Creato da steppen.wolf il 01/01/2008

Gaia

Una maggiore consapevolezza delle conseguenze delle nostre azioni darà vita ad un nuovo impegno per impedire la distruzione della vita sulla terra.

 

 

« Giustizia globaleL'artico si sta sciogliendo »

Etica della terra

Post n°6 pubblicato il 12 Gennaio 2008 da steppen.wolf
 

Oggi sappiamo abbastanza bene che cosa è l’uomo: è un animale, fa parte in tutto e per tutto dei cicli naturali, si nutre, si sviluppa, si riproduce e muore come gli altri mammiferi. Anche il suo comportamento è qualitativamente riconducibile a quello degli altri animali più simili. La differenza di informazione genetica rispetto a uno scimpanzé è di poco superiore all’uno per cento.

Nella cultura occidentale, e quindi ormai in tutto il mondo, ancora oggi la nostra specie non è di fatto considerata una parte della Biosfera, ma come un elemento esterno rispetto al quale si misura ogni valore. Tanto è vero che l’espressione "l’ambiente" sottintende spesso "l’ambiente dell’uomo", che resta l’unico riferimento per tutte le considerazioni etiche. Anche i cosiddetti ambientalisti parlano di solito di "tenere pulita la nostra casa", conservare il "patrimonio di tutti", consegnare la Terra in buono stato alle generazioni future. Il riferimento costante, considerato ovvio, è l’uomo. Oggi invece sappiamo che l’uomo non è nella posizione di "abitante di una casa", ma è come un gruppo di cellule di un Organismo, da cui dipende totalmente. Infatti l’ecosistema globale è un Organismo e non "l’ambiente dell’uomo": questa posizione della nostra specie deve ancora essere recepita dalle correnti filosofiche occidentali, oltre che da tutte le istituzioni.

La posizione "esterna" dell’uomo, esportata in tutto il mondo sull’onda della tumultuosa espansione dell’Occidente, è il sottofondo di pensiero che ha provocato i grossi guai in cui ci troviamo. Considerare l’uomo al di sopra o al di fuori dell’ecosistema ha causato anche il drammatico aumento di popolazione umana e la spaventosa crescita dei consumi che hanno caratterizzato gli ultimi due secoli.  di Guido Dalla Casa

L'uomo quindi non può fare tutto quello che vuole sulla terra, deve darsi delle regole per convire con gli altri esseri viventi e deve prima di tutto rispettare la vita.

Ogni forma di vita ha un suo valore intrinseco che è indipendente dall'uomo,dal valore che l'uomo gli può dare, dall'utilita che può avere per gli uomini

Wolf

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/lavitasullaterra/trackback.php?msg=3907275

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
girasole20071
girasole20071 il 13/01/08 alle 01:38 via WEB
La vita e' importante...ma a volte ...e' ...crudele..una buona domenica, girasole
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 14/01/08 alle 10:16 via WEB
si... anche... ciao a presto
 
dragonshare
dragonshare il 13/01/08 alle 11:31 via WEB
complimenti per i post,sono molto belli.In effetti la vita di qualsiasi organismo dipende dal'equilibrio terrestre.Purtroppo spesso la natura dell'uomo è distruggere per la brama di potere,e per il suo egoismo.Ci stiamo comportando da parassiti e questo non è buono per due motivi.Principalmente,la terra si potrebbe ribellare con catastrofi dovute a cambiamenti violenti.Il sistema terra è dinamico,e glu ultimi hanni ne ha dato conferma,con l'aumento dei cataclismi.Oppure secondariamente una volta distrutti tutti gli alberi,e gli ecosistemi,l'uomo per la sua dipendenza morirebbe e forse in miliardi di anni si instaurerebbero nuove forme di vita.In entrambi i casi veniamo distrutti.Molti si affidano alla scienza non ricordandosi che costei è una disciplinina che ha nasce in un breve tratto della storia,quindi di per se è limitata.Gli ambientalisti,lo sono di nome ma non di fatto....perchè ci sono molte contraddizioni...ciao wolf
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 14/01/08 alle 10:25 via WEB
Esatto.. purtoppo il concetto di biosfera non è ancora entrato a far parte del bagaglaio culturale di tutti... Quello di Gaia meno ancora... staino intaccando equilibri che ancora non conosciamo e nell'arroganza di sapere distuggiamo ciò che non conosciamo e non sapremo mai piu ricreare... le contraddizioni sono in ogni ambito della natura umana... grazie dell'intrvento a presto
 
blackadder79
blackadder79 il 13/01/08 alle 17:44 via WEB
Sono d'accordo con quanto ha scritto Dalla Casa e pure il tuo intervento ci stava a cece. Purtroppo è dura mettere dei freni alla stupidità dell'uomo al giorno d'oggi e più si andrà avanti più i problemi con l'ambiente e la natura nel suo insieme aumenteranno sempre +. C'è bisogno di maggior buon senso, ma a parole è facile dirlo... Ciao
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 14/01/08 alle 10:31 via WEB
Si i problemi aumenteranno sempre... e dovrà aumentare il nostro impegno per risorveli e o conviverci... Penso che se non cambiano le ideologie non possono nemmeno cambiare le azioni... il pensiero, l'idea non può che venire prima dell'azione... ciao Blek
 
gi.m
gi.m il 14/01/08 alle 09:08 via WEB
sono pienamente in accordo con quanto sostieni ma bisognerebbe andare alle origini e cambiare i versetti della bibbia che allego: 26E Dio disse: "Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra". 27Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò. 28Dio li benedisse e disse loro: "Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra; soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra". spero che come abbiamo disubbidito una volta eva ci aiuti anche a non obbedire a questo ordine... un abbraccio gino
 
 
dragonshare
dragonshare il 14/01/08 alle 10:16 via WEB
l'iportante è fare tutto con buon senso...è giusto seguire la legge di Dio,ma ricordiamoci che noi restiamo sempre uomini e lui....è Dio
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 14/01/08 alle 10:38 via WEB
Allora premesso che io sono ateo ma credo che dio non sia meno reale di astrazioni in cui crediamo quali la scienza o l'arte, credo fermamante nella differenza tra il bene e il male. Penso che le parole della bibbia vadano interpretate e lette con buon senso... e con coscienza...il cmq preferisco le parole di San Francesco... Ciao Gino grazie per l'intervento
 
violette51
violette51 il 14/01/08 alle 11:58 via WEB
credo che l'abbiamo compreso tardi ..se è stato compreso!!Grazie..vio
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 14/01/08 alle 12:13 via WEB
sicuramente troppo tardi... e non è stato certo ancora compreso da molti... ma meglio tardi mche mai e senza speranza non potrei vivere... ciao a presto
 
martha76.mt
martha76.mt il 14/01/08 alle 14:45 via WEB
Ciao Wolf, putroppo l'uomo d'oggi troppo spesso si crede al di fuori dei cicli della natura se nn al di sopra, dimanticandosi che è entrato a far parte del pianeta terra da un tempo infinitamente piccolo paragonato ad altre forme di vita, e dire che ci stiamo autodistruggendo ultimamente nn è sbagliato credo...le catastrofi anche se sono in un'altro continente ci rigurdano ugualmente. Rifflettere nn basta bisogna cambiare, step by step (passo dopo passo) Iniziando a sentirsi responsabili veramente tutti già si farebbe un piccolo passo! Bye Martha
 
 
steppen.wolf
steppen.wolf il 14/01/08 alle 19:26 via WEB
Certo sono daccordo con te Martha... la prima cosa penso sia capire che stiamo andando verso il collasso e quindi cercare nuove soluzioni, uno stile di vita sostenibile... Ecco la conoscenza dei problemi unita a un pò di volontà e un pò di senso di responsabilità... e sarebbe tutto piu facile... un mondo migliore... ciao a presto
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

LETTURE CONSIGLIATE

La rivolta di Gaia di James lovelockIl bene comune della Terra di Vandana Shiva


I signori del clima. Come l'uomo sta alterando gli equilibri del pianeta 

I nuovi limiti dello sviluppo. La salute del pianeta nel terzo millennio
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Ro_Cmaurizi.brunelladragonissimo1rickyb2gianchi890AldoCarerababybadgi.mgiuliocrugliano32ritabotti1970ceithreninograg1f.chianura1980ladymiss00davidesolurghi
 

ULTIMI COMMENTI

buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 07/04/2013 alle 07:15
 
uno scenario da incubo...
Inviato da: rox.rg
il 24/07/2008 alle 15:37
 
Caro steppen,ciò che dici è molto vero,ma partiamo dal...
Inviato da: dragonshare
il 17/07/2008 alle 18:51
 
bentornato...ricorda che l'unica libertà che abbiamo è...
Inviato da: dragonshare
il 17/07/2008 alle 18:37
 
esatto le solite.. parole, parole, parole... c'é...
Inviato da: i_companeros
il 17/07/2008 alle 14:07
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom