Amarsi un pò

quel sogno chiamato amore...può essere una realtà!...." Amarsi un pò..più facile è respirare.. basta guardarsi e poi..avvicinarsi un pò..e non lasciarsi mai impaurire no...è un pò fiorire..aiuta sai a non morire.. senza nascondersi manifestandosi..però volersi bene no..partecipare è difficile quasi come volare.. e sofferenze poi..sconforti e lacrime per diventare noi..veramente noi..uniti, indivisibili.." L.Battisiti

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

PENSIERI IN PILLOLE

immagine

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marca, il colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta di fuggire ai consigli sensati..."

Pablo Neruda

 

come se potessi non essere fragile
dosare goccia dopo goccia le mie fragilità...

..dov'è la certezza se forse un giorno dovrò dire ho sbagliato..

come se sapessi comprare indifferenza....
      .......posso essere felice....

C.Consoli

 

 

« Messaggio #7Messaggio #9 »

cogliere i dettagli..

Post n°8 pubblicato il 28 Febbraio 2007 da melissa8484

immagineCogliere i particolari e i dettagli.. una cosa bella o stupida? Io non posso fare a meno di farlo.. oggi ho visto un film.. la minuziosa descrizione della vita di una ragazza semplice, sensibile e molto introversa, sicuramente a causa delle sue vicissitudini familiari e non.. la ragazza quando vive da sola, pur lavorando e manifestando una gioia naturale e vera nell’aiutare gli altri, non a particolari amicizie.. lei osserva ciò che la circonda. Poi, per una serie di casi, si trova a poter conoscere un ragazzo..lui la affascina, la intriga.. gli piace.. ha un modo di vivere molto simile a lui.. è uno “strano” nel mondo.. tanta è la sua paura del fallimento che non riesce a farsi conoscere e allora cerca stratagemmi per farlo incuriosire e allo stesso tempo restare nascosta riuscendo però a capire lei come vive lui…

 

Poi si incontrano e riescono a stare assieme… mi colpisce il loro primo incontro.. d’improvviso lei apre la porta di casa e lui è li davanti..sta per parlare ma lei lo blocca con la sua piccola mano.. lo fa entrare in casa.. tra loro nessuna parola, solo qualche sguardo intenso.. poi lei lo bacia su una guancia, vicino alle labbra..e poi lo bacia sul collo e infine sugli occhi.. ed è bellissimo carpire da questa scena l’inguaribile istinto della dolce ragazza di cogliere i profumi e gli odori del suo amante.. il suo angelo nel mondo dei suoi sogni.. che sta per essere realtà.. e lui poi fa lo stesso con lei.. la bacia così come ha fatto lei e anche lui assapora i suoi profumi.. e alla fine si scoprono uno nell’altra..immagine

 

L’ESSENZA.. che cosa è? Oggi chi trova l’essenza in ciò che vede e che fa.. in ciò che osserva…

 

OSSEREVARE.. che cosa significa oggi? Insieme con la parola ASCOLTARE diventa chiaro che qst oggi sembrano cose superate.. non si osserva non si ascolta.. eppure quante cose si vedono, quante scene quante immagini ogni giorno.. ma nessuno ricorda dopo un po’ che cosa ha visto nella sua giornata.. nessuno di fronte a un “flash” della sua giornata si chiede che cosa provasse il soggetto, di che situazione fosse.. di ciò che gli poteva suscitare..

 

Chi ha mai fatto caso a che cosa accade in un bar, per esempio? Si dà uno sguardo a quanti tavoli sono liberi, forse si nota quanta gente c’è al bancone e a chi e come sono i camerieri.. avete mai trovato qualcuno che vi fa notare quanto siano tristi a volte queste finestre del mondo?!?! Mi capita spesso di pensarci..sempre passo o entro in un bar e per la maggior parte persone sole che devono un drink e si guardano attorno finchè non si mettono a “giocherellare” con il cellulare o con un altro oggetto tecnologico.. poi uno sguardo all’orologio e.. forse è finita la pausa.. forse si avvicina un appuntamento.. comunque si alza, paga ed esce  dicendo, quasi in un sussurro, arrivederci o forse buongiorno.. oppure coppie o piccoli gruppi che prendono un caffè o un aperitivo, che oggi sembra andar di moda, ma pochi sono quelli che parlano tra di loro.. qualche triste parola (il classico “del più e del meno”) e molti sguardi intorno.. quasi persi in ciò che accade loro mentre fanno una pausa dal lavoro o da una passeggiata… molte coppie fanno tristezza perché il loro viso non sorride.. e vedere due persone che si sorridono oggi è talmente raro che sorrido di gioia quando mi capita di vederlo.. le persone che vedo con più serenità sono tutte quelle che camminano, sono in treno o in metro con il loro lettore mp3 che suona qualcosa.. anche a me piace viaggiare con la musica nelle orecchie…

Chissà poi perché? Per me è stare nel mondo senza perdere di vista il proprio mondo interno… un modo per sentirsi osservatori dell’esterno senza sentirsi troppo partecipi..è una sensazione per me bellissima.. mi dà pace nel caos della città..non ci sono più frastuoni, rumori inutilmente assordanti…

E la giornata va… inesorabile il tempo scorre…

 

Osservare mi piace.. riesco a vedere le piccole cose quello che nessuno nota..

Al cinema, nel buoi della sala osservare la faccia dei presenti che non sanno di essere visti…

Dalla finestra di un palazzo alto, all’ultimo piano.. i fiumi di persone che a varie velocità si muovono per la strada del centro.. come si scontrano, come si scansano.. :)

Toccare tutte le cose morbide al supermercato.. i sacchi dei legumi, i formaggi.. sentire le differenze tra freddo e più freddo.. aprire il reparto surgelati e spostare le varie cose per poi rimetterle a posto per il rimorso nei confronti dei commessi…

Ascoltare le voci passando per il corso all’ora di punta..

Svuotare l’armadio delle scarpe, pulirle tutte e riunirle a coppie per poi riporle tutte oridnate…

 

E le cose che non ci piacciono?

Per esempio gli sguardi degli altri, quando si nota che sono di disaccordo o disprezzo..

Oppure mettersi a letto e scoprire che si ha bisogno di andare in bagno ma manca la voglia di andarci.. svegliarsi e avere il segno del cuscino sul viso..

Sdraiarsi sul telo in spiaggia dopo il bagno e scoprire che era pieno di sabbia..

 

Io adoro i profumi degli altri.. i piccoli particolari.. riesco a ricordarmi di una persona per il suo odore o per un particolare della sua mano piuttosto che per il suo volto..

 

Vorrei che ritornasse un po’ di ESSENZA in questo mondo.. vorrei che le persone si rendessero conto di che cosa è davvero importante.. di che cosa alla fine resterà… e imparassero a gioire per un dettaglio.. piccolo e quasi nascosto, nonostante sia sotto gli occhi di tutti..

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/mely84/trackback.php?msg=2358141

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: melissa8484
Data di creazione: 24/02/2007
 

                                           immagine                                             

             "Non sono d'accordo con 
    
ciò che dici, ma darei la vita 
perchè tu lo possa dire"

Voltaire

 

AMARE È DONARSI

siamo piccole goccie nell'oceano della vita.. i sentimenti d'amore ci rendono grandi i questo grande mare, ci rendono unici per quanto belli...

per amore il dono più bello, vero e grande è darsi nella propria totalità e scoprirsi un'anima sola in un'immnsità di corpi e menti differenti..

 

..UN PÒ DI ME OGGI

ascolti.. le tue parole dolci ingoiale dovresti farne a meno..
ora che di me più stima io non ho..
Giurami che non mi hai mai mentito e ingannami farò finta di niente...
Guardami sarò sincero sbagli sai
non puoi fidarti proprio..

..io non so più ridere..io non so più pinagere..

..non riesco più a credere..non riesco più a fingere..
..vorrei ricominciare senza me..

Negramaro

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

virgola_dffordalan0erotiko2007lost.nickbarbara.b6strong_passionunamamma1antorossetti1980annaolenderadoro_il_kenyaSophietta88castrovincigaetanomancino78navigator77claricedgl0
 

ULTIMI COMMENTI

                                                                                      

       immagine

"Il mondo non è pericoloso
     a causa di quelli
    che fannno del male,
 ma a causa di quelli che
  GUARDANO E LASCIANO FARE
"

        Einstein
    

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.