Creato da CUPIDOeAFRODITE il 12/11/2008

honey and red pepper

MIELE E PEPERONCINO

 

« vorremmo veramente non...nasce la prima accademi... »

UN PO' DI ME.... ( COME TI VESTO)

Post n°911 pubblicato il 16 Luglio 2009 da CUPIDOeAFRODITE
 
Tag: io

La stilista (o chi per lei) progetta l'abito.
Si comincia con qualche tavola di schizzi, poi si scelgono due o tre modelli interessanti e si portano avanti solo quelli modificando ogni volta qualcosa.
.
Dopodichè si sceglie un solo modello sul quale andranno fatte altre tavole per fare le prove di colore. Spesso la stilista accanto al colore scrive anche il tipo di stoffa o di cucitura che vorrebbe. Infine si sceglie il colore e si fa la tavola finale dove l'abito viene disegnato così come deve uscire.

.

Tocca poi  alle modelliste.
Sulla carta da pacchi si disegnano i cosiddetti "cartamodelli", ovvero i pezzi a grandezza naturale che andranno a costruire l'abito. Per realizzarli, ci sono modelli base (le indicazioni per farli li trovi nei libri, ti consiglio quelli della Sitam) i quali poi andranno modificati a seconda della forma che si vorrà dare all'abito.
Prima di tagliare la stoffa, si fa una prova in carta velina. La velina viene poggiata sui cartamodelli, ritagliata in base alla forma di quest'ultimi e "cucita" come fosse stoffa, per vedere l'effetto dell'abito.
.

Se la stilista da l'ok, si rifanno le forme in velina e si poggiano sulla stoffa, la quale viene tagliata seguendo la loro forma.
Quando tutti i pezzi sono pronti, la sarta cuce l'abito.
.
questo potrebbe  essere un risultato
.
ho rappresentato in parte cio' che  e'  il mio  lavoro, la differenza sta che per velocizzare  il lavoro
salto  il primo  disegno (il figurino) proseguendo con la scelta  del tessuto,colore , cartamodello eccc
e  cosi' vi  fino  alla   produzione del capo campione
QUESTO E' IL MIO LAVORO.....
INTERESSANTE NO!!!

 
 
 
Vai alla Home Page del blog