Blog
Un blog creato da vocedimegaride il 09/11/2006

La voce di Megaride

foglio meridionalista

 
 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

FIRMA E DIVULGA LA PETIZIONE
 
www.petitiononline.com/2008navy/petition.html 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

"mamma" della MARINA MILITARE ITALIANA


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FAMIGLIE D'ITALIA

"ARGO" (dim.di LETARGO) il caporedattore de "LA VOCE DI MEGARIDE"/blog, coraggioso foglio indipendente, senza peli sulla lingua... ne' sullo stomaco!
ARGO

Il social family project di Umberto Napolitano
http://famiglieditalia.wordpress.com/

 

IL BLOG DI ANGELO JANNONE

LE NOSTRE VIDEO-NEWS

immagine
L'archivio delle video-news e delle interviste filmate per "La Voce di Megaride" è al link http://www.vocedimegaride.it/Fotoreportages.htm

********* 

 

SFIZIOSITA' IN RETE

 Il traduttore online dall'italiano al napoletano
http://www.napoletano.info/auto.asp

*********

Cliccando http://www.box404.net/nick/index.php?b  si procede ad una originalissima elaborazione del nickname ANCESTRALE di una url. "La Voce di Megaride" ha ottenuto una certificazione ancestrale  a dir poco sconcertante poichè perfettamente in linea con lo spirito della Sirena fondatrice di Napoli che, oggidì, non è più nostalgicamente avvezza alle melodie di un canto ma alla rivendicazione urlata della propria Dignità. "Furious Beauty", Bellezza Furiosa, è il senso animico de La Voce di Megaride, prorompente femminilità di una bellissima entità marina, non umana ma umanizzante, fiera e appassionata come quella divinità delle nostre origini, del nostro mondo sùdico  elementale; il nostro Deva progenitore, figlio della Verità e delle mille benedizioni del Cielo, che noi napoletani abbiamo offeso.
immagine

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

 

« Forma mentis dei meridio...Premiazione "11 Fiori de... »

Ci rivedremo, Aniello!

Post n°330 pubblicato il 27 Maggio 2007 da vocedimegaride
 

immagine

Bando ai coccodrilli ed ai necrologi! Lasciamo queste ipocrite formalità all’omaggio per i “personaggi illustri” dei quali Napoli pullula, eterei fantasmi di icone ancor prima della transumanza in quei verdi pascoli del Cielo… Per noi, ricordare Aniello De Lucia, non implica declinare le sue qualità come d’uso tribale: oggi, all’imperfetto… era…aveva…diceva; domani, al participio passato… è stato…ha fatto…eccetera…; dopodomani, al passato remoto.. “Ei fu”, come per Napoleone Bonaparte… No, quest’onta non la subirà il nostro carissimo amico, tenero "burbero benefico",  semplicemente perché Aniello De Lucia ha una personalità talmente forte che ha riempito con la sua presenza, i suoi monologhi, la sua lealtà, la sua lucida rabbia, l’azione… i giorni della nostra vita che vanno dal momento in cui l’abbiamo incontrato sul terreno dell’Identità fino… al lontano futuro dei nostri giorni; il tempo che metteremo per apprendere consapevolmente e metabolizzare con maturità tutti gli insegnamenti di vita che ci ha generosamente regalato. Non stiamo neppure qui a chiederci se, ipocritamente,si sigillerà con una lapide il fascicolo della sua vita con la solita iscrizione di circostanza scolpita da un annoiato scalpellino…PADRE ESEMPLARE…. MARITO CORTESE…. GRANDE UFF… PUFF…e MISERERE, perché Aniello non è certo persona destinata alla banalità di una LAPIDE salvacoscienza altrui, essendo stato svezzato a suon di LAPIDAZIONI, spesso, dai colleghi di quel partito politico scomodo – che non esiste più – poi, nella normale prassi individualista che distingue i meridionali, ancor più spesso, è stato il Cimabue di tanti ingrati, piccoli e scalpitanti Giotto che, pur essendosi impratichiti nella tecnica della “O” perfetta…ma circoncisa, purtroppo, solo con l’ausilio del bicchiere, si sono sentiti tre spanne sopra il cielo, superiori al maestro, alla stregua di politicanti appena eletti nel consiglio.... di un qualsiasi "club di Topolino".
Aniello, ci ha lasciato temporaneamente poche ore fa… controvoglia e…neppure informato dei  fatti metafisici cui stava andando inconsapevolmente incontro… lui, che da poco tempo aveva ritrovato una nuova scintilla di felicità e di entusiasmo per la vita e che sognava di trasferirsi da Napoli sul Lago di Como, per dimenticare, per non più vedere l’aberrazione di Napoli e dei napoletani… nei quali non riusciva più ad identificarsi, soffrendo disperatamente ma virilmente, stoicamente, con la rabbia che monta come la panna in chi si sente defraudato dei suoi ideali, della Dignità Umana... di chi è costretto ad assistere impotente all’esasperazione della sacra Intimità in squallido Esibizionismo. Non ha nemmeno ancora imparato, Aniello, a connettersi ad internet, per pubblicare i suoi coloriti interventi, i suoi monologhi, le sue tesi politiche, per organizzare la rete di contatti di un movimento politico meridionalista sognato assieme, del quale, senza dubbio, sarebbe stato l’unico possibile leader carismatico… Non vedrà la fioritura del basilico, del pomodorino a piennolo del Vesuvio, del peperoncino... trapiantati in quell'accogliente giardinetto di un'anonima casina sul lago di Como; continuerà, però, a percepirne gli intensi profumi identitari e chi, lassù al Nord ha adottato queste sue bandiere, le custodirà come reliquie!... Non abbiamo fatto a tempo, neppure ad assaggiare i suoi gnocchi alla sorrentina, le sue linguine con gli scampi… a vederci finalmente una sera in trattoria a Soccavo, per una seratina in libertà, lontani dalla quotidianità opprimente… magari accompagnati da uno “schitarratore” di fortuna, per canti goliardici e canzoni napoletane, scambi di ricette di cucina… magari, satolli, per un “Prosit” alla destra di un tempo, quella sociale, che confonde facilmente gli Aniello De Lucia  ai comunisti più a sinistra della sinistra…anche questi ormai defunti… con Peppone e don Camillo, con il buonsenso e l’ilarità malinconica di Guareschi… e, proprio come un personaggio di Guareschi, l’avvocato Aniello de Lucia, per una banale “ernia” di routine da operare nell’ospedale pubblico napoletano per eccellenza… di malasanità, ha dovuto – chissà se se ne è reso conto – dire addio ai suoi sogni, ai suoi progetti, al suo “luciano” di fiducia al mercato del pesce, ai week-end a Como, al computer ancora da connettere, al telefono rovente di casa sua, ai quaquaraquà presso i quali continuava a sprecare gentilezze, fiato e docenze, per subirne il sorpasso in società, alla vecchia madre che assisteva amorevolmente per renderle meno doloroso quel tramonto che, incredibilmente, è calato nonostante l’ora legale, con troppo anticipo, solo su di lui, per una perfida ironia della sorte.
Aniello De Lucia? PRESENTE!
 

la redazione de La Voce di Megaride, grata.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/lavocedimegaride/trackback.php?msg=2760890

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
terranuova0
terranuova0 il 27/05/07 alle 21:39 via WEB
HO PIANTO!!!ONORE ALL'UOMO!!!ONORE AL PATRIOTA!!! Antimo Ceparano
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 27/05/07 alle 21:54 via WEB
Ecco, Antimo, a chi dedicare domani il premio che ritirerai al Mercadante! marina
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 28/05/07 alle 13:18 via WEB
Se mi daranno la parola dedicherò il Premio che mi hanno assegnato all'Amico e Patriota Aniello. Nella mia memoria vivrà sempre il viso sincero e l'allegria "di brava gente" di quest'onesto Figlio del Sud. Penso al mese scorso quando con Aniello ci recammo in una Sede degli ex primari del Caldarelli di Napoli ad una proiezione di un film di Mauro. Certamente Aniello non immaginava che di lì a poco avrebbe varcato la soglia che lo ha portato nell'Eternità...come tutti noi del resto: chi potrebbe dire se il mese prossimo sarà ancora quì ed in questo luogo? Dovrebbe bastare questa riflessione per renderci attenti verso gli altri come lo è stato il nostro comune amico...adesso davanti a Dio Egli potrà dire: Ho vissuto da peccatore come tutti gli uomini ma in ogni istante ho combattuto il peccato! Grazie Aniello. antimo ceparano
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 28/05/07 alle 21:59 via WEB
CIAO ANIE'. "CHI SI DEFINISCE DI DESTRA, CENTRO O DI SINISTRA, è UN CRETINO DI DESTRA, CENTRO O DI SINISTRA" ANIELLO DE LUCIA Cari amici, oggi non si sono tenuti i funerali, perchè la salma è stata sequestrata dalla magistratura. Mala sanità!
 
Unione_Sud
Unione_Sud il 01/06/07 alle 00:39 via WEB
un altro tassello va via, ma il suo insegnamento è seme. Seme di idea e di speranza. Onore a te, impavido brigante
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 01/06/07 alle 16:05 via WEB
Dolorosi aggiornamenti. Si sono tenute stamane le esequie di Aniello, dopo che la magistratura ha dato autorizzazione alla sepoltura. Sui fatti relativi all'eventuale caso di malasanità del quale sarebbe stato vittima, si attendono gli esiti della medicina legale. Purtroppo, c'è da aggiungere che l'altro ieri, per ulteriore perfida ironia della sorte, è deceduta la sua vecchia madre, inconsapevole delle sorti del figlio. Le esequie della signora De Lucia si sono tenute ieri nella medesima chiesa dove oggi è stato dato l'ultimo saluto ad Aniello. Sono storie tragiche di questa Odissea chiamata VITA e ci vengono i brividi addosso. Queste ultime notizie mi sono state fornite dall'amica Ida Contrada, altro personaggio appartenente all'oscura saga dell'Invidia degli Dei, essendo la sorella del capro espiatorio italico Bruno Contrada, tuttora detenuto nel Carcere Militare di Santa Maria C.V., alla verde età di 75 anni e dopo una vita specchiata, infamata dalla Mafia. Nemmeno il più grande romanziere al mondo avrebbe saputo intrecciare in una trama così incredibile i destini di queste persone. Per Aniello, per sua madre, per la sua famiglia e per chi gli voleva bene...ma anche per Bruno ed Ida Contrada e le loro famiglie, chiedo un attimo di preghiera. marina
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 02/06/07 alle 10:31 via WEB
Al nostro amico Aniello voglio mandare un saluto particolare ricordandolo come persona sempre ed in ogni circostanza disponibile verso tutti, riuscendo a dare il consiglio giusto al momento opportuno, molto caloroso ed affettuoso nel rapporto con tutti, riusciva con il suo sorriso sulle labbra, ad accattivarsi le simpatie altrui. Le cose che amava più di tutte oltre alla famiglia, di cui era un ottimo consigliere, era la politica e la buona cucina, facendone uso costante in tutti i suoi discorsi con amici e parenti sdrammatizzando le sofferenze della vita. Ciao Aniello ci mancherai.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 04/06/07 alle 08:28 via WEB
Mi associo al dolore della famiglia...e del figlio mio conoscente. Geronimo
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 05/06/07 alle 12:23 via WEB
Carissimo Aniello , mi mancheranno tanto le cenette fatte insime, quelle cenette in cui tu cucinavi il pesce "a quel Dio biondo", frase che usavi spesso tu per definire il massimo dei massimi.Ti ricordo sempre con lo stuzzicadenti in bocca e la sigaretta nella mano e con l'altra ti accarezzavi il baffo, ora sicuramente quel Dio biondo ti avrà messo a i fornelli per cucinargli le tue specialità, e un giorno ci rivedremo per mangiare e cantare insieme "Amar è o bene".Ciao Aniello
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 05/06/07 alle 22:49 via WEB
all'amico, al fratello al padre....Nello ci hai lasciato in questo mondo infame....dove il tuo essere gentiluomo!!! era esempio per tutti e per tutto....Mi hai forgiato nel tuo essere ...abbiamo passato assieme varie traversie .......era un piacere condividere con te e gli altri amici i convivi culinari..annaffiati dal buon vino della mia terra...tu che mi richiamavi amichevolmente quando mi incazzavo perchè facevi tardi agli appunatamenti perchè ti svegliavi con calma la mattina..Nello ricordo il tuo soprannome nella più bella serata goliardica che abbiamo trascorso alla grigiata a Casoria...." NELLO IN LOVE"...Mi mancheranno i pomeriggi a parlare di politica e di politicanti...mi mancheranno le telefonate fatte solo per il piacere di condividere con te piccole soddisfazioni quotidiane...Nello ci mancherà il tuo sorriso sornione e la tua serenità....Come ha già detto un altro amico ora gesù ti ha messo a cucinare le vongole che solo tu sapevi addormentare e risvegliare con l'acqua di mare e la famosa frittura di pesce con l'acqua....Nello perdonami se qualche volta ho alzato la voce...ma mi mancano anche i tuoi bliz imporovvisi a casa mia dove puntualmente ti mettevi ai fornelli...e cucinavi con quello che trovavi....Nello te l'abbiamo scritto nel biglietto che ho lasciato al Monaldi " SARAI SEMPRE NEI NOSTRI CUORI"....So che ci guardi da lassù!! A presto .....ci ritroveremo sereni lontano da questa triste quotidianità!!!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 05/06/07 alle 22:55 via WEB
a Chicco, Alessandro, Anna, Rita, Giuditta......Vi abbracciamo con affetto nel ricordo di Aniello che ci sarà sempre vicino..........
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

PREMIO MASANIELLO 2009
Napoletani Protagonisti 
a Marina Salvadore

Motivazione: “Pregate Dio di trovarvi dove si vince, perché chi si trova dove si perde è imputato di infinite cose di cui è inculpabilissimo”… La storia nascosta, ignorata, adulterata, passata sotto silenzio. Quella storia, narrata con competenza, efficienza, la trovate su “La Voce di Megaride” di Marina Salvadore… Marina Salvadore: una voce contro, contro i deboli di pensiero, i mistificatori, i defecatori. Una voce contro l’assenza di valori, la decomposizione, la dissoluzione, la sudditanza, il servilismo. Una voce a favore della Napoli che vale.”…

 

PREMIO INARS CIOCIARIA 2006

immagine

A www.vocedimegaride.it è stato conferito il prestigioso riconoscimento INARS 2006:
a) per la Comunicazione in tema di meridionalismo, a Marina Salvadore;
b) per il documentario "Napoli Capitale" , a Mauro Caiano
immagine                                                   www.inarsciociaria.it 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

versione integrale

 

DEDICATO AGLI EMIGRANTI

 

NOMEN OMEN

E' dedicato agli amici del nostro foglio meridionalista questo video, tratto da QUARK - RAI 1, condotto da Piero ed Alberto Angela, che documenta le origini della Nostra Città ed il nome del nostro blog.

 

IL MEZZOGIORNO CHE DIFENDIAMO

immagine

vuoi effettuare un tour virtuale e di grande suggestione tra le numerose bellezze paesaggistiche, artistiche ed architettoniche di quel Mezzogiorno sempre più obliato dalle cronache del presente?
per le foto:
http://www.vocedimegaride.it/html/Articoli/Immagini.htm
per i video:
http://www.vocedimegaride.it/html/nostrivideo.htm

 

VISITA I NOSTRI SITI

 

I consigli di bellezza
di Afrodite

RITENZIONE IDRICA? - Nella pentola più grande di cui disponete, riempita d'acqua fredda, ponete due grosse cipolle spaccate in quattro ed un bel tralcio d'edera. Ponete sul fuoco e lasciate bollire per 20 minuti. Lasciate intiepidire e riversate l'acqua in un catino capiente per procedere - a piacere - ad un maniluvio o ad un pediluvio per circa 10 minuti. Chi è ipotesa provveda alla sera, prima di coricarsi, al "bagno"; chi soffre di ipertensione potrà trovare ulteriore beneficio nel sottoporsi alla cura, al mattino. E' un rimedio davvero efficace!


Il libro del mese: