Creato da: massimocoppa il 22/08/2006
"Ci sedemmo dalla parte del torto perché tutti gli altri posti erano occupati"


"There is no dark side
of the moon, really.
Matter of fact,
it's all dark"

Pink Floyd

 

 

 

I MIEI LIBRI
(dal più recente
al più datato)

 

 

 

 

 

DOVE SCRIVERMI

Puoi scrivermi su: massimocoppa@gmail.com

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

"Conosceremo una grande quantità di persone sole e dolenti nei prossimi giorni, nei mesi e negli anni a venire. E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: ricordiamo".

Ray Bradbury, "Fahrenheit 451"

 

Area personale

 

 

"And all this science,
I don't understand:
it's just my job,
five days a week...
A rocket man"

Elton John

 

Un uomo può perdonare
a un altro uomo
qualunque cosa, eccetto
una cattiva prosa

                     Winston
                        Churchill

 
 

Presto /
anche noi (…) saremo /
perduti in fondo a questo fresco /
pezzo di terra: ma non sarà una quiete /
la nostra, ché si mescola in essa /
troppo una vita che non ha avuto meta. /
Avremo un silenzio stento e povero, /
un sonno doloroso, che non reca /
dolcezza e pace,
ma nostalgia
e rimprovero
PIER PAOLO PASOLINI
 

 

 

 

 

Cazzarola!

 

 

 
« Perché Mario Draghi non ...Torna Letta, moriremo de... »

L'errore di un corriere mette nei guai il destinatario...

Post n°2102 pubblicato il 04 Marzo 2021 da massimocoppa
 

L'ERRORE DI UN CORRIERE METTE NEI GUAI
IL DESTINATARIO...

Da piccoli episodi si possono, a volte, far discendere considerazioni su argomenti importanti...

Sull’isola d’Ischia, dove vivo, un signore è stato denunciato per spaccio di droga. In pratica un ignaro tizio della vicina isola di Procida si è visto recapitare a casa, da un corriere privato, un pacco che non attendeva e nel quale ha trovato un discreto quantitativo di droga. Ha dunque subito avvisato i Carabinieri, spiegando che non aveva mai comprato stupefacenti, per cui non capiva perché mai gli fossero stati consegnati.

Interrogato, il corriere ha dimostrato di essere ignaro del contenuto e di aver semplicemente sbagliato il destinatario, che era il signore ischitano menzionato all’inizio.

Il reale destinatario è stato subito rintracciato e denunciato. In pratica si era autospedito il carico per evitare i serrati controlli antidroga (con tanto di cani) che, sempre, ci sono sia al porto di Napoli che ai porti ischitani.

Il “piccolo” episodio è quello della droga.

La considerazione “importante” che ne discende è: come è possibile che un corriere recapiti ad una persona con diversi nome, indirizzo e addirittura isola un pacco che doveva andare da tutt’altra parte e a tutt’altra persona?!

Ci rendiamo conto?

Come possono accadere errori simili?

Come potrà mai decollare l’e-commerce se nella distribuzione accadono errori così marchiani?

Tutto questo è vergognoso!

Meditiamo, gente, meditiamo...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: