Creato da JungleDavide il 19/12/2007
Riflessioni di un ragazzo sulla vita, sulla società, sulla musica...

Area personale

 
 

FACEBOOK

 
 
 

Ultime visite al Blog

 
avv.Barbatelligabrivaleady.1989gaetano6000defalcolory1973lorenamelislucamontinarorv500ferrari_giorgio.gfoldangeloemanueledamico69bartolozzifaling.granatagiovannial.pappalardo68mingus.store
 

Ultimi commenti

 
Quante volte ci ho pensato su, Il mio mondo sta cadendo...
Inviato da: marta
il 06/12/2011 alle 17:09
 
Se hai tempo da buttare vallo sprecare in altri luoghi,...
Inviato da: Sara
il 27/05/2009 alle 22:23
 
ma che simpatica! sei solo 1 cafona, come ti permetti a...
Inviato da: lellis
il 04/05/2009 alle 14:56
 
ed a me chi mi scopa?
Inviato da: romina
il 30/03/2009 alle 20:06
 
uè davide non mi ero accorto di questo articolo! scusa ma...
Inviato da: Anonimo
il 12/01/2009 alle 12:27
 
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 

 

 
« ESSERE SE STESSI...E' U...LA MACCHINA DEL TEMPO »

LA SESSUALITA' VISSUTA DAI GIOVANI D'OGGI

Post n°63 pubblicato il 20 Giugno 2008 da JungleDavide

CONCORSO "OGGI PARLO IO" 5° EDIZIONE

RAGAZZI SI LO SO...MA CREDETEMI NON C'E' LA FACCIO PROPRIO A SCEGLIERE UN VINCITORE! ORMAI SIETE COSI BRAVI...E POI OGNUNO COGLIE SEMPRE UN ASPETTO DIVERSO DEL PROBLEMA...INSOMMA..COME FAREI A DECRETARE UN VINCITORE? E POI E' IL VOSTRO MOMENTO...E DAI!!! QUINDI SARA' PIU' BELLO LEGGERE IN TUTTA LA SUA LUNGHEZZA L'ARTICOLO! ALLA FACCIA DELLE STATISTICHE DEI VARI BLOG!!! NOI SIAMO UNA COSA A PARTE E QUI FACCIAMO COME VOGLIAMO NOI...!!! QUINDI NON MI RESTA CHE AUGURARVI BUONA LETTURA E GRAZIE A TUTTE LE PERSONE CHE HANNO SCRITTO.

DAVIDE SCARABELLI

TEMA 1    AUTORE/AUTRICE: (NICKNAME) Inwaiting

La manifestazione dei sentimenti ha diversi volti, a seconda dello stato d'animo e del vissuto di ognuno di noi. Ma un gesto è unico, per tutti, indipendentemente dal contesto: il bacio. Tuttavia a giorno d’oggi si bacia chiunque, anche il proprio cane (molti padroni sono soliti avere una vera e propria simil-intimità col proprio quattro zampe… fateci caso!). Cosa è rimasto quindi di intimo? Il sesso! O almeno questa risposta va bene per quella fetta di giovani ancora proprietari di un filo di inibizione… insomma, il discorso non vale per i nuovi, giovanissimi (l’età va dai 12 ai 15 anni per i “prematuri”) predatori di sesso che vogliono essere adulti e pensano che x essere tali basti avere una vita intima molto movimentata!

Come vivono il sesso i giovani italiani che hanno meno di venticinque anni? Che dire! Sono fedeli, disinibiti, informati, pragmatici, trasgressivi e tradizionali allo stesso tempo. Ma soprattutto, sono molto più sereni dei loro genitori. Sono senz'altro più rilassati verso il sesso, con un atteggiamento verso la società post ideologico.

Molti vivono la verginità come un limite. Il fare sesso è una liberazione, il non sentirsi più “ritardati”. In sostanza, pochi lo fanno per amore. Il sesso serve per aumentare la propria sicurezza personale, per sentirsi apprezzati, per godere alla faccia dei genitori che non capiscono un tubo.

Questo almeno fino a 25 anni. Si, perché poi, giunti a quell’età, si capisce che togliersi “le mutandine” solo per darsi certezze non è stato altro che un grosso sbaglio. Terapeutico? No, per niente. Ha aiutato? No. E allora? Si è sciupata la prima volta, che invece poteva essere donata alla persona amata e vissuta con una bellezza nuova e tutta da scoprire.

Tema 2: Autore/Autrice (Nickname): Contro_di_te

Cosa ti direbbe
il giovane, uno di noi
a cui si chiede
qualcosa del sesso?
Innanzitutto che sei antiquato
Si dice scopare
e ti direbbe
scopa pure con chi vuoi
scopa con affetto
scopa con dedizione
scopa perché è bello scopare
scopa perché alle 22.04 di ogni sera
è d’uso in certe case scopare
scopa perché ti va
scopa anche se non ti va
scopa perché dio lo vuole
scopa perché te l’ha detto la mamma
scopa perché anche in danimarca scopano
scopa perché se non scopi ma cosa fai
scopa perché la TV che noia
scopa per protesta
scopa per consenso
scopa perché è più forte di te
scopa perché non sai dire di no
scopa perché vuoi dire di sì
scopa perché è tutta una vita
scopa a mare scopa sotto la doccia
scopa sul divano
scopa a letto perché è meglio
scopa perché se non scopi lui ti scopa
scopa perché se non scopi ma cosa fai
scopa per allegria
scopa per simpatìa
scopa sempre e comunque
e scopa pure con chi vuoi
io ho solo provato a raccontarti
come è fatto il paradiso

TEMA 3    AUTORE/AUTRICE: (NICKNAME) A.Lecter

“Non sa baciare” e “quando si tratta di arrivare al dunque è goffo”, “si muove come un orso”. Queste solo alcune delle lamentele delle “lei” per le quali i ragazzi sono ormai quasi incapaci di corteggiare, assolutamente impacciati e poco “maschili”. Dai preliminari al momento di osare di più è una sequela unica di errori e di gaffes, tanto che Casanova, ma anche i tanto mitizzati maschi latini, sono ormai in via di estinzione, secondo una intervistata su tre. E se le ragazze trovano fin troppi argomenti per lamentarsi dell’altra metà della mela, qualche recriminazione la fanno anche i maschietti, per i quali le ragazze ormai non conoscono più le arti della seduzione. Sono aggressive, per non parlare del fatto che spesso confondono seduzione con volgarità. Il risultato? Approcci sempre più difficili (cosa che trova concordi sia uomini sia donne), coppie in crisi dopo pochissimo tempo, insoddisfazione  ma anche litigi, tensioni continue e persino tradimenti.
Il rapporto di coppia? Sempre più difficile: per molte ragazze lo scoglio maggiore è la fase del corteggiamento dove i ragazzi vengono giudicati immaturi, frettolosi e poco originali. Ma una volta superate le difficoltà del corteggiamento, le cose non sembrano filare meglio: le ragazze si dividono tra chi boccia su tutta la linea i ragazzi per quanto riguarda i preliminari, e chi ritiene che al momento di passare ai fatti la situazione sia veramente disastrosa.

Insomma sono sempre più numerose le ragazze che hanno difficoltà ad “accendersi” di passione per un ragazzo, o che si sentono anche solo veramente coinvolte.
Anche per i maschi la fase del corteggiamento, e soprattutto quella del primo approccio, è la più difficile perchè le ragazze non sanno mai cosa vogliono veramente, danno dei messaggi assolutamente contraddittori, salvo poi lamentarsi che i ragazzi non capiscono niente e si rendono inavvicinabili .
Certi atteggiamenti delle ragazze sembrano avere l’effetto di una vera e propria secchiata d’acqua fredda per i maschi. Secondo molti le fanciulle sono ormai incapaci di sedurre, a partire dal modo che hanno di muoversi e di vestirsi. Troppo sicure di sé e addirittura aggressive nel modo di porsi e di raffrontarsi.
Inoltre, per colpa di internet, cresce la dipendenza dall’hard trovato su internet (a partire dal sesso via chat, per giungere a foto e video porno e incontri al buio). Numeri non ce ne sono, perché chi fa certe cose si vergogna a dirlo, ma visti gli affari di certi siti si presuppone una grande affluenza. E’, in ogni caso, un fenomeno molto vasto ed in forte crescita, di cui solo da poco si comincia ad affrontare seriamente anche in Italia, grazie ai gruppi di discussione e di aiuto nati negli ultimi tempi. Insomma la pornodipendenza, c’è e non è da sottovalutare.
Oggi l’estrema facilità di poter trovare contenuti pornografici in rete, dalle immagini patinate stile Playboy alle devianze sessuali più estreme, senza costi a parte quelli del collegamento e senza filtri di età, è un dato di fatto. Il risultato è una totale perdita della realtà nella sfera sessuale, che porta molto spesso all’annullamento delle relazioni interpersonali, specie quelle con l’altro sesso. Con gravi ripercussioni in ambito sociale. Tocca soprattutto i giovani, maschi soprattutto ma anche donne, ma le patologie più gravi si riscontrano negli adulti.

Il pornodipendente soffre di una patologia ossessivo-compulsiva. Non può fare a meno della pornografia ed è posseduto da essa. Perde l’integrità personale e la libertà: si rifugia in un mondo di fantasie sessuali, lontano spesso dalla normale vita amorosa e dal rapporto con gli altri.
Anche se questa volta il concorso “Oggi parlo io” sembrava dare soltanto spunto per uno specchio sull’attualità, si è rivelato invece un modo per sottolineare un grave problema. Se davvero si vuole cambiare in meglio la società, si deve partire dal sesso.

 
Rispondi al commento:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 21/06/08 alle 13:40 via WEB
Ma quale troppa!!! è sempre poco il sesso che si fa! di cose belle ne sono rimaste poche se ci limitiamo pure quello!!! E poi piantatela con il porno che tanto lo si vede tutti! siete i soliti benpensanti del cavolo. Un po di porno non fa male a nessuno e se uno ne rimane schiavo vuol dire che c'era già qualcosa che non andava prima. Ma voi siete quelle che tanto quando si vede un filmato hard fate: CHE SCHIFO..CHE SCHIFO.. ma poi ve li sognate la notte! E meglio che mi fermo qui va!!!!!!!!!!!!!
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: