Creato da lafarmaciadepoca il 13/10/2010

La farmacia d'epoca

Raccolta di scatole e flaconi di farmaci di ieri - di Giulia Bovone

 

« BorocillinaNeutrose Vichy »

Pastiglie Madonna della Salute

Post n°54 pubblicato il 31 Gennaio 2011 da lafarmaciadepoca
 

Miseria che tosse! Le hai provate tutte vero? Pastiglie, caramelle, unguenti balsamici, sciroppo ed ammazza sciroppo, ma proprio non vuole andarsene via.
 L’unica cosa rimasta sarebbe  votarsi alla Madonna perché interceda con Chi di dovere e ti faccia passare questo flagello.
 Come, vi chiederete, andando a Lourdes?
No, assumendo la Pastiglie della Madonna della Salute del Laboratorio Farmaceutico Alberani!


Genuflettetevi, o peccatori, di fronte alla potenza di cotali Pastiglie: risolvono qualunque tosse, anche la tosse canina, il singhiozzo convulso e le tossi nervose! Una vera panacea!
Grazie all’aiuto divino e alla sua formula a base di oppio nessun male può resistere!

No, non sto scherzando, a parte l’introduzione da televendita di serie b, sono serissima, le Pastiglie Madonna della Salute contenevano veramente  polvere d’oppio: così, oltre a farti passare la tosse, avevi anche la possibilità di scambiare due parole con la Mater Dei.

Oppio, eroina, codeina, tutte sostanze che oggi noi classifichiamo come droghe, in passato  erano comunemente impiegate nelle pastiglie per la tosse. Penso che molti di voi si siano chiesto il perché di queste scelte, ed io avevo già accennato qualcosa ma non ero scesa in dettaglio ed oggi ho deciso di completare il tutto.

In primis, è d’obbligo sfatare un mito: la tosse, intesa come riflesso nervoso non è una malattia, è un meccanismo difensivo segnale, sintomo che c’è qualcosa che non va nelle nostre vie respiratorie. Infatti, la tosse non si manifesta solo quando c’è un eccesso di muco nei bronchi o sono presenti delle infezioni microbiche, ma anche “se ci va di traverso” dell’acqua o del cibo.
Il riflesso della tosse è regolato dal cervello, precisamente nel bulbo o midollo allungato ( posto alla base dell’encefalo), dove ha sede il centro nervoso che regola la respirazione.
Nel midollo allungato sono presenti due tipi di neuroni: quelli con i recettori con guaina mielinica e le fibre C, senza guaina mielinica le cui terminazioni arrivano ai polmoni.
Appena l’organismo si accorge che c’è qualcosa che non va nelle vie respiratorie parte una stimolazione che parte dal midollo allungato, percorre gli assoni dei neuroni e va a stimolare i mastociti causandone una degranulazione.
Questo processo implica il rilascio da parte del mastocita, oltre ai granuli, anche ossido di azoto e i leucotrieni che inducono la contrazione della muscolatura liscia. Se aggiungo che sia il diaframma, sia i muscoli intercostali sono muscoli di tipo liscio, credo che abbiate tutti gli indizi per capire il meccanismo.

Ora che sappiamo come “funziona” la tosse, capirete anche che per inibire un processo del genere è necessario operare all’origine dello stimolo nervoso, cioè sul cervello.
Ecco perché molti stupefacenti sono stati impiegati nel combattere la tosse: chi meglio di loro poteva rallentare l’attività cerebrale e permettere così la scomparsa della tosse? Nessuno, tranne forse la cara vecchia botta in testa!
L’oppio agisce sul midollo allungato rallentando i processi automatici del nostro corpo, tra cui è presente anche la respirazione, creando uno stato di torpore diffuso. In questo modo, gli stimoli che provengono dall’area cerebrale vengono rallentati, creando l’illusione che la tosse si sia calmata, in realtà, la tosse scompare quando viene a mancare la causa scatenante.

La scatola che possiedo risale agli anni 50 e misura 5,5 cm di diametro e 2,0 cm di altezza.

 

Madonna della Salute 

 

Purtroppo gli ingredienti del medicinale erano scritti sulla fascetta laterale, di cui rimangono solo poche parti su cui è scritto solo polvere d’oppio ed eccipienti. Cercherò di trovarne una in migliore stato di conservazione per avere la lista completa degli ingredienti, o se ne avete qualcuna voi, potete contattarmi tramite mail o lasciarmi un messaggio: ve ne sarei molto grata.

Grazie per aver letto il post!

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/lfde/trackback.php?msg=9826762

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
psicologiaforense
psicologiaforense il 01/02/11 alle 23:17 via WEB
Purtroppo non ti posso essere di alcun aiuto. Se non ricordo male erano pastiglie a base di oppio ed etilmorfina. SALUTE!
 
 
lafarmaciadepoca
lafarmaciadepoca il 02/02/11 alle 12:53 via WEB
Non ti preoccupare, dal momento che le informazioni su questi medicinali sono così poche, anche un ricordo è manna per me!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
alessandra il 20/12/11 alle 22:52 via WEB
sulla mia scatola riesco a decifrare, oltre all'oppio in polvere,ipecaquana etilmorfina anche tintura belladonna...spero esservi stata d'aiuto :)
 
 
lafarmaciadepoca
lafarmaciadepoca il 21/12/11 alle 10:11 via WEB
Grazie mille Alessandra! Il tuo aiuto è stato preziosissimo! Un saluto e Buone Feste!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Salvo Bemberto il 22/04/19 alle 15:13 via WEB
Nella mia scatoletta si può ancora leggere : Ciascuna pastiglia contiene : Ipecaquana milligr. 1,41 Menta rettificata 1,68 Tintura Belladonna mill.7,08 Etilmortina Cloridrato 3,18
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

TO ALL NON ITALIAN SPEAKERS

Do you need help with your old chemist tins?
Do you want to know more about Italian pharmaceutical history?
Do you have informations about Italian medical history that you want to share with other people?
Feel free to email me! I speak English, French and Latin ( you don't know when an ancient Roman could show up), so not speaking Italian is no more a problem.

Welcome to La Farmacia d'Epoca!

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

COLLABORAZIONI

Deliri Progressivi

 

Spazio Salute

 

ULTIME VISITE AL BLOG

studiomedicobeneShe.zulafarmaciadepocacall.me.Ishmaelsisyphus13rosellinacoaryadgl6jenny1966_2016aurox502margherita5575eliobolognamaandraxanmicupramarittimagiuseppescattoniannamatrigiano
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom