latripladea

blog disordinato di un gruppo di streghette

 
BLOG SEGNALATO DA LIBERO 15/05/07
Blog del giorno
L'originalissimo blog di un gruppo di amiche
Dal Blog: latripladea
 

TAG

 

La fata verdeimmagineimmagine

 L'assenzio è un liquore ad alta gradazione alcolica 68º, che si presenta in colore verde smeraldo o verde chiaro ottenuto dalla Artemisia Absinthium, una pianta spontanea che cresce in gran parte dell’Europa e particolarmente in Italia, dove è nota anche come "artemisia maggiore o romana". Le proprietà officinali di questa pianta erano conosciute fino all’antichità, infatti è citato in un papiro egiziano risalente al 1600 a.C. ; alcuni racconti si trovano addirittura nelle sacre scritture, e secondo Plinio e Plutarco fu utilizzato nel 150 a.C. anche come insetticida per i campi. 
Fu l'ispirazione del modo di vivere bohemien ed era la bevanda preferita di artisti famosi come ad esempio Vincent Van Gogh, Toulouse Lautrec ed Ernest Hemingway. Essendo una bevanda che è sempre stata rinomata per la sua potenza, i gentiluomini di cattiva reputazione al Moulin Rouge erano famosi per servirsi dell'assenzio per convincere le signore a condividere le loro idee.
Verso gli inizi del ventesimo secolo già si vociferava che l'assenzio avesse delle proprietà non del tutto controllate: il suo abuso, nonché la assuefazione che dava ai suoi consumatori iniziò a far sospettare che fosse una sorta di droga (ancóra oggi, qualcuno crede che sia un liquore contenente oppio).
D'altra parte, i suoi effetti sono del tutto particolari: il moderato bevitore di vino tende all'allegria, alla socializzazione, il bevitore di birra ha una ubriacatura più profonda; il bevitore di assenzio è invece perso nelle sue fantasticherie, la sua creatività aumenta ed anche per questo divenne la bevanda preferita fra gli artisti.
A fronte di questo enorme successo, il declino dell'assenzio fu altrettanto rapido: scomparve da tutti i mercati d'Europa e d'oltre oceano in poco più di un decennio Le ragioni di questo oblio sono essenzialmente tre: innanzitutto il forte movimento che si batteva contro l'alcolismo e che attraversò tutta l'Europa nei primi anni del Novecento; poi gli studi scientifici che individuavano nel tujone una neurotossina responsabile di provocare convulsioni e morte negli animali da laboratorio.
Nel 1998, Radomir Hill nella Repubblica Ceca, tentò di rilanciare la distilleria di famiglia oramai in declino e una bottiglia di Absenta importata dalla Spagna gli suggerì l'idea di produrre l'Hill's Absinth. Non ci volle molto per diffondere la sua bevanda singolare che poco ha a che vedere con l'antico absinthe consumato dagli artisti; ma la frenesia e la curiosità dei turisti di Praga e non solo dei turisti, ha fatto sì che l'Hill's Absinth pur non essendo un vero Absinthe ha ottenuto un successo strepitoso.

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI L'HA DUREX...VINCE!

 

 

« Dieta giapponeseScioglilingua »

SCUOLA DI TANGO

Post n°190 pubblicato il 12 Novembre 2007 da latripladea
 

immagine

 La mia amica Amelia, la strega che ammalia, stavolta mi ha proprio trascinata in un vortice di emozioni travolgenti: giovedì scorso mi chiama e mi dice "ti va di venire con me alla scuola di tango?"

Si è iscritta perchè le han detto che si cucca bene e nel travolgente e sinuoso intreccio di corpi, gambe e braccia si provano emozioni molto forti...uhm...l'idea di farmi spupazzare dal Joachìn Cortes tanguero di turno non è che mi dispiaccia...massì tanto che ho da perdere??? Accetto

Venerdì sera sono pronta: tutta in tiro, vestito nero tubino con scollatura (davanti e dietro) e spacco vertiginoso, rigorosamente senza calze (già le autoreggenti rischiano di farmi troppo volgare, ballando le vedrebbero tutti e i collants sono antistupro) una bella brasiliana con ricamini rossi (spero che gli argentini e i brasiliani vadano d'accordo..) capelli raccolti con qualche ciuffetto ribelle fuoriuscito, scarpa da latino nera e trucco degno da serata di gala... beh guardandomi allo specchio mi facevo sangue da sola, quasi quasi mi dicevo:  ma dove vai così bella, resta a casa con me!

Mi ritrovo con Amelia davanti alla scuola di ballo..."allora ci sono uomini interessanti?" le dico un po' agitata...
Beh dice lei l'altra volta ce n'erano un paio papabili e la concorrenza femminilie è scarsa...
Il locale da fuori sa un po' di bettola di Buenos Aires fuori moda, o meglio di Malas Aires...entriamo e nella penombra riesco a mala pena a vedere dove metto i piedi, il parquet del salone e piuttosto scivoloso, non vorrei iniziare con un bel casqué! L'odore non è proprio invitante...speriamo non provenga dai ballerini....ci sediamo ad un tavolino da bistrot, meno male non ho le calze, evito di smagliarle con le schegge delle sedie...Un rum doppio per favore!
Ma ecco che cominciano ad arrivare gli uomini...che emozione! Uno...due...tre...quattro...due donne (nonne..?) bene niente concorrenza...si ma i premi dove sono? Vedo solo tappi e botticelle...chi potrà spupazzarmi a destra e sinistra  nella vorticosa e sensuale danza se non ce n'è uno alla mia altezza? E poi co sti airbag che si ritrovano quando mai sentirò il loro petto sfiorare il mio seno? mah forse meglio così...sto già pensando ad una bella ritirata strategica, Amelia mi osserva dispiaciuta...."l'altra volta c'era della gente interessante"  mi ribadisce, " si cara ci saranno caduti dentro per caso ma visto i risulati ci avranno messo una croce sopra!"

Ma ecco che iniziano le danza, sceglietevi un partner...odiiio... tremo...sono accecata da un occhio di bue, una figura mi viene incontro nel fascio di luce...mi sembra quando appare ET nel film... una mano si allunga verso di me per invitarmi a ballare...riesco a mettere a fuoco: sembra mastro ciliegia! Ha un  parrucchino color sorcio che spicca sulla sua bassezza sistemato alla bell'e meglio, la sua mano sudaticcia prende la mia e la bocca si allarga su un sorriso kukident, sono putrefatta (come direbbe la nostra Arte) "vuoi essere la mia dama?" Mi tira su e si avvinghia alla vita, sento sotto la camicia acrilica il sudaticcio del suo corpo viscido epoi non vi dico che ascella!

Veloce come una gatta caduta in acqua a dicembre mi divincolo "ahi mi sono storta una caviglia devo andare a casa" e saetto! Intanto mastro ciliegia mi insegue trotterellando "hai bisogno di aiuto? ci vediamo venerdì prossimo?"
Ma neanche al prossimo halloween....torna dentro che Amelia ti aspetta!
Malediziona a me e alle mie amiche romantiche illuse!

Gramigna 

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: latripladea
Data di creazione: 13/09/2006
 

LA REDAZIONE

Artemisia    immagine
Circe         immagine
Maga Magò immagine
Verbena    immagine
Gramignaimmagine

 

PPC ROI   BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Technorati Profile Check Page Ranking         

Iscriviti al Vaffanculo Day
 

ULTIME VISITE AL BLOG

bargellinoinver41DonLeonardoLorenzAdd1979bergmaralucia.cirpyPROF.blacksheepFestariBrunonina.92claudio.cerasiloro.carloFRANCESCAMUCINAmariomelillo1991finzgarzaccarinimichela
 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

ULTIMI COMMENTI

grazzie
Inviato da: doudou
il 28/01/2014 alle 09:39
 
grazzie
Inviato da: alberto
il 28/01/2014 alle 09:38
 
grazzie
Inviato da: tina
il 28/01/2014 alle 09:38
 
gazzie
Inviato da: mickael
il 28/01/2014 alle 09:38
 
ballare
Inviato da: giga
il 28/01/2014 alle 09:37
 
 
 

SAGGEZZA POPOLARE

A cambià òm se cambia lader
A cambiare uomo si cambia ladro

Ëngë pitade de’ le man, üsèi a palade; öngë pitade de’ le man e dei pé, üsèi di gnas e di dré
Unghie delle mani dipinte, uccelli a palate; unghie di mani e piedi dipinte, uccelli davanti e dietro

Chi lòntà ìl se va a maridà, o l'embròia o i la 'mbroièrà.
Chi va a sposarsi lontano o imbroglia o sarà imbrogliato

Quàn sè nas disfurtünàcc, piöf söl cül a sta sentàcc.
Quando si è sfortunati, piove sul sedere anche stando seduti

Caàl biànc e bèla moér i té sèmper èn dei pensér.
Cavallo bianco e moglie bella ti danno sempre da pensare

Chi sè marida 'l fa bé, chi nò 'l fa mèi.
Chi ci marita fa bene, chi non lo fa, fa meglio

L'òm l'è föc, la fòmna l'è stòpa.
L'uomo è il fuoco, la donna è la paglia

Le fòmne le gha quatèr armamèncc: lèngua, önge, lagrime e svenimèncc.
Le donne hanno quattro armi: lingua, unghie, lacrime e svenimenti

 

DIRITTI D'AUTORE

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 

DA DOVE CI VISITANO

immagine

 

SCOZIA

vi interessa la Scozia?immagine
dovete andarci o semplicemente volete vedere qualche foto?
andate sul sito rottaperlascozia, la tripladea collabora come staff, troverete notizie interessanti e anche foto!!!

http://rottaperlascozia.altervista.org/index2.htm
 cliccate sullo staff e cercateci tra i collaboratori dall'Italia!

immagine

 

FACEBOOK