Creato da storiediborghi il 03/05/2009

storiediborghi

un luogo di news

 

 

Borghi d'Europa in Valtellina

Post n°79 pubblicato il 16 Giugno 2018 da storiediborghi
 

 

'2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale' : la Valtellina


La rete internazionale Borghi d'Europa è impegnata a sviluppare alcuni percorsi di informazione
in occasione de '2018 LaAnno Europeo del Patrimonio Culturale'.
La Valtellina è una delle alte terre che conosce gli interventi del network europeo, grazie alla disponibilità dimostrata da alcune aziende del settore vitinicolo, che hanno permesso il decollo
del progetto.
" Saranno sette mesi di ascolto e di buona informazione - osserva Renzo Lupatin,presidente di
Borghi d'Europa-. Attraverso le interviste ad oltre cento protagonisti della filiera agroalimentare
e turistica, la Valtellina verrà raccontata con taglio multimediale riguardo al suo Patrimonio Culturale,al Patrimonio del Cibo e al Patrimonio Naturale".

Cantina Nera e Azienda agricola Caven Camuna ; l'Azienda Vitinicola La Perla di Marco Triacca;
l'Azienda Agricola Le Strie. Queste le tre aziende che hanno attivato il percorso di informazione
di Borghi d'Europa, che toccherà anche il Canton Grigioni, con la Val Poschiavo.

" Nell'ultima settimana di giugno si svilupperà il secondo intervento d'informazione di Borghi d'Europa in Valtellina. Contiamo entro la fine dell'anno di mettere assieme dei risultati informativi imponenti : almeno 20 trasmissioni multimediali e la pubblicazione di 500 servizi ( tv,online e stampa).Poche chiacchiere e fatti certi !"


 

Iniziativa di informazione : Borghi d'Europa in Valtellina

 

 

http://europadelgusto.wordpress.com/2018/06/16/2018-anno-europeo-del-patrimonio-culturale-la-valtellina/

http://vinidivenetia.wordpress.com/2018/06/16/2018-anno-europeo-del-patrimonio-culturale-la-valtellina/

http://stampalocalenews.blogspot.com/2018/06/2018-anno-europeo-del-patrimonio.html

http://eurovinumdelbelpaese.blogspot.com/2018/06/2018-anno-europeo-del-patrimonio.html

http://saporiditradizione.blogspot.com/2018/06/2018-anno-europeo-del-patrimonio.html

http://stampalocalenews.blogspot.com/2018/06/2018-anno-europeo-del-patrimonio.html

https://twitter.com/giorgioraimond8

https://fai.informazione.it/1D8C6480-068C-40F7-89FA-34D6DDF5436C/Borghi-d-Europa-in-Valtellina

https://admin.over-blog.com/write/93048079

 

 
 
 

Milanese srl di Bertiolo del Friuli nel progetto internazionale Borghi d'Europa

Post n°78 pubblicato il 25 Novembre 2017 da storiediborghi
 



I giornalisti e i comunicatori dellarete internazionale Borghi d'Europa hanno invitato

l'azienda Milanese srl di Bertiolo delFriuli a partecipare al progetto Aquositas,Le Vie

d'Acqua, che impegna sei Paesi Europei( Italia,Austria,Croazia,Slovenia, Canton

Ticino,Spagna), alla scoperta di luoghie territori 'inediti'.

Il progetto prevede la realizzazione distages di informazione e la produzione di materiali

didattici da donare alle comunitàscolastiche, materiali che sono il 'risultato' delle

interviste realizzate nel corso deglistages stessi.

In particolare, proprio in questigiorni, Borghi d'Europa stà presentando la campagna di

conoscenza dei pesci d'acqua dolce,trota in primis.

L'Azienda Milanese srl e’ presentesul mercato dal 1953. Produce e commercializza una

vastissima gamma di attrezzature perl’acquacoltura, che esporta in ben 40 paesi di

tutto il mondo. Inoltre progetta ecostruisce su misura sistemi di automazione per

l’allevamento del pesce.

L'azienda è stata coinvolta nelprogetto quale 'partner di informazione', assai prezioso, vista

la sua esperienza pluriennale edinternazionale .

Hanno accompagnato questo primo viaggiodel gusto anche FriullTrota di San Daniele del Friuli ;

la Troticoltura Santa Cristina diQuinto della famiglia Bresciani (Parco del Sile) e l'ItticolturaTonini di Saletto di Piave.

 
 
 

La Pasticceria Cuccato di Montagnana a Percorsi d’Europa

Post n°77 pubblicato il 27 Agosto 2017 da storiediborghi
 


Borghi d’Europa propone fino a dicembre le giornate di informazione di Percorsi d’Europa,coinvolgendo oltre venti Paesi e Regioni Europee.
I giornalisti e i comunicatori di Borghi d’Europa hanno inserito nel ‘paniere del
gusto’ delle iniziative il dolce Ezzelino della Pasticceria Cuccato di Montagnana,
che rappresenta perciò il territorio della Bassa Padovana agli incontri internazionali.
Giorgio Cuccato, padre dell’attuale titolare Francesca, studiò una ricetta che consentisse al dolce di durare più giorni senza problemi di conservazione e lo fece impiegando, tra gli ingredienti, il lievito naturale necessario nell’impasto del pane e da questo l’appellativo Pandolce. “D’Ezzelino” per ricordare l’episodio in cui il tiranno Ezzelino Da Romano, rimasto ferito dopo aver appiccato il fuoco che incendiò Montagnana, venne salvato da una popolana che per rinvigorirlo impastò un grosso pane con il “levà” altresì detto lievito madre arricchito di una generosa quantità di miele casereccio e frutta secca. Il Pandolce di Ezzelino è oggi il dolce di Montagnana.

 
 
 

Meccanica Spadoni e Le Vie della Birra

Post n°76 pubblicato il 24 Maggio 2017 da storiediborghi
 





La rete dei borghi europei del gusto ha lanciato nel dicembre del 2016 alcuni percorsi tematici, che verranno sviluppati nel 2017 e nel 2018.
Fra questi, Le Vie della Birra rappresenta certamente uno degli itinerari più interessanti e complessi dal punto di vista culturale.
Belgio, Irlanda,Germania,Austria,Croazia,Slovenia e Canton Ticino (Svizzera) sono i Paesi Europei che partecipano alle iniziative di informazione,
che toccheranno anche dieci regioni italiane.
I giornalisti e i comunicatori della rete europea hanno voluto inserire nel Percorso Internazionale Le Vie della Birra, l’azienda Meccanica Spadoni srl di Orvieto, che ha una propria Beer Division in Veneto,nel comune di Altivole (Tv).

La MECCANICA SPADONI S.r.l. e’ una azienda ormai consolidata nel campo della costruzione di sistemi di filtrazione, di produzione birra e di raffreddamento, ed ha recentemente introdotto i suoi prodotti anche nel campo dell’industria chimica e farmaceutica.
Nata nel 1951 come una delle prime ditte costruttrici di apparecchi per la filtrazione di liquidi alimentari, la società ha portato avanti un progetto di continuo sviluppo grazie alla creatività del suo selezionato staff di collaboratori che hanno permesso all’azienda di ottenere brevetti anche internazionali.
Negli ultimi anni l’azienda ha mostrato una forte e consolidata presenza nel mercato internazionale con la sua vasta gamma di prodotti tradizionali e, allo stesso tempo, con una serie di nuovi prodotti realizzati grazie ai costanti investimenti nel settore della refrigerazione, degli impianti per la produzione della birra e impianti di processo in genere.
La missione e’ senza dubbio la piena soddisfazione del cliente al quale viene offerta la migliore soluzione tecnica nel rispetto delle sue richieste.
Un management altamente qualificato e macchinari tecnologicamente avanzati sono la base su cui risiede la filosofia della SPADONI srl per un miglioramento continuo del processo di lavorazione, allo scopo di sviluppare macchine e processi produttivi sempre più avanzati.
La MECCANICA SPADONI ha costruito la sua immagine nel mondo grazie alle persone che ne fanno parte, che hanno permesso all’azienda di offrire prodotti di alta qualita’, di onorare il tempo di consegna, di compiere un efficiente servizio postvendita e, non meno importante, di rendere interessante il rapporto qualita’ prezzo: un altro valido motivo per rivolgersi all’azienda SPADONI, desiderosa di soddisfare tutte le vostre richieste.
Il personale SPADONI e’ presente nei 5 continenti, rappresentato da una rete di vendita internazionale altamente qualificata, pronta ad assicurare il suo supporto ai clienti nel campo dell’industria vinicola, alimentare, chimica e farmaceutica.

Tags: altivole, birra, spadoni, umbria

 
 
 

A Borghi d’Europa : il riso di Emanuele Rebustini e Le Vie Europee del Riso

Post n°75 pubblicato il 06 Gennaio 2017 da storiediborghi
 



La rassegnainformativa Borghi d’Europa (1-4 dicembre 2016) nella BassaVeronese e nella Bassa Padovana, hadedicato al riso una serata presso il ristorante Villa Altura aOspedaletto Euganeo.

A convivio unpubblico internazionale di Amministratori,Giornalisti e Comunicatori,Rappresentanti di Associazioni, per degustare i piatti della cucina eapprendere la nascita di un nuovo ‘Percorso Internazionale deiBorghi d’Europa’ : Le Vie Europee del Riso.

E’ toccato alvialone nano di Emanuele Rebustini proporre un risotto al radicchioveronese.

“La mia famigliada molto tempo svolge questa attività, nelle terre di Mantova primae fino ai giorni nostri, nel veronesea d Ansom di Minerbe. Promuoveregli insegnamenti dei miei avi e l’amore per la terra sono i cardinidel mio lavoro. Oggi a vantaggio delle produzioni industriali èstata dimenticata l’antica arte della lavorazione del riso.Il miolavoro consiste, quindi, nel rispettare l’ ASPETTO NATURALE delriso conservandone così tutte le propietà organolettiche.E’ unpiacere, quindi, creare un prodotto che nasce da una selezionecertosina della materia prima, fino ad arrivare ad un prodottofinito, nel rispetto della natura e delle buone abitudini in cucina.“

Non acaso.aggiungiamo noi,Emanuele definisce la propria azienda unLaboratorio di Pilatura e

non una riseria….

“Lavorare il riso,portarlo alla sbiancatura, significa togliere dal chicco tutte leparti che non sono adatte all’alimentazione umana; con la pilaturasi ottiene riso pilato (ovvero riso integrale); la parte allontanataè la lolla ed è costituita dalle glume, dure e silicizzate. Con labrillatura si ottiene riso brillato, liscio e di colore più chiaro,la parte allontanata è la pula (o crusca) di riso, costituita dapericarpo curioso e ricco di proteine. Tutte le operazioni sonosemimanuali. La lolla viene impiagata per la produzione di concimiorganici o come sostanza coibentante; la pula viene trasformata inmangime per il bestiame. Il riso integrale (pilato) è più nutrientee dietetico di quello brillato, ma necessita di tempi di cottura piùlunghi.Questo procedimento è nello stesso tempo semplice ecomplesso: semplice perché la lavorazione è a secco (raschiatura),non uso solventi o additivi di nessun tipo per garantire la salubritàdel prodotto e conservarne la sua naturalità; complesso  perchéil riso è un cerale delicato e sensibile alle alterazioni provocatedalla lavorazione e perciò richiede pazienza e dedizione.Laproduzione artigianale si distingue da quella industriale per lacura, la passione, e i lunghi tempi di lavorazione che donano alprodotto una tenuta alla cottura e un sapore particolarmentespiccato.Il prodotto artigianale è quindi particolarmente indicatoper la ristorazione dove la cottura è parametro fondamentale.”

Il racconto ècontinuato con la degustazione del piatto : il riso vialone nano siconferma una delle varietà più appropriate per la preparazione deirisotti.

Il Radicchio diVerona I.G.P. (che è stato l’altro protagonista del piatto) ha laforma ad ovale allungato, foglie compatte di colore rosso scurointenso abbellite da una nervatura principale bianca, moltosviluppata. il Radicchio di Verona IGP può essere di tipo precoce"e "tipo tardivo".


La presentazione delnuovo Percorso Internazionale ‘Le Vie Europee del Riso’ hatoccato i diversi Paesi e Regioni di un viaggio che si annunciaappassionante e che conoscerà nel 2017 il suo primo

concreto dispiegarsi: il Piemonte, la Lomellina, il Veneto (la Bassa Veronese e la zonadi Grumolo delle Abbadesse nel vicentino),l’Emilia Romagna, laToscana, la Sardegna, la Calabria, la Spagna (soprattuttoValencia),la Francia, la Grecia,il Portogallo,l’Ungheria e laRomania.

Emanuele Rebustini è stato invitato a far parte del Comitato Promotore del PercorsoInternazionale,

al quale partecipaanche il Cenacolo della Bassa Veronese dell’Associazionel’Altratavola,rappresentato da Christian Renso, nume tutelare dellaVineria al Baretto di Bevilacqua.



 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Coralie.frTerzo_Blog.Giusgigi198000pumba61Elemento.Scostantemoschettiere62lubopomoon_Iincomparabile6vita.perezles_mots_de_sableRosecestlaviemare66sprefazione09letizia_arcuri
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom