Un blog creato da hscic il 26/02/2009

Memorie di una colf

Contorsionismi mentali e funambolismi lessicali

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 19
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Memorie di una colf. E s...Memorie di una colf. COTRAL. »

Memorie di una colf. Tra Nuovo Salario e Fidene.

Post n°579 pubblicato il 29 Gennaio 2014 da hscic

La mattina in treno è come entrare in un’altra dimensione. E’ come viaggiare accanto a mondi che pur sfiorandosi non si conoscono. Si respira la stessa aria, si toccano le stesse cose, ci si avvolge nello stesso calore ma si rimane inesorabilmente separati. E così mi viene da pensare a come il fermarsi alle apparenze non porti che a fraintendere, non interpretare, prendere cantonate. “Ma come? Sembravano stare così bene insieme? Come è stato possibile? Cosa è capitato?”. A volte invece penso che il sembrare sia l’alibi per negarsi l’essere. E per sopravvivere si salti da una posizione all’altra all’occorrenza. Forse perché alla fine, sopravvivere è tutto e la maggior parte degli uomini…si limita solo a fare questo, senza nemmeno rendersene conto. Andare a fondo, capire, comprendere cosa c’è dietro e cosa è capitato è la medicina amara per guarire. Se no si rimane solo con l’apparente sicurezza dell’essere nel giusto…sicurezza che crolla giù al primo alito di vento.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/memcolf/trackback.php?msg=12628704

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
persempreinverno
persempreinverno il 02/02/14 alle 12:36 via WEB
Le medicine amare si prendono volentieri NON per superare un vissuto fallimentare e accettare la sconfitta ma per ricominciare dopo aver capito cosa è capitato, dove si è sbagliato, dove ci si è persi...e camminare verso la luce che c è alla fine del tunnel.Per TUTTI è una medicina amara l'ammissione dei propri errori, è più facile scaricarli sugli altri e forti di questa convinzione intraprendere altri cammini,cambiare direzione...LA VERA FORZA è percorrere la strada maestra che attraverso l'umiltà e l'amaro gusto del dolore ti porta verso la vera vittoria. Prendere scorciatoie è la resa, la sconfitta, l'inutilità della vita e delle prove che dovresti saper superare per dire alla fine... HO VISSUTO HO VINTO ....Sopravvivere è arrendersi,è illudersi di poter vivere in altro modo fino al prossimo fallimento !! ASCOLTA LA DOLCEZZA DELLA PAROLA PER SEMPRE.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

karma580hscicstefy.gavtestipaolo40canescioltodgl10miss.piggyalberodegliamicicaserta1969cassetta2Io_Me_Stessa_E_Mewasp_hackerlatortaimperfettaoversize47zancarlo2010