Creato da Fanny_Wilmot il 01/02/2015

INSTABILITAS LOCI

(appunto il dis-appunto)

 

« La coppia aperta funzion...Racconta la tua storia »

Eutanasia, legalizziamola

Post n°856 pubblicato il 01 Settembre 2021 da Fanny_Wilmot
 

In relazione al controverso dibattito sul fine vita, l'associazione Luca Coscioni ha annunciato di aver raccolto più di 750 mila firme affinché il prossimo anno si tenga un referendum per l'abolizione del reato di omicidio del consenziente, a meno che non si tratti di un minore, di una persona inferma di mente o di un soggetto il cui assenso sia stato estorto. Proprio perché controverso, il dibattito vede contrapporsi i favorevoli all'eutanasia legale e coloro che nella punizione dell'omicidio del consenziente vedono una forma di difesa del soggetto particolarmente debole o terminale. Di conseguenza, per uno che sostiene che ogni malato ha il diritto di disporre della propria vita, ce n'è un altro che gli sbarra la strada, facendo leva sulla difficoltà di poter accertare, in alcuni casi, il consenso di chi ha scelto di morire.

Dovesse malauguratamente toccarmi in sorte una fine tanto atroce, mi appellerei innanzitutto all'articolo 32 che, pur prevedendo il diritto alla cura, dice anche che "nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario". Perché se in qualità di involucro il mio corpo serve solo a farmi soffrire, sarebbe il caso che mi si lasciasse andare ad esplorare in pace il mistero più grande.

 

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

AREA PERSONALE