Creato da est.la.belle.epoque il 08/12/2010

...fini la comédie

il est temp de rouvrir le rideau...*Blog dedicato all'arte ed alla cultura in ogni sua sfumatura....Una redazione forte e solidale pronta a postare con gusto e conoscenza. Uno scrigno di solidarietà, di stima e di affetto*

 

« *Tamara de Lempicka* mis...I figli di Lella »

Brutti incontri...i vampiri.....

Post n°54 pubblicato il 16 Marzo 2011 da picciro

Vampiri energetici..vi chiederete..Dobbiamo metteri la collana di aglio?? No..Amici cari!!

E’ da molto che volevo parlare di questo tipo di personalità, dal momento che mi piace tentare d’indagare l’animo umano, senza presunzione…così..per diletto e fascino,  nel tentativo di comprendere l’universo vastissimo dei rapporti interpersonali. Dunque niente paura..né scene di horror…voglio amorevolmente chiacchierare con voi di un tipo di vampiro che non succhia il sangue ma che lo stesso, vive alle spalle dell’Altro…un “parassita psicologico” appunto! E’ un tipo di personalità che si aggira tra noi..in misura maggiore di quel che si possa credere..o peggio..molti non sanno che esista. Allora…
Il Vampiro di cui voglio parlarvi dunque, non è altro che la metafora di un tipo umano estremamente diffuso nel nostro mondo,  si appropria dell'energia vitale altrui, cioè del sangue, attraverso un ventaglio vasto di comportamenti che vanno dalla negazione di un saluto, di un sorriso, dell'attenzione, della risposta a una domanda, del riconoscimento di un merito fino alla violenza psicologica e alla privazione della libertà di pensare.


Il Vampiro i si nutre dell’ energia altrui, della forza vitale dei suoi simili. È una creatura che ha bisogno di sottrarre energia perché non è soddisfatta di sé e ritiene di non avere riserve proprie per affrontare il mondo che la circonda. È qualcuno che, ancora in vita, si sente già morto, perché è segretamente convinto di essere una nullità, e si illude di mascherare questa sua vergogna agendo in modo tale da raggirare o umiliare gli altri ad ogni buona occasione. Ogni sua azione, ogni sua parola, ogni suo atteggiamento è funzionale a un "furto di energia".La specialità del Vampiro è quella di trasmetterci paura. Anzi, per meglio dire, dosi di panico, anche piccole, non importa, l'importante è che il nostro controllo emotivo venga squilibrato per aprire una fessura dalla quale esca l'energia. Per compiere quel passaggio, lui deve toccare le corde della nostra attenzione attraverso una "provocazione". Da questo si fa riconoscere.

 

  La parola chiave, dunque, è provocazione: il Vampiro è capace solo di "atteggiamenti", mai di sentimenti, e le sue non sono mai testimonianze esterne di profonde scelte interne; la sua è solo una manovra strategica, e dietro la sua originalità si nasconde sempre un fine molto, molto convenzionale: ottenere la nostra energia.
Il Vampiro è soggetto a regole ferree: nel rubare energia deve dare in cambio alla sua vittima un "dono di potere", qualcosa che renda la vittima in qualche modo consenziente. Il dono di potere che il Vampiro ci fa più frequentemente è quello di prestarsi ad accordarci protezione: sui nostri vizi, sulle nostre bassezze, sulla nostra vergogna. Un tipo di gioco assolutamente folle, come la maggioranza dei giochi vampirici. Infatti, poiché egli concede il suo favore solo in presenza di vizi, bassezze e vergogne, anche quando non ne abbiamo, dobbiamo darci da fare per procurarceli: solo così potremo ottenere la sua copertura. Ed ecco che, alla fine, ci ritroviamo protetti dal Vampiro contro le conseguenze di problemi che prima non avevamo e senza i quali vivevamo benissimo.
Prediligono le persone con un'intelligenza superiore alla norma,brillanti,ossia cariche di luce:esse rappresentano un ottimo serbatoio da cui attingere.


I loro pensieri: 

Io mi sento una nullità e per questo mi odio; 
io voglio allentare la tensione della mia condizione dominando su qualcuno;
 

tu mi vuoi bene e non puoi vivere senza il mio affetto;
se ti presterai ad accettare il mio dominio
avrai il mio affetto; se non lo farai, non solo ti negherò l’affetto, ma ti renderò la vita impossibile;

 le modalità di accettazione del mio dominio consistono nella venerazione dei miei difetti e della mitizzazione della mia personalità;
ora conosci la mia legge: vedi di comportarti di conseguenza.

Internet è un terreno fertile per questi soggetti..ma se si impara a conoscerli..si può smontarli pezzo per pezzo..sino a trovare il "nulla"!!
Meditate gente..meditate..e dite la vostra..vi aspetto...





 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 70
Prov: EE
 

ULTIMI COMMENTI

E ADESSO L'ARI è FRESCA??? CIAOOO.GINO
Inviato da: avvbia
il 19/03/2021 alle 19:39
 
Purtroppo la relazione di affetto stabile non è transitiva...
Inviato da: cassetta2
il 03/05/2020 alle 11:42
 
Buon 26 gennaio!
Inviato da: Mario939
il 26/01/2018 alle 09:43
 
BUON FINE SERATA E BUON FINE 2017. CHE IL 2018 TI SIA...
Inviato da: Mario939
il 30/12/2017 alle 14:47
 
Buona serata Marì e...un abbraccio
Inviato da: Mario939
il 24/09/2017 alle 16:34