Blog
Un blog creato da Fanny_Wilmot il 01/02/2015

INSTABILITAS LOCI

(appunto il dis-appunto)

 
 

 

« L'impero dei sensiDi figli che convivono c... »

Abbiamo tutti ragione

Post n°841 pubblicato il 02 Agosto 2021 da Fanny_Wilmot
 

Al pari di coloro che vissero i secoli bui del Medioevo, siamo convinti che ogni calamità si espia attraverso il pentimento e la contrizione, ma quel che è peggio è che la sciagura, non importa quale forma assuma, viene considerata catartica. Non è stato un caso, quindi, se durante il primo e in realtà unico lockdown, ne usciremo migliori fu lo slogan più in voga fino all'agognato liberi tutti che ci ha trovati tali e quali a come eravamo. (Mi si perdonerà l'autocelebrazione, ma in tempi non sospetti io Mario e Arien eravamo tra le poche voci fuori dal coro che all'esaltazione emotiva espressa attraverso i concerti sui balconi non c'hanno mai creduto). Ora, come già ribadito dal professor Barbero, "l'Europa è sopravvissuta a malattie ben più violente del Covid", e dunque sarebbe il momento che venisse posto un argine agli allarmismi quotidiani, perché saranno questi e non le varianti del virus a fare davvero male. Ma per dirla tutta, nella malaugurata ipotesi che qualcuno volesse aspirare a tanto, non abbiamo neppure bisogno che vengano reiterate suggestioni iconiche come quella di Bergoglio tutto solo in Piazza San Pietro, né che ci venga paventato il ritorno di medici con maschera a becco in versione riveduta e aggiornata.

Non c'è nessuna apocalisse all'orizzonte, e se ci fosse non sarebbe come la immaginiamo. Persino i no vax, messi alla berlina come redivivi untori di manzoniana memoria, meriterebbero più rispetto perché il confine che divide le loro ragioni da quelle di coloro che li demonizzano è molto labile. Ora più che mai, esposti come siamo all'imponderabile, dovremmo smetterla di proporci come profeti.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog