Creato da maxsof1 il 02/06/2005

Maxso's Blog

Un blog indefinito di non so che...

AREA PERSONALE

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fortunatoverducistudiolegale.papa0vincenzofanzars.manufactoreazio_enzoilike06grazia070370usb1_dglanythingbackthenmaxsof1the_last_kronistimpresa.schiaviZ.VentitaniumGTj_alberto
 

 

« L’oroscopo 2008Non voglio pagare le cur... »

Emergenza rifiuti radioattivi

Post n°1436 pubblicato il 01 Gennaio 2008 da maxsof1
 

Nel 1987 l’Italia rinuncia al nucleare con un referendum istituito dopo il disastro di Chernobyl del 1986. A tutti può sembrare che la fine del nucleare in Italia sia dovuto alla psicosi della popolazione di avere un disastro simile a quello avvenuto nella centrale in Ucraina, ma la verità è che le nostre centrali avevano terminato il loro “ciclo naturale di vita”, ossia erano diventate degli impianti non gestibili economicamente e “stanchi” tecnicamente, quindi pericolosi.

Le centrali sono chiuse, ma dalla loro entrata in funzione nel 1963 alla loro chiusura nel 1988, le 4 centrali italiane(Garigliano, Trino Vercellese, Latina e Caorso) hanno “prodotto” dei rifiuti radioattivi altamente pericolosi per oltre 3 mila anni. Dopo più di 20 anni non sappiamo ancora come smaltire le barre di plutonio e uranio. Nel 2003 il governo Berlusconi aveva pensato di creare un’isola radioattiva prima in Basilicata e poi in Sardegna, ma l’insorgere delle popolazioni locali ha frenato tutto. L’11 ottobre 2007 il ministro dello Sviluppo, Pierluigi Bersani, ha cercato di aprire un dialogo con le Regioni, spiegando che è necessario trovare un deposito unico nazionale.

Per il momento, gran parte di questi “rifiuti” giacciono a bagno in vasche speciali a Saluggia, nei pressi di Trino Vercellese. Il problema è che i muri di contenimento sono crepati e il rischio di perdite di liquido è altissimo. Alcuni giorni prima di Natale, 17 barre d’uranio sono partite dall’ex centrale di Caorso per essere riprocessate nell’impianto di Le Hague, in Francia. Torneranno in Italia tra qualche anno. C’è ancora qualcuno favorevole alla riapertura delle centrali nucleari?

PS: Qualcuno mi ha chiesto come risolvono il problema "rifiuti radioattivi" le altre nazioni(tipo gli Stati Uniti) che utilizzano il nucleare. Leggete il post "Dove vanno le scorie degli americani?" che scrissi un paio di anni fa.

Aggiornamento 8 novembre 2008:
Il programma "Report" ha parlato del problema nucleare nella puntata andata in onda il 2 novembre.

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
>> Kompostieranlage Werdholzli, Zurigo. su Sale del mondo....
Ricevuto in data 02/01/08 @ 12:59
Uno dei diversi impianti di compostaggio di biomassa secca e legna ecologica derivata da abbattim...

 
Commenti al Post:
estiavesta2
estiavesta2 il 02/01/08 alle 00:53 via WEB
La domanda è... ma ci sono altri paesi, cosidetti civilizzati, come il nostro, in cui si vivono situazioni del genere?
 
 
maxsof1
maxsof1 il 02/01/08 alle 15:52 via WEB
Negli USA c'è una "mega isola" in cui sono depositati questi rifiuti radioattivi. Inoltre, parte di queste scorie vengono messi in dei missili quando bombardano altre nazioni(ex Jugoslavia, Afghanistan, Iraq).
 
   
rocknrollsuicide
rocknrollsuicide il 05/01/08 alle 18:37 via WEB

Il deposito centrale per scorie radioattive degli U.S.A. a Yucca Mountain non è ancora in funzione e forse mai sarà. Nel frattempo la maggior parte del combustibile spento degli 100 e rotti reattori nucleari civili giace nelle apposite "piscine" nell'immediata vicinanza degli impianti stessi, più o meno come in Italia.

Non ci sono missili che contengono scorie radioattive.
Invece, si usa l'uranio impoverito (DU, Depleted Uranium) in certi tipi di proiettili "anticarro" per via delle sue capacità penetranti ed incendiarie. Il DU non è una scoria radioattiva in senso stretto: consiste dello scarto che si ha nella produzione del combustibile nucleare "vergine". E' molto poco radioattivo, ma comunque pericoloso perché dopo l'impatto un proiettile DU si trasforma in polvere molto fine che si accumula nei polmoni di chi capita nelle vicinanze.

 
     
maxsof1
maxsof1 il 05/01/08 alle 18:53 via WEB
Causando gravi danni alla salute delle persone...
 
l.romano5
l.romano5 il 02/01/08 alle 11:26 via WEB
ciao max,auguri di buon anno....cmq pensiamo ai nostri rifiuti che nel 2008 sembriamo essere ancora al medioevo!!!! ciao ;)
 
 
maxsof1
maxsof1 il 02/01/08 alle 15:53 via WEB
Auguri anche a te. Il problema rifiuti non si risolverà mai finché le persone non diventano più intelligenti...
 
joiyce
joiyce il 02/01/08 alle 12:59 via WEB
mi viene da sorridere leggendo di plutonio, balle radioattive e loro smaltimento, quando non siamo capaci di smaltire un sacchhetto di spazzatura e bruciamo i rifiuti per strada..
 
 
maxsof1
maxsof1 il 02/01/08 alle 15:55 via WEB
Come ti ho scritto nel tuo blog, a Napoli e in Campania in generale deve cambiare la mentalità. E' inammissibile che la gente con il problema rifiuti si accontenti dei contentini della giunta Bassolino. Deve migliorare la cultura e soprattutto bisogna eliminare qualche tipo in giacca e cravatta.
 
dammitutto2
dammitutto2 il 02/01/08 alle 13:48 via WEB
spero proprio di noooooo ... buon pranzo maxiiii, baciii ^_^
 
 
maxsof1
maxsof1 il 02/01/08 alle 16:00 via WEB
Un mesetto fa vidi su Rai 3 a notte fonda, una trasmissioni in cui c'era l'amministratore delegato del Eni Spa, Paolo Scaroni. Questo è favorevole alla reintroduzione del nucleare. In studio nessuno dei ragazzi presenti, gli fece una domanda sul problema rifiuti radioattivi... Buona giornata Nikina.
 
elyrav
elyrav il 02/01/08 alle 14:23 via WEB
Buon anno ;)
 
 
maxsof1
maxsof1 il 02/01/08 alle 15:56 via WEB
Buon 2008 anche a te.
 
PierGiorgio18091969
PierGiorgio18091969 il 03/01/08 alle 21:26 via WEB
Per lo stoccaggio dei rifiuti radioattivi suggerirei un sito dislocato nei pressi di una ridente cittadina in provincia di Milano: Arcore! Chissà poi magari avremmo anche uno psico- nano radioattivo. Buon anno Max!
 
 
maxsof1
maxsof1 il 03/01/08 alle 22:03 via WEB
L'idea sarebbe ottima, anche se credo che chi ha la sventura di stare da quelli parti non apprezzerebbe... :) Buon 2008 anche a te.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 10/01/08 alle 13:31 via WEB
MESSAGGIO DEL NOTO POETA ERMENEGILDO PULZETTI DA DIFFONDERE cari miei lettori,rimango basito dinnanzi a quanto dal mio eremo solitario vedo in una delle mie città italiane favorite.come è possibile essere arrivati a tanto?ve lo dico io...usiamo la parola che spiega il tutto,la chiave risolutrice del mistero CAMORRA!!!!! nessuno in televisione lo dice ma è questa la realtà ben conosciuta da tutti abbandono per un attimo le mie trasgressioni per regalarvi una poesia sentita su questo argomento aspetto da voi commenti qui mi schiero e qui lotterò,quando giro il mondo nei vari festival di poesie tutti mi invidiano soprattutto nell'amata cina il fatto di venire da un posto così bello.ed ora me ne vergogno NO! a tutti coloro che con me combattono dico questo AVANTI,PULZETTI è CON VOI NON FERMATEVI FINCHè LA LIBERTà NON SALIRà A GALLA
 
 
maxsof1
maxsof1 il 10/01/08 alle 19:47 via WEB
Sulla "munnezza" non ci ha lucrato solo la camorra. Perché nessuno parla dell'Impregilo?
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CLASSIFICA

 

AMICIZIA, AMORE E COPPIA

 

I "MIEI" AMORI

 

LAVORO

 

VARIE

 

LICENZA

Ove non altrimenti specificato, i contenuti pubblicati in questo blog vengono rilasciati sotto Licenza Creative Commons 2.5 pertanto tutti testi e le immagini, tranne dove espressamente vietato, sono ripubblicabili e ridistribuibili nei termini della licenza indicata. Per il materiale di terzi, laddove possibile, sono indicati la fonte e i termini di licenza.

 
Maxso's Blog

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 101