« Un'anagrafe anche per i romChi e' più terrorista t... »

Post N° 29

Post n°29 pubblicato il 10 Luglio 2008 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Un altro Giudice che non risponde a nessuno di quello che fa...o non fa

Lo hanno arrestato per l'ennesima volta Michelangelo D'Agostino sicario camorrista , con all'attivo 15 OMICIDI. Nell'ottobre del  1997, quando da collaboratore di giustizia in regime di semilibertà  si trovava in Piemonte, D'Agostino portò a termine due rapine in rapida successione . Inseguito dai carabinieri, iniziò una folle corsa per le strade di Torino fino a schiantarsi contro un semaforo alla periferia della città. Cominciò a sparare contro i carabinieri, prese in ostaggio tre persone, tra cui una donna che spingeva la carrozzina con il figlioletto e si è arreso solo dopo essere stato ferito con due colpi di pistola. Ciò nonostante era in permesso PREMIO per tre mesi , permesso che ha subito messo a frutto ammazzando un padre di famiglia.

Ovviamente non tutti i magistrati sono tanto caproni da mandare in libertà simili escrementi, ma dobbiamo purtroppo prendere atto che all'interno del sistema giustizia, anzi all'interno di quel corpaccio informe, lento e ansimante che ci ostiniamo a chiamare "giustizia, esiste un generale clima di incosciente perdonismo attuato spesso per motivi ideologici, a tale proposito è curioso  come per certi reati  le toghe hanno le maniche larghe e per altri somigliano alla tonaca di Torquemada

Gli italiani hanno  bisogno di magistrati davvero indipendenti, suprattutto da filosofie politiche, non di nuovi principi. Il senso di superiorità castale, che spinge alle decisioni più eccentriche, è favorito dalla certezza che nessun magistrato pagherà mai per i suoi eccessi di lassismo o di accanimento persecutorio. Le carriere di chi commette errori clamorosi continueranno a scorrere sui binari del privilegio garantito e questo nuoce, oltre che ai cittadini, anche ai magistrati seri ed imparziali.

Quando si da un tale potere ad un ordine il quale si ritiene in diritto di fare  come gli pare, quando questo potere non deve rispondere a nessuno di quello che fa e nemmeno di quello che non fa, quando non tiene in nessuna considerazione il giudizio del cittadino che sulla propria carne paga per per i suoi errori, quando all'interno di questo "sistema" non esistono responsabilità e gerachie meritocratiche, quando lo stesso arriva a non riconosce il potere legislativo ( il popolo) questo sistema può sconvolgere un'intero ordinamento politico sociale e mettere a rischio la democrazia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

Liberati dal giudice Giorgio Piziali i Rom che costringevano i figli a rubare sotto minaccia di stupro le bambine e con continue percosse i bambini. 
 

Simili comportamenti da parte dei magistrati sono possibili perchè l'ordinamento giuridico italiano e le sue tonnellate di codici consentono la più assoluta discrezionalità e l'assoluta libertà di interpretazione. In pratica secondo i nostri codici ed ordinamenti ad assoluta discrezione chiunque potrebbe essere arrestato e tenuto in galera persino per un semplice saluto, e sempre a discrezione, chi viene ritenuto un assassino potrebbe, per volere del giudice, immediatamente essere prosciolto e tutto senza contraddire i suddetti codici e ordinamenti. Oltretutto tale "settore" non è sottoposto ad alcun controllo democratico. Quindi tutto perfettamente, dal punto di vista italiano, legale e formalmente ineccepibile. Che poi lo sia anche dal punto di vista dei diritti umani, civili e politici è un'altro conto. Perchè di potere assoluto si tratta. L'ordinamento giuridico è, come dimostrano i fatti da quindici anni a questa parte è nella sostanza intoccabile, anche se formalmente il parlamento può emanare leggi in tal senso. Chi tocca muore questo è quello che è sempre capitato. Per bilanciare un simile potere , unico nell'intero mondo occidentale, la costituzione prevedeva l'immunità parlamentare (cioè la tutela per tutta la legislatura dei rappresentanti del popolo) abolita proprio per volere di quella sinistra antidemocratica che continua a starnazzare ipocritamente al proprio popolino che la costituzione è sacra ed intoccabile.

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 22
 

Ultime visite al Blog

brunella.barbettafreehittergeishaxcasomassimilano1Raffy_dglpsicologiaforenseezio.stiliconemmdd0s.melorioto_revivelo_snorkiantonioallegri55card.napellusnicolina1947violamammola56
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom