Alessandro Mahony

ARMONIA

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 21
 

 

Questo è solo un esempio di come funziona il sistema università

Post n°43 pubblicato il 03 Novembre 2008 da thecityhunter

Roma, inchiesta sui concorsi bluff
alla Cattolica: la vincitrice sarebbe figlia di un professore ordinario.
Indagano Tar e procura di Roma
http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/cronaca/laureata-lettere/laureata-lettere/laureata-lettere.html


Vince il
concorso a Medicina ma è laureata in Lettere

di MARINO BISSO E CARLO PICOZZA
 

ROMA - Et voilà, dal cilindro di
un docente a contratto escono i nomi dei vincitori di due concorsi per tre posti
da ricercatore. Accade prima che si svolgano le prove. Teatro:
la facoltà di medicina dell'università Cattolica del Sacro
Cuore.
Così, quei concorsi che appaiono pilotati, finiscono nel mirino
delle indagini coordinate da Maria Cordova, procuratore aggiunto di Roma. La
previsione centrata e non solo: a incuriosire gli inquirenti, ci sarebbero i
titoli dei vincitori. In particolare, il possesso di una laurea in
lettere per un concorso in medicina legale vinto dalla figlia di un ordinario
della facoltà e componente del consiglio di amministrazione
dell'ateneo
.

Gli inquirenti vogliono chiarire se le prove
sostenute da diversi aspiranti ricercatori per l'istituto di Medicina legale
dell'università Cattolica del Sacro Cuore siano state decise anzitempo. In
anticipo, come le previsioni di un candidato escluso. I carabinieri
della sezione di palazzo di giustizia hanno concentrato le indagini proprio sul
concorso svolto per la nomina di un ricercatore a Medicina legale e vinto da una
candidata con una laurea in Lettere.

Il sostituto procuratore
Maria Cristina Palaia ha disposto nei giorni scorsi l'acquisizione della
documentazione inerente la selezione. L'inchiesta, al momento contro ignoti, è
scattata dopo alcuni esposti. In particolare quelli di uno dei candidati che
aveva partecipato alle due selezioni e previsto i risultati delle prove. E
per dare maggiore valore probatorio ai suoi pronostici, aveva inviato
una lettera al ministro dell'Università e della Ricerca con i nomi dei futuri
vincitori, quando ancora non si conoscevano numero e identità dei concorrenti.
In effetti, su sei candidati, ha centrato il nome dei due fortunati.


A tutta risposta, dal ministero è arrivata al docente a
contratto la comunicazione che le sue segnalazioni erano state girate alla
magistratura. E adesso, con la procura di Roma, a occuparsi del caso sono anche
i giudici del Tribunale amministrativo regionale del Lazio.


Le indagini dei pm tendono a chiarire se
il possesso di una laurea in lettere per un concorso in Medicina legale, sia
titolo adeguato. Tanto più che le prove vertevano sugli accertamenti
dell'autopsia
. Certo, nel bando la Cattolica chiede che i candidati
sappiano anche di Bioetica clinica. Ma proprio sulle parole sembra consumarsi
l'equivoco. E la vittoria del concorso. La candidata scelta, infatti, ha sì un
curriculum orientato sulla Bioetica ma non, naturalmente, su quella clinica. I
magistrati vogliono far luce sulla regolarità delle prove e sulle procedure.


E sciogliere ogni dubbio sui possibili vantaggi derivanti dalla
parentela stretta della vincitrice con un prof di Medicina che siede anche nel
cda dell'università.
Ora il candidato escluso dopo cinque anni di
insegnamento si sfoga: "Non è la prima volta con lo stesso presidente di
commissione: anche l'anno scorso fui l'unico escluso in un concorso per
dottorato in Scienze medico-forensi pur essendo il solo ad avere in tasca la
laurea in Medicina".

(27 ottobre 2008)

 
 
 

La riforma dell'università italiana

Post n°42 pubblicato il 28 Ottobre 2008 da thecityhunter

Devo informarmi esattamente sulla legge prima di poterne parlare. Al momento però consentitemi di fare alcune considerazioni generiche.

L'università italiana fa schifo. Non lo si può negare, basta che controlliate le ricerche fatte su diversi parametri confrontando diverse università nel mondo e vedere dove si piazzano le nostre.

L'università italiana fa schifo ma si crede ottima. Chiariamo: ci sono OTTIMI cervelli in un sistema penoso che penalizza l'intelligenza e perpetua la mediocrità.

I concorsi univeristari sono truccati? no comment.  Passano i soliti raccomandati? Ari no comment.

I docenti universitari italiani sono dei gran lavoratori. Quando si presentano al lavoro, qualcuno si. I docenti universitari italiani sono stati giudicati in diverse inchieste i lavoratori più fannulloni (i militari sarebbero i più stakanovisti).

Dunque, riforma dell'università... Qualunque persona di buon senso si aspetterebbe da qualunque governo un taglio delle spese inutili, un aumento della qualità della ricerca, una professionalità maggiore di docenti e ricercatori, e possibilmente un posto fisso per chi lo merita...I paraculati e i parassiti a casa.

Secondo voi che succederà? 

 
 
 

Liliana e Sabrina

Post n°41 pubblicato il 24 Ottobre 2008 da thecityhunter

Ho anche altri due angioletti da farvi conoscere. Sono queste due fanciulle che si dedicano alla salute delle persone.
Perchè la salute non è solo una questione fisica, è una questione anche psicologica. Il fisico si riversa sul psicologico, ma è anche e spesso vero che la mente si riversa sul corpo. Abbiamo il diritto di difendere il nostro modo di pensare e di essere vivi.
Ognuno di noi ha un proprio percorso da seguire nella vita, e ci sono persone che ti aiutano a capire qual è.
Grazie ragazze, siete speciali.

 
 
 

Sto conoscendo...

Post n°39 pubblicato il 21 Ottobre 2008 da thecityhunter


tante persone meravigliose qui sopra. Tante persone che ogni giorno lottano per la propria salute, per la propria famiglia, per i propri diritti. 
Ma purtroppo ci sono anche molti menefreghisti, gente che "tanto non si può fare niente", oppure "non si cambierà mai niente".
Torno ancora al mio incitamento a chi ha bisogno. Non sussurrate; urlate. C'è gente che non ci sente perchè non vi vuole sentire. Per questi "è impossibile", significa proprio "non me ne frega niente, tanto non si può fare niente".
Non è vero che non si può; non si vuole. C'è chi non vuole perchè non vuole mollare il proprio potere e chi non vuole perchè non crede in se stesso.
Mi spiace per questi signori, ma non ho intenzione di mollare. Con tutti i miei difetti, che molti sicuramente dal loro pulpito criticheranno; ma io non mollo; non posso lasciare a piedi coloro che hanno avuto e che hanno fiducia in me.
Grazie ad Alessandra e grazie a Sonia. Siete degli esempi per me.
Vi prego, abbiate pazienza se molta gente è ignorante... Un giorno qualcuno venne al mondo parlando di pace e di uguaglianza, non fu ascoltato e fu messo a morte. Ma anche gli angeli di oggi, quelli che predicano bene e razzolano bene, quelli che si fanno un culo così piu per gli altri che per se stessi, non vengono ascoltati. E  certa gente  è come se si mettesse a morte da sola...


 
 
 

Esperienze di premorte

Post n°37 pubblicato il 19 Ottobre 2008 da thecityhunter

Oggi ho rivisto una mia cara amica. Loredana ha avuto un anno fa un'emorragia cerebrale per cause sconosciute, ed è stata salvata per miracolo.
E' stata in coma per diversi giorni, e la speranza che si salvasse era moooolto bassa.
Mi ricordo che abbiamo pregato tanto per lei, andavamo a trovarla e le parlavamo, le facevamo ascoltare la musica in cuffia, le avevamo portato tutti i nostri "portafortuna". Secondo me, due in particolare le hanno ..fatto bene, diciamo. Una era una medaglietta di Gesu che gia una volta le aveva salvato la vita, un'altra era una medaglietta della dea buddhista Tara nella sua versione bianca, che preservava da una morte prematura.
Insomma, non sappiamo cosa sia stato alla fine, però si è salvata.
Ricordiamo tutti come fosse conciata. Dire che era spaventosa era poco. Tutti piangevano. Invece un giorno si è svegliata e si è rimessa.
Poi è successa una cosa strana. I casi di premorte e simili sanno parte delle mie ricerche. Ricordo a tutti che sono psicologo e quindi che ci vado sempre con i piedi di piombo.
Dopo che si è rimessa le ho fatto raccontare cosa avesse provato. La cosa che mi ha detto è che non si ricordava assolutamente niente, però che stava bene. Vista da fuori era bruttissima e pensavamo che sofrisse moltissimo, invece lei dentro stava bene.
Ha acconsentito ad una seduta di ipnosi. Durante la seduta ha raccontato di vedersi dal di fuori, senza particolari paure od emozioni, pur sapendo che avrebbe dovuto essere terrorizzata da quanto vedeva. Ha raccontato nei particolari anche cose che  non avrebbe potuto sapere, come cose che le avevano fatto e non c'era nessun altro che avrebbe potuto raccontargliele (es. in quei momenti non c'erano i suoi genitori). Da sveglia e cosciente però nega tutto, nel senso che pensa di avere immaginato quello che ha visto, e che comunque erano cose logiche che da studentessa di medicina (è al 6 anno di medicina) dovrebbe sapere che si fanno di routine.
Ognuno è libero di pensare come vuole, io ho solo riportato dei fatti.
Ripeto, non è il primo caso che mi capita, e spesso si trovano cose curiose e quando le si verifica a volte non se ne sa dare spiegazione.
Fatto sta che Loredana oggi sta bene; anche se dice che "di là" si sta meglio, come se di là ci fosse solo pace e amore.
Non lo so, ma i casi concreti che verifico da professionista mi fanno sempre pensare.
Io credo fortemente che "di là" ci sia qualcosa di buono, e tutti gli indizi che ho, sia per bibliografia (SERIA) in merito che per esperienza personale mi fanno ben sperare.



 
 
 

Allora...

Post n°35 pubblicato il 18 Ottobre 2008 da thecityhunter

Scrivo ancora sperando di toccare un po' le vostre anime.

In questo momento ci sono due cose che mi stanno particolarmente a cuore (ma non solo, chiaramente...):



Sonia e la sindrome del QT lungo (jj2006);



Alessandra e la sindrome fibromialgica (sandykan).



Vi chiedo percio di diffondere notizie e raccogliere fondi per queste patologie  che non sono assolutamente da sottovalutare; sono tutte cose che possono colpire tutti, e non c'è da stare allegri (rivolgetevi a queste due splendide fanciulle per sapere cosa e come fare).

Altra cosa che volevo fare è costituire un partito, o una lista o qualsiasi cosa che per il momento è stata chiamata Partito delle Formiche, perchè tutti nella vita ci facciamo un mazzo cosi, mentre altri vivono alle nostre spalle guadagnando milioni di euro e non facendo un c...o. E' proprio per questo che le mie prime proposte sono state quelle di dimezzare lo stipendio di parlamentari e caste. Forse questa cosa fa fatica a decollare, ma noto veramente tanto menefreghismo. Scusate se dico cosa penso, ma penso di avere acquisito abbastanza esperienza nella mia vita per capire determinate cose. Basta che tutti ci mettano un pochino di buona volontà invece di "ma tanto non si puo fare niente...".
Sapete tutti (spero) che mi batto innanzitutto per una ricerca ed una sanità piu sane e trasparenti, e mi stanno sul culo quelli che si fregano i soldi per i loro interessi e la gente per colpa loro muore. Sì, per colpa loro, perchè se i soldi venissero impiegati per come sono stati dati allora ci sarebbero medici piu preparati e attrezzature adeguate; altro che "è impossibile...".
Ma ho capito, forse gli italiani preferiscono stare cosi.....Se invece volete cambiare, organizzatevi, organizziamoci, di modo che non avremo piu bisogno noi di continuare a tirare sempre fuori i soldi e a fare sacrifici per stare sempre peggio. Ma dico, la gente che ci sta sopra...la volete tenere???? Allora peggio per chi la pensa cosi. Ma sappiate che non tirate a fondo solo noi, ma per quel processo comunque giusto che si chiama  democrazia, tirate giu tutti quanti.... Per la volonta di non voler cambiare le cose.



 
 
 

Atti degli Apostoli (4, 34-35)

Post n°32 pubblicato il 17 Ottobre 2008 da thecityhunter


"Non vi era alcuno bisognoso fra loro, perchè quanti possedevano terreni o case li vendevano, e preso il prezzo delle cose vendute, lo mettevano a disposizione degli Apostoli, che lo distribuivano a ciascuno secondo il bisogno".
Nessuno dice di svenarsi per gli altri o di dare tutto quello che si ha, ma di dare il proprio contributo, anche piccolo, per quello che si può. Ma è cosi difficile da capire?????? è cosi difficile da fare? Sii? è impossibile? ma non diciamo str...
C'è piu amore in una prostituta che in un miliardario che piange miseria, c'è piu umanità in un povero che dà anche quello che non ha che in un politico ipocrita.


 
 
 

Post N° 31

Post n°31 pubblicato il 17 Ottobre 2008 da thecityhunter


Le risposte le abbiamo già tutte. Sono le domande ad essere sbagliate.

 
 
 

Animali

Post n°29 pubblicato il 17 Ottobre 2008 da thecityhunter

C'è una cosa che veramente provo quando vedo come vengono spesso trattati gli animali: è la vergogna di appartenere al genere umano.
La razza umana è la piu bastarda che ci sia in assoluto, e si crede di essere la piu evoluta. Ci facciamo guerra tra di noi per cose assolutamente futili; che qualcuno sappia, altre razze animali si fanno guerre ?? e se si, lo fanno forse per sopravvivenza o per altro?
Noi invece abbiamo rovinato il mondo, l'abbiamo distrutto e inquinato; abbiamo cambiato la faccia della Terra, ne abbiamo cambiato il clima.... E adesso vogliamo anche andare a fare la stessa cosa su altri pianeti.
E noi saremmo gli essere piu evoluti della Terra e qualcuno dice anche dell'Universo....Mah....Non ho parole...

 
 
 

Alessandra e la fibromialgia

Post n°25 pubblicato il 14 Ottobre 2008 da thecityhunter

Altra persona che ammiro veramente tanto è Alessandra Sandrini, che si occupa di fibromialgia.
Fibrosfigata da tantissimi anni, si è rotta finalmente le scatole di star male ed ha deciso finalmente di romperle a chi di dovere.
Non sa stare zitta, è un piccolo terremoto che va e spacca tutto, e guai a metterle i bastoni tra le zampe... ;)
Alessandra vuole, come suo diritto , diventare finalmente madre; ma con la fibromialgia non è facile.... E diventare genitori è un diritto di tutti, altro che "mi spiace signora i dolori se li deve tenere e il figlio se lo deve scordare"...
La fibromialgia è una malattia che sembra coinvolgere dal 2 al 4% della popolazione, qjuasi tutte di sesso femminile. Dal 2 al  4 percento, fate voi il conto su quasi 60 milioni.  Mica bruscolini, eh????  Ed io numeri sono in continuo aumento.
E ' una malattia cronica e invalidante, e non si sa  a che esiti puo portare. Migliaia e migliaia di persone girano anni e anni per medici, specialisti, psichiatri e psicologi per capire che cosa hanno; e spesso e volentieri vengono scambiati per malati immaginari o ipocondriaci: errore GRAVISSIMO!!!
Se avete dolori ovunque pensate se non possa essere fibromialgia, e consultate qualcuno che se ne intenda. Prima la diagnosi corretta viene fatta, prima vi risparmiate dolori inutili e spese mediche girando come trottole, oltre ad essere etichettate come pazienti psichiatriche.
Ripeto ancora che non si sa la causa e non si conosce una cura.
C'è bisogno di fare ricerca, di andare avanti e capire. Io stesso ho riscontrato su decine di pazienti che molte avevano subito forti
stress prima di ammalarsi, oppure violenze sessuali. Forse chi legge ha subito o conosce donne che hanno passato queste cose e che ora ne portano addosso i sintomi non solo psicologici ma anche fisici a livello di dolore.
C'è bisogno di capire ancora tantissime cose. Per favore, aiutateci ad aiutarVI.

 
 
 

QT lungo

Post n°24 pubblicato il 14 Ottobre 2008 da thecityhunter

Sabato scorso ho passato una giornata con Sonia per vedere alcune cose da fare insieme per quanto riguarda il QT lungo.
Sonia è una ragazza meravigliosa, ha un carattere ed un'anima veramente particolari. Ha anche buone conoscenze di medicina, e questo mi piace molto in lei, perchè è cosi che la medicina dovrebbe essere ed è cosi che i medici dovrebbero insegnare; lei ha studiato tutto quanto tirando fuori le palle, e ha capito perfettamente che è cosi che si deve fare senno ti fanno fuori subito (purtroppo anche nel senso letterale del termine). E' il mio genere di paziente "preferito": quello che si informa ed è consapevole dei suoi diritti; cosa che ognuno dovrebbe fare, attivandosi per avere una parte sempre piu attiva e non passiva nella propria malattia.
E' una persona che non molla mai; per questo e per altre cose la ammiro veramente. Non si piega e non si spezza.  Mi piace (non fraintendete, prego...).
Ascoltatela perchè ha ragione su tantissime cose. State attenti a quello che lei può insegnarvi perchè si tratta della NOSTRA salute, si tratta di prendersi cura di noi stessi e delle persone care che ci stanno intorno. E non ci sono scuse per non farlo.

 
 
 

In memoria di mio padre. Dedicato a Bruno Mahony

Post n°22 pubblicato il 10 Ottobre 2008 da thecityhunter

Caro Papà

sei venuto a mancare nel settembre del 1981. Avevo solo 15 anni, te ne sei andato quando avevo piu bisogno di te. Io e la mamma abbiamo dovuto fare tutto da soli. Ho dovuto prendere io le decisioni anche per una donna anziana con gravi problemi di salute e che faceva fatica a tirare avanti con la pensione minima.
Ti devo dedicare questo papà, a te che sei stato uno dei padri e uno dei massimi esponenti dell'atletica leggera italiana; a te che sei stato uomo comprensivo oltre che ottimo allenatore; a te che mi hai insegnato a vivere per quel poco che ti ho conosciuto.
Dicevano tutti che avevi un fascino incredibile, sia come professionista che come persona.
Tu mi hai insegnato a perdonare chi sbaglia, mi hai insegnato che bisogna combattere i prepotenti, e che non si può pensare solo a se stessi.
NON mi arrendo; talvolta so piegarmi per non spezzarmi, ma credimi che alle persone arroganti e a quelli che si reputano bravi e che sanno farsi solo i complimenti tra di loro sapremo fargliela pagare, perchè in realtà sono solo parassiti.
Pubblico questo articolo del nostro Giornale di Brescia che la mamma ha sempre tenuto via. Non troviamo piu gli altri, ma spero che questo possa farti ricordare come meriti. Sai che sei sempre nel cuore di tanta gente.
Ciao



Sabato 1 ottobre 1983  
 
Bruno Mahony
un lembo d’atletica dei tempi antichi.


Da tempo non lo si vedeva piu' al campo. Chiedevamo di lui e le notizie non erano confortanti. "E' in ospedale", ci dicevano i ragazzi della sua società.
Ieri, all'ora di pranzo, la notizia. Ce l'ha comunicata uno degli atleti che gli era rimasto piu' affezionato degli altri. "Ti ho telefonato per dirti che è morto Bruno Mahony". Abbiamo provato una stretta al cuore. E' un altro che ci lascia, uno dell'atletica di una volta, meno appariscente, meno gonfiata, ma sicuramente piu' umana, nella quale bisognava forse sporcarsi un po' le mani per tirare avanti la baracca.
Bruno Mahony all'atletica ha dato molto, a modo suo certo, ma con passione con una carica umana tutta particolare, con qualche giro di valzer ma sempre a fin di bene. Nelle assemblee si alzava. esponeva le sue idee, le sue rampogne, aveva, come tutti del resto,  i suoi chiodi fissi, ma gli si doveva sempre riconoscere che di atletica ne aveva masticata tanta e aveva per questo piu' diritto degli altri ad essere ascoltato, piu' diritto di certi buzzurri ultimi arrivati figli dell'arroganza e dell'ignoranza.
Seguiva i giovani con una grinta tutta particolare. "Tu fra quattro anni andrai alle Olimpiadi", lo abbiamo sentito dire ad una giovanissima velocista alle prime armi.
Aveva un modo tutto suo di fare, di agire, di allenare, di muoversi nell'ambiente. Ma aveva "naso" per capire chi valeva e chi no sun un campo di atletica.
Quanti sono gli atleti che gli devono qualcosa? Molti, tanti. I piu' giovani lo sfottevano affettuosamente, lui prendeva tutto sul serio apparentemente e fingeva di arrabbiarsi. Ma era un gioco, un bel gioco come lo sport al quale siamo tutti affezionati. Ci si poteva anche scontrare con lui, discutere, polemizzare, ma poi tutto finiva lì ed era lui il primo che ti cercava per il gesto distensivo, rappacificatore. Conosceva gli atleti ma anche gli uomini, e sapeva dare meriti dove c'erano.
Se ne andato in punta di piedi, nell'ultimo mese di ospedale si era isolato, sentiva forse avvicinarsi la fine e voleva attenderla da solo.
Ieri ha chiuso il suo capitolo nel quale tanta parte ha avuto lo sport e l'atletica leggera. Da oggi il campo di via Morosini avrà un vuoto in più e un po' di saggezza spicciola in meno.
Ti sia lieve la terra, Bruno".


 
 
 

Post n°21 pubblicato il 10 Ottobre 2008 da caffe.65
Foto di thecityhunterse guarirò dalla fibromialgia sarà come prendere la luna e chi dovrò ringraziare sarà te Alessandro. come vedi seguo i consigli.
ciao caffe.65
 
 
 

Fibromialgia

Post n°19 pubblicato il 09 Ottobre 2008 da thecityhunter

Come potete vedere, ci si riduce a chiedere sempre soldi a chi li dona con il cuore. Queste cose devono essere cambiate. Soldi sprecati, concorsi truccati, incompetenti o furboni ai posti di comando...ma vogliamo subire ancora???
Ma non pensiamo ai nostri figli? In Italia per molte cose siamo indietro di anni e anni rispetto ad altri paesi (senza andare lontano, arriviamo solo in Svizzera o in Germania, e vedete come le cose funzionano in maniera diversa) dove le cose son organizzate in maniera diversa, e i furboni hanno vita un po piu difficile.
Se io personalmente devo pensare che un giorno mio figlio stara male e non ci sara un certo tipo di assistenza perchè qualcuno da anni si è fottuto i soldi.....be, indovinate un po'... Ecco perchè personalmente mi impegno per cercare di sistemare le cose....
Lo ammetto, politicamente non sono nulla e ho poche idee e confuse; ma forse forse le cose orribili che vedo nel campo della sanitò e della ricerca riescono a spingermi a cercare di migliorarle. Sono solo una formica, certo... Ma mi sta sul culo che qualcuno mi venga a dire che non ci sono i soldi e lui magari nuota nell'oro.

 
 
 

Post N° 18

Post n°18 pubblicato il 09 Ottobre 2008 da sandykan

Ciao a tutti ho pubblicato la richiesta di aiuto cosi come la avevo scritta nel mio blog sulla fibromialgia. Abbiamo veramente bisogno dell'aiuto di tutti voi !!! Il Dott. Mahony ci sta dando una mano concretamente e lo psicologo che nomino nell'appello è proprio lui !!! Stiamo cercando di arrangiarci con questo primo progetto assistenziale che darà veramente la possibilità a noi malate di fibromialgia di essere finalmente studiate e seguite nella ns. malattia che in Italia non è neppure riconosciuta. Siamo snobbati dalla sanità, dallo stato italiano, dai medici che sono impreparati e arroganti, dai familiari e dagli amici che non capiscono cosa ci sta capitando. DOBBIAMO ARRANGIARCI DA SOLE, SE ASPETTIAMO CHE LO FACCIA LO STATO ITALIANO POSSIAMO ANCHE MORIRE... SPERO CHE VOI SIATE DIVERSI E CHE CI DARETE LA VS. FIDUCIA E IL VS. AIUTO. GRAZIE MILLE A TUTTI.  ALESSANDRA

 
 
 

RICHIESTA DI AIUTO IMPORTANTE DATECI UNA MANO

Post n°17 pubblicato il 09 Ottobre 2008 da sandykan

RICHIESTA DI AIUTO PER I FIBROMIALGICI DI BRESCIA

La ns. associazione sta cercando di reperire i fondi necessari per sostenere un primo progetto assistenziale di medicina complementare rivolto ai malati di Fibromialgia, Lupus e artrite reumatoide.

Si tratta di un progetto che  permetterà ai malati reumatici della ns. provincia di usufruire presso l’Ospedale di Brescia del supporto gratuito della figura di  un  educatore, terapista olistico specializzato in tecniche di medicina complementare e della figura di un ricercatore, laureato in psicologia specializzato in medicina psicosomatica e  tecniche di meditazione, ipnosi  e rilassamento.

In concreto si vuole offrire un supporto  al  malato cronico  partendo dalla convinzione che il medico può essere talvolta più curativo del farmaco se non abbandona i malati; la partecipazione attiva del malato alla sua cura fa ottenere risultati di efficacia nella maggior parte dei casi. negli USA l'Istituto Superiore di Salute (NIH) sta attuando un programma triennale di valutazione del reiki nella fibromialgia e nel dolore neoplastico, moltissimi studi hanno provato l’efficacia della meditazione come supporto per convivere e meglio sopportare la malattia in quanto è provato che la meditazione produce un innalzamento della soglia del dolore.

Abbiamo pensato di organizzare una lotteria a premi. Vorremmo chiedere alla Vs. associazione di aiutarci a far conoscere l’iniziativa parlandone il più possibile, sensibilizzando i Vs. iscritti ad aiutandoci nel reperimento dei premi, nella promozione dell’iniziativa,  nella distribuzione concreta dei biglietti stessi che Vi faremmo avere a mezzo posta in caso di Vs. disponibilità a sostenere la ns. causa.

Sono a completa disposizione per qualsiasi chiarimento necessitiate, PER ULTERIORI INFORMAZIONI CONTATTATEMI : SANDRA-KAN@LIBERO.IT

ABBIAMO VERAMENTE BISOGNO DEL TUO AIUTO, PER FAVORE DATECI UNA MANO !!!!

ALESSANDRA SANDRINI

   

 

 

 

 

 
 
 

Dunque...

Post n°12 pubblicato il 07 Ottobre 2008 da thecityhunter

Vedo che molti mi scrivono e mi fa molto piacere.

Adesso mi sto informando sulla costituzione del Partito delle Formiche. C'è gente però che dice cose che non mi piacciono. Mi sento dire: "e va bè tanto ti segano fuori subito, e comunque anche se ti eleggono poi vieni assorbito dal sistema e fai anch e tu come loro...". Allora, mi chiedo: se uno ha una malattia fa di tutto per guarire; perchè caaaaa...volo non vogliamo guarire da questa situazione che è come un cancro che ci ha preso tutto? Ma che ce lo vogliamo tenere allora? Siamo gia in una situazione di m....e vogliamo andare avanti??? Gia cosi ci vorranno ANNI per rimettere un po' le cose in riga; vogliamo aspettare ancora???? Allora si che una situazione cosi ce la meritiamo!!!!!

Lo scrivo, lo riscrivo e lo sottoscrivo: se verro eletto democraticamente la PRIMA cosa che propongo è DIMEZZARE gli stipendi dei parlamentari e ELIMINARE gli sprechi e goi abusi alla radice. Se saremo eletti in tanti e questa cosa passa allora abbiamo cominiciato a fare qualcosa; se non passerà spero che la gente si renda ulteriormente conto dei cazzoni che continuano a mettercelo in quel posto.

La mia paura piu grande continua ad essere quella della rassegnazione degli italiani....Alla fin delle finite, ne varrà la pena di andare avanti???? Io preferisco continuare... Onestamente mi sta MOLTO SUL C..O che la gente muoia quando avrebbe dovuto essere salvata, che la gente debba vivere con pochi euro al mese quando qualcun'altro si è fottuto i soldi e dice che dobbiamo tutti tirare la cinghia, e che non si possono fare alcune cose perchè....perchè boh??? eppure loro le fanno...

E vi ricordo che dopo due-tre legislazioni MI DOVETE MANDARE A CASA!!!!! a me e tutti quelli che senno ci sguazzzano, e che da ora in poi dovrebbe essere cosi!!!! e NON VOGLIO UNA PENSIONE DA FAVOLA, I SOLDI DATELI A CHI NON LI HA!!!!!!!!

 
 
 

Costituzione del Partito delle Formiche

Post n°11 pubblicato il 06 Ottobre 2008 da thecityhunter

Sto cercando come formare il Partito delle Formiche. Ho letto che bisogna costituire una associazione non riconosciuta almeno in tre persone.
Potete darmi altre notizie?
Poi ripeto, se riusciamo ad essere in tanti e a pagare anche solo 1 euro per l'adesione, sapete quanti soldi potremmo mettere a disposizione per cose utili?
Daiiiiiiiii che ce la facciamo!!!
Le mie idee ormai le sapete...

 
 
 

Partito delle Formiche

Post n°10 pubblicato il 05 Ottobre 2008 da thecityhunter

Sembra che l'idea del Partito delle Formiche sia piaciuta. Allora vediamo di costituirlo.
Se per voi va bene io propongo di iniziare cosi. Innanzitutto vi prego ancora di diffondere il mio (che poi è il NOSTRO blog) andando magari a catena, nel senso che ognuno ne informi altri che a loro volta ne informino altri, etc.
Seconda cosa: cominciamo a farci sentire. Propongo di costituire appunto ufficialmente il Partito delle Formiche e di fare una quota associativa annuale assolutamente simbolica (es. 1 euro): questi soldi andranno totalmente a scopo del partito (nel senso delle spese E BASTA) e a favore di coloro che ne hanno bisogno (es . un macchinario urgente per un ospedale, un farmaco urgente per chi ha bisogno che magari ha una malattia rara, etc.) Mi posso aspettare che internet e  la community ci porti almeno un milione di associati, e con un milione di euro sapete cosa potremmo fare?
Seconda cosa: prima lo costituiamo prima ne diamo notizia ai media, giornali, TV, internet ecc.
Terza cosa: io posso occuparmi di ricerca e sanità (nel senso che garantisco il mio impegno), e avrò bisogno di tutti voi come collaboratori...Poi servirebbero però esperti in tutti gli altri campi: lavoro, economia, pensioni, animali, etc.... E vorrei persone oneste (so che tutti voi lo siete, ma scusate la precisazione).
Secondo me se riusciamo a fare tutto questo facciamo veramente una cosa buona.
Preciso alcune cose: io vi dico come la vedo io, poi si deciderà tutti insieme in democrazia. Io mi candiderò ma ad un patto: intendo dimezzare gli stipendi di tutte le caste e poi impedire che chiunque venga eletto per piu di tre legislazioni (se vorrete due); dopo di cio', cari amici, uno non rompe piu le balle e torna a lavorare....
E poi dovremo aumentare la trasparenza in politica e impedire che chiunque viva di rendita (= parassitismo) in politica.
Vi va? Secondo me ci sono gia dei buoni presupposti.
Ero partito con l'idea di una associazione per garantire i diritti della ricerca e della sanità, ma onestamente non posso tirarmi indietro davanti a tutte le cose da fare; solo che non sono un tuttologo (come molti invece pretendono di fare) e quindi c'è bisogno dell'aiuto e del lavoro di tutti. Formiche si, ma come vedete sagge.
Ah, e se qualcuno rompe le balle in questo partito nel senso che vuole lucrarci sopra o approfittare per farci i soldi o portare esclusivamente l'acqua al suo mulino, per me puo anche andare a casa...se pero la maggioranza lo vorra tenere, io ho solo espresso un mio parere, e la democrazia non deve essere scavalcata.
Mi raccomando, conto sulle persone oneste, e poi eleggeremo i nostri rappresentanti per nome; io non posso e non voglio che nessuno metta i piedi in testa a nessuno per il proprio esclusivo interesse.
Secondo me ce la facciamo....sarà lunga ma vedrete che ce la facciamo...


 
 
 

Dai che ce la facciamo !

Post n°9 pubblicato il 04 Ottobre 2008 da thecityhunter

Prendiamo atto che moltissimi ricercatori e medici danno il cuore per il loro lavoro, e di questo dobbiamo solo essere contenti. Spesso però sono proprio queste persone che vengono segate fuori perchè hanno voglia di lavorare, e spesso contrastano appunto con le volontà politiche di alcuni, sia pero  motivi politici o perchè bisogna trovare lavoro ai soliti raccomandati (poverini) che senno non li prenderebbe nessuno neanche a pulire le scale. Siete capaci e avete voglia di pulire le scale? No? Allora bene, a fare i politici e i responsabili di ospedali, docenti universitari e ministri.
Chi invece è bravo...bè..chiaramente fa il il precario; e poi poverino è un caso umano perchè gli hanno dato per pietà loro un posto di lavoro senno non avrebbe i titoli per passare un concorso...E poi, quando il precario viene usato, lo si butta come un fazzoletto di carta....Vero??? Allora, per favore, chiedete ad avvocati o notai o altro come mettere giu' qualcosa di sensato.
Seconda cosa: cominciamo a raccogliere firme (butto giu qualcosa di sensato o che comunque sia una scusa per mostrare la protesta) e poi cominiciamo a contattare giornalisti o altro. Magari anche Striscia o Le Iene, vediamo.
Terzo: dobbiamo inventarci qualcosa. Magari uno "sciopero della fame nazionale": es. che succede se migliaia di persone in tutta Italia fanno lo sciopero della fame per un giorno? Forse forse qualche televisione o giornale bisognerebbe avvisarlo, e non penso che siano cosi fessi da farsi perdere uno scoop cosi.
Non vuole essere una cosa "pannelliana" (con tutto il rispetto per Pannella), nel senso che quando non si sa cosa fare si fa uno sciopero della fame, ma una protesta globale e forte. Se lo si fa, si decide un giorno e lo si comunica a qualche Tg o giornali o  altro...secondo me gli conviene ascoltarci.
Una cosa mi viene spontanea: a furia di parlare di formiche, perchè non costituiamo un "Partito delle Formiche"? significa persone civili al di fuori da ogni "ideologia" politica che portano ognuno la loro briciolina di pane per il bene di tutti, che lavorano duro (e lavoriamo veramente) per il bene di tutti, per il presente e per il futuro. Ci aspettano tempi bui....e se stiamo a sentire gli "esperti" dovremo tutti tirare la cinghia. Cioè...NOI dovremo tirare la cinghia, loro saranno al sicuro nelle loro ville e nelle loro belle macchine e si lamenteranno sempre se guadagneranno qualche centinaio di migliaio di euro in meno ogni anno...E chi glieli dovrà rifondere secondo voi? Ma noi, no? Con la ricerca, la sanità e le pensioni....Ma va?
Io ripeto, se si fa un partito e mi eleggete, la prima cosa che farei è dimezzare lo stipendio alle caste (di tutti i generi) e cercare di sistemare la ricerca e la sanità.
Vorrei poi qualcuno che si occupasse del settore lavoro (contro il precariato, gli abusi, etc...), le pensioni (vi sembra giusto che ci sia gente che ha lavorato una vita e si trova con 600 euro al mese e fannulloni che hanno parassitato tutta la vita e si sono trovati a posti di comando per calci nel culo vadano in pensione con 400.000 euro ? ma io farei il contrario.....!!! ), e le case, altro diritto per tutti spesso negato.
E se qualcuno in questo partito o altro vuole fare il furbacchione per il suo interesse, mi spiace, io personalmente NON lo voglio; se poi la democrazia e gli altri lo vorranno...bè.....fate voi....
Insomma, ricerca e sanità, casa e lavoro. Azz...quanto siamo indietro... E sappiamo tuttni ti che ci vorrà molto tempo e molta pazienza. ma se non cominciamo saremo tutti nella ..... sempre di piu. E allora da dove chiameremo aiuto se saremo gia annegati?
Vi prego. diffondete a "catena" il blog, dobbiamo diventare forti e farci conoscere. Ricordiamoci che tante formiche possono essere letali.
A proposito, se un giorno diventassi uno stronzo come le persone che vogliamo tirare giu dalle sedie...vi prego, sparatemi ....

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: thecityhunter
Data di creazione: 26/09/2007
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

piccola.memoled.mafaldamsgr.fitzgeraldmarchino790polone1miki5401premasaibthecityhuntervaleria.mazzolenicrudoaamicitiagiovannasantagostinomarj201azucena58slow_emotion
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom