Creato da fukiko04 il 19/08/2007
 

LEGA DEL DISAGIO

Il nuovo partito apolitico dove gli appartenenti sono super numerosi nel mondo!!! Certo si parla di sfighe di quotidiana amministrazione che, però, rendono l'esistenza un vero incubo. Se sei una persona positiva, che vede sempre il bicchiere mezzo pieno....GIRA AL LARGO, QUESTO BLOG NON FA PER TE!!!!!Che la sfiga sia con voi!!!!

 

 

IN ATTESA DAL DOTTORE

Post n°239 pubblicato il 21 Settembre 2011 da fukiko04
 

Almeno una volta nella vita, a tutti è capitato di aver bisogno del medico di base anche solo per un semplice certificato medico.
E' una situazione comune soprattutto per le persone anziane che sono costrette ad andare spesso dal propro dottore.
Basta un raffreddore, un po' di febbre o qualsiasi altro malessere di natura non grave e ci si reca da questa mitica figura di paese.

Ho sempre avuto molta ammirazione per il mio medico di base perchè è dotato di una pazienza non indifferente e più che medico è proprio un PAZIENTE!!!

Chi invece la pazienza la perde fin da subito siamo noi che abbiamo un urgente bisogno che sia lui a dire che abbiamo un'unghia incarnita o una diarrea fulminate!!!

Di solito, il tempo di attesa varia a seconda dei giorni della settimana ma anche a seconda degli orari stessi dell'ambulatorio. Diciamo che è un vero terno al lotto andare dal medico e si farebbe prima avere una consultazione telefonica o tramite internet.

Purtroppo ci si deve andare ed il medico di base diventa quasi come uno di famiglia per alcuni di noi.

Mettiamo il caso che un giorno vi svegliate con la febbre che vi impedisce proprio di concentrarvi al lavoro.
C'è chi si reca stoicamente al proprio posto senza dire niente a nessuno e poi sbotta dopo 5 minuti e chi invece chiama il proprio CAPOCCIA dicendo che si è beccato l'influenza.

Il capo, che comincia già ad agitarsi per la vostra assenza, vi dice che avrà bisogno di un certificato medico che dica che siete malati sul serio perchè, se ci stanno i controlli, lui va nei casini.
Così, nonostante il vostro pallore rasenti il "fantsamesco", vi imbaccuccate per bene nel vostro giubottone e andate dal medico.

Mi raccomando il disco orario per chi ci si reca in macchina perchè se no, oltre al danno la beffa, vi beccate un'ottantina di Eurazzi di multa.
Geniale mettere l'obbligo del disco orario proprio sul parcheggio dello studio medico, ma si sa che bisogna far cassa!!!!

Una volta fatta questa operazione vi recate in ambulatorio.
Sono tutti uguali!!! Credo che alla scuola di medicina ad un certo punto insegni proprio "Arredamento Ambulatoriale" e ci fanno pure l'esame.
C'è il pavimento color verde vomito, le pareti giallo caccola che non si sa se sono dipinte appositamente o sono diventate così, il tavolino con le riviste del 1986 e le sedie di legno (o di plastica a seconda della modernità) a muro. Devono essere le più scomode del mondo altrimenti non vale!!!! 

Poi, seduti sulle sedie, i più o meno malati bisognosi di cure, ricette mediche, certificati e altre cose.
Entrate, salutate tutti con un mormorio incomprensibile e cercate una sedia per sedervi. Ce ne sta solo una vicino ad una vecchia con la tosse.
Tutti gli altri gli stanno a debita distanza!!!

Per un momento c'è un silenzio religioso intervallato solo dai colpi di tosse della signora anziana che sta di fianco a voi.

Chof chof chof chof e ri-chof!!!

Silenzio.

Quando, dopo 7 secondi dalla vostra entrata e quindi la confidenza ha raggiunto il massimo livello, un vecchio con delle lastre in mano vi squadra dalla testa ai piedi e vi chiede se siete della zona.

Cercate di tagliare corto, non è veramente interessato a voi ma è solo curioso di sapere quale malattia vi affligge per aggiungerla alla sua collezione!!! Grazie ai cellulari potete evitare di conversare, tanto comunque non capireste gran che visto che la vostra vicina di sedie continua a tossire sempre più forte per farvi capire che ha la tosse!!!

CHOF CHOOOOOOF CHOOOOOOF!!!

Mette in bocca una CARAMELLABALSAMICA che tira fuori appicicaticcia dalla sua borsetta di plastica e che risulta essere vecchia di 12 anni!!!!

WUACHOOF WUACHOOOF WUACHOOF!!!

Gingillatevi col vostro telefonin, non fatevi coinvolgere nella conversazione del vecchio che ora ha puntato un altro ragazzo che è appena entrato e sta in piedi vicino alla porta!!!

Purtroppo lui ha già cominciato a raccontare di avere fatto le analisi del sangue perchè ha scoperto che è diabetico.

NON ASCOLTATE NON ASCOLTATE

WUUUUAAAACHOOOF;WUUUUAAAACHO
OOOF!!!

Il vecchio continua dicendo che anche lui ha il diabete e che gli è stato proibito di bere vino ma che comunque continua a farlo perchè: "Di qualcosa si deve pur morire!!".

Nel frattempo esce la signora che era dentro dal dottore e tocca ad un'altra che litiga con la sua vicina perchè è il suo turno!!!

WWWWWUUUUUAAAAAEEEEECHOOOF.

La tosse comuncia ad essere più preoccupante!!!

Risolta la diatriba entra una donna con la valigetta!!! Chi è??? Una viaggiatrice!!!

Non so se a voi è mai capitato di vedere un rappresentante di farmaci ma per me è una costante quando devo andare dal medico!!!

Fanno parte di un mondo magico perchè per loro, c'è la regola che ogni due malati devono entrare loro a parlare col dottore per proporre questo o quel farmaco per la cura della dismenorrea.

Così, oltre alla vecchia con la tosse, il vecchio con le lastre e un'altra dozzina di persone che parlotta tra di loro di morti e matrimoni, c'è lei!!! La VIAGGIATRICE!!!!

Sembra quasi che venga da un altro pianeta se non dal futuro perchè è piena di aggeggini elettronici che usa tutti ( non si sa bene per quali scopi), le sue scarpe hanno un tacco dodici degno di BELEN e i suoi vestiti non sono minimamente sgualciti.

Una volta, da bambina, devo averne seguita con lo sguardo una ed è svanita nel nulla e quindi mi inquietano non poco. Soprattutto perchè chiacchierano con tutti parlando di quanto lento sia il medico nel fare le visite!!!

30/40 minuti dopo esce la signora del litigio scusandosi del tempo che ci ha messo ma, si giustifica, il dottore ha ricevuto parecchie telefonate!!! Come Raffaella Carrà!!!

Entra un altro signore col cappello nell'ambulatorio, mentre la discussione del vecchio con le lastre si sta spostando sempre sulle malattie. Di fronte a voi c'è LUCIANO ONDER, un vero esperto di malattie e medicine curative!!!

WUUUUUAAAAAEEEEEOOOOAAACHOOF

Pensate ad altro, pensate di essere nella natura non pensate alle malattie.

Il ragazzo racconta di come gli sia venuto il diabete, dei sintomi che lo avvisavano che stava male e sono esattamente quelli che avete voi. Il sigore vicino al signore col cappello racconta della sua operazione alla prostata e dei sintomi che ha avuto prima di essere operato. Anche questi li avete.

La donna con la tosse racconta di come sua figlia abbia un'altra malattia e delle medicine che prende. Anche voi dovrete averle!!!

Insomma quando, dopo 12 ore di ambulatorio con la febbre che vi offusca la vista, arriva il vostro turno di incontrare il medico. Lui si sta lavando le mani e vi sorride sorridente chiedendovi come vi sentite!!!

In preda alla tristezza raccontante di aver scoperto, nella sala d'attesa, di avere il diabete che vi porterà ad avere la prostata e che vi toccherò fare la dialisi o una cosa del genere.

Risata del medico che vi misura la pressione, vi osculta il cuore, controlla il respiro e vi fa il certificato.

Uscite dopo 5 secondi e dite addio a quel micro cosmo della Sala d'Attesa del Medico di Base con un pizzico di malinconia.

Infondo si stava bene a chiacchierare con gente sconosciuta di altra gente sconosciuta che sta, o stava male perchè così capite quanto siete fortunati ad avere bisogno solo di un Certificato Medico.

 
 
 

VENDITORI AMBULANTI

Post n°238 pubblicato il 17 Settembre 2011 da fukiko04
 

C'era una volta, in un mondo lontano lontano i venditori ambulanti. Erano uomini forti che si spostavano da un luogo all'altro per vendere ai comuni mortali ogni genere di cianfrusaglia. Essi erano anche detti mercanti e si radunavano spesso nelle piazze dei paesi con delle bancarelle dove esponevano la loro merce.

Il tempo passava e la gente era stufa di vedere quei Venditori ambulanti sempre con le loro bancarelle nelle piazze delle città. Così alcuni di loro decisero che era ora di rompere le scatole alla gente nelle loro dimore. Cominciarono così la vendita porta a porta. Vendevano di tutto, materassi, aspirapolveri, inalatori di polveri, saliere e pepiere, giochini elettronici per i più piccini, attrezzi ginnici e qualsiasi altra cianfrusaglia che veniva comprata da una famiglia e dimenticata in soffitta.

Erano splendidi i Venditori Ambulani di nuova generazione perchè piombavano a casa nelle ore di pranzo, cena o addirittura durante la prima visione di un film e imboniva tutti e tutto. Coi loro sorrisi e le loro giacchette da Venditori Ambulanti Nuova Generazione conquistavano i bambini e gli anziani. Grazie a loro, non c'era più bisogno di andare dai Venditori Ambulanti giù al mercato e comprare da loro le stesse cianfrusaglie.

Avevei una soffitta inutilizzata e libera? Loro te la riempivano con ogni ben di Dio che non avresti mai usato in vita tua.

Una figlia da maritare e non avevi voglia di farele la dote??? Ci pensava il Venditore Ambulante di Nuova Generazione perchè ti piombava a casa e ti appioppava ogni inutilità in comode rate da 99mila lire (all'epoca c'erano solo le Lire) per un periodo indeterminato di tempo.

Ma il tempo passava e la gente diventava sempre più taccagna e, ai Nuovi Venditori Ambulanti che piombavano in casa di giorno e di notte, sbattevano tutti la porta in faccia. I tempi d'oro erano finiti e i meno coraggiosi furono costretti a vendere la loro attività ai "Marocchini anni 80" che giravano di casa in casa proponendoti stupendi tappeti preziosi!!!

Altri più coraggosi continuarono la loro attività ma furono costretti ad inventarsi qualcosa di nuovo. Come penetrare nelle case di quella gente che fino a qualche anno prima aveva fatto la loro fortuna?

La risposta c'era, grazie al telefono!!! Infatti chi non aveva in casa un apparecchio telefonico come questo a cui doveva per forza rispondere.

Il Nuovo Venditore Ambulante si tramutò in un Venditore Ambulante Centralinista. Tutto il giorno appiccicato ad una cornetta dicendo che..."MONDIAL CASA TI ASPETTA!!".

Non c'era via di scampo, il venditore ambulante centralinista era, ed è tutt'ora, il massimo spaccaballe di tutti i tempi. Sono in grado di venderti a prezzi esorbitanti, olio, formaggio, salumi, mozzarelle di bufala campana (?), limoni (?),caramelle mu, listoni per il palchè, pannelli fotovoltaici (questi sono molto recenti), bomboloni dell'acqua gasata e non, ferri da stiro, tariffe telefoniche, tariffe di gas e luce e, per ultima ma non meno importante, abbonamenti televisivi.

Il Venditore Ambulante Centralinista o semplicemente VAC (la parola che sento più spesso è per l'appunto VAC.....are), è attivo dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 18.30 alle 22.30 perchè lavora e guadagna comondamente da casa (chiedemi come)!!!!(la figura non centra ma anche questi ventidori ambulanti erano dei spaccamaroni e l'ho missa!!!)

Le grandi aziende, sentendosi minacciate dai VAC, hanno fatto in modo anche loro potessero rompere le Palle al prossimo e li hanno catturati tutti e trasportati in grossi capannoni chiamati COOOOL SENTER (call center per i più pignuoli!!!).

I VAC telefonano proponendoti i prodotti ma, la gente sempre più taccagna e con un attaccamento ai soldi senza paragone col tempo ha imparato a dire che sono troppo cari e quindi il VAC si è evoluto nell'ECONOMY VAC.

Soggetti che sono sempre venditori ambulanti ma che propongono sempre gli stessi prodotti ad un prezzo regalato. A volte è anche conveniente acquistare i loro prodotti, più che da qualsiasi altra parte, tuttavia l'inghippo c'è sempre ed è nascosto nelle velocissime parole disturbate da un'interferenza che mai e poi mai direte di non aver capito!!!

In quel momento c'è la fregatura certa!! In quel misero istante dove vi sentite dei perfetti idioti a dire che non si è sentito niente, li venite fregati. E l'ECONOMY VAC guadagna comodamente da casa.

Comunque sia, dagli albori dei tempi i Venditori Ambulanti sono geneticamente predisposti a mutare la loro forma e lo faranno sempre per Guadagnare comodamente da casa.

La morale che questa storia insegna ai grandi e ai piccini è che, anche se diffidate di chi vi offre il mondo in cambio di niente, resterete comunque con un pugno di mosche in mano.

Larga la foglia stretta la via dite la vostra che io ho detto la mia e buona notte a tutti, sogni d'oro!!!! 

 
 
 

UN'ESTATE CHE SE NE VA!!!

Post n°237 pubblicato il 11 Settembre 2011 da fukiko04
 

Eccomi tornata dopo una lunga pausa di riflessione!!! Come in tutti i buoni rapporti che si rispettino, anche per il mio blog ho dovuto pensare a cosa era meglio per me e per lui.

Avrei voluto lasciarlo dicendo che siamo incompatibili, dirgli che non lo meritavo affatto e che sicuramente in giro per la rete c'era chi se ne occupava meglio di me ma poi ho riflettuto.

La mia decisione finale è che FACCIO QUELLO CHE MI PARE E BASTA HAHAHAHA!!! Grosse Grasse risate a tutti.

Bando alle ciancie e Ciancie al Bando (frase pronunciata da un amico un po' sfigato di un campeggio che a me faceva moltissimo ridere ma agli altri no, perciò non lo si poteva dire) veniamo all'argomento di oggi. Ovvero: "La fine dell'estate!!!".

Come tutte le cose belle è inevitabile che finisca ma per me non fa ne caldo ne freddo. Beh un pochino mi scoccia che non faccia più caldo ma mi godo questi ultimi momenti e non ci penso più!!!

Ve lo ricordate come è iniziata? Le giornate che si allungavano, i fiori che sbocciavano, i pollini che si espandevano procurando allergie a destra e a manca, i primi sudori???

Siete completamente pazzi perchè vi ricordate assolutamente male.

Il 2 giugno pioveva e me lo ricordo perchè ho passato una giornata pessima e ha continuato a piovere fino a luglio!!! Da li allora qualche ondata di calore che ci faceva ricordare che eravamo in piena estate ma niente di così sconvolgente.

Poi siamo ripiombati nel profondo autunno con pioggia torrenziale fino ai primi di agosto e poi l'estate è esplosa. Tranne l'unico giorno che sono andata al mare che pioveva talmente tanto che potevo vedere la pioggia in lontananza. Stile Nuvoletta Fantozziana che se n'è andata quando me ne sono tornata a casa.

Sapendo questo mi sono guardata bene quest'anno di andare da qualche parte. L'anno scorso ho fatto esplodere un Vulcano che ha bloccato mezzo mondo.

La causa sono stata io che dovevo muovermi in aereo per la prima volta nella mia vita.

Comunque, anche se credo di amare molto viaggiare ma di non averene sempre la possibilità, detesto invece tutti quelli che mi chiedono dove sono stata in vacanza.

Lo so che è capitato anche a voi perciò non dite che sono solo io che mi lamento. Succede sempre così!!!

Organizzi un viaggio, ti innamori della destinazione, quando ci sei non vorresti più venir via e, una volta sceso dall'areoporto c'è un tuo conoscente che ti chiede: "Da dove arrivi?". Puoi dirgli qualcunque posto tanto lui c'è già stato prima di te, per più tempo, con amici migliori dei tuoi, ha visitato più posti, ha mangiato meglio, ha avuto un albergo migliore del tuo e ad una cifra-indovinate un po'- minore della tua!!!!

Non c'è scampo a quel tizio/a!!! Per me che ci sono abituata ormai non ci faccio più caso però per persone più sensibili magari potrebbe essere un vero problema.

Questo inconveniente però può essere evitato se la vostra meta è: Il paese accanto a quello dove vivete, la piscina, starsene a casa, viaggiare solo tramite Google Maps.

Il mio consiglio è di fare un viaggio e tenerlo nascosto. Anche i vostri parenti stretti. Dite che avete un'invezione urinaria per la qualche non vi è possibile muovervi e intanto ve ne andate dove vi pare senza, ovviamente, fare foto o filmini che provino che la vostra era una pessima bugia.

Ciò che mi piace nei racconti degli altri nei loro viaggi, è quando parlano di denaro. Per loro il denaro ha troppa importanza o troppa poca. C'è gente che mi dice che ha rinunciato a vedere i templi di Atene perchè l'escursione era troppo cara e chi ha speso 50 euro per due palline di gelato a Time Square.

Poi ci sono gli appassionati dello shopping che, ovunque devono entrare in un negozio di marca e curiosare. Mi sono sempre chiesta il motivo visto che, essendo in viaggio, il tuo budget è ridotto ai minimi termini.

Ad essere sincera io sarei in difficoltà in un paese straniero perchè, col cambio della valuta, secondo me mi fregano sempre. Benedetto sia l'Euro che almeno posso capire di che si sta parlando.

Ormai le ferie stanno cominciando ad essere solo un ricordo e si pensa già a quelle del prossimo anno.

Un consiglio, prima di decidere dove andare chiedete a me perchè quasi sicuramente nei giorni in cui mi muoverò io, pioverà o succederà una catastrofe!!!

 Avete voglia poi a vantarvi con gli amici su dove siete andati e a pochi soldi!!!!

 
 
 

VOTA ANTONIO VOTA ANTONIO VOTA ANTONIO

Post n°236 pubblicato il 10 Giugno 2011 da fukiko04
 

Anche quest'anno, ahimè, si va a votare!!!!

Lo facciamo sempre, anno dopo anno e ci troviamo in guai grossi!!!

Non capisco perchè le votazioni non le facciamo una volta ogni quattro anni come le olimpiadi, i mondiali o gli europei che più o meno è la stessa cosa!!!

Ci sono quelli a cui non frega niente, quelli che sono tifosissimi di questa o quell'altra squadra e gli sfegatati che se dici il contrario di quello che dicono loro ti picchiano a sangue!!!

Insomma, sia per un pallone o per una elezione la gente diventa matta!!! Bandiere di ogni colore sventolano sui tetti delle case, gente con le magliette della propria squadra (in questo caso orientamento politico), i bambini coi cappellini e ogni possibile e inimmaginabile gadget inutile!!!!

Al che la domanda sorge spontanea, chi paga tutto questo!!! Penso che prendano i soldi dalle nostre tasse, quelle care (tanto care) compagne di vita che sono sempre più care (nel senso di esose) e che nessuno vuole pagare!!!

Per un motivo o per l'altro, andiamo sempre a votare!!! Quest'anno è la volta dei referendum che di per se non è una cosa così malvagia ma, come per lo sport, la gente diventa Ultrà!!!

Per circa un mese e mezzo c'è stato un costante bombardamento mediatico (compresi web e giornali) e non (questo "NON" è stato abbastanza snervante), sul fatto che ci sono sti benedetti referendum!!! La tensione sugli spalti è stata viva fino all'ultimo istante visto che non si sapeva bene se si doveva votare o meno!!!

Ora, chi non sa che domenica e lunedì si va alle urne, o è l'astronauta italiano che è appena sceso dalla Stazione Orbitante nello Spazio o è uno che proprio fa come le TRE scimmiette!!!!

Come per i mondiali infatti, i giorni della finalissima si stanno avvicinando e le squadre che la disputano stanno concentratissime sull'obbiettivo!!! Per il referendum è il Quorum!!!

No, razza di bifolchi!!! Il quorum non è uno dei nipoti di Paolino Paperino, Qui Qua Quorum ma bensì la percentuale di votanti che si reca alle urne!!!

Per questo referendum dunque serve che vada a mettere una crocetta sul si o sul no il 50% più 1 dell'aventi diritto. E' come se sugli spalti dello stadio ci fossero 10.000 posti liberi e la partita la fanno solo se riescono a occuparne la metà più uno!!!!

Al che mi viene da pensare che la cosa sia un po' assurda ma è un mio parere personale ed è senza dubbio discutibile!!!!

Tornando alla partita, una volta raggiunto la percentuale giusta gli avversari si affrontano a colpi di X e vince, ovviamente, chi ne fa di più!!!!

Poi c'è lo scrutinio, cioè, l'arbitro si rivede tutta la partita per scoprire se ci sono irregolarità e, infine, la proclamazione del vincitore!!!

A questo punto e, solo in quell'istante attenzione, partono gli SFOTTO' all'avversario che ha appena perso!!! Si perchè noi non siamo per niente sportivi e, quando la nostra squadra del cuore perde mettiamo un muso per giorni e giorni e giorni e rischiamo pure il suicidio !!!!

Una cosa non ho mai capito, se le votazioni finiscono alle 15.00, come fanno a sapere i risultati già alle 15.01????!!!! Dite la verità amici scrutinanti (o scrutatori come se dice??), voi possedete la macchina del tempo di Jonh Titor vero?!?!?

Per questo scelgono sempre le stesse persone!!! Sempre questi tristi figuri dalla pelle Verde Banco che stanno per due, tre, quattro giorni a scrutare tutti e tutte!!! Dovete avere un segreto che noi comuni mortali muniti solo di tessera elettorale non abbiamo!!!

Svelateci il vostro misterioso segreto amici scrutatori perchè così la prossima volta che uno di voi mi chiederà un documento identificativo anche se mi conoscono da sempre, comprenderò la vostra violazione della Privacy!!!!

Ad ogni modo gente, ci vediamo allora alle Urne per un nuovo entusiasmante Match sperando che per un po' dopo ci lasciano in pace!!! Buon voto a tutti!!!

 
 
 

Una PROVA DEL CUOCO per i CUOCHI in FIAMME che si trovano COTTI E MANGIATI.

Post n°235 pubblicato il 31 Maggio 2011 da fukiko04

Avete mai visto le numerosissime trasmissioni tv che vedono protagoniste le Padelle e i Fornelli?!?!? Prolificano in qualsiasi canale!!!

Non ci avevo mai fatto caso perchè in genere a quell'ora sono sempre al lavoro e non davanti al teleschermo, però mi è capitato di vedere questi fantastici cuochi che cucinano ogni ben di Dio in modo facile e veloce!!!!

Quante di voi (e quanti di voi) non sono riusciti a resistere alla tentazione di provare, almeno una volta, ad emulare la BENEDETTA PARODI col suo ditino che, ammiccando alla telecamera, dice "Cotto e Mangiato"?!?!?!.

Sicuramente io sono una di voi anche se ogni volta più che la Benedetta, mi sento tanto una sua Parodia (hahahaha ho fatto la battuta hahaha)!!!

Comunque, queste deliziose e simpatiche presentatrici sono davvero brave a farti sembrare il lavoro di Cuoco come facile e veloce cosa che non è assolutamente così semplice!!!! Si devono avere moltissime competenze in cucina come dimostra Hell's Kitchen dove c'è uno chef che urla ai concorrenti della sua trasmissione facendoli sembrare dei poveri inetti!!!!

Però, a tutti noi è capitato di dire: "Domani voglio fare una torta!!!!". Per le più brave in cucina è una cosa normale ma non per chi è un disastro come me!!!!
La voglia viene sempre nel vedere personaggi comuni che in tv cucinano pietanze allettanti!!!!

Allora, mi dico sempre, anche io posso diventare una di loro e la cosa più semplice da fare sono TORTEEEE!!!
Meravigliose, belle, buone e divertenti, le torte sono la passione di grandi e piccini e non puoi fare brutta figura con una torta!!!

Bisogna trovare però la torta giusta, quella che riesce e che non fa fare brutta figura difronte ad amici e parenti!!!

Quando a me capita di dire: "Domani voglio fare una torta", gli ingredienti nella mia cucina non esistono!!!
La farina, chi fino al giorno prima mi era sembrata un sacco pieno tipo quello del piccolo mugnaio bianco, diventa misteriosamente si e no due dita di polverina bianca di dubbia provenienza!!!!
Lo zucchero, consumato a quintali in casa, si mimetizza dietro le confezioni di pasta e le uova magicamente si rompono da sole gridando BANZAIIIII!!!!

Vabbè, degli ingredienti ci occuperemo più tardi perchè per far si che io faccia una torta, bisogna che mi prepari psicologicamente prima!!! Come minimo 7 o 8 mesi!!!
Per prima cosa la ricetta!!! Che torta per sbalordire anche me stessa?!?!? Cominciano le ricerce sul mio amico GOOOOOGLE ma, immediatamente, anche amici e parenti cominciano con i suggerimenti!!!

Tiramisù, dice qualcuno, torta di mele, dice un altro ma sono tutti dolci visti e rivisti e io voglio qualcosa di più...di più ricercato ecco. Amici, parenti e siti Internette, ti propinano tutti delle torte dai nomi strani, francesi e incomprensibili che non mi attirano per niente quando, improvvisamente vedo quella giusta.

Stampo la ricetta di nascosto perchè non voglio farla vedere a nessuno e comincio a chiedere informazioni in giro senza sembrare troppo una che vuole fare quel tipo di torta!!!
Inutile, si capisce perfettamente cosa sto per fare e, le persone con cui mi confido, mi chiedono la ricetta esatta che ho trovato.

Orgogliosa, comincio a leggere ciò che serve e la faccia di tutti è sempre la stessa. Sgranano gli occhi e spalancano la bocca esclamando: Cosa?!?!? 4 uova?!?!? ma sei matta?!?!? E tutto quello zucchero è da pazzi, per non parlare del burro e di tutti gli altri ingredienti!!!

Sembra che io stia fabbricando la BOMBA H di tutte le torte esistenti!!!
Ho trovato la ricetta in internet, mi giustifico io ma niente. Gli ingredienti sono irrimediabilmente troppi o troppo pochi!!!

OOOOh insomma, voglio fare sta torta mi piace ciò che c'è dentro punto e basta!!!
E mi sento rispondere Vabbè fai te!!!

Come se fosse un affare di stato, tutti, e dico tutti, mi danno consigli su:

1- Come sbattere le uova
2- Come montare a neve
3- Come distribuire bene la farina
4- Come imburrare meglio la teglia (ho ben due versioni di questo punto)
5- Come tenere i capelli ben appuntati in modo che non cadano nell'impasto...

...e via dicendo chi più ne ha più ne metta!!!!

A vederla in televisione sembrava più facile e pensare che ho solo stampato la ricetta da un sito web!!!

E' il momento degli utensili da cucina!!! Questi oggetti misteriosi che vagano da un cassetto all'altro e di cui mi sono sempre chiesta l'utilizzo diventano improvvisamente essenziali!!!
Come per esempio il separatore di uova della TAPPEWERE che mamma ha ricevuto in omaggio nel 1982, o lo sbattitore elettrico infilato accuratamente dietro ai vasetti inutilizzati della dispensa.

Uno fra tutti però diventa il mio preferito ed è la frusta per amalgamare bene le uova!!! Orrrrrrore!!!
I soliti suggeritori dicono che sto sbagliando ma io imperterrita vado avanti!!! Recupero gli ingredienti dal supermercato sotto casa spendendo una fortuna in Cioccolato Fondente da 500 gr, uova, farina etc e via!!! Sono pronta!!!

Nei programmi tv, questo è il momento in qui si spega come si fa a lavorare il tutto con molta grazia e perfezione!!! Non in casa mia!!!! Mamma, papà, sorelle, zie, vicine di casa si mettono d'accordo per venire a criticare il mio operato!!!

La cosa che mi fa più innervosire sono i nomi delle pietanze e degli utensili in francese o in qualsiasi altra lingua che non sia la mia!!! Ad esempio, voi sapete cos'è una COCOTTE?!?! O una QUICHE LORRAINE???? La prima è un recipiente e l'altra è una frittatina!!!
Cavolo e chiamale col nome proprio!!!

Alla fine, dopo numerosi consigli e disastri di frullatori impazziti riesco nell'intento e dal forno esce la più bella torta che abbia mai visto!!! Mi viene da piangere per quanto ci ho lavorato anche se è mezza bruciacchiata e un po stortarella!!!

Altro che COTTO E MANGIATO, io dovrei presentare il programma CRITICATA E, IN QUALCHE MODO, RIUSCITA LO STESSO!!!!

Un consiglio, se non siete bravi in cucina e volete fare una torta provate le buste che si trovano nel banco frigo del tuo supermercato che basta versare e il gioco è fatto!!! Credetemi mi evitate molta frustrazione!!!

 
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie mille. Ma oltre al te caldo vogliamo metterci dei...
Inviato da: fukiko04
il 30/01/2016 alle 14:06
 
complimenti molto bello questo post. Mamma mia fa un freddo...
Inviato da: tecaldi
il 27/01/2016 alle 14:08
 
thank you
Inviato da: diyetler
il 02/07/2014 alle 11:02
 
thank you
Inviato da: ramazan diyeti
il 02/07/2014 alle 11:02
 
Pure a me...in questo periodo più+ che scrivere leggo...
Inviato da: fukiko04
il 28/02/2014 alle 16:54
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

CarlarmaGiadacifukiko04ferramenta.gddelisigmipiace1956francesco81.fcmario_palermorotten66dorinaremiz4444ponypegasolino.aiudicoccinella79_lsilvanofabbianchiaraedo1970
 
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20