NELLA MIA VITA HO CONOSCIUTO SE NON RICORDO MALE SOLO UN PAIO DI RAGAZZI GAY ED ERANO AMBIENTATI NELLE LORO COMITIVE MOLTO BENE..MA SIAMO SICURI CHE C'E' CHI LI PRENDE ANCORA COSI IN GIRO? O FORSE E' PIU LA PAURA CHE POSSA SUCCEDERE CHE LO FA PENSARE? SE C'E' QUALCUNO CHE HA DEGLI ESEMPI DI PRESE IN GIRO E DELLE DISCRIMINAZIONI A CUI HA POTUTO ASSISTERE..SAREBBE BUONA COSA SE CE NE PARLASSE.. CIAO RAGAZZI...E VISTA L'ORA, BUON PRANZO!!! :-) DAVIDE
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/01/08 alle 13:40 via WEB
ciao e buon prazo anche a te. Bè, facci caso: una lesbica ha solo amici uomini e un gay solo amiche donne. Un ragazzo che conoscevo, di nome luca, aveva una bella comitiva, ma tutta fatta da donne, c'era solo un uomo ed era il fidanzato della sua migliore amica... lo accettava come un male inevitabile... questo ragazzo faceva il cameriere ed è stato dovuto mandare via da dove lavorava perchè i ragazzi evitavano di andare in quella pizzeria in quanto c'era lui...
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/01/08 alle 13:50 via WEB
qui nel mio paese ci sono 2 gay e una lesbica. sappiamo tutti chi è e si tengono a distanza. hanno pochissimi amici. mi dispiace molto per loro e non credo sia giusto, ma se uno si avvicina a loro subito diventa anche lui da evitare.......
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/01/08 alle 14:19 via WEB
è vero. gli omosessuali escono solo tra loro o al più le gay con gli uomini e i gay con le donne. evidentemente noi che scriviamo qui siamo piu civili, oppure parliamo bene e razzoliamo male
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/01/08 alle 13:38 via WEB
Basterebbe guardare oltre l'anima... cosa importa com'è tuo figlio... importa il sangue che gli scorre nelle vene
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/01/08 alle 17:22 via WEB
Una mia cara conoscente (non dico amica perchè non abbiamo molti rapporti) è lesbica. Per poter andare fiera di questa conoscenza ho dovuto litigare con le mie amiche che mi dicevano che "rischiavo" (...cosa?). Che altro dire....... e lo chiamano terzo millennio! A me sembra di stare ancora al primo, con certe mentalità!
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 27/01/08 alle 13:12 via WEB
Cambia amiche...
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 27/01/08 alle 14:18 via WEB
già, probabilmente hai ragione... però in giro è pieno di gente così...!!!!!!!!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.