Creato da maresogno67 il 25/11/2007

salsedine del sogno

i pensieri sanno nuotare nella libertà di un mare senza nome

 

 

« Ciao Rossana!idee »

ricordati di non ricordare

Post n°3158 pubblicato il 21 Settembre 2020 da maresogno67
 

 

Ricordati di non ricordare.

Sicuramente tutti almeno una volta nella vita abbiamo preso in mano una palla e l'abbiamo lanciata a terra per farla rimbalzare.

Ecco, l'Alzheimer è come quella palla che fa un bel rimbalzo e poi velocemente rimbalza sempre di meno fino a rimanere ferma a terra.

L'Alzheimer è il ricordo di un attimo nel qui e ora che si spegne più veloce di un fiammifero.

Si può vivere senza ricordare? Si vive.

Si può vivere senza riconoscere? Si vive.

Il come e il quanto dipende non tanto da chi ha l'etichetta diagnostica dell'Alzheimer, ma di chi gli sta intorno e cerca nuovi modi di comunicare, nuove strategie per non mettere in pericolo lo smemorato. Altri modi di comunicare vuol dire tanto rispetto non solo per come era quella persona prima, ma per la sua metamorfosi che lo ha condotto nella “selva oscura”....

Ma oggi siamo disposti a usare nuove forme di linguaggio? Oggi è la Giornata mondiale dell'Alzheimer ed è quindi giusto farci questa domanda.

Nuove forme di comunicazione vuol dire anche scienza, conoscenza ed elogio della lentezza, perché le cose avvengono molto più lentamente di quanto noi crediamo.

Ecco, appunto la metafora dell'incipit di questo post: ricordiamoci di non ricordare.

 

una storia stretta

"una storia stretta" questa foto appartiene a maresogno67

Commenti al Post:
virgola_df
virgola_df il 22/09/20 alle 09:41 via WEB
L'ho vissuto con mia madre, anche se la sua era demenza senile. Ancor oggi mi si stringe nel petto al ricordo di quegli ultimi anni della sua vita. Le sono stata accanto come se nulla fosse stato. Lei non sempre mi riconosceva, raramente in verità, ma io non ho mai smesso di riconoscerla. Era mia madre, quella di sempre e per sempre, quella che mi teneva la mano da piccina e mi accompagnava nel mio cammino, proprio lei a cui, oggi, ero io a stringere la sua tra le mie. Magari avessi potuto avere ancora tempo da dedicarle ...
Buongiorno Gi e buon martedì.
virgola
 
 
maresogno67
maresogno67 il 27/09/20 alle 19:48 via WEB
grazie
 
ditantestelle
ditantestelle il 22/09/20 alle 11:20 via WEB
Mio padre, così è andato via.. Lo ricorderò nella lentezza dei gesti, nel ripetere e ripetere senza più regole, solo a raccontarsi il tempo che è andato.
 
 
maresogno67
maresogno67 il 27/09/20 alle 19:48 via WEB
ricordo intenso
 
massimocoppa
massimocoppa il 22/09/20 alle 18:20 via WEB
credo sia una delle malattie peggiori. Tremo al pensiero che potrebbe capitare a me: il cervello è quasi tutto ciò che ho. Che poi non è che immerge il malato in una beata inconsapevolezza, perché è comunque una malattia degenerativa che porta, alla fine, a non controllare più neanche la respirazione
 
 
maresogno67
maresogno67 il 27/09/20 alle 19:49 via WEB
ci sono diverse derive purtroppo di questa malattia
 
Cherrysl
Cherrysl il 23/09/20 alle 01:43 via WEB
Sembra sia già una realtà un nuovo farmaco per la cura dell' Alzheimer. Rallenterebbe in modo significativo la degenerazione delle cellule neuronali. Nell'attesa, i medici raccomandano ai famigliari dei pazienti di assecondare, di aver pazienza, di parlare loro con dolcezza. Proprio l altro giorno ho visto su rai 5 una rappresentazione teatrale" Il padre " con l attore Alessandro Haber. La storia di un uomo attivo, amato dalla famiglia che comincia a manifestare i primi sintomi della malattia e via via fino ad arrivare a dimenticare avvenimenti e nomi, confondere la realtà con l immaginazione. Il tutto in chiave delicata, amaramente ironica e quasi poetica. Ma questa malattia così come la demenza senile spesso di poetico non ha niente. Perché può rendere aggressivi, minacciosi imprevedibili. In linea di massima peggiora i caratteri già pessimi. Con mio padre è stato così. Non avevo un bel rapporto con lui e la malattia non mi ha aiutato ad avvicinarmi.
 
 
maresogno67
maresogno67 il 27/09/20 alle 19:50 via WEB
è vero di poetico non ha nulla se non il rumore dei ricordi di chi sta vicino a queste persone
 
cassetta2
cassetta2 il 23/09/20 alle 11:06 via WEB
Purtroppo molti uomini politici ne soffrono.
 
 
maresogno67
maresogno67 il 27/09/20 alle 19:51 via WEB
è una questione piu' seria, perdonami
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

SCRIVO

 

Siamo fatti per accettare e finiamo purtroppo per essere accettati. Vi ricordate cos'è l'accetta?

 

BRANO DEL GIORNO

-.

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 

VISITATORI ONLINE

page counter
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

http://www.wikio.it

Aggregatore rss

 

hit counter

Migliori Siti

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Blog d'argento

 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

free counters

 
Citazioni nei Blog Amici: 149
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

VIAGGIO

Dettagli blog.libero.it/maresogno67/