Creato da: massimocoppa il 22/08/2006
"Ci sedemmo dalla parte del torto perché tutti gli altri posti erano occupati"


"There is no dark side
of the moon, really.
Matter of fact,
it's all dark"

Pink Floyd

 

 

 

I MIEI LIBRI
(dal più recente
al più datato)

 

 

 

 

 

DOVE SCRIVERMI

Puoi scrivermi su: massimocoppa@gmail.com

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

"Conosceremo una grande quantità di persone sole e dolenti nei prossimi giorni, nei mesi e negli anni a venire. E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: ricordiamo".

Ray Bradbury, "Fahrenheit 451"

 

Area personale

 

 

"And all this science,
I don't understand:
it's just my job,
five days a week...
A rocket man"

Elton John

 

Un uomo può perdonare
a un altro uomo
qualunque cosa, eccetto
una cattiva prosa

                     Winston
                        Churchill

 
 

Presto /
anche noi (…) saremo /
perduti in fondo a questo fresco /
pezzo di terra: ma non sarà una quiete /
la nostra, ché si mescola in essa /
troppo una vita che non ha avuto meta. /
Avremo un silenzio stento e povero, /
un sonno doloroso, che non reca /
dolcezza e pace,
ma nostalgia
e rimprovero
PIER PAOLO PASOLINI
 

 

 

 

 

Cazzarola!

 

 

 
« La vittoria del “NO” e’ ...

Morire da soli, in auto, al tempo del Covid

Post n°2096 pubblicato il 12 Novembre 2020 da massimocoppa
 

MORIRE DA SOLI, IN AUTO, AL TEMPO
DEL COVID

Oggi la notizia che campeggia sui giornali campani, e che ha un grosso risalto anche su quelli nazionali, è relativa ad un uomo trovato morto in un bagno dell'ospedale "Cardarelli" di Napoli. La vicenda viene trattata come emblematica della situazione di grave difficoltà, per usare un eufemismo, della sanità in Campania alle prese con la seconda ondata dei contagi da Covid.
In realtà credo che la cosa sarà ridimensionata nelle prossime ore; emergono già dettagli sulla fatalità dell'accaduto: purtroppo a chiunque, e dovunque, può capitare un malessere mortale che lo stronca in pochi secondi.
Sono rimasto invece veramente scioccato da un articolo apparso sull'edizione campana di "Repubblica", relativo ad una notizia la quale, invece, è passata piuttosto inosservata sugli altri media, anche regionali, e che invece, secondo me, è molto più significativa della situazione obiettivamente drammatica che stiamo vivendo, essendo molto più rivelatrice di tante chiacchiere e della confusione che regna sovrana sull'argomento, specie in un momento di scontro tra governo nazionale ed istituzioni locali.
A Castellammare di Stabia sono morte quattro persone mentre facevano la fila, in auto, per essere accolte dal Pronto Soccorso dell'ospedale "San Leonardo", "ormai al collasso", come viene detto nell'articolo.
Questi quattro sventurati, un 71enne, due ultranovantenni ma anche un uomo di 44 anni, sono deceduti nella notte tra martedì e mercoledì, mentre si trovavano in auto o in autoambulanza, in attesa da ore.
Ecco, sono sconvolto dalla circostanza che in Italia, in Europa, in un Paese avanzato del mondo occidentale, nel 2020, delle persone muoiano da sole, senza poter ricevere un'adeguata assistenza, a pochi metri da una struttura sanitaria.
È l'apoteosi dell'orrore, della solitudine, dell'anomia che già è tipica dell'uomo contemporaneo, ma che ancora di più si è consolidata con l'avvento dell'ultimo tipo di Coronavirus. Le persone si trovano a dover fronteggiare da sole una malattia che è già, di per sé, estremamente pericolosa. Com'è possibile morire così al giorno d'oggi, non secoli addietro? E in Europa, non nel Terzo Mondo!
Morire è nell'ordine naturale delle cose, specie quando si deve fronteggiare una patologia per la quale, ancora adesso, non c'è una vera cura risolutrice. Ma morire così, abbandonati, come randagi, in un'auto è qualcosa che ripugna alla coscienza umana e lascia veramente addolorati, di quel dolore cosmico che faceva dire al filosofo John Donne di "non chiedere per chi suona la campana" a morto: "essa suona per te".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: